27 Agosto 2005

Fazio vattene!

Fazio_vattene.jpg

Dalla relazione del governatore Fazio davanti al Comitato interministeriale per il credito ed il risparmio:

"[...] La correttezza dei provvedimenti e dei comportamenti non può che derivare dalla loro conformità alla legge. Non sussistono altri parametri. Ciò che fuoriesce da questo ambito, non attiene ai fattori da prendere in esame, soprattutto in Sedi istituzionali, come questa. La Banca d'Italia ha scrupolosamente osservato le norme dell'ordinamento comunitario e di quello italiano, le norme regolamentari, le disposizioni di vigilanza.[...]"


Qualche settimana prima dai dialoghi tra Fazio e Fiorani:

"Vieni in Bankitalia ma come al solito passa da dietro"

"Ah... Tonino, io sono commosso, con la pelle d'oca. Guarda... ti darei un bacio in questo momento, sulla fronte ma non posso farlo... ".


Ho creato un'immagine con "Fazio vattene!" sulla barra laterale destra (diffondetela sui vostri siti) che contiene le informazioni per l'acquisto della pagina sulla Repubblica, il cui costo è 15 mila euro più iva.

Offerta libera sul conto corrente:

Beppe Grillo ABI 05018 – CAB 12100 - c/c 116276 - CIN B - BANCA POPOLARE ETICA - causale: Fazio.

Postato da Beppe Grillo il 27.08.05 23:39 | | Trackback

 

Commenti  

Procura della Repubblica di Vicenza
Verbale di escussione di persona informata sui fatti 29 marzo 1996
........Devo dire che il modo di compilare le richieste di fido incomplete mi fu insegnato dal momento in cui iniziai a fare l'attività di settorista presso........., ritengo fosse una prassi consolidata per tutto l'istituto di credito, perlomeno per quanto concerne la filiale di.........

Altro verbale di escisssione di persona informata sui fatti sempre relativo al medesimo procedimento
di abusivo riempimento di foglio in bianco.

29 amrzo 1996
Nella mia qualità di funzionario siglavo giornalmente numerose richieste analoghe, delle quali alcune portavano indicati i dati richiesti dal modulo altri no. Comunque devo dire che venivano considerate richieste del tutto regolari. Ero a conoscenza delle norme della Banca d'Italia che prevedono una precisa compilazione di tali richieste. Tuttavia ribadisco come nella prassi le richieste venissero formulate in tal modo nè ebbi rilievi da parte di funzionari a me superiori ovvero dall'spettorato della banca.
ASSOLTI PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE!!!!
DOCUMENTAZIONE A DISPOSIZIONE.

ruggero negrin 28.12.05 14:19 | Rispondi al commento |


CARO BEPPE PERCHE' NON CI PARLI MAI DELLA GRANDE TRUFFA "IL SIGNORAGGIO"??????????

giovanni pierri 17.12.05 19:30 | Rispondi al commento |


"Procederemo contro la Banca d'Italia come facciamo con qualsiasi altro caso di infrazione secondo la prassi", ha detto McCreevy senza specificare quali saranno le richieste di informazione rispetto alla normativa nazionale sulle fusioni bancarie. E con un certo sadismo dai piani alti di Bruxelles dicono che l'impatto politico del lancio della procedura d'infrazione sarà minimo, ribadendo il fatto che la commissione europea sta agendo e agirà nei confronti dell'Italia come nei confronti di qualsiasi altro paese.

Poco importa a questo punto sapere che nella Finanziaria è stato inserito il mandato a termine di cinque anni per il Governatore. La credibilità del pianeta Italia sarà di nuovo messa in discussione e magari le paginette dell'Economist ci sembreranno solo zuccherose. Venendo al listino della City milanese è abbastanza probabile che turbolenze si riverseranno sul titolo della Banca Popolare Italiana, che aveva sfidato gli olandesi per la mano di Antonveneta. Potrebbe non andare meglio a Unipol, dopo la notizia balenata ieri dell'iscrizione nel registro degli indagati nell‚inchiesta sulla banca padovana di Giovanni Consorte.

Poi non lamentiamoci se di questo passo anche Eni viene messa al bando in Portogallo. Il gruppo italiano ha incassato la prima sconfitta nella partita per il controllo di Galp Energia, società pubblica portoghese che opera nei settori del petrolio, di cui il gruppo petrolifero italiano detiene una quota del 33,34%. Energias de Portugal ha infatti venduto il suo 14,268% di Galp Energia per 720,5 milioni di euro all'imprenditore portoghese Americo Amorim. Ma il segnale che arriva da quest'altra vicenda non è molto bello. Perché la cessione al gruppo controllato da Americo Amorim è arrivata a poche ore dopo le dichiarazioni dell'Eni, sul suo interesse a partecipare a un'asta per la quota di Edp.

FAZIO VATTENE!!!!!!!!!

Gianluca Cramer 09.12.05 12:29 | Rispondi al commento |


....segue

"Procederemo contro la Banca d'Italia come facciamo con qualsiasi altro caso di infrazione secondo la prassi", ha detto McCreevy senza specificare quali saranno le richieste di informazione rispetto alla normativa nazionale sulle fusioni bancarie. E con un certo sadismo dai piani alti di Bruxelles dicono che l'impatto politico del lancio della procedura d'infrazione sarà minimo, ribadendo il fatto che la commissione europea sta agendo e agirà nei confronti dell'Italia come nei confronti di qualsiasi altro paese.

Poco importa a questo punto sapere che nella Finanziaria è stato inserito il mandato a termine di cinque anni per il Governatore. La credibilità del pianeta Italia sarà di nuovo messa in discussione e magari le paginette dell'Economist ci sembreranno solo zuccherose. Venendo al listino della City milanese è abbastanza probabile che turbolenze si riverseranno sul titolo della Banca Popolare Italiana, che aveva sfidato gli olandesi per la mano di Antonveneta. Potrebbe non andare meglio a Unipol, dopo la notizia balenata ieri dell'iscrizione nel registro degli indagati nell‚inchiesta sulla banca padovana di Giovanni Consorte.

Poi non lamentiamoci se di questo passo anche Eni viene messa al bando in Portogallo. Il gruppo italiano ha incassato la prima sconfitta nella partita per il controllo di Galp Energia, società pubblica portoghese che opera nei settori del petrolio, di cui il gruppo petrolifero italiano detiene una quota del 33,34%. Energias de Portugal ha infatti venduto il suo 14,268% di Galp Energia per 720,5 milioni di euro all'imprenditore portoghese Americo Amorim. Ma il segnale che arriva da quest'altra vicenda non è molto bello. Perché la cessione al gruppo controllato da Americo Amorim è arrivata a poche ore dopo le dichiarazioni dell'Eni, sul suo interesse a partecipare a un'asta per la quota di Edp.

FAZIO VATTENE!!!!!!

GIanluca Cramer 09.12.05 12:24 | Rispondi al commento |


Mi è arrivata questa newsletter dal sito finanza.com

altro danno causato da FAZIO......

Italiani popolo di poeti, naviganti e forse furbacchioni. Perché il temutissimo Commissario al mercato interno tale Mister Charlie McCreevy ha mantenuto fede a quanto annunciato lo scorso 29 novembre e così l'affaire che ha tenuto banco quest'estate torna prepotentemente d'attualità. Sulle pagine dei rotocalchi più patinati lo scorso luglio e agosto era tutto un turbillion di facce alla Fazio, Fiorani, Ricucci accompagnato dalla sua Lady Finanza, Anna Falchi, che turbavano (o divertivano in una sorta di corso accelerato sulla finanza) le giornate di chi era sotto l'ombrellone e degli appassionati di Borsa.

Ebbene il ricordo di quei giorni intensi, dove da Briatore ad Aznar passando per i new comers dell'immobiliarismo rampante la fantasia sembrava superare la realtà, è ancora bello nitido a Bruxelles. Così nitido che ieri la Commissione europea ha confermato che la proposta di procedura d'infrazione contro l'Italia sulle Opa bancarie è all'ordine del giorno del collegio dei Commissari dell'esecutivo europeo martedì prossimo, 13 dicembre.

Certo l'iscrizione dev'essere ancora ratificata formalmente dai capi dei gabinetti lunedì prossimo, ma una cosa è certa: ancora una volta i nostri panni sporchi verranno lavati ben oltre i confini nazionali. L'olandese Abn Amro si era rivolta all'Unione europea accusando la Banca d'Italia di aver favorito un'offerta rivale da parte di Popolare Italiana nello scontro tra i due istituti per la conquista di Antonveneta. Don Tonino ha puntato i piedi in tutti questi mesi e così Bruxelles ha deciso di raccogliere la sfida. The show must go on...

segue...

Gianluca Cramer 09.12.05 10:33 | Rispondi al commento |


L'ho trovato su un sito... prego diffondete.

La Banca d'Italia resterà perciò proprietà privata, delle banche controllanti-controllate (collegate alla «oligarchia») ma, piccolo particolare, gli stipendi di Bankitalia restano a carico nostro, ossia di noi contribuenti.
E sono stipendi enormi, come abbiamo appreso: un dipendente della nostra Banca Centrale prende in media (da noi) 153 mila dollari l'anno, contro i 91 mila dollari della Banca Centrale USA, la Federal Reserve.
Il monte-stipendi di Bankitalia è tra i più salati del mondo; ci costa 1.237 miliardi di dollari l'anno (oltre un miliardo di euro, 2.000 miliardi di lire), contro i 1,009 della Banca Centrale tedesca, e i 377 milioni (non miliardi) della Banca Centrale del Giappone.
La Federal Reserve costa di più (1,5 miliardi di dollari) ma ha parecchie responsabilità in più, e fra l'altro è una banca di emissione, cosa che la nostra inutile Bakitalia ha cessato di essere.

Ma gli stipendi dei nostri principi della banca «pubblica» e privata sono aumentati del 10% nell'ultimo anno.
C'è da chiedersi perché dobbiamo pagare tanto i servizi che degli incompetenti rendono non al popolo italiano, ma alle oligarchie di cui sono servi?
Se li paghino gli oligarchi, i loro maggiordomi.

Luigi Russo 17.11.05 11:51 | Rispondi al commento |


Fazio, scontro Roma-Milano
Giovedí 10.11.2005 09:03


“Scontro tra Roma e Milano per rinviare a giudizio Fazio”, titola in prima pagina il quotidiano diretto da Osvaldo De Paolinui, Finanza&Mercati.; “La procura della capitale palleggia da giorni il voluminoso brogliaccio per la richiesta del gip. Ma i lombardi non vogliono mollare l’osso”. Ieri, tra l’altro, anche la Ue si è espressa a favore di azioni legali per aver ostacolato le scalate ad Antonveneta e Bnl.

marco 10.11.05 09:32 | Rispondi al commento |


PARLACI DEL SIGNORAGGIO!!!!!!!

09/11/05
Io insisto.....

Ciao Beppe, ti ho già inviato una richiesta tramite una segnalazione via E-mail e te la rinnovo, perchè credo sia molto importante far sapere alla gente circa la più grande truffa in atto da tanti anni a danni, non solo degli italiani, ma di tutti i popoli mondiali, sto parlando del SIGNORAGGIO che sta indebitando il mondo da più di trecento anni.
Penso che bisogna sensibilizzare la gente sul ruolo della banche, perchè come consumatori possiamo e dobbiamo fare qualcosa, in fondo le banche usano i nostri soldi per prestarne ad altri, creano denaro dal nulla potendo far leva su un misero 2% di deposito!!!!
Sarebbe un po' come se io avendo solo il 2% di un ipotetico capitale necessario all'acquisto della casa me la comprassi aggiungendo un restante 98% che non ho!!!!!! Comodo!!
Le Banche stanno facendo indebitare tutti i paesi del mondo pestando soldi che non hanno e guadagnando interessi su questi prestiti, ci succhiano la linfa vitale senza in realtà fare nulla, ci credo che FAZIO non molla la poltrona!!!
Perché non ne parli???
Ciao!!!

andryfab@tele2.it

N.B. vedi il sito: www.disinformazione.it

Andrea Fabbri 09.11.05 00:15 | Rispondi al commento |


FAZIO TI DEVI LEVARE DAI C-GLIONI!! DEVI SCOMPARIRE DALLA FACCIA DELLA TERRA!

MASSIMO RONE 26.10.05 00:09 | Rispondi al commento |


2)
www.italieni.it

Cronaca
Fazio e Parmalat, due casi italiani

L'apertura del processo per il crac Parmalat, il 28 settembre, aggiunge alle miserie attuali il ricordo di quelle passate. Quel giorno il Financial Times ha aperto con una grande foto di Calisto Tanzi al processo e il titolo: "Allarme per gli scandali italiani".

Sia Time sia l'Economist citano il caso Parmalat come esempio dell'inefficienza italiana nel fare una seria riforma degli organi di controllo: gli investitori devono ricordare che "in Italia le prospettive di riforma del sistema dei controlli in ambito finanziario sono molto ridotte", scrive il settimanale britannico. "La coalizione di governo guidata da Berlusconi sta andando in pezzi, e ci sono poche probabilità che prenda in considerazione la riforma degli organi di controllo come piatto forte nella la campagna elettorale per le elezioni del 2006".

Sul fronte della politica interna, l'interesse della stampa straniera è limitato. Mentre El Mundo riferisce lo svantaggio del centrodestra nei sondaggi sulle prossime elezioni, l'Independent ironizza sulle nuove "tendenze spirituali" che si sono improvvisamente manifestate nel centrosinistra.

Il Financial Times, invece, immagina il compleanno del Cavaliere funestato dalla presentazione di una difficile finanziaria e ricorda che il parlamento si prepara ad approvare la cosiddetta legge salva Previti: "La determinazione del governo Berlusconi nel portare soccorso a Previti contrasta fortemente con l'indolenza su altri fronti, compresa la crisi provocata dal caso Fazio", taglia corto il quotidiano.
---------
Ecco qua!
Questo è il giudizio che danno di noi all'estero.
Luigi B.

luigi b. 23.10.05 20:45 | Rispondi al commento |


1)
www.italieni.it

Cronaca
Fazio e Parmalat, due casi italiani

3 ott 2005 - L'apertura del processo per il crac Parmalat, il 28 settembre, aggiunge alle miserie attuali il ricordo di quelle passate. Quel giorno il Financial Times ha aperto con una foto di Calisto Tanzi al processo e il titolo: "Allarme per gli scandali italiani".

"Ormai praticamente ogni italiano adulto ha chiesto ad Antonio Fazio di lasciare il suo incarico alla Banca d'Italia. Ma lui resta incollato alla sua poltrona: anche se tutti, dal premier in giù, chiedono le sue dimissioni, anche se nel governo si aperta per questo l'ennesima crisi e anche se i rappresentanti dell'opposizione protestano con dichiarazioni che immancabilmente cominciano con 'In un paese normale...'".

Il ritratto della situazione italiana pubblicato dal New York Times non è proprio quello di un paese normale. Il quotidiano statunitense si domanda come abbia fatto Fazio a resistere al suo posto, e indica la complicità di "fattori tecnici, culturali e politici": l'impossibilità dell'esecutivo di allontanare il governatore, il sostengo di importanti rappresentanti del mondo cattolico, l'appoggio della Lega nord e di una parte del mondo finanziario.

La notizia dell'iscrizione di Fazio nel registro degli indagati della procura di Roma non sembra portare grandi cambiamenti in questo scenario. Il Wall Street Journal prevede nuove difficoltà per il governo Berlusconi - "che deve trovare un modo per convivere con un governatore la cui presenza è diventata imbarazzante per il paese" - ma non si fa illusioni sulle dimissioni di Fazio.
Time definisce l'Italia "un paese senza vergogna": per il settimanale statunitense il comportamento di Fazio è solo un esempio di "una mentalità che è entrata nella politica e nel mondo degli affari nell'ultimo decennio", riassumibile nel motto "reggiti forte e supera la tempesta".

luigi b. 23.10.05 20:43 | Rispondi al commento |


Come si fà a parlare ancora di quell'uomo??? Di Tonino (così lo chiama Fiorani al telefono!!!!!!!!!). Se ne deve andare!!!!!! in Germania l'equivalente di Fazio si è dimesso solo perchè era stato invitato da una controllata della deutch bank a cena in un rinomato albergo tedesco! capito perchè l'Italia va male? bastaaaaaaaaaaaaaaaaaa! se ne deve andare!

ciao e grazie beppe alo.

alfredo Scipioni 17.10.05 12:35 | Rispondi al commento |


PROPOSTA: noi diamo alle banche i soldi senza i quali non potrebbero fare affari, e loro ci fanno pagare i costi per il deposito, ci chiedono tassi esorbitanti per i mutui. Non parliamo dei prestiti d’impresa; attacchiamo Bankitalia (non solo Fazio, non le banche in generale) per questo. SPIEGAZIONE: Fazio aveva attaccato la gestione del debito pubblico fatta dal Governo di centrodestra. Prim'ancora aveva dato via libera a una "politica" di incremento delle fusioni tra banche italiane, per bloccare l'accesso nel nostro Paese di quelle europee. Queste, peraltro, applicano ai propri correntisti interessi più alti e costi inesistenti o più bassi di quelle italiane: non credo che Fazio abbia mai giocato a favore del cittadino. Dopo il crack Ciro e Parmalat venne attaccato da Tremonti e difeso da destra e da sinistra. E Tremonti si dimise. Dopo la decisione di dare il via libera a un polo bancario di centro destra nel Nord e di centro sinistra nel Centro Italia, Fazio è stato attaccato dal sistema bancario legato a quello confindustriale. Vedi su Stampa Cds e Repubblica la pubblicazione di intercettazioni peraltro "incollate ad arte". Il sistema bancario legato a quello confindustriale, vuol dire Fiat, Falk, Telecom De Benedetti. Ovvero le aziende "private di stato": che privatizzano i profitti e socializzano le perdite attraverso i cosiddetti ammortizzatori sociali. Allora Fazio è stato attaccato, a seguire, da chi nella destra voleva regolare vecchi conti e da chi, nelle sinstra, non si sentiva più sicuro di averlo come alleato (c'era infatti stata la cena con Berlusconi). E, sia detto per inciso i due ispettori che sconsigliavano di dare il via libera a antonveneta sono in quota DS nei ruoli di Bankitalia e lo facevano perché l'operazione era di destra -non per altro- . Mica si erano mai battuti per far abbassare alle banche italiane i costi di conto corrente.

stefano anderson 05.10.05 08:26 | Rispondi al commento |


PER QUANTO FAZIO,AVREBBE DOVUTO DIMETTERSI,IL PROBLEMA PRINCIPALE NON E' LUI.. BISOGNA IMPARERE A RISALIRE ALLA SORGENTE DEI PROBLEMI...
IL PROBLEMA E' IL SIGNO-RAGGIO...BISOGNA CHE LO STATO RITORNI A DISTRIBUIRE LUI LE BANCONOTE...
PER QUANTO TEMPO ANCORA FAREMO FINTA DI IGNORARE TUTTO CIO'... SI SPERA PRIMA CHE ANDREMO A "SBATTERE IN UN VICOLO CECO"

Valerio Colombo 26.09.05 13:09 | Rispondi al commento |


Beppe, muoviamoci rapidamente per chiedere la nomina di Fazio al Ministero dell'Economia. Anche se han detto che l'omeopatia è inefficace, la speranza è l'ultima a morire.

pino zerbetto 22.09.05 15:55 | Rispondi al commento |


MANFESTAZIONE ROMANA DEI RISPARMIATORI BOND ARGENTINA.

questo e' il programma:

***************
Giorno 21/09/05

Ritrovo del gruppo ore 12.15 davanti alla stazione Termini di Roma (Pzza dei
Cinquecento)
ore 13.00-14.30 - Palazzo Chigi.
ore 15.00-16.00 - Banca d'Italia-Palazzo Koch.

22/09/2005
ore 8.15-11.00 - Ambasciata Argentina - Pzza dell'Esquilino.
(alcuni partecipanti raggiungeranno Montecitorio: ore 10.00-12.30)
ore 12.30- 16.00 - Palazzo Chigi.
****************

la manifestazione e' nata da iniziativa privata in forum 'bond argentina' del sole 24ore.

chi e' coinvolto e vuole aderire sara' certamente ben gradito.

se beppe grillo ci facesse visita.... sarebbe cosa super!.... scriviamo ora pvt allo staff.

abbiamo informato tutti al potere che scendiamo in piazza. vogliamo essere tutelati in base all'art. 47 della nostra costituzione.

grazie a chi interverra'.
ros.

rosana savian 20.09.05 15:37 | Rispondi al commento |


RUINI MASSACRANDOSI DI PIPPE DEVE AVER PERSO IL LUME DELLA RAGIONE E QUEL PO' DI UMILTA' CHE BEN SI ADDICE AD UN PRELATO!
ORA DIFENDE FAZIO,
A RUI', NON ROMPERE I COGLI..I E CONTINUA A SPIPPEGGIARTI, VEDRAI CHE COSI FARAI GODERE UN PO' ANCHE A NOI!

Unioni di fatto, Ruini attacca
"Pacs fuori dalla Costituzione"
ROMA - "I Pacs sono contrari alla Costituzione". L'invettiva contro la regolarizzazione delle unioni di fatto viene da Camillo Ruini che ha aperto a Roma il Consiglio episcopale permanente della Cei. "La nostra Costituzione nell'art. 29 - ha ricordato il cardinale Camillo Ruini - intende con univoca precisione la famiglia come 'societa' naturale fondata sul matrimonio e ne riconosce i diritti. Per conseguenza la Corte Costituzionale ha ripetutamente affermato che la convivenza more uxorio non può essere assimilata alla famiglia, così da desumerne l'esigenza di una parificazione di trattamento". La protezione giuridica delle unioni di fatto deve seguire la "strada del diritto comune", dice ancora Ruini spiegando che "qualora emergessero alcune ulteriori esigenze, specifiche e realmente fondate, eventuali norme a loro tutela non dovrebbero comunque dar luogo a un modello legislativamente precostituito e tendere a configurare qualcosa di simile al matrimonio, ma rimanere invece nell'ambito dei diritti e doveri delle persone". E dopo aver ribadito che "i vescovi non si schierano in campagna elettorale" il presidente dei vescovi italiani ha aggiunto: "Il sostegno alla famiglia legittima dovrebbe essere dunque la prima e vera preoccupazione dei legislatori". E, difendendo il cattolico Fazio, Ruini ha anche detto: "Basta con l'abuso della pubblicazione delle intercettazioni, un sistema che ha prodotto gravi danni alle persone e guasti difficilmente riparabili alla dialettica politica e al funzionamento delle istituzioni".

(2005-09-19 17:00:31)

P.S. Non posto con il mio nome per via dei motori di ricerca!

G. C. 19.09.05 17:40 | Rispondi al commento |


Ehi Beppe Grillo , il fatto che chiedi soldi mi piace poco . Anzi , per niente .

Diego Carli 18.09.05 19:32 | Rispondi al commento |


Il potere delle Banche o degli istituti di credito è assoluto?
Racconto brevemente: sto acquistando una casa e per una questione legata ad un usufrutto che grava su di essa, ho girato alcune banche per avere un cavolo di mutuo primacasa.

Non ho risolto il mio problema, ma questa è un'altra storia.....quello che mi è balzato agli occhi è stato il vivo interesse per il mio reddito e quello della mia famiglia.

"Non volgiamo sapere i fatti suoi, ma sa la rata del mutuo non deve superare un terzo dello stipendio mensile...."

Alchè, mi sono infuriato e ho chiesto a tutti senza ottenere una risposta:" ma il mutuo non si chiama ipotecario perchè la banca ha la proprietà di casa mia fino a che non ho saldato il prestito?"
Se non pago, la Banca ha il diritto di cacciarmi di casa e vendersela per essere rifondata dell'importo prestatomi!!
Cosa c'entra il mio reddito, un terzo dello stipendio ecc..o mi fate un prestito o mi ipotecate la casa, no?

Caso strano, insieme al mutuo, tutte le banche ti invitano a sottoscrivere polizze di copertura per mancato pagamento, malattia, ed altri prodottini che alla fine del mutuo se vi fate i conto, scoprite costare 3-4000 Euro in più !!!

Chiedo lumi a Grillo che di diritto civile se ne intende più del bischero del mio avvocato.
Grazie,
Claudio Cannavacciuolo

Claudio Cannavacciuolo 18.09.05 00:16 | Rispondi al commento |


sul caso Fazio da lei trattato e l'attacco da parte di grossi gruppi finanziari massonici e l'articolo di oggi sulla stampa mi mette un po' in crisi verso di lei. salti
rusconi

riccardo rusconi 15.09.05 12:34 | Rispondi al commento |


perchè i politici guadagnano così tanto?
e fanno così tanti tagli?

heber ramon 13.09.05 10:14 | Rispondi al commento |


Premetto che sono una persona moderata e contraria a qualsiasi forma di violenza, ma nessuno mi toglie dalla testa che il Sig. fazio abbia un unico modo per uscire in maniera onorevole e dignitosa da questa storia miseranda.
Impiccarsi.

Roberta Migliola 09.09.05 18:46 | Rispondi al commento |


egregio Sig. Grillo, ho visto il suo spettacolo di Milano per mezzo CD. mi sono molto divertito. le cose che lei denuncia fanno riflettere insieme alle altre che tutti i giorni dobbiamo vedere. Lei parla di conoscenza come mezzo per cambiare le cose. Questo va bene ma credo che eliminato un tronchetto ce ne sia un altro. Il problema nasce da chi permette a certe persone di fare qualcosa, da una giustizia iniqua e dal totale non rispetto delle regole a tutti i livelli della società. Nei prossimi spettacoli parli oltre che della conoscenza anche della coscienza! A mio avviso è un bene in via di estinzione! Senza di essa, senza il rispetto delle cose altrui, del proprio lavoro, del non rubare o truffare poco si fa. Le cose che lei dice altri le hanno dette in altre forme, Rino Gaetano cantava DCI PSI.... non te reggo più! Nulla sembra cambiare nei nostri politici e dover scegliare tra il peggio ed il meno meno peggio è triste. Questo accade perchè in fondo lo vogliamo noi. I mali del nostro paese vengono da lontano. Facendo un'analisi scevra di passioni direi che troppe persone hanno cambiato la loro casacca da nera a rossa, che messo a testa in giù il gran pelato si sono lavati la coscienza (!!) che troppe medaglie d'oro sono state date per azioni di guerra nel centro di Roma (!!), che troppi finti morti vengono esaltati ogni settembre, che una finta liberazione viene esaltata ogni aprile, che vere vittorie non vengono mai ricordate, che eccidi paragonabili ad altri non vengono mai citati e cosi via. Tutto questo per dare una passata di vernice e dire al mondo che i cattivi erano altri, non noi! é la stessa cosa che fanno i politici: cambiano le vesti, i nomi ma sempre per uno scopo:fare i loro interessi. La prego parli di coscienza, che vada dal raccogliere la cacca del cane al non truffare gli anziani. Riguardo la sanità le scriverò cose interessanti, specifiche di questo dannatissimo paese. Con stima ed affetto Cesare

cesare amidani 08.09.05 11:14 | Rispondi al commento |


Ho appena inserito i links "fazio vattene" e gli altri sul mio sito www.tipicalsicily.com...Beppe sei sempre grande. Gianluca - Modica

Gianluca Burderi 08.09.05 09:35 | Rispondi al commento |


I PANNI NOSTRI...


..ma ma .. anche i panni di Koffi Annan... sono pure nostri...

..può bastare.. un "accetto le critiche".. per mettere tutto in valigia??


..EURODISGUSTO... che si unisce.. al NAZIONALDISGUSTO...

...

.... stò...mmmale...uff

maurizio sbrogio' 08.09.05 01:44 | Rispondi al commento |


Art. 1. L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
Questo è il primo articolo della Nostra Cosituzione.
Permettetemi una domanda: sul lavoro di chi è fondata la Nostra Repubblica? Spero non fosse idea dei "Costituenti" che l'Italia venisse fondata sul lavoro di certe Figure Istituzionali (che all'estero ci fanno fare solo figure di m****)
Altro punto scottante: la sovranità appartiene al popolo... sul serio? Mi sembra proprio che non abbiamo altra scelta che eleggere i soliti furbacchioni ogni volta che andiamo alle urne (si, proprio tombe della democrazia...)
Ma cosa avrà poi fatto di così male il signor Fazio? Probabilmente non voleva fare ciò che ha fatto, si sà che con gli stipendi che prendono talune persone risulta difficile arrivare alla fine del mese e forse questo era anche il suo caso, con 20/ 30 mila euro al mese, l'auto, il treno, l'aereo gratis, e una serie di privilegi che sono sconosciuti alla maggior parte dei comuni mortali dove pensi di arrivare?...
Per il fatto che il signor Fazio non avesse alcun problema a ritardare la data del suo pensionamento, beh, mi piacerebbe che avesse provato a dirlo ad una folla di muratori incazzati e stanchi: credo che si sarebbe accorto presto dell'insensatezza delle minchiate che diceva!!

Beppe continua così, sei la nostra voce!!

Maximiliano Patton 07.09.05 22:48 | Rispondi al commento |


aderirò alla chiamata anche quando farai un appello contro De Benedetti (nessuno ricorda il collocamento del fondo cdb web tech e i prezi che sconta oggi?) e Montezemolo. IMPARZIALITA' e COERENZA !!!

Pier an 07.09.05 16:53 | Rispondi al commento |


ero a faenza mi sono divertito però ti vedo un pò troppo incazzato stai attento non rischiare un collasso proprio adesso che abbiamo troppo bisogno di te , sei un grande guidaci contro questo branco di animali che non meritano neanche di di vivere saluti e forza enzo pichetti

PICHETTI ENZO 07.09.05 12:57 | Rispondi al commento |


fatto il bonifico...
grande Beppe, ti vogliamo bene! ;)

Diego Meloni 06.09.05 21:17 | Rispondi al commento |


Ma chi sei la LUCE???????
Bravo beppe!!!!Farò il bonifico domani mattina.
Scusa il ritardo.

raffaele

Raffaele Vigilante 06.09.05 17:37 | Rispondi al commento |


Che uomo è Fazio l'avevo già capito qualche anno fa quando si discuteva di aumento dell'età per andare in pensione. Allora ebbe a dire con angelico candore che Lui non avrebbe alcun problema a rimanere più a lungo e ritardare di alcuni anni la sua pensione. Forse pensa che il muratore o l'operaio guadagni come lui, ha gli stessi benefits che ha lui, viaggia sull'auto blu con autista come lui e via dicendo. Ma forse semplicemente prendeva per il c... la stragrande maggioranza degli italiani.

Alfio Mazzocchio 06.09.05 13:18 | Rispondi al commento |



Oggetto: licenziamento in tronco con ingiusta giusta causa


Mi chiamo Marangon Renato nato a Porto Tolle (RO) il 24 giugno 1949, abito in Novara via Righi 33.
Sono coniugato e ho tre figli, di cui l’ultimo di dieci anni.
Mi sono Laureato in Sociologia presso l’Università degli Studi di Urbino facoltà di Magistero. Ho lavorato alle dipendenze di un noto Istituto di Credito di Novara per 26 anni, di cui gli ultimi presso l’Ufficio Legale. Negli ultimi anni (nel periodo dal 1998 al 2003 sono stato trasferito da un ufficio all’altro, 5/6 volte, nel giro di pochissimo tempo e senza aver sentito un mio parere, (mi hanno sempre obbligato il trasferimento).

Con riferimento agli incentivi destinati ai lavoratori che hanno maturato l’età per la pensione, ho deciso di rimanere in servizio. Tuttavia l’Azienda
di cui ero dipendente ha provveduto a comunicarmi l’avvenuto licenziamento, in data 29 settembre 2003 e, per giunta, in stato di malattia
(scadenza della malattia il 12 dicembre 2003- come da allegato-), e contro
la mia volontà.

La mia intenzione era di rimanere in servizio sino a 65 anni finchè, appunto, la legge lo consente. Con la campagna del Governo in corso, l’incentivazione in busta paga dello stipendio per chi rimane in servizio, nel mio caso mi guadagnavo circa 3500/4000 Euro al mese.

I fatti

Il 12 agosto 2003 la Banca mi ha inviato una lettera che recita così: ”Ci riferiamo al Suo temporaneo distacco a far data dal 21 maggio 2001 disposto dalla banca, in relazione alla momentanea necessità di rafforzare presso detta società le risorse adibite all’espletamento dell’attività amministrativa concernente l’operatività titoli.

La informiamo, conseguentemente, che il Suo distacco viene meno con decorrenza dal 1° settembre 2003.

Per consentire la prosecuzione del Suo rapporto di lavoro con il nostro Istituto, è pertanto necessaria la Sua adibizione a mansioni diverse, che

Renato Marangon 05.09.05 12:30 | Rispondi al commento |


PER CONCLUDERE IL MIO COMMENTO DI PRIMA, FARO'
MOLTO VOLENTIERI IL VERSAMENTO, CARO BEPPE CONTACI, NON SARA' GRAN COSA MA UN A PICCOLA
SODDISFAZIONE . LA PAGINA LA FARO' INCORNICIARE
(A MIE SPESE!)
CONTINUA COSI'...

FILOMENA DE FALCO 04.09.05 21:55 | Rispondi al commento |


lA PAROLA VERGOGNA E' BEN POCA COSA!
SONO DI MODENA, IL SIG. FAZIO, SE TALE SI PUO'
CHIAMARE, E' VENUTO A UN CONVEGNO A MODENA E HA
"BACCHETTATO" LE BANCHE DICENDO CHE DEVONO RIDURRE I LORO COSTI ALLE AZIENDE PERCHE' TROPPO ALTI. MA CHE UOMO DI CUORE! QUANDO LUI
STESSO HA PERMESSO NELL'ULTIMO ANNO ALLE STESSE
BANCHE DI VENDERE I "DERIVATI" DIVENTATI FAMOSI
IN PARMALAT PERCHE' PRIMA NON LI CONOSCEVA NESSUNO. I DERIVATI SONO PRODOTTI VENDUTI DALLE
BANCHE AD IGNARI CLIENTI CHE SONO CADUTI NELLA
TRAPPOLA DI AUMENTO DEI TASSI IN UN FUTURO IMMINENTE!!!!!!BISOGNA RENDERE PUBBLICO IL PIU' POSSIBILE QUANTE AZIENDE SONO SULL'ORLO DEL FALLIMENTO E QUANTE SONO GIA' FALLITE PER POTER
PAGARE QUESTI ONESTI PRODOTTI. CI SONO CENTINAIA
DI CAUSE IN CORSO, MA SEMBRA CHE TUTTO VENGA MESSO A TACERE . I GIUDICI NEMMENO CONOSCONO LA
MATERIA E IN ATTESA CHE CON COMODO SI INFORMINO,
TANTE AZIENDE SONO DISASTRATE. LE BANCHE COME AL
SOLITO SONO "PROTETTE" (HO USATO UNA PAROLA EDUCATA) QUESTO E' L'AIUTO CHE SI DA' PER AIUTARE
L'ECONOMIA. E IL SIGNOR FAZIO CHE TUTTO SA E TUTTO FA TACERE SI PERMETTE ANCHE DI BACCHETTARE
GLI STESSI STRUMENTI CHE LUI MANOVRA!
SI, DIRE VERGOGNA E' VERAMENTE POCO!
LAVORO NELL'AMMINISTRAZIONE DI UNA AZIENDA INCIAMPATA IN QUESTA "OPERAZIONE"! IL DANNO E'
ALTISSIMO, STIAMO PAGANDO FIOR DI AVVOCATI PER USCIRNE E NEL FRATTEMPO LE BANCHE CON CUI LAVORIAMO SI PRENDONO ANCHE IL LUSSO DI ARRICCIARE IL NASO E DI ADDITARCI COME AZIENDA A
RISCHIO.

FILOMENA DE FALCO 04.09.05 21:46 | Rispondi al commento |


Ciao a tutti,

Io sono ormai 2 anni che vivo in Inghilterra e purtroppo devo ammettere che molte volte devo chinare il capo quando dico che sono italiano (con la i minuscola).
Trovo assolutamente ridicola la presunzione di Fazio e la visione del potere che potrebbe essere rappresentata da un polipo con i suoi tentacoli ben avvinghiati alla poltrona.
Quando si ricoprono cariche istituzionali dove tu smetti di essere Mario Rossi e diventi l'impersonificazione del concetto di istituzione a livello mondiale, allora credo che in quanto tale devi far tutto il necessario per mantenere la credibilita' dell'istituzione che rappresenti, a maggior ragione se a livello mondiale.
Cio' ovviamente include anche il dover dimettersi se anche solo un'ombra dovesse mettere in dubbio la trasparenza e la credibilita' dell'istituzione. Le dimissioni sono un atto di estrema professionalita', a maggior ragione se ti offri come capro espiatorio pur di salvare l'onore di milioni di italiani nel mondo.
Questa e' l'ennesima dimostrazione di come le cose NON devono andare, ma quanti esempi servono per farlo capire ai nostri governanti ?? Corsi e ricorsi storici ? No direi solamente presunzione e attaccamento al potere.
Oggi mi vergogno di essere italiano e ho deciso di levare il tricolore dalla targa della mia macchina inglese ! Spero di poterlo rimettere al piu' presto, ma chissa' quando ?!?

Michele Garelli 04.09.05 20:10 | Rispondi al commento |


Caro Beppe, scusa la confidenza, prima di tutto grazie per tutte le tue iniziative. Condivisibili o meno, aiutano la gente a mantenere il proprio senso critico. Il caso Fazio (orticaria solo a scriverlo) evidenzia ancora una volta la scollatura che c'è tra il mondo politico e la VERA società civile Italiana. Fortunatamente, dalle esperienze che ho avuto, i nostri connazionali(?) europei hanno ben capito questa differenza. Loro apprezzano l'italiano come persona e ridicolizzano quelli che DOVREBBERO essere i rappresentanti del nostro popolo. D'altronde solo una persona senza onore, orgoglio e moralità (quale il nostro malamato FAZIO è)non si dimetterebbe. Quello che mi fa imbestialire è che l'Italia è diventata un ricettacolo di queste persone.
Ciao
Alessandro

Alessandro SPALVIERI 04.09.05 12:29 | Rispondi al commento |


Caro Beppe
Non condivido certamente l'operato di FAZIO in qualita' di governatore della banca d'ITALIA.
Pero' quello che riesco ha focalizzare in questo contesto sono le dimissioni chieste insistentemente sia dalla destra vedesi Tremonti,sia dalla sinistra vedesi Rutelli.
Allora mi chiedo, ci sono forse dietro a tutto cio' contrasti dei cosidetti POTERI FORTI?,mah chi lo sa?, dove era il mondo politico nel chiedere le dimissioni di FAZIO sul caso PARMALAT o sul caso dei BOND ARGENTINI,forse non c'era questa determinazione solo per il semplice fatto che ha rimetterci erano solo dei poveri comuni risparmiatori? Grazie

Quintilio Lo Pinto 04.09.05 09:03 | Rispondi al commento |


Credo che i commenti, spesso impietosi, della stampa estera, in special modo tedesca e britannica che continua a considerarci un italietta rappresentata simbolicamente da pulcinella, siano proprio fomentati da vicende come quella di Fazio.
E' inconcepibile, a prescindere dalle responsabilità morali e giuridiche del Governatore, che non sta a me giudicare, che il personaggio in questione non abbia la dignità di dimettersi.
Credo che con personaggi di questa levatura sia impossibile migliorare la nostra situazione sia interna sia internazionale.
Sono veramente molto amareggiato
Grazie per l'attenzione
Erminio Ariano

erminio ariano 03.09.05 12:27 | Rispondi al commento |


All' unisono
tutt'Italia (99,99%) vuole una cosa sola
che FAZIO se ne vada per inettitudine, ignavia ed incompetenza alla massima espressione.
Baci in bocca con Fiorani sono quisquilie in confronto con la mancanza di mestiere del nostro.
Ma in che paese siamo dove quest' uomo è ancora GOOOVERNATORE.

Palmiro Rauch 02.09.05 22:28 | Rispondi al commento |


L'iniziativa su Fazio è simpatica ma onanistica. Per come sono fatto preferirei un sano volantino abusivo piuttosto che regalare 15.000 euro che potrebbero in effetti, come dice Cinzia Rossi, finire in tasche più bisognose e per cause più sane. Che la nostra classe politica sia insulsa e mediocre ormai lo sappiamo, inutile che ce lo diciamo tra di noi e inutile che diciamo a quello squallido personaggio di andarsene. Non lo fa e in più coi suoi stipendi da calciatore ci caga pure in testa. Però il fatto che così tanta gente abbia aderito è un bel segnale. Chissà cosa succederebbe se il blog uscisse in cartaceo una volta a settimana?
Con un editoriale di Grillo e i migliori post magari corretti da un editor.
Non so quanto ci voglia per pubblicare un settimanale poco patinato o molto sostanzioso ma ci si potrebbe pensare e sono certo che contribuiremmo tutti pur di avere una voce libera in mezzo ai giornali più o meno irregimentati. A quel punto i 15.000 euro li darebbero a noi pur di far pubblicità sul Grillo cartaceo!

Jean Gasperi 02.09.05 17:26 | Rispondi al commento |


FAZIO [Banca d'Italia]-> Mi sembra di rivivere i tempi delle notizie del Signor POGGIOLINE E CONSORTE e C.

Giorgio Lucchesi 02.09.05 16:55 | Rispondi al commento |


Spero di essere ancora in tempo, al ritorno dalle mie ferie ho visto l'appello e ho fatto il bonifico oggi...
E' ORA DI MANDARLO VIA!

Davide

Davide Rossi 750 02.09.05 10:07 | Rispondi al commento |


Anche se un po' in ritardo ci siamo anche io e mio marito.
Grazie per il tuo impegno.
Gabriella e Fabrizio

Gabriella Rovere 02.09.05 09:40 | Rispondi al commento |


Vorrei sapere se è possibile effettuare il bonifico direttamente alla posta.

Nell'attesa di una vostra risposta vi saluto cordialmente.

arnaldo consorti 02.09.05 08:30 | Rispondi al commento |


Se si riesce a mandrare via Fazio,di sicuro saremo tutti più contenti, e pure con le tasche meno vuote......A parte tutto speriamo che tutti aprano gli occhi e capiscano che più si va avanti e più l'Italia diventa uno schifo.
da quando in quà ora si decide su "certe" cose ( e mi riferisco in questo caso sulla sorte di Fazio) in una casa privata di un politico, chissà quanti favori avrà fatto al carissimo Berlusca!!!!!!! Che schifo

Alessandra Ceci 01.09.05 17:44 | Rispondi al commento |


Aderisco al volo al "Fazio vattene"!!!
E mi chiedo: perché Fazio il Governatore che dovrebbe andarsene resta dov'è, e Collina l'Arbitro che dovrebbe restare se ne va?

Maria Cristina Sanfelici 01.09.05 16:23 | Rispondi al commento |


Anch'io come il Sig.Giancarlo Cadei quando ho visto pubblicato l'annuncio "Fazio vattene" ho avuto un barlume di speranza nel futuro.
Anche se la pubblicazione è già avvenuta farò ugualmente un versamento per questa giusta causa.
Se dopo questa richiesta di popolo, il Sig. Fazio avrà ancora la faccia di restare ad occupare quella poltrona, il mio versamento unito a tanti altri potrà servire per pubblicare un altro invito ad andarsene.
Come hai detto tu, questo è solo l'inizio

Alberto Villani 01.09.05 14:54 | Rispondi al commento |


che dire?
seguo questa vicenda e...non ho parole..., non si tocca mai il fondo, davvero!

carla petretich 01.09.05 12:17 | Rispondi al commento |


Caro Grillo,
Sei un grande! Vivo da 23 anni in Gran Bretagna e ovviamente posso contrastare L'Italia e la Garn Bretagna su molti aspetti, ma a proposito di Banche.... una cosa forse gli Italiani non sanno e' che qui' non si pagano spese bancarie, e se il tuo conto corrente e' in positivo, la banca ti paga anche gli interessi! La Banche giocano con i vostri soldi! Aggiornatele!
Ciao, Sergio.

Sergio Melluzzi 01.09.05 10:57 | Rispondi al commento |


Ciao,
non condivido la Tua posizione su Fazio; infatti tutto si basa su delle intercettazioni telefoniche che dovrebbero essere tutelate dal massimo riservo per un eventuale uso "legale", invece sono state diffuse e pertanto hanno perso qualsiasi attendibilità; infatti è evidente che le fughe di notizie in questo senso vengono create ad arte per distruggere la reputazione di alcune persone mentre le prove a carico di altre (persone) vengono completamente "omesse"; si tratta di un uso assolutamente stalinista della giustizia e dunque contrario allo stato di diritto ed al rispetto delle persone; anche Fazio-sebbene la sua persona può risultare più o meno simpatica- deve essere rispettato!
Cordiali saluti

Maurizio Falsone 01.09.05 10:49 | Rispondi al commento |


Ciao Beppe, ho fatto anche io la mia donazione. Non me ne pento. Sono con te, sono con quelli che cercano di fare un po' di pulizia in questo mondo "tubercoloso". Però pensavo anche che questi € 15.000 li avresti potuti anche spendere direttamente tu da solo. Noi paghiamo già bene i tuoi spettacoli. un biglietto non costa mai meno di € 20,00. E parlo di quelli economici. Alcuni costano anche € 50,00.
Solo questo Beppe.
Ci vediamo Domenica sera in Arena a Verona.
ciao

Lanfranco Fossà 01.09.05 10:32 | Rispondi al commento |


Ho pensato fino all'ultimo momento che qualcuno potesse riuscire ad affossare la pagina su repubblica. Quando questa mattina ho visto "Fazio vattene!" ho avuto un barlume di speranza nel futuro, non mi capitava da mesi.
Grazie!!!

giancarlo cadei 01.09.05 10:12 | Rispondi al commento |


Chi volesse VEDERE LA PAGINA SU WEB

può cercare le parole GRILLO FAZIO su www.ebay.it

loggetto è il numero 6557921513

l'indirizzo completo è questo
http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item;=6557921513

ciao

NON FATE OFFERTE

Raffaele Colaianni 01.09.05 09:40 | Rispondi al commento |


Al seguente link troverete un simpatico articolo sull'etica scritto dal filosofo Giampi Fiorani...

http://lgxserver.uniba.it/lei/rassegna/021108f.htm

Simone Messieri 01.09.05 09:25 | Rispondi al commento |


bravo Beppe abbiamo bisogno di te

Trezzi Antonio 01.09.05 09:22 | Rispondi al commento |


FAZIO VATTENE!!!
articolo/pubblicità/appello uscito su la Repebblica
finalmente un punto a favore degli ITALIANI!!!!
...ma per rimontare ce ne vuole,c'è bisogno di coesione tra noi tutti ed una maggiore informazione per tutti gli ITALIANI!!!

Marcello Di Serio 01.09.05 08:39 | Rispondi al commento |


avete letto nelle news del blog 'il cameriere di arcore'?.... domani su repubblica ci siamo. con il bel FAZIO VATTENE.
bene. bravi. siamo stati bravi. cosi' qualcuno sapra' che noi tutti ci siamo.... civilmente ci siamo.
ciao.

rosana s. 01.09.05 00:32 | Rispondi al commento |


Caro Beppe Grillo,

Sarebbe, secondo me opportuno, per incentivare i versamenti per la pubblicazione del "poster" di fazio, utilizzare lo stesso sistema della TV per la ricerca di fondi umanitari.
Cioe' pubblicare un totalizzatore con la somma fino ad ora raccolta sul conto corrente e le previsioni di quanto manca alla pubblicazione (Il Giorno X).

Buon Lavoro !!!

Amar Amoretti 31.08.05 18:17 | Rispondi al commento |


Non credete che sia inutile spendere 15mila E per Fazio?Spendere quella cifra ci farà sentire meglio o sicuri di aver fatto giustizia?Eventualmente alla sua caduta verrà una persona sicuramente simile a lui, le "regole" devono cambiare prima delle persone..........quei soldi diamoli alla gente che ne ha veramente bisogno...la pubblicità va in tasca a gente che noi combattiamo!!!!

Daniele Massioli 31.08.05 17:31 | Rispondi al commento |


Ho versato 5 euro. Spero che ci sia una pioggia di denaro sul c/c, che si veda che c'e' uno zoccolo duro disposto a seguirti, anche chi magari non approva in toto le tue idee, ma vuole fare almeno un qualcosina per far valere la sua voce in questa Italia sempre piu' viscida e schifosa.

Roberto Lupo 31.08.05 16:56 | Rispondi al commento |


Le voci sulle possibli dimissioni del governatore della Banca d'Italia, Antonio Fazio, non trovano alcuna conferma in Via Nazionale. Anzi, fonti di Palazzo Koch definiscono la notizia "priva di ogni fondamento".

repubblica 31/08/2005 - 09:30

swamp thing 31.08.05 15:03 | Rispondi al commento |


1) non vedo da nessuna parte sui siti dei giornali questa notizia delle dimissioni di Fazio.....forse al telegiornale parlano delle "probabili" dimissioni o del mandato a termine ma se fosse vero tutti i siti di quotidiani riporterebbero la notizia (soprattutto quello Ansa)

2) se pure fosse che Fazio si dimette prima (ma l'idea del cecchino avuta da qualcuno non è che mi dispiace poi tanto :-)) )....i soldi raccolti pochi o molti che siano potrebbero essere usati per dire la "NOSTRA" insieme a Grillo su tanti temi che ci interessano.....Fazio non è certo il nostro solo cruccio

3) se pure non se ne facesse nulla sono certa che verrebbero restituiti.....o c'è qualcuno che pensa che Grillo se li tiene per se????????????


per parte mia domani faccio il bonifico per me e un'amica......saranno soldi ben spesi in qualsiasi maniera vengano spesi!

ciao Beppe
ci vediamo il 18 a Milano (corro a prendere i bigliettiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii)

Eliana

eliana matania 31.08.05 14:24 | Rispondi al commento |


Ah fantastico si vuole dimettere! Bene e ora i soldi raccolti da Beppe??? che fine faranno?? Per che cosa verranno usati? da chi?

Sarebbe meglio pensarci, perchè di sicuro non sono state raccolte noccioline!!!

Giovanna Bresciani 31.08.05 13:27 | Rispondi al commento |


Ma quanti soldi sono stati raccolti fino ad ora?
che cosa succederà alle rimanenze in eccessso?
Quale sarà esattamente il contentuto del messaggio e a nome di chi verrà pubblicato?
Perchè prima doveva essere pubblicato sul corriere della sera e ora su repubblica che ha una tiratura inferiore?

E' giusto quello che dice Roberta Baggio sul commento del 29 agosto, Beppe tienici aggiornati sulla raccolta!

Giovanna Bresciani 31.08.05 13:24 | Rispondi al commento |


Sto ascoltando il TG proprio ora, Fazio si dimette ! Beh direi complimenti pe rl'iniziativa, sembra che il passaparola funzioni, io nel mio piccolo ho contribuito a far mettere l'immagine "Fazio vattene" nei blog dei miei amici. Mi piace come spieghi senza fronzoli i fatti. Magari i giornalisti fossero così diretti !!!

Erika Fabris 31.08.05 13:19 | Rispondi al commento |


MI SCUSO CON TUTTO IL POPOLO GRILLESE MA PURTROPPO
HO DOVUTO SCANERIZZARE L'ARTICOLO DIRETTAMENTE.
Era troppo lungo l'articolo, non ho avuto tempo di aggiustarlo con word.

Tommaso Rea 31.08.05 13:14 | Rispondi al commento |


ANCORA NON HO DATO IL MIO CONTRIBUTO. CAUSA FORZA MAGGIORE. SPERO DI FARTI IL BONIFICO AL PIU' PRESTO.

VOGLIO SOLO RICORDARTI CHE SEI "CATTIVO NELL'ANIMA" hai avuto il coraggio di rovinare la festa A FAZIO in un momento più bello della sua vita.


Domenica speciale per Fazio: la figlia si fa suora
da Milano
_Ilmondocattolico sistringeattorno
a Fazio, sotto l’assedio di un
frontechecomprendefinanza laica,
grande stampa di centrosinistra,
Confindustriaesindacaticonfederali,
oltreagranpartedelleforzepolitiche.
A dettare la linea di difesa è un
articolodelgiuristaGiuseppeGuarinopubblicatooggisuAvvenire,
quotidiano
della Conferenza episcopale
italiana guidata da Camillo Ruini.
Loscudocattolicodiventa l’ultima
carta a disposizione di Fazio. «È un
uomo pio, resisterà», ha detto qualche
giorno fa Luigi Grillo, senatore
di Forza Italia e «fazista» irriducibile.
Devotouomodi Chiesae studioso
diSanTommaso,cheamacitareanche
negli interventi a sfondo economico,
Faziohaunsolidolegamecon
ambienti vaticani, e non solo finanziari.
Fedecondivisaconil resto della
famiglia. La moglie Maria Cristina
sostiene l’ordine dei Legionari di
Cristo, patrocinando anche un contributo
delbanchiereGianpieroFiorani
(impegnato nell’Opa su Antonveneta
con la Bpi), che il 18 luglio
gliene dava conferma telefonica
(«Domani ti porterò il documento
del versamento»). Chiara, 23 anni,
quarta dei cinque figli, si appresta a
prendereivoti.Lacerimoniaèprevista
per domenica ad Alvito, il paese
di Fazio in provincia di Frosinone.
Dopoil solenne impegno, festa nella
casadi famiglia.Laragazzadovrebbeentrare
inunordine affiliato proprio
ai Legionari di Cristo.
L’articolo di Avvenire sposa non
solo la legittimità formale degli atti
delgovernatoresulcasoAntonveneta
(con citazione della sentenza con
cui il Tar Lazio ha respinto il ricorso
degliolandesicontroiprovvedimenti
adottati da Fazio: «Il principio di
imparzialità è stato rispettato»),ma
anchelasostanza«politica»delladifesa
dell’italianità del sistema bancario.
Guarino argomenta che la
presenza di una banca radicata sul
territorio e omogenea all’imprenditoria
locale tutela la clientela e concorre
alla stabilità del sistema. Da
qui «la preferenza che va accordata
aunistituto localecomela Popolare
di Lodi, rispettoaunadidimensione
multinazionalecome Abn Amro». Il
giurista difende anche «l’indirizzo
tenacementeesilenziosamenteperseguitodalgovernatore,
direttoafavorire
la costituzione, amezzodi fusioni
o acquisizioni, di quattro gruppibancarididimensionimedieeuropee,
checostituisconooggiilmaggiore
punto di riferimento del sistema
economico».Eaggiunge:«L’acquisizionediAntonvenetadaparte
diLodi
avrebbe completato il disegno».
Aproposito del silenzio del governatoresulle
critiche dicuièstatooggetto
in queste settimane, Guarino
fa notare che «la banca centrale
non può entrare in polemica né con
organi dello Stato o altre istituzioni,
né a maggior ragione con gli organi
di stampa. Ogni sua dichiarazione
pubblica potrebbe avere effetti pregiudizievolisull’andamentodeimercati.
Ilriserboèfrutto diunprincipio
istituzionale rigoroso».
Ilgiudizio «implicito,manondubbio
» sulla correttezza di Fazio
espressodalCicr«recideognipreoccupazionecircalaperditadi
credibilità
»diBankitalia.«Maesisteuncriterio
di giudizio ancora più sicuro di
quello dei tassi di interesse a lungo
termine. Il loro livello e il divario rispettoaquelli
internazionalisonoin
Italia ai minimi storici dai tempi giolittiani
e sono rimasti stabili».
Sulle intercettazioni telefoniche, il
giurista spiega che «notizie raccolte
cheriguardinoreati diversi,eamaggior
ragione attività lecite, anche se
raccolte in sede di intercettazioni legittime,
non possono essere rese
pubbliche. Al contrario la stampa
hariprodotto il testo di conversazioni
tra familiari e il governatore».

Tommaso Rea 31.08.05 13:11 | Rispondi al commento |


ANCHE IO OGGI DARO' IL MIO CONTRIBUTO!
Più o meno ...quando si pubblicherà la pagina?
la voglio incorniciare

chiara cavallon 31.08.05 12:57 | Rispondi al commento |


Fatto il bonifico, sono rientrato ieri e sono riuscito solo oggi a farlo.
10 euro per la causa!

Simone Grassi 31.08.05 12:15 | Rispondi al commento |


O lo usa per raggiungere i suoi scopi senza esporsi.


Postato da: Danilo Villa il 30.08.05 19:15
Ciao Beppe,
Fantastico! A pag 4, sul quotidiano "Il Giornale" (Quello che fu diretto dal grande Indro Montanelli) di oggi 30 Agosto,c'è un trafiletto ,non grade ma ben visibile,dove è riportata la tua iniziativa.
Gratis a quanto pare....vedi,.... in fondo un po' ti vuole bene anche lui.Probabilmente ,gli sei simpatico.


Marco Rossi 31.08.05 12:14 | Rispondi al commento |


Ciao a tutti i bloggari e a Beppe. Non so se lo ha già fatto qualcun altro, ma vi segnalo che l'associazione consumatori ADUSBEF sulla Home Page del suo sito www.adusbef.it sta raccogliendo le firme per le dimissioni di Fazio. Ho trovato lo stesso appello anche sul sito della Federconsumatori www.federconsumatori.it (altra associazione consumatori). A presto, Diego

Diego Margagliotta 31.08.05 12:06 | Rispondi al commento |


Con 18.000euro (15k+iva) si pubblicherà questa pagina su Repubblica e si conseguirà un evento che rimarrà nella memoria per un breve periodo. Consensi, dissensi, ma alla fine non porterà a nulla ... oppure all'allontanamento di Fazio e famiglia, con tanto di pensione d'oro vitalizia. Mai sarà una cacciata con disonore e senza benefit!

allora dico ... un cecchino serbo costa circa 8.000euro a bersaglio con garanzia di successo. Non è forse più efficace impiegare questi soldi per una soluzione "definitiva"? Anzi, negoziando un 3x2 circa, con questi 18.000euro si potrebbero "licenziare" fino a 3 parassiti di Stato!

Questi sarebbero soldi spesi bene!

Amilcare Renzetti 31.08.05 11:52 | Rispondi al commento |


io ti mando i soldi, ma tu aggiungi nella pagina anche "Siniscalco dimettiti", visto che a Fazio vuole subentrare lui... sai.. non si sa mai che senza un bel conflitto di interessi poi lo mandino via...

elena chioato 31.08.05 09:37 | Rispondi al commento |


Fatto. Beppe dacci gli aggiornamenti!!!

giorgio brusco 31.08.05 08:36 | Rispondi al commento |


Bonifico Fatto!!!

Dai Beppe, siamo con te! Forzaaaaaaa

Riccardo Miniati 31.08.05 02:01 | Rispondi al commento |


Marco Travaglio
Bananas, dall'Unità del 31/08/2005
La banca del buco

Nel paese delle opportunità,
che non è più l'America ma
l'Italia, un ministero non si
nega a nessuno. Infatti Roberto
Maroni, molto referenziato come ex dipendente
dell'ufficio legale della Avon di
Varese, e Roberto Calderoli, molto rinomato
a Bergamo Alta come odontoiatra e
domatore di lupi, sono rispettivamenteministri
del Welfare e delle Riforme Istituzionali.
Ma quando salgono a Ponte di
Legno per la polenta taragna, non disdegnano
qualche arrampicata sui terreni
impervi dell'alta finanza e del diritto penale.
Calderoli, che a una cert'ora diventa
il sosia di Gianduja, ha rivelato alla
Stampa una scoperta sensazionale del
collega ingegner Castelli: le intercettazioni
su Fazio e Fiorani sono molto sospette,
perché «i fili portano perfino in Procura
». Cioè nell'unico posto dove la legge
prescrive che si facciano le intercettazioni.
Maroni, dal canto suo, accusa Siniscalcolo
di «incoerenza» perché prima
sosteneva il governatore Antonio Fazio e
ora non più. E Maroni, come tutta la Lega,
è un noto monumento alla coerenza.
Breve riepilogo per gli smemorati.
Due anni fa Calderoli chiede a gran voce
le dimissioni di Fazio per gli scandali
Parmalat e Cirio: «Se non se ne va, proporrò
una legge permettergli una scadenza.
Non è possibile che la legge costringa
alla pensione fior di medici e non dica
nulla sui limiti d'età in incarichi istituzionali
delicatissimi» (26-12-2003). Il capogruppo
leghista al Senato Francesco Moro
paragona Fazio a Don Abbondio
(8-1-2004). Bossi a un «poveraccio». Per
la Padania è un «dottore in teologia mortale
». Per Maroni è «utile e opportuno il
mandato a termine del governatore: l'unica
carica elettiva a vita legittima è quella
del Santo Padre» (10-1-2004).
Sentito dal Parlamento sui bond di Tanzi
e Cragnotti, Fazio si autoassolve e attacca
l'arcinemico Tremonti («noto esperto
in paradisi fiscali»). E manca poco che i
leghisti gli mettano le mani addosso:
«Vergogna, si deve dimettere!», intima il
capo dei deputati Alessandro Cè. Calderoli,
molto elegante, intona il De Profundis:
«Oggi ho sentito le campane amorto.
Fazio non aspetti la celebrazione delle
esequie». E il vicecapogruppo Federico
Bricolo: «Fazio fa lo scaricabarile in perfetto
stile fazioso. Spieghi il ruolo dei poteri
forti in Italia, il loro collegamento
con la massoneria internazionale, e la sua
amicizia con il plurindagato Geronzi.
Perchè Beppe Grillo sapeva tutto e il governatore
ignorava tutto?» (26-1-2004).
Tre giorni dopo, fiaccolata del Carroccio
aMilano, al grido di «Fazio, vattene!».
Esattamente un anno dopo, il 20 gennaio
2005, Berlusconi tenta di salvare il mandato
a vita di Fazio con un emendamento
alla legge sul risparmio. Ma la Lega e La
Malfa (oggi pure lui paladino fazista) l'affossano.
«Abbiamo votato contro il governo
- spiega il leghista Sergio Rossi - perchè
siamo per il mandato a termine». «In
aula -annunciaMaroni- ribadiremo la nostra
posizione per il mandato a termine.
Siamo contro le monarchie assolute a vita,
con l'unica eccezione del Papa»
(21-1-2005). Ma il 3 marzo, contrordine
lumbard! La Lega vota allineata e coperta
per il mandato a vita. Maroni, con la
consueta faccia da Polo, si dice soddisfatto:
«È passata una linea che abbiamo
condiviso. La Lega ha fatto alcune riflessioni
e ha ritenuto alla fine che fosse meglio
così, lasciando a Bankitalia di dedcidere
in autonomia». Quali nobili motivi
ideali si celano dietro il voltafaccia? Il 5
ottobre 2004 Gianpiero Fiorani, patron
della Popolare di Lodi e intimo di Fazio,
ha rilevato la Credieuronord, la banchetta
della Lega nata nel gennaio 2001 e finita
nel giro di tre anni sull'orlo del crac,
con tanti saluti ai 3 mila ingenui risparmiatori
padani che ci erano cascati. Ai
vertici della banca colabrodo siedono insigni
esponenti leghisti, fra cui il tesoriere
Maurizio Balocchi (sottosegretario e
membro del Cda), Stefano Stefani, Giancarlo
Giorgetti. Rischiano grosso. Fortuna
che c'è Fiorani a salvarli. Così il governatore
diventa meglio del Papa: diventa
Sant'Antonio. A vita, a vita. E quando
escono le telefonate hard dei due banchieri,
i loro migliori alleati sono i leghisti.
«Fazio - spiega il coerente Maroni - sta
diventando il capro espiatorio delle colpe
colossali delle banche per Cirio e Parmalat.
Sembra che la causa di tutti i mali sia
lui. Mi sorprende lo spirito giustizialista
di alcuni esponenti della Cdl. Sembra di
esser tornati al '92, quando bastava un avviso
di garanzia per provocare dimissioni
» (4-8-2005). E chi le chiedeva, nel '92,
le dimissioni degli indagati? La Lega
Nord, si capisce.

Pi Elle 31.08.05 01:25 | Rispondi al commento |


ok beppe sono con te, bellissima iniziativa. ma è il caso che tu permetta di seguire l'andamento delle offerte in diretta; anche solo per fugare ogni dubbio da chi non si fida di te.
ogni tanto dicci a quanto siamo arrivati e magari chi è stato l'ultimo offerente!

luca frangella 31.08.05 01:15 | Rispondi al commento |


15.000 € per la pagina di Repubblica? Invece della colletta, "carissimo" Grillo, pensaci tu.. Con cachet da 50.000 € a serata te lo puoi permettere..

giorgio rossi 31.08.05 00:22 | Rispondi al commento |


fatto bonifico di 10 euro.. mi raccomando spendeteli bene :-)

swamp thing 30.08.05 23:53 | Rispondi al commento |


Fazio dovrebbe andar a casa e già che ci sono dovrebbero anche indagare un po' sull'origine dei suoi soldi...
però molti dovrebbero seguirlo, praticamente tutti.

stefano "akiro" meraviglia 30.08.05 23:39 | Rispondi al commento |


Qualche euro te lo invio volentieri, però se funziona con Fazio dopo lo rifacciamo con il Berlusca? Ti prometto 100 euri!

Davide Plavan 30.08.05 23:04 | Rispondi al commento |


Trasporti ROMA.TRAMBUS
Sapeva che i nostri sindacalisti dopo 10 anni si riqualificano? Sapeva che diventano dirigenti? Qualcuno anche Segretario Regionale, oltre che azionista.

Marmo Raffaele 30.08.05 22:21 | Rispondi al commento |


Ciao Beppe,
Fantastico! A pag 4, sul quotidiano "Il Giornale" (Quello che fu diretto dal grande Indro Montanelli) di oggi 30 Agosto,c'è un trafiletto ,non grade ma ben visibile,dove è riportata la tua iniziativa.
Gratis a quanto pare....vedi,.... in fondo un po' ti vuole bene anche lui.Probabilmente ,gli sei simpatico.

Danilo Villa 30.08.05 19:15 | Rispondi al commento |


prima d'ora non avevo mai partecipato a collette di nessun tipo ma questa volta non ho saputo tirarmi indietro.
di certo non sarà questa iniziativa da sola a cambiare le cose, ma spero sia la scintilla che illumini la mente sempre più spenta di noi italiani, popolo tradizionalmente di ignavi in attesa di qualcuno o qualcosa che li guidi.

alex speranzoso 30.08.05 18:57 | Rispondi al commento |


fatto!
soldi bene spesi...direi INVESTITI!!!

andrea Dop 30.08.05 18:56 | Rispondi al commento |


Fatto il bonifico, non sarà tanto, però ci sono anch'io...
Beppe non farti cattivo sangue, se chiedi soldi ad un italiano medio senza dargli un riscontro materiale (telefonino, pc, mediacenter, decoder, e altre UTILISSIME amenità), non puoi aspettarti che non recrimini, sicuramente tirando in ballo difficoltà di versamento (chiunque voglia può iscriversi sul sito delle poste anche non avendo il conto e poi fare operazioni con carta di credito, oppure può fare il bonifico al costo di 1 euro andando allo sportello), difficoltà economiche (che, se sono vere, hanno tutto il mio rispetto), viaggi sinaptici sulla questione "è opportuno finanziare quel nababbo di Grillo?" (a proposito potresti invitarci uno per uno sul tuo yacht - so che hai fatto un pò di fatica a togliere la scritta Tirrenia dalle fiancate, ma cosa vuoi, se uno vuole la barchetta qualche faticata deve pur farla)
Va avanti per la tua strada
Ciao

anna ballarin 30.08.05 18:35 | Rispondi al commento |


Versamento effettuato!!
Mi farebbe piacere sapere se i versamenti effettuati hanno coperto la cifra necessaria.
In ogni caso auguri!!

Andrea ILLARI 30.08.05 18:35 | Rispondi al commento |


spero che uno dei prossimi post di beppe ci aggiorni sulla situazione dei versamenti (quante persone hanno aderito, che cirfra è stata raccolta, cosa si farà con i soldi in surplus!)
sono veramente curioso di vedere che adesione ha avuto questa iniziativa!

matteo bosi 30.08.05 17:56 | Rispondi al commento |


la pizza di venerdì prossima è stata devoluta a giusta causa: effettuato bonifico di 25 euro per mandare a casa FAZIO.
Venerdì sera leggerò un bel libro......

francesco ceci 30.08.05 17:22 | Rispondi al commento |


LEGGETELO...MI SERVE IL VOSTRO PENSIERO!!!!!

Credo che la costruzione dello spazio e la regolarizzazione del tempo determinino anche, in modo molto forte, il modo di vivere. Lo spazio e il tempo merce sono funzionali al "non pensare", e al non conoscere, al non parlare elementi che da sempre hanno rappresentato le basi di una società civile attiva e critica. a monte c'è la dispobinibilità di spazi e tempi dove incontrarsi e condividere. Sono uno studente che deve fare un esame dicomunicazione pubblica e pensavo di parlare di questo blog come esempio di spazio tempo per la creazione di una forma di società civile. la cosa interessante è poi che non resta in linea ma crea gruppi faccia a faccia che esercitano democrazia diretta. Mi piacerebbe che qualcuno mi scrivesse la sua esperienza rispetto al senso che ha per lui la possibilità di questo spazio virtuale e, anche, di quello reale creato nella sua città
grazie a tutti.


Matteo Fantinel 30.08.05 16:48 | Rispondi al commento |


Versati 5 euro

Roberto Gianoncelli 30.08.05 16:06 | Rispondi al commento |


fermo restando che continuo a chiedere l'attivazione di un conto paypal per facilitare i versamenti per questa giustissima causa...
non capisco coloro i quali si scagliano contro Beppe Grillo, convinti che una pagina su un giornale non serva a nulla (potrebbero anche avere ragione), affermando che potrebbe cacciare i dindini di tasca sua!questo è il classico comportamento all'italiana "armiamoci e partite"
Contribuendo ognuno di noi diamo un segno di democrazia diretta, dimostriamo che TANTE persone, e non solo Beppe, ce l'hanno con questo sistema corrotto. Non penso che Beppone abbia bisogni di questi mezzucci per sfamarsi...

Dario Palumbo 30.08.05 15:58 | Rispondi al commento |


10 Euro e AVANTI IL PROSSIMO !
Ho solo il dubbio che Fazio abbia agito in maniera poco etica ma forse non ha violato alcuna legge. Questo è il punto, servono leggi intelligenti e altri intelligenti che le facciano rispettare.
Lo so chiedo troppo ...

Carlo Santini 30.08.05 15:54 | Rispondi al commento |


Ho effettuato un bonifico di 10 €.
Spero di vedere presto la pagina.

pierangelo manzoni 30.08.05 15:51 | Rispondi al commento |


Versamento fatto. 10 euro. Non è tanto, ma dobbiamo mobilitarci, non possiamo tollerare che Fazio rimanga al suo posto. Fazio, vattene!

Francesco De Collibus 30.08.05 15:32 | Rispondi al commento |


Missione compiuta: Bonifico fatto!

....davvero aggiungiamoci qualcosa anche sul sacrificio che sta facendo x noi il nostro Pres del Consiglio... poverino!!(sigh) lo sta facendo x noi!(sigh) Comunisti!!!

sono anch'io curiosa di sapere come sta andando la raccolta, se davvero pubblicheranno mai la lettera e nel caso quando.

Beppe ci avvisi? perchè onestamente io il Corriere non lo compro mai. Ciao e grazie!

debora ciuchicchi 30.08.05 15:26 | Rispondi al commento |


x Corpse. Mi pare non si possa fare tramite postepay un bonifico. ma dal sito delle poste se hai un conto corrente postale puoi fare il bonifico online

Francesco Cucuzza 30.08.05 15:22 | Rispondi al commento |


Beppe, un suggerimento, nel POPUP sulla tua home page aggiorni anche la cifra a cui siamo arrivati? Certo non sarà in real time, visto che comunque ci sono di mezzo i giorni valuta che le banche si prendono per i bonifici...però...
Siamo tutti curiosi di sapere come procede!

Francesco Grigolato 30.08.05 14:50 | Rispondi al commento |


fatto.........15 euro
e que se vaya bien

Dodo

edoardo morino 30.08.05 14:48 | Rispondi al commento |


Anche io nel mio piccolo ho contribuito da www.aino.it.... e ho versato la mia quota. Sepro che tante piccole formichine facciano tremare il gigante.... NON SE NE PUO' PIU' rivoglio anche io l'ITALIA onesta e degna d'esser Patria per me ed i miei figli!!!

Giuseppe AINO 30.08.05 14:33 | Rispondi al commento |


Do volentiri un mio piccolo contributo per la pubblicazione dell'"invito" rivolto al presidente di Bankitalia. E' auspicabile che sul rapporto etica/politica i politici per bene si esprimano in maniera inequivocabile. Sarebbe ora che coloro i quali hanno ricevuto condanne definitive per reati di corruzione, o che le hanno evitate per escamotage vari, non abbiano più poltrone nel ns.Parlamento o in quello europeo. E', altresì, indigesto dover leggere sulla stampa o sentire per televisione personaggi della specie che pontificano sulla materia senza avere titolo per farlo, e lo è ancor più quando si firmano con pseudonimi che fanno rigirare nella tomba i "de cuius" (penso al valoroso, ancorchè feroce, capo di una tribù indiana che difese la sua appartenenza e la sua cultura ed oggi è "messo in mezzo" da uno dei nostri!).
Cordialmente.

catrlo de pascale 30.08.05 14:24 | Rispondi al commento |



Mi spiegate cortesemente come posso versare i miei soldi sul contocorrente di Beppe utilizzando il sito delle poste e la mia postpay?

Corpse 30.08.05 14:23 | Rispondi al commento |


Solo oggi , tramite colleghi ed amici abbiamo raccolto 45 euro !

Cesare Iametti 30.08.05 14:17 | Rispondi al commento |


a quanto siamo arrivati?

nicola cellamare 30.08.05 13:26 | Rispondi al commento |


Per fare il bonifico, la mia banca chiede delle commissioni di almeno 5 euro (!). Quindi, per aderire ad una giusta causa, occorre subire la tassa della banca. Non mi sembra giusto favorire così gli incassi bancari. Se Grillo ha disponibile un conto corrente postale, suggerisco di utilizzarlo come alternativa al pagamento, almeno alle Poste si lascia 1 euro!

giacomo regina 30.08.05 13:25 | Rispondi al commento |


Ciao a tutti,
anche io ho fatto il mio bonifico.
Si sa nulla di quando sarà pubblicato l'annuncio?

Paolo Alfisi 30.08.05 13:12 | Rispondi al commento |


Banner inserito sul blog e versamento effettuato.
Non vedo l'ora di vedere la pagina
Aldo

Aldo Funicelli 30.08.05 11:47 | Rispondi al commento |


Bonifico fatto, 10 euri
forza ragà, forza!
ciao

stefano rossini 30.08.05 11:32 | Rispondi al commento |


15 eurini sono tuoi... sono di tutti... sono l'inizio...

Per altre iniziative io ci sono sicuramente !
Grazie Beppe, grazie davvero.

Guglielmo Diliberto 30.08.05 11:29 | Rispondi al commento |


Ciao Beppe,credo che sarebbe risultato molto più carino e proficuo, vedere pubblicata la pagina,trovare sul blog la relativa fattura e poi chiederci un contributo di sostegno.
1: Dimostreresti di essere veramente UNICO
2: Sono certa che otterresti molto di più, tanti, da poter comprare altre pagine dove gridare:BASTA!

Pina Volpi 30.08.05 11:24 | Rispondi al commento |


FATTO! 20 EURINI PER UNA BUONA CAUSA
CIAO A TUTTI
MINA
P.S. IN BANCA L'IMPIEGATO ERA UN PO' PERPLESSO...

mina miri 30.08.05 10:20 | Rispondi al commento |


Beppe, hai un'altro modo per permetterci di effettuare il versamento?
Postapay, Paypal, Visa, Conto corrente postale... insomma, fare il bonifico mi viene un pò complicato per motivi di contabilità aziendale...
Grazie

P.S. Credo che non sia comodo solo a me...

Danilo Porcheddu 30.08.05 10:03 | Rispondi al commento |


Abbiamo appena fatto un bonifico di 20,00 € .
E' un po' come abbonare ad una rivista con informazione libera un amico...

Grazie Beppe! Davvero!!!

N.B.: il nostro home banking chiedeva come campo obbligatorio la tua città: noi abbiamo messo Genova... Speriamo sia quella giusta e non ci facciano problemi alla banca Etica.

Elisa e Michele Campana 30.08.05 09:52 | Rispondi al commento |


Ciao Beppe, ho spedito i miei 20,00 euro.
Sei grande, continua così.
ciao

Lanfranco Fossà 30.08.05 09:47 | Rispondi al commento |


Ciao Beppe, ho spedito i miei € 20,00.
Sei grande, continua così.
ciao

Lanfranco Fossà 30.08.05 09:46 | Rispondi al commento |


Sono pienamente d'accordo con Anna Baccaro. E per chi si lamenta che 3 ore di dvd a 14€ è troppo, spese di spedizione comprese (la vhs costa di piu...non so se mi spiego), e che si doveva poterlo scaricare gratis dal sito, rispondo che ogni tanto per partecipare bisogna pure pagare, e che se qcuno non pagasse lui non potrebbe continuare a parlare perchè non avrebbe di cui pagare gli avvocati...poi scusate, ma Grillo come dice sempre è un comico, non ha mai detto di essere SanFrancesco o che gli puzzino i soldi, solo che gli fa schifo chi li ruba,quindi anche se fosse (cosa che comunque non credo) perchè non dovrebbe guadagnarci qualcosa???

Oscar Andreis 30.08.05 08:44 | Rispondi al commento |


Condivido pienamente il messaggio di Anna Baccaro! L'informazione oggi non c'è, dobbiamo tanto a chi ci informa delle porcate che succedono. Il blog di Beppe Grillo, lo guardo ogni giorno, come leggere un quotidiano. Mi informa, mi apre gli occhi, mi da la possibilità di andare in giro ad informare quanta più gente possibile di come vanno realmente le cose. Per quanto mi riguarda, mai speso 25€ (mi dispiace ma non ho potuto di più) per una causa migliore. Grazie. Ciao. Luca.

Luca Vasile 30.08.05 08:37 | Rispondi al commento |


Se avanzano dei soldi, lì può benissimo usare per le spese dei processi che Beppe deve subire. Voglio ricordare che quest'uomo viene punito solo perchè esprime le sue idee.
Grazie a lui sappiamo molte cose che prima ignoravamo, ma leggerle gratuitamente non mette nei guai noi, ma lui.
Per cui, basta col dire che fine hanno fatto i soldi, se li volete dare dateli altrimenti teneteveli.
Fai del bene e scordatene, fai del male e ricordatene !

Il dvd lo compro per farmi 4 risate e lo pagherei anche 50 euro, voglio ricordare che siamo costretti a comprarlo perchè la finivest e la rai non vogliono trasmettere i suoi spettacoli e ironia della cosa, ricordate che siamo NOI che paghiamo loro, ma sono loro che decidono cosa dobbiamo vedere e non vedere.

Anna Baccaro 30.08.05 02:31 | Rispondi al commento |


Il contributo, da cittadino intelligente, è doveroso e nn costa nulla. La sua efficacia la si testerà dopo che è stato pubblico....

Grillo.... il mio bonifico è stato già effettuato

Federico Bonaffinini 29.08.05 21:43 | Rispondi al commento |


Ho fatto il bonifico di 15 Euro. Ci vorranno però 2-3 gg lavorativi per fare arrivare i soldi. L'efficenza delle banche italiane mi stupisce sempre di più!


Spero che si arrivi alla cifra perchè mi sembra un'ottima idea. In un paese dove tutti tacciono far sentire la propria voce in maniera democratica e libera mi solleva un pò dalle sofferenze di questo regime mediatico.


Nel caso nn si riesca ad arrivare alla cifra e alla agognata pagina spero che Grillo li usi per la causa contro Berlusconi. Immagino che li di soldi ce ne devono volere molti e Beppe ha tutta la mia stima in questa disfida per la libertà.

Ma voi che diffidate di Beppe e criticate ancor prima di vedere quello che farà, e lasciategli fare almeno una c..ta prima..., avete soppesato bene cosa sta facento il Beppe?


1) Ha osato dire quello che pensava e quardacaso nn si vede ne in televisione ne alla radio ne sui giornali. Una volta c'era il confino per i dissidenti adesso il nuovo regime ha inventato il confino mediatico. Conseguenza: Grillo invece di guadadnare 1000 guadagna 1. Voi l'avreste fatto?


2) Ha un certo numero di cause in corso per aver detto cose inoppugnabili. Avrebbe potuto accordarsi ma ha preferito lo scontro frontale. Voi l'avreste fatto?


3) Ad una vita tranquilla e molto più agiata ha preferito dedicare il suo tempo e i suoi spettacoli a temi per migliorare il nostro povero mondo. Avrebbe potuto avere programmi su Rai, Mediaset ecc.., uno Zelig tutto per lui .... bastava che avesse cambiato i suoi argomenti verso qualcosa di più commerciale e ridanciano. Voi l'avreste fatto?


4) Avere un Blog di questo tipo costa in termini di soldi e di tempo. Deve anche vivere la sua vita quest'uomo! Non può rispondere a tutti e usare il blog come fosse un telefono. E' stato costretto dagli eventi a fare un lavoro non suo...ma nostro, della società civile: parlare chiaro. I nostri politici nn lo fanno, i nostri poeti nn lo fanno, i nostri cantanti nn lo fanno, i nostri filosofi nn lo fanno, tutti preferiscono sbarcare il lunario tirare a campare e a far finta di dissentire.
Voi l'avreste fatto?


Sono con Grillo e gli dò fiducia e se farà qualche c..ta gli darò addosso. Per il momento lo incito: stà lavorando per noi e anche bene.

Giuliano

giuliano vIchi 29.08.05 21:40 | Rispondi al commento |


bonifico eseguito: sono convinto che ne raccoglieremo molti di più e che si possa , come già detto , creare un fondo per iniziative successive.
A quel lettore illuminato che invitava Grillo a mettere soldi di tasca sua vorrei ricordare che questa non è una campagna elettorale per Grillo Presidente. Essere d'accordo non basta se non contribuisce a cambiare le cose. Se si riuscirà insieme in qualcosa potrò esserne fiero. Tu meno..

max rallo 29.08.05 20:58 | Rispondi al commento |


Ciao a tutti, non per essere pessimista, anzi, voglio crederci cecamente che raggiungeremo i soldi neccessari per pubblicare questa pagina contro il Grandissimo Fazio, numero uno delle C----E, ma se non c'è la facciamo, quei soldi come verranno utilizzati? propongo di far cassa per altre pubblicazioni, oppure di devolvere la somma a qualche ente benefico, alla faccia di quei strozzini della Telecom e altri operatori.

Mirco

M. ZUIN 29.08.05 20:41 | Rispondi al commento |


Grillo Buona sera,
volevo chiederle, perchè molte voci sono discordanti, se può far "luce" su quello che anche il tg5 di questa sera (29.08.05) dice:
è vero che la sera l'elettricità costa meno? il tg5 dice di si, il call-center dell'Enel è discordante, un operatore mi ha detto che è un abbonamento mirato che offre tariffe divise per fascia oraria, un'altro che effettivamente si risparmia. dov'è la verità?
ringraziandola anticipatamente, le invio i miei più cari saluti.
Ivano, Torino

Ivano Coviello 29.08.05 20:38 | Rispondi al commento |



Beppe,

a proposito di azioni autofinanziate propongo di aggiungere al tuo blog quanto segue:

- un counter, che visualizzi lo stato di cassa dei versamenti liberi fatti dai lettori;

- una sezione in più che contenga tutte le proposte fatte da te e da noi, e un sistema di voto per decidere collettivamente come investire le offerte

Considerando le attuali offerte di investimento di banche e affini, questo mi sembra il miglior modo di investire i miei soldi.

Ciao,
Davide

Davide Costanigro 29.08.05 20:28 | Rispondi al commento |


Caro Beppe, la tua iniziativa per togliere dai piedi Fazio è splendida. Peccato che la prima pagina de "Il giorno", pubblicava un foto di Fazio con il titolo "Salvate Fazio". Ora spero che il titolo avesse una vena ironica perchè altrimenti è meglio che andiamo a farci benedire tutti quanti.

Davide Magalini 29.08.05 20:21 | Rispondi al commento |


Bonifico eseguito, euro dieci.
Orgoglioso di averli investiti.
Beppe Grillo darà idoneo resoconto.
P.S. per tutti i "dubbiosi": i Vostri dubbi sono segno lampante della Vostra immobilità...

Fabrizio Brescacin 29.08.05 19:49 | Rispondi al commento |


Salve sono un vostro correntista di Roma, sono molto arrabbiato per quello che sta succedendo nel nostro sistema bancario.

Nello specifico mi riferisco al caso del Governatore Antonio Fazio.

Io credo che in un paese civile, e’ con sistema bancario trasparente, Tutti gli istituti bancari sarebbero insorti, promuovendo le dimissioni, del Governatore. Io non so se il vostro istituto abbia protestato contro il Governatore. Questo succede perche’ ormai noi correntisti non contiamo piu’ nulla, altrimenti avremmo dovuto una vostra comunicazione, promuovendo un fronte anti Governatore.

Io ormai sono stufo, il mio rimedio chiudere il conto.

valerio bernardini 29.08.05 19:30 | Rispondi al commento |


ciao BEPPE HO FATTO QUELLO CHE POTEVO OGGI STESSO CI TENGO A FARTELO SAPERE IN QUANTO,CONOSCENDO I LADRI CON IL SISTEMA BANCARIO MI VOGLIO ASSICURARE,HO VERSATO SUL TUO CONTO 1000,00 € CIAO E AVANTI COSI.
LA CENTRALE RISCHI A CHI SERVE? A CHI DEVE PROTEGGERE? E DA CHI SI DEVE DIFENDERE? SU QUESTO ARGOMENTO,PRESSO IL TRIBUNALE DI NOVI LIGURE IL GIUDICE HA INVIATO I DOCUMENTI ALLA PROCURA DI ALESSANDRIA.ANCHE LE BANCHE E SOCIETà AMERICANE COME FORD NE DOVRANNO FORNIRE CHIARIMENTI!CIAO PAOLO GAGLIANO.

paolo gagliano 29.08.05 19:12 | Rispondi al commento |


...anchio ho fatto il bonifico
...vorrei sapere quanti euro abbiamo raccolto. saluti a tutti. Ivan

ivan padula 29.08.05 18:44 | Rispondi al commento |


ciao caro Grillo ,se tu non ci fossi dovrebbero inventarti sei unico continua così.posso farti una domanda?ma skype come ca...!funziona devo essere sempre collegato col pc ad internet o no spiegami,scusami ma non ciò capito una MAZZA!!!

roberto 29.08.05 18:34 | Rispondi al commento |


ciao caro Grillo ,se tu non ci fossi dovrebbero inventarti sei unico continua così.posso farti una domanda?ma skype come ca...!funziona devo essere sempre collegato col pc ad internet o no spiegami,scusami ma non ciò capito una MAZZA!!!

roberto fiorino 29.08.05 18:32 | Rispondi al commento |


Vabbè, io il mio bonifico di cinque euro l'ho fatto, se stavo ad aspettare un c/c postale!!
Comunque, l'impiegato di banca, che è stato molto gentile (ci sono andata alle tre e mezza) ha fatto una battuta del tipo "ma sai quanti soldi ha beppe grillo, che glieli devi dare tu?". E non mi sento, al contrario di altri, di giudicare chi non ha fatto il versamento, dicendo che non può o che non lo trova giusto. Di questi tempi ci credo, e mi sembra oltremodo triste suggerire a costoro dei tagli (evitare il bar, il cornetto la mattina...). Spero solo che, al contrario di me, che ho dato pochissimo perchè non ho neanche un conto in banca e per settembre un margine di spesa massima di soli centocinquanta euro (altro che colazione al bar, e a proposito, caro signor Grillo, inutile dirle che mi scuserà se stavotla salto il suo show a trani), chi possa si adoperi per dare di più, in primis il proprietario di questo blog...

Eleonora Bolsi 29.08.05 18:07 | Rispondi al commento |


e non si scassa ad andare a fare versamenti in banca

Dario X 29.08.05 17:59 | Rispondi al commento |


Beppe, devi accettare paypal, la gente non da la carta di credito in giro

Dario X 29.08.05 17:57 | Rispondi al commento |


Ho effettuato il bonifico.
Chiedo trasparenza....... credo sia giusto sapere quanti soldi abbiamo versato noi cittadini, quanti beppe grillo, se sono bastati o se sono avanzati. La massima trasparenza permetterebbe la fiducia in altre iniziative simili. Aspettiamo un bello specchietto che ci indichi le cifre e che ci permetta di screditare i + scettici.
Ho letto un post del sig. Salvo Montalbano e mi trovo in piena sintonia,spero lo staff e Beppe Grillo tengano in considerazione tali considerazioni.

Grazie

Andrea Vagnoni 29.08.05 17:56 | Rispondi al commento |


bonifico fatto: 20 euro

e non ho paura di buttarli al vanto. Spero di vedere al piu presto la pagina sul corriere.

Elena indignato60 29.08.05 17:53 | Rispondi al commento |


Per Giuseppe Colella
--------------------

In un certo senso avresti ragione, se non fosse che questo è il lavoro di B. Grillo, alla fine della fiera. Se facesse il comico tipo (ad esempio) James Tont o Raoul Cremona, magari non farebbe ridere.. e il tutto esaurito lo fa proprio per i temi che tratta. Il discorso ha senso se B. Grillo è ricco già di suo, cioè è ricca la sua famiglia e lui potrebbe permettersi anche, poniamo, di non lavorare (informazioni che io non possiedo).
Il mio dubbio nasce dalla richiesta di soldi; ma in fondo siamo tutti sulla stessa barca e tutti dobbiamo pur tirare a campare, quindi auguro a Beppe Grillo di riuscire a portare a termine quanto ipotizzato. Io ne resto fuori perché a forza di cacciare quattrini ho la nausea.. e ho spese purtroppo meno "idealistiche" e molto più prosaiche a cui far fronte. :-)
Buona giornata.

Roberta Baggio 29.08.05 17:37 | Rispondi al commento |


per Roberta Baggio

Dai Roberta!

Una settimana di astinenza dal barista (caffè, cappuccino, pasta ....) e puoi contribuire.

Il barista (se è una brava persona) non se la prenderà.

Ciao

Giovanni Marucci 29.08.05 17:35 | Rispondi al commento |


Ti abbiamo appena dato 15 euro per la pagina di repubblica per cacciare Fazio!!
Vedi di non andarci in vacanza!

Riccardo Eva Arianna

Riccardo Zanaletti 29.08.05 17:34 | Rispondi al commento |


io ci sono: bonifico effettuato!

angelo calarco 29.08.05 17:32 | Rispondi al commento |


io ci sono: bonifico effettuato!

angelo calarco 29.08.05 17:31 | Rispondi al commento |


In RISPOSTA

Questo significa che chi ha un pensiero critico se ne deve andare da un'altra parte? Che chi scrive qui dentro dentre essere sempre d'accordo su tutto e tessere le lodi per qualsiasi cosa?
Bella idea della "democrazia".

Comunque sono anch'io uno di quelli che vogliono le dimissioni di Fazio, ma - SE MI E' CONCESSO - esprimere una critica... è stato scelto un modo sbagliato, assurdo e incomprensibile... non un modo da Grillo (lo stesso vale per il discorso del DVD, che da te, Grillo, non mi sarei aspettato).

E ripeto, non dare conto a noi di chi ha versato e di quanto è stato versato è una cosa davvero poco seria... se a voi va bene, buon per voi.

Stefano

Stefano Nibo 29.08.05 17:28 | Rispondi al commento |


per stefano nobi

non farlo il bonifico e basta c'è chi pensa diverso da te

nicola cellamare 29.08.05 17:15 | Rispondi al commento |


Sono sempre stato un estimatore di Grillo, ma questa iniziativa, messa su come è stata messa è assurda e incomprensibile.
Dare un numero di c-c bancario intestato a proprio nome e poi? Chi di noi può controllare quanto è stato versato (come controllare sulle varie mafie che si denunciano in questo sito)? Tutto viene fatto a nostra insaputa.
E se si raccolgono 8000 euro e tra due mesi nessuno si ricorda più nulla della pagina pubblicitaria? che fate? restituite i soldi? o il signor Grillo se li spende come meglio preferisce?
E se si superano di 15000 che fate? non dite più nulla e continuate a incassare soldi?

E poi venire a dire qualche mese fa che avrebbe tenuto basso il prezzo del DVD del suo spettacolo per coprire le spese... e poi in VENDITA a 10,14 euro !!?!?! io per lavoro faccio produre cose di questo genere e di certo il prezzo di costo non può essere di 10,14 euro, considerato il numero di copie (alto) che avrà prodotto.
... e poi dice che lo si può trovare e scaricare su internet (ovvero potete usare illegalmente il p2p per scaricarlo e tirarlo giù!!!!)... e allora perchè non lo metti sul tuo sito e non lo fai scaricare da lì !!!!!

cito riguardo al DVD
"... E' una forma di finanziamento che fate nei miei confronti per poter andare avanti insieme a voi e provare a fare della democrazia diretta... Speriamo di riuscirci... "

ma per favore... dopo aver portato avanti uno spettacolo in una trentina di città con il tutto esaurito ovunque, viene a dire che ha bisogno di finanziamenti dal pubblico !!!

stai perdendo colpi Grillo... ed ero una delle persone che ti stimavano.
Non è la RAI o Mediaset che ti fanno fuori... ti stai facendo fuori con le tue mani.

Spero comunque che il prima possibile darai pubblicamente notizia di quanto viene raccolto, con tanto di nome e cognome (anche se la somma vera la saprai soltanto tu).

Stefano

Stefano Nibo 29.08.05 17:12 | Rispondi al commento |


Fatto 14 euro

Francesco Marsi 29.08.05 17:12 | Rispondi al commento |


ciao Beppe
sono daccordo con te che Fazio dopo il comportamento che ha tenuto dovrebbe avere il buonsenso di andarsene, ma siccome in Italia tutto è permesso non credo che spendere 15.000 €
per invitarlo pubblicamente a farlo, gli farà cambiare idea.Penso anche che fino a quando non ci sarà un comportamento più corretto da parte di tutti gli uomini politici e dei partiti, le cose non cambieranno mai perchè nessuno ha interesse che cambino.
Ciao Beppe

Giuseppe Tugnoli 29.08.05 17:11 | Rispondi al commento |


IL CALCIO E' UNA METAFORA DELLA SOCIETA'

L'arbitro sono i magistrati e le squadre i partiti politici noi siamo gli ultras.

Prima di fare qualcosa in politica lo provano in campo se la gente reagisce bene vuole dire che si può fare...

nicola cellamare 29.08.05 17:10 | Rispondi al commento |


Gentile Beppe Grillo, io sono un appassionato lettore del suo blog e condivido numerose sue opinioni. Tuttavia,desidero scriverle perchè non riesco bene a capire per quale motivo Lei chiede dei soldi a noi lettori e suoi fans seppur per uno scopo di cui potremmo (noi fans) condividere le finalità. Mi scusi tanto, ma non sarebbe più serio chiedere, a noi lettori, di mettere solamente la nostra firma a questa iniziativa? Sinceramente, chiedere dei soldi da parte sua mi sembra un pò eccessivo. Le porgo questa domanda nella maniera più spassionata e sincera.

Colgo l'occasione per rinnovarle, comunque, i miei complimenti per il blog.

Cordiali saluti.

Sauro 29.08.05 17:05 | Rispondi al commento |


PER ROBERTA BAGGIO…..

SE CHI HA I SOLDI ABBRACCIA UNA CAUSA CHE STA A CUORE A MOLTI CHE PROBABILMENTE NON NE HANNO TANTI DI SOLDI, FORSE TANTO TIRCHIO NON E’…….
UN SIMPATICO SALUTO

giuseppe colella 29.08.05 17:04 | Rispondi al commento |


Ma che bella nazione l'Italia!!

si dimette Collina, arbitro di calcio,
perché accusato di "rischiare di essere imparziale"

e non Fazio,
nonostante le belle intercettazioni pubblicate!!!

che vergogna e che tristezza...

Flaviano Capretti 29.08.05 17:03 | Rispondi al commento |


Ma che bella nazione l'Italia!!

si dimette Collina, arbitro di calcio,
perché accusato di "rischiare di essere imparziale"

e non Fazio,
nonostante le belle intercettazioni pubblicate!!!

che vergogna e che tristezza...

Flaviano Capretti 29.08.05 17:02 | Rispondi al commento |


E' ora che Fazio se ne vada, ma anche che questi signori comincino a pagare per i loro imbrogli.
Forza Beppe!!

domenico dariol 29.08.05 16:56 | Rispondi al commento |


Fatto !


Conferma Esito Operazione

Il Bonifico disposto è stato inoltrato alla filiale competente secondo i dati impostati.
Per memorizzare i dati relativi all'operazione e semplificare la procedura di Bonifico verso uno stesso Beneficiario, fai clic su Aggiungi in Rubrica.
Per stampare questa pagina, come promemoria della disposizione, fai clic su Stampa.




Dati di Addebito
Conto di Addebito 1600 XXXXX CC
Importo € 5,00
Valuta di Addebito 29/08/2005

Dati di Accredito
Beneficiario Beppe Grillo
ABI 5018
CAB 12100
Conto di Accredito 116276
Causale Fazio
Valuta al Beneficiario 01/09/2005

Codici di Riferimento
Riferimento Operazione 29/08/2005-0060310515795
C.R.O. 18503342202





Matteo Cuzzola 29.08.05 16:30 | Rispondi al commento |


Bonfico fatto
€ 10,00
Ciao

Arco

Marco Rossi 29.08.05 16:04 | Rispondi al commento |


perchè non cambiamo strategia?
perchè sputtanarci 15000 Euro + iva per pubblicare in un giornale italiano la richiesta di dimissioni di fazio?
Quelli che leggono solo il giornale "rosa" e si occupano solo di calcio se ne sbattono, per gli altri sarà il solito: indignazione,........ecc.
propongo: contattiamo testate straniere e chiediamo ospitalità alla pubblicazione della pagina sostenuta votata e voluta dalle "n" migliaia che hanno scritto al blog.
Se i giornali pubblicheranno la richiesta di dimissioni originata dal blog, di conseguenza la stampa italiana dovrà occuparsene e.... gratis!
Vi sembra una cazzata?
unico problema (non da poco!) i contatti con le principali testate europee!
immagino i titoli: in italia costretti a rivolgersi a blog in rete per esercitare la democratica e popolare richiesta di dimissioni del governatore vergogna/scandalo.
forse sto sognando, ma.........pensiamoci.
farò comunque il versamento, magari autofinanziamo qualche causa di richiesta risarcimento danni per figura di merda fattaci fare da fazio.
ciao a tutti
mario

mario donegà 29.08.05 15:46 | Rispondi al commento |


10 EURI BONIFICATI !!!

Beppe dacci poi notizie ...

Fabio Marcellino 29.08.05 15:33 | Rispondi al commento |


Fatto il bonifico!!! E l'ha fatto anche il mio compagno di scrivania!!!

Ciao!

Andrea Verlicchi 29.08.05 15:15 | Rispondi al commento |


Bonifico di 20 eur, fatto!
D'accordo comunque con Daniele Alderighi, Beppe facci sapere a che cifra arriviamo e poi se si avanza qualcosa decidiamo insieme il da farsi.
Non sarebbe male una mega pagina (magari sul Corriere) sulle storielle del duo Berlusconi-Dell'Utri & company!
Saluti a tutti!

Omar Perenzoni 29.08.05 15:13 | Rispondi al commento |


Aggiungo: ci fai la figura del genovese se non "inizi tu". Se lo farai, per la prossima campagna un bonifico te lo faccio anch'io. Per ora, mi astengo e resto a guardare.
Per il resto, sono d'accordo con te praticamente su tutto. :-)
Ciao.

Roberta Baggio 29.08.05 15:09 | Rispondi al commento |


Gentile signor Grillo, ho postato un messaggio ieri per aderire all'iniziativa e dare un piccolo contributo alla causa - causale Fazio.
Tuttavia, poiché non dispongo di un conto su una banca, non ho ben chiaro come fare un versamento, a meno di non operare per mezzo bonifico, che pur per amor suo, mi sembra eccessivo. Non disporrebbe anche di un conto corrente postale, così vado alla posta e credo molti altri come me, visto che è un pochino più facile?
In caso affermativo, lo pubblichi sul blog. grazie.

Eleonora Bolsi 29.08.05 15:09 | Rispondi al commento |


Sono d'accordo con l'iniziativa di pubblicazione, ma non verserò il contributo. Perché? Perché mi sembra di essere già "munta" abbastanza dal fisco, dai benzinai, dal supermercato, dall'edicolante, dal barista e via così, in una catena che rasenta il ridicolo. Io per i miei amici sono munifica, se loro non possono, provvedo io.. ma Grillo, se hai soldi da permetterti di vivere negli agi (e credo che tu li abbia, almeno più di me, che non mi potrei permettere di acquistare un appartamento o un'automobile nuova) perché non fai questo sforzo e la pubblichi a spese tue? Faresti una gran bella figura. Così, fai solo quella del genovese. Non sarebbe "sacrificarsi" per degli ideali? Forse pecunia non olet. Ciao a tutti.

Roberta Baggio 29.08.05 15:04 | Rispondi al commento |


il mio contributo l' ho dato. Per favore Beppe, tienici aggiornati sulla cifra raggiunta, non certo per sapere che cosa farai dei soldi in più ( magari ce ne fossero in più... ) ma per sapere se è necessario un altro contributo per raggiungere la cifra necessaria; non so gli altri ma io un bis lo rifarei se fosse necessario.

Ciao e Grazie.

emanuele patrone 29.08.05 15:03 | Rispondi al commento |


per tutti gli utenti. ricordo che quando nacque l'idea della pagina sul quotidiano tantissime persone hanno aderito con entusiasmo ora invece leggo anche tantissimi pareri negativi(ci stanno ognuno può pensare ciò che vuole). Invito tutti ad inviare il proprio contributo anche minimo, così come ho fatto io, più siamo più faremo clamore. grazie beppe

Francesco Cucuzza 29.08.05 14:53 | Rispondi al commento |


Domanda ma che c...o venite a fare sul blog se dovete solo contestare per l'amore di dio ognuno
ha la liberta' di contestare ma se proprio lo vuole fare che si apra un blog tutto suo e ci scriva le porcate che vuole si e vero si puo'essere anche in leggera controtendenza con le idee del blog ma non accetto che qualcuno venga qui' solo per contestare
penso che se uno venga qui' debba almeno avere le palle piene della situazione politica economica
sociale ecc... di questo splendido paese
non e colpa di grillo se dice la verita'
e sopratutto se lui fa una proposta come dice la chiesa dio ci ha dato il libero arbitrio.
quindi di dare o non dare il nostro contributo
scusate lo sfogo ma sono stanco di gente che sa solo fare critiche e tra l'altro neanche costruttive

Deleani Marco 29.08.05 14:52 | Rispondi al commento |


sinceramente non me ne frega niente se questa pagina sul corriere arricchira' qualcuno, che sia una banca o Ricucci o chi altro... Ci deve essere un prezzo per la giustizia, o no?
Volete che le cose avvengano da sole? senza che voi facciate niente??? SVEGLIATEVI!!!!!

Beppe io il mio bonifico l'ho fatto, che poi Fazio se ne vada o meno, per lo meno abbiamo ci provato...

Claudio Bacigalupi 29.08.05 14:47 | Rispondi al commento |


Io ho versato, tramite bonifico, 5€.
Penso che tutti lo possano fare.
Bastano 3000 persone (+IVA) per raggiungere l'obiettivo.
Penso comunque che Beppe dovrebbe predisporre un metodo per monitorare le offerte e mostrare sul sito i nomi di chi ha contribiuto ed il totale raccolto. Questo darebbe più sicurezza a tanti incerti.
Domanda: come verranno usate eventuali eccedenze rispetto ai 15000+IVA? Anche questo dovrebbe essere chiarito.
Comunque io ho dato voloentieri il mio contributo anche se un po' alla cieca e in caso di successo inviterei Beppe a usare questo metodo di protesta anche per altri scandali italiani. Per esempio il fatto che Berlusconi è sempre a piede libero nonostante abbia ottenuto tramite Dell'Utri protezione dalla mafia entrando in accordi con essa (e per questo Dell'Utri si è beccato 9 anni in primo grado), ma Marco Travaglio è sicuramente una fonte più autorevole a cui attingere. Penso che lo scandalo che ho appena menzionato sia anche peggio di Fazio.

Forza Beppe.

Daniele Alderighi 29.08.05 14:47 | Rispondi al commento |


Calma ragazzi!
E' normale che quando qualcuno prende iniziative contro i poteri forti si punti a screditarlo sul piano personale, è sempre stato cosi e sempre sarà, ma per fortuna Beppe ha spalle larghe ed una professione che gli permette di difendersi come si deve,
Noi invece nel nostro piccolo non lasciamolo solo!!!
Forza Beppe!!!

Maurizio_Canfora 29.08.05 14:46 | Rispondi al commento |


Io ci metto un 10 euro e se verrà pubblicato davvero, ne metterò volentieri altri. Saluti a tutti e forza Grillo!

Giuseppe Bertone 29.08.05 14:45 | Rispondi al commento |


Condivido l'opinione di Damiano DelBarba postata oggi alle 14:14 e precisamente:
Una cosa:qui nessuno vuol dare una mano alle battaglie di Grillo. Non sono sue personali, ma sono le NOSTRE BATTAGLIE, e dobbiamo mettercelo in testa!!!! Se no ci mettono qualcos'altro nel c..o!!!!!


Inoltre vorrei proporre, se la cosa non la trovate economicamente dissanguante, di pubblicare, non sò con quale frequenza, una pagina su Repubblica (o altro quotidiano con alta tiratura) su vari argomenti come:
la questione sollevata da Beppe Grillo sul Parlamento Italiano pulito;
risparmio energetico e inquinamento ambientale, sputtanando la politica perseguita finora dal governo italiano;
e altre questioni sollevate in passato ma che ancora oggi sono irrisolte.

Questo potrebbe essere un modo per far sapere ancora di più su come stanno certe cose in Italia, a quelle persone che non navigano su internet (che in Italia sono ancora molte). E poi, visto che siamo in campagna elettorale, penso che certe informazioni se giungono agli elettori è molto meglio per chi le sostiene.

Spero che vengano fatte proposte migliori.

Saluti a tutti

Domenico Barranca

Domenico Barranca 29.08.05 14:36 | Rispondi al commento |


e questi sono quelli che difendono Fazio...

giorgio simonetti 29.08.05 14:32 | Rispondi al commento |


Se qualcuno dice che Beppe Grillo mangia i soldi suggerisco (se qualcuno non l'ha detto prima di me) di aggiornare e comunicare le offerte giornalmente in modo che nessuno sospetti di mettere soldi a fondo perduto o che sia preso per i fondelli.
se i soldi avanzano si possono dare in beneficenza, non credo che la cifra che ognuno metta sia assurda. I frequentatori del blog non considerano Grillo come il riccone ma forse come l'unico che in questo paese di m***a ha il coraggio di dire le cose come stanno quotidianamente, ripeto quotidianamente. Mi ricordo in un suo spettacolo quando ha detto che i soldi ricavati servivano in parte per finanziare le cause. Credo che Beppe non sia un ipocrita perché si espone troppo, fa ricerche, studia e informa, Certo non lavora gratis (un genovese tantomeno). Credo più a lui che a qualsiasi telegiornale.
Comunque parlando del blogger, nessuno è obbligato a tirare i soldi, qualcuno invece nelle elezioni passate ti mandava il bollettino postale per finanziare il proprio partito.
Un saluto a Beppe ed a tutti i partecipanti.

Paolo Scire 29.08.05 14:32 | Rispondi al commento |


Calderoli e il suo premier


''Fini e Berlusconi stanno assassinando l'economia italiana. La loro è un'azione di banditismo politico che sta procurando danni terribili a tutti, escluso naturalmente il re dei debiti della Fininvest, che in questo modo, con la nostra moneta ridotta a carta straccia per colpa sua, vede diminuire i quattromila miliardi di debiti delle sue aziende, mai così vicine come oggi al dissesto. Ecco il vero volto dei fascisti e degli uomini della P2. Vogliono portare l'Italia allo sfascio per poi presentarsi come salvatori, ma i responsabili del disastro finanziario in corso sono loro. Non pensano al bene dei cittadini, hanno in mente di distruggere la democrazia. Fermiamoli" (Roberto Calderoli, Ansa, 3 marzo 1995).

"L'arresto di Marcello Dell'Utri conferma i pesanti coinvolgimenti giudiziari del vertice di Fininvest, degli uomini più vicini a Silvio Berlusconi. Non sono diffamatorie le accuse che la Lega ha rivolto pubblicamente a personaggi che con il loro operato si sono posti fuori dalla politica, fuori dalla morale e fuori dalla legge. L'arresto di Dell'Utri a Torino dimostra l'infondatezza della presunta persecuzione che subirebbe Silvio Berlusconi per colpa di certi giudici che agirebbero senza prove. Mani pulite non è finita, anzi per la Fininvest e per Berlusconi è appena iniziata" (Roberto Calderoli, Ansa, 26 maggio 1995).

"E' semplicemente paradossale che Silvio Berlusconi, presidente della Fininvest all'epoca dei fatti oggi interesse dell'azione dell'autorità giudiziaria, fosse all'oscuro del versamento di ben 10 miliardi presi dalle casse della sua azienda e dati a Bettino Craxi. Dato che una somma simile ben difficilmente è stata data a Craxi dalla Fininvest nel 1991 senza che il proprietario stesso della Fininvest, Silvio Berlusconi, ne sapesse nulla, si pone un altro quesito: Silvio Berlusconi è anche uno spergiuro?" (Roberto Calderoli, Ansa, 23 novembre 1995).

"A Milano non c'è posto per chi ha come scopo della 'politica' la distruzione del pool di Mani pulite. Se Silvio Berlusconi pensa di essere milanese, ha un modo per dimostrarlo: vada dai giudici e spieghi le sue ragioni. La Lega Nord-Lega Lombarda ha a cuore il destino di Milano, della società civile, dei valori di rinnovamento e di progresso che essa rappresenta oggi in Italia. Non a caso proprio a Milano ha avuto inizio il processo di pulizia della politica italiana, inquinata dalla corruzione e dalla criminalità organizzata, per opera dei giudici della Procura della Repubblica. Berlusconi, invece di far parlare i suoi impiegati del partito-azienda per rovesciare veleno sul sindaco di Milano Marco Formentini, farebbe bene a comportarsi da milanese, da cittadino che non teme le istituzioni e ha il coraggio delle proprie azioni'' (Roberto Calderoli, Ansa, 29 novembre 1995).

"E' evidente che a Berlusconi i principi della democrazia siano insopportabili al punto da provocargli uno shock allergico. Sarebbe auspicabile - e lo dico da medico quale sono - che il dottor Berlusconi si facesse visitare da un buon internista. Sono a sua disposizione per consigliargliene qualcuno, anche gratuitamente" (Roberto Calderoli, Ansa, 19 febbraio 1996).

"Inquietanti ombre si stagliano sulla politica italiana e sul cosiddetto rinnovamento. C'è chi si candida alla guida del Paese nonostante sia imputato di gravi reati. C'è chi ha fondato un partito giudicato appetibile ed utile, per quanto riferito nei processi di mafia in corso, agli interessi dei vertici del crimine organizzato di stampo mafioso. Sono segnali gravi che vanno a coincidere con la richiesta presentata al processo a Milano, richiesta paradossale quanto incredibile. Le alternative in questi casi sarebbero: addirittura accelerare il corso del processo prima che il popolo possa esprimere il voto perché abbia cognizione di chi si propone alla guida nel Paese non solo sotto l'aspetto politico, ammesso che ce ne sia uno, ma sotto l'aspetto giuridico; oppure anche solo una fantasia: rinviare le elezioni e non il processo per accertare prima e non dopo se ci si trovi di fronte a uno statista o a un tangentista" (Roberto Calderoli, Ansa, 20 febbraio 1996).

"Apprendiamo che Berlusconi si lamenta con Dini accusandolo di aver 'copiato' il programma di Forza Italia del 1994. Strano, mi risultava che fosse Berlusconi ad aver copiato il 'programma' di qualcuno. Un tale che abita in Toscana, Licio Gelli. Vien da dire: chi la fa l'aspetti" (Roberto Calderoli, Ansa, 28 febbraio 1996).

"Quello di Berlusconi che accosta la magistratura alla banda della Uno Bianca è un infelice paragone. Prescindendo dal fatto che Berlusconi sia imputato di corruzione in un processo attualmente in svolgimento proprio presso il Tribunale di Milano, è bene che mediti sul fatto che 'complici' di questo 'corpo deviato' dello Stato sono anche le centinaia di migliaia di milanesi che in questi anni hanno sostenuto moralmente l'attività dei magistrati di Mani Pulite contro gli attacchi del regime di Roma al quale Berlusconi era legato anche sentimentalmente, dato che Craxi è stato suo testimone di nozze. Vuole paragonare la Procura milanese alla banda della Uno Bianca? E' un'infamia che un sedicente candidato alla guida del Paese abbia in dispregio a tal punto le vittime della banda di criminali, tra le quali alcuni giovani carabinieri, da paragonare i suoi guai giudiziari e quelli degli 'amici' al sangue versato da chi ebbe l'unica colpa di fermare degli efferati assassini. Questi argomenti non sono campagna elettorale. Sono un insulto a tutti i cittadini" (Roberto Calderoli, Ansa, 14 marzo 1996).

''Naturalmente, poiché Fini ha dichiarato alla stampa un anno fa che Benito Mussolini è stato il più grande statista che l'Italia abbia mai avuto e Berlusconi è stato l'unico presidente del Consiglio rinviato a giudizio per corruzione, credo che per la guida del nuovo governo gli elettori prima e il Presidente della Repubblica poi non abbiano che l'imbarazzo della scelta" (Roberto Calderoli, 27 marzo 1996).

"Craxi è stato un affezionato fornitore della Fininvest, pagato profumatamente per dei servigi che tutti ci aspettiamo di conoscere nei dettagli. Infatti la vera domanda è: che cosa ha dato Craxi a Berlusconi in cambio di 15 miliardi di lire?
Sembrerebbe provato, documenti alla mano, che Silvio e Bettino siano indissolubilmente legati da rapporti che vanno ben al di là dell'amicizia e ben al di fuori della legge che entrambi considerano 'inadatta' alla loro condotta politica prima ancora che professionale. Si sgretola la maschera televisiva di Berlusconi e appare l'inconfondibile ghigna dell'uomo di Hammamet" (31 marzo 1996).

"Per esempio potremmo ricoprire i muri della Lombardia con manifesti che riproducano una delle prime pagine de 'La Padania' dove si chiedeva se Berlusconi era un mafioso o no" (Roberto Calderoli, 27 agosto 1998).


"carta canta" articolo di M. Travaglio su la repubblica

Giorgio Simonetti 29.08.05 14:30 | Rispondi al commento |


Io ho versato 50 euro, caro "Paolo Rossi", lì ho versati veramente.
In ogni caso anche se non verrà mai pubblicata la pagina su un quotidiano, la notizia di questa iniziativa sta già girando oltre i confini di questo blog, ed è già un successo.

Comunque Beppe, saprà come investire al meglio questo denaro, confido senza riserve in lui, e se qualcuno ha dei dubbi non serve che getti fango sull'iniziativa, basta non versare nulla, e i suoi soldi saranno al sicuro...

Fernando Carta 29.08.05 14:22 | Rispondi al commento |


Ho appena fatto il bonifico.
Invito tutti quelli che avevano promesso di dare appoggio all'iniziativa a farlo... senza tirare fuori mille "se" e mille "ma" che non aiutano certo a dare concretezza all'iniziativa.
E' una grande occasione, non sprechiamola!

Grazie Beppe!

Andrea DM 29.08.05 14:22 | Rispondi al commento |


La mia cassiera era tra il sorpreso e il pensieroso...

nicola cellamare 29.08.05 14:18 | Rispondi al commento |


30 Euri inviati questa mattina.
Bellissimo lo sguardo della cassiera che eseguiva il bonifico.
Per gli ignavi che si permettono di giudicare l'iniziativa. Pure l'inferno dantesco si rifiutò di accogliervi.

Vittorio Rena 29.08.05 14:16 | Rispondi al commento |


Andate su http://kurai.blogsome.com/

E' il sito con la risposta del blogger che ha commentato l'iniziativa del giornale e che qualcuno di noi avrà sicuramente letto.
Direi che è stato Libero stesso a strumentalizzare un po' le parole.
Di certo questo "kurai" non ha fatto secondo me un gran commento, ma questo è un mio parere come del resto lui ha pubblicato una sua opinione.
Cerchiamo solamente di non scadere nel banale insultando e offendendo la gente: ognuno di noi ha le sue idee, più o meno condivisibili, vanno comunque rispettate e comprese... del resto pure "kurai" non sapeva (e lo ammette) che l'idea dell'acquisto della pagina di giornale fosse partita dal blog stesso.
Una cosa:qui nessuno vuol dare una mano alle battaglie di Grillo. Non sono sue personali, ma sono le NOSTRE BATTAGLIE, e dobbiamo mettercelo in testa!!!! Se no ci mettono qualcos'altro nel c..o!!!!!

Damiano delbarba 29.08.05 14:14 | Rispondi al commento |


Leggo commenti di gente che comincia a persare a cosa fare con i soldi che avanzano dalla colletta!! , ma siamo sicuri che ne avanzano? io sono curioso di scoprire quanti versano e che cifra si raggiunge per vedere quando si passa dalle parole ai fatti in quanti ci si muove...

Maurizio_Canfora 29.08.05 14:09 | Rispondi al commento |


CARO BEPPE E' IN GIRO UN ARTICOLO SU LIBERO,CHE IN SOSTANZA DI FA APPARIRE COME UN MANGIA SOLDI...L'INIZIATIVA DELLA PAGINA INVECE E' STATA PROPOSTA DAGLI UTENTI....PIUTTOSTO IL PROBLEMA E'INVECE SE NON RIESCE A RAGGIUNGERE I 15.000 E...COME FAI LI RIDAI INDIETRO I SOLDI?

P.S. COMUNQUE A MOLTI BRUCIA QUESTA INIZIATIVA E PER ME SONO ANCHE INVIDIOSI CHE IL TUO BLOG HA UN SACCO DI COMMENTI

Valerio Colombo 29.08.05 14:09 | Rispondi al commento |


dal "Corriere della Sera"


...."il governatore riscuoteva già, dal novembre 2001, quando aveva compiuto 65 anni, tre pensioni: quella Inps, da 11.383 euro, quella di Bankitalia, da 7.759 euro, e una pensioncina da lavoratore parasubordinato (?) dell'importo di 191 euro. Totale, 19.323 euro lordi al mese."....

C'è nel programma della sinistra la proposta di levare a Fazio almeno la pensione da parasubordinato?

Francesco De Rosa 29.08.05 14:07 | Rispondi al commento |


ma se i versamenti superano i 15000 euro che fai con i soldi che avanzano li restituisci ad uno ad uno? e se il corriere non vuole pubblicare l'argomento?
questa di chiedere i soldi è veramente troppo...... il problema è che c'è qualcuno che li versa veramente

paolo rossi 29.08.05 13:34 | Rispondi al commento |


Sono stanca di appartenere all' 'italietta' di Fazio e quelli come lui, di far parte del popolino che ingurgita soap opera e crede che il mondo reale sia quello che vede in televisione.

Tre euro spesi bene!!

E Beppe...NON MOLLARE MAI!!!
Marta

Marta Verdi 29.08.05 13:34 | Rispondi al commento |


Come promesso ho contribuito con i miei 10 eurini ( + 5 di spesa per il bonifico ), Vai Beppe non vedo l'ora di vedere la pagina sul giornale!

Giorgio Simonetti 29.08.05 13:32 | Rispondi al commento |


ma con tutti i soldi che hai perchè nn te la compri te la pagina di repubblica....scelta del tutto casuale per pubblicare la tua protesta

fede 29.08.05 13:26 | Rispondi al commento |


È raro che la Banca centrale europea perda l'occasione di criticare i governi per il deficit eccessivo o per le mancate riforme. Ma finora sulla Banca d'Italia la Bce ha mantenuto uno strano silenzio. Il caso Fazio non riguarda solo l'Italia: l'integrazione dei mercati finanziari è un requisito fondamentale per il buon funzionamento della moneta unica. Perciò se Fazio, che è anche governatore della Bce, ha protetto le banche nazionali dalle opa straniere, lo ha fatto a danno della zona euro, violando le sue responsabilità.

fonte:
Financial Times, Gran Bretagna [in inglese]

leonardo esposito 29.08.05 13:06 | Rispondi al commento |


Anche se arrivo in ritardo voglio aggiungere chequello che è stato detto qui:
http://liberoblog.libero.it/italia/bl1085.phtml
è una vergogna.....vergognatevi zerbini dei potenti!!!
Grande Beppe continuiamo per la nostra strada.

giancarlo fiorenzano 29.08.05 13:02 | Rispondi al commento |


più che denigrazione mi sembra semplmice critica. occhio con le parole.....
in quanto al fatto che i soldi non e li strappa di mano.;ci mancherebbe altro....perché i politici ti bussano alla porta per prenderli?

endora pavoni 29.08.05 12:48 | Rispondi al commento |


Se andate su libero trovate il commento che ho incollato sotto, questo commento ....lo trovo disgustoso saranno problemi ns. se intendiamo finaziare Grillo ???? Non me li sta strappando di mano i soldi a differenza dei partiti .....non so come la pensiate voi cari amici ...ma a me sembra che vi sia in atto una vera e propria campagna di denigrazione sul ns. Grillo
---------------------------------------------
Te lo do io il contributo!


Doveva succedere: il guru mediatico Beppe Grillo chiede ai suoi fedeli un obolo per la sua battaglia



di Kurai

Il mio conterraneo Beppe Grillo è di certo uno che non le manda a dire. Nonostante le censure televisive ha dimostrato le sue qualità di comunicatore reinventandosi blogger e sostenitore della rete, lui che nei suoi spettacoli distruggeva i computer.

Ora fa il paladino dei consumatori, ne prende le difese, cerca di spiegare i piccoli e grandi scandali dell’Italia e del mondo. E spesso ci riesce, molto bene, ne ha il talento e lo sfrutta.
Ha molto seguito, il suo blog è parecchio commentato, e sono tutto sommato pochi i troll, ma anche i critici veri. E questo è un problema.

Sì, perché ora il comico genovese ha lanciato un appello.
Vuole comprare una pagina del Corriere per chiedere, a nome dei suoi sostenitori, le dimissioni di Fazio da Bankitalia.
Il fatto è che non chiede loro solo il nome. Vuole anche un contributo economico per la pubblicazione.
E io mi chiedo per quale motivo uno che, senza fargli conti in tasca, non dovrebbe avere problemi di denaro, debba spremere (anche poco!) i suoi stessi sostenitori. Lo trovo in aperto contrasto con le sue idee. E quel che è peggio è che moltissima gente si è detta disposta a sostenerlo economicamente.

Forse queste persone dovrebbero aprire gli occhi. Può andare bene metterci il nome, firmare questa sorta di lettera aperta. Ma pagare per qualcosa che non accadrà mai (perchè che lo scritto di Grillo venga davvero pubblicato, anche dietro pagamento, mi sembra alquanto improbabile) è davvero troppo. Qualcuno ha parlato di democrazia diretta. Per me questa è tutt’altro. La chiamerei piuttosto presa in giro.

Egregio Signor Grillo, se vuole dire qualcosa, raccolga le firme, e la paghi lei la pubblicazione sul giornale. Sono sicuro che può permetterselo. Farebbe una figura di certo migliore.

Io lancio il mio controappello agli italiani. Quando accedete ad un’informazione, che sia dalla tv, dalla rete, dai giornali, o da qualunque altro media, non dimenticate mai di portare con voi lo spirito critico.
Se non ne avete uno, costruitevelo in fretta. Di questi tempi, è la vostra unica arma.

Daniele Conti 29.08.05 12:43 | Rispondi al commento |


Bonifico fatto.
mi auguro che molti altri seguano ,l' iniziativa mi sembra sacrosanta, vero esempio di democrazia diretta

stefano prandoni 29.08.05 12:37 | Rispondi al commento |


Ogni promessa é debito e quindi anch'io ho versato i miei 10 euro.....Spero servono a qualcosa anche se ho dei forti dubbi....
Comunque Beppe vai avanti e tieni duro...siamo sempre con te Ciao

Emanuele marchesini 29.08.05 12:32 | Rispondi al commento |


Come si può vedere, in giro per la rete (e neanche tanto lontano) ci sono già rilanci in merito all'iniziativa!
Vedi:
http://liberoblog.libero.it/italia/bl1085.phtml

BEPPE, lascio a te la scelta se rispondere o meno (di sicuro meglio rispondere con i fatti!).

Mauro Petri 29.08.05 12:32 | Rispondi al commento |


Versare 5 o 10€ a testa (io ne ho dati 30 su in impulso di rabbia...) nno mi sembra disdicevole.
D' altra parte non possiamo pensare,in Italia, di arrivare alla massa usando solo Internet.

Gino Verrelli 29.08.05 12:29 | Rispondi al commento |


bonifico fatto,Grande Beppe

Gianluca Giunchi 29.08.05 12:19 | Rispondi al commento |


Ciao Beppe, ho appena effettuato il bonifico. Mi auguro che tutto questo casino serva all'obiettivo preposto.

Gaetano Surace 29.08.05 12:12 | Rispondi al commento |


BEPPE HO PARLATO CON UN FORZISTA CONVINTO, PER ME NON SONO NORMALI SAI COSA MI HA DETTO? "HA FATTO BENE FAZIO NON POTEVAMO VENDERE AGLI OLANDESI, DEVE RIMANERE ITALIANA" PERO' QUANDO VOLEVANO VENDERE L'ALITALIA ALL'AIRFRANCE QUERSTO SPIRITO DI NAZIONALISMO NON C'ERA. SONO IGNOBILI

TOMMASO QUARTA 29.08.05 12:07 | Rispondi al commento |


Da parte mia so per certo che se Beppe proponesse un candidato o si candidasse, farei la mia scelta senza tenerne minimamente conto.
Il discordo dell'annuncio: credo proprio che ci sia un fatto morale non disgiunto da quello materiale. Una pagina su Repubblica significa avere molti più bloggers, ossia gran parte dei lettori di Repubblica muniti di pc e internet.
Inoltre-ripeto- non mi stupirei di vedere Beppe che, nel prossimo spettacolo, sventola la pagina...è un bene o un male? Una via di mezzo?
Non mi rovinerebbe certo lo spettacolo.
Vedremo..
***

Postato da: Umberto Mas il 29.08.05 00:32
_________________________________________________

Per quanto riguarda il candidato, sono assolutamente d'accordo con te:anch'io seguirei SEMPRE e SOLO la mia testa!
Per quanto riguarda l'annuncio penso che sia un'azione di reciproco aiuto...mi spiego:
noi abbiamo bisogno di una faccia nota, già famosa per le sue critiche al governo, ai politici, già estromesso da TUTTE le televisioni (..a parte brevi apparizioni)..perchè, parliamoci chiaro, se io affitto una pagina di un giornale (...ammettendo di averne la possibilità...) a chi frega?Chi è Rita Porrega?Se lo fa Beppe, magari, qualcuno si sofferma a leggere, per il solo gusto di vedere con chi se la prende, stavolta, e cosa dice...ed è per questo che, secondo me, è anche giusto che paghiamo noi e non lui...lui ci mette già la faccia per tutti noi e poi è una cosa che ha più senso così(...come dire, lui l'ha sempre detto, ma ci sono altre persone che la pensano come lui...)e lui ci guadagna in visibilità, in pubblicità per il Blog e per i suoi spettacoli..e forse, come dici tu, sventolerà la pagina e ci conterà....per vedere, quanti, di quelli che scrivono sul suo blog sono veramente disposti a rimboccarsi le maniche (...può darsi che siano 50000 contatti, ma non siamo certo in 50.000!!!).Il risultato di questa "associazione"?Non lo sò...come dici giustamente tu...vedremo!
Rita

Rita Porrega 29.08.05 11:31 | Rispondi al commento |


Concordo pienamente con quanto Il Beppe "la talpa?" Grillo scrive... sottoscrivo tale iniziativa, e non scrivo altro per non ampliare ulteriormente un'altra prassi della nostra Italietta nella quale si e' quendo si possiede, si dona, e quanto si dona.

Proposta anche di alcuni politici, ma che comuque resta comunque valida, e la vorrei applicata, e' che la carica di Governatore della Banca d'Italia cosi' per come qualsiasi carica pubblica non sia VITALIZIA e svincolata da poteri economici, Senatori included....

Inoltre e con questo concludo, perche' la BDI "Banca d'Italia" deve essere sostenuta in toto dalle banche? Che cacchio di economia e' se il controllore e controllato dai controllati?

D@n 29.08.05 11:31 | Rispondi al commento |


Ho versato 10 € per me e 10 € per quelli che non vogliono spendere niente ma ci stanno...

nicola cellamare 29.08.05 11:28 | Rispondi al commento |


Buongiorno a tutti,mi sono appena svegliato, ho passato una Domenica di merda.

Ho letto qualche commento,e vedo che cominciate ad avere dei dubbi su l utilita della pagina,come non darvi ragione hahahhaha

Io ve l ho detto, non si comincia da repubblica o dal corriere.Se Grillo vuol educare la gente (secondo me vuol solo ricercare lo scoopp a tutti i costi)si deve cominciare da piccoli giornali locali,piu vicini alla gente comune,non si comincia dagli intellletuali politici e filosofi,quelli sono una minoranza ed è gia informata,invece noi dobbiamo informare il contadino,il falegname,insomma i poveri cristi,che non sanno niente di questi sporchi inciuci,sono queste persone che possono cambiare le cose in ITALIA .

RE DEGL IGNORANTI

Benito Le Rose 29.08.05 11:18 | Rispondi al commento |


fatto il bonifico di soli 5 euro(un amico mi ha fatto notare che prima avevo postato 50,scusate avevo sbagliato) sono pochi ma spero che bastino per un piccolo contributo

Francesco Cucuzza 29.08.05 11:18 | Rispondi al commento |


@ franco

concordo in parte sulla tua opinione e ritengo buona la tua idea, ma così facendo non riusciremmo ad ottenere lo stesso risalto, e si spera interesse, anche tra il comune cittadino e gli altri media. le alte cariche dello stato possono anche infischiarsene del nostro guestbook, ma di fronte ad una pagine su un quotidiano di interesse nazionale stai tranquillo che non potranno fare finta di niente, anche perché la cosa sarà sicuramente commentata e messa in risalto da altri.
è un tentativo che va fatto.

Marco Besate 29.08.05 11:07 | Rispondi al commento | Discussione


ho effettuato il versamento, anche se anch'io come molti altri non gradisco il cambio di quotidiano. decisamente di maggior impatto il corriere.

Marco Besate 29.08.05 10:54 | Rispondi al commento |


Ho appena effettuato un versamento di 10 euro.
Soldi veramente ben spesi, per poter ricordare a quell'uomo spazzatura (uno dei tanti, ma l'importante è cominciare) cosa pensa l'Italia civile ed onesta, di qualunque estrazione politica, su quali sono i limiti della decenza.

Paolo Nardi 29.08.05 10:38 | Rispondi al commento |


Bonifico effettuato, solo 5 Euro ma per tutte le iniziative sono con te.

Fazio vergognati e sparisci dall'Italia tu e i tuoi amici leghisti!

Andrea Ficuciello

Andrea Ficuciello 29.08.05 10:31 | Rispondi al commento |


Diversi sono i commenti interessanti e almeno parzialmente condivisibili su quest'argomento. Mi trovo soprattutto d'accordo con chi afferma che sul Corriere della Sera l'impatto sarebbe notevolmente superiore perchè si tratta sicuramente di un giornale meno "schierato". Inoltre Repubblica ha già parlato spesso di questo Blob e Beppe vi scrive spesso, quindi l'insieme ha sicuramente una valenza ben minore rispetto a quella che avrebbe sul Corsera. Io chiederei a Beppe di pensarci bene su questa scelta, dato che probabilmente cercare di farso notare su un target diverso potrebbe aumentare il numero di partecipanti a questo blog e aumentare coinvolgimento e discussione.
Infine, quanto a possibili candidature o appoggi di Beppe, se volesse fare qualcosa occorre pigiare sull'acceleratore cercando di costruire una squadra nuova (quelle esistenti, da una parte e dall'altra, hanno già dimostrato di valere assai poco), ma occorre anche del tempo. Però se ci fosse davvero un cambiamento rispetto al passato, ritengo che ci potrebbero essere delle super surprese già a partire dalle Politiche del 2006. Mi sembra che in generale nessuno ne possa più di questa classe politica (tranne poche eccezioni), ma non c'è ancora un'alternativa nuova e credibile. Speriamo di poter fare la nostra parte in tal senso, con un forte spirito costruttivo e meno vena polemica (suggerimento personale dato che spesso alcuni commenti o risposte mi sembrano avere lo stesso stile degli attuali politichesi, capaci solo di offendersi a vicenda senza il rispetto altrui e soprattutto senza dire che le cose che interessano veramente al paese).
Avanti tutta, grazie Beppe!!!
Un saluto a tutti

Luca Montagner

Luca Montagner 29.08.05 10:25 | Rispondi al commento |



Versati 10 euro (di piu' nn potevo), forse una cifra simbolica, comunque importante.
Vai Beppe, aiutaci a urlare ADESSO BASTA !.

Roberto C.

Roberto Chelli 29.08.05 10:02 | Rispondi al commento |


Bonifico effettuato anche se nn ho gradito il cambio di testata. Il testo sul Corriere avrebbe avuto tutt'altro effetto. La solita tirchieria genovese :-))))))

salvatore d'angelo 29.08.05 10:00 | Rispondi al commento |


Bonifico effettuato.
Ragazzi dobbiamo essere uniti, diamo una mano tutti, piu' siamo e piu' forte sarà la nostra voce.
Ciao Salvatore

Salvatore Nesticò 29.08.05 09:52 | Rispondi al commento |


bonifico effettuato

Francesco Cucuzza 29.08.05 09:33 | Rispondi al commento |


bonificati 50 € , spero che la cosa vada in porto !

mario graziani 29.08.05 09:32 | Rispondi al commento |


Bonifico effettuato....comunicate solo in anticipo quando verràm pubblicato!!

vai così Beppe!!

Alessandro L. 29.08.05 09:18 | Rispondi al commento |


Ciao a tutti,

è ridicolo che grillo ci chieda i soldi per farsi pubblicità.

Beppe,

i soldi te li diamo agli spettacoli. Non fare il genovese

Luca Papa 29.08.05 09:08 | Rispondi al commento |


Bonificati 30 Euro!
Avanti così!

Bru Merlino 29.08.05 08:48 | Rispondi al commento |


Fazio vattene.
Ma non tornare a casa.
Ma non andare in prigione, sarebbe troppo semplice.
Vattene dall'italia! Espulso! Cartellino Rosso!

Mandiamolo via insieme a questi politici da strapazzo, gli confischiamo tutti i beni (anche quelli intestati a parenti) e via, nudi come i vermi. Poi ci ricaviamo una trasmissione bellissima dove vediamo il politico nudo che cerca di orientarsi in un paese dove non comprende nemmeno l'idioma. Sarebbe troppo bello. Pagherei volentieri il canone per una cosa del genere...

A mio avviso nessuno dovrebbe essere espulso, ma con i politici e gli uomini come fazio non ce la faccio, è più forte di me...

Lorenzo Razzino 29.08.05 05:01 | Rispondi al commento |


Voglio che Fazio se ne vada.
Ma non voglio che se ne vada via e torna a casa.
Non voglio che finisca in prigione, diventerebbe un pittore!
VOGLIO CHE SIA MANDATO VIA DALL'ITALIA, INSIEME A TUTTI I POLITICI DI MERDA CHE SONO IN QUESTO PAESE.

Mio caro politico, sbagli? No, niente prigione, troppo semplice.
Confisca dei beni e via dall'Italia!

Lorenzo Razzino 29.08.05 04:54 | Rispondi al commento |


non guadagno molto..ma ogni tuo blog.. mi farebbe spendere.. TROPPO.. purtroppo..hehe... UN MUTUO?....hehe

maurizio sbrogio' 29.08.05 02:31 | Rispondi al commento |


..caro Grillo.. domani.. giusto per la causa
mando 10,00. euro..ma ..ma.. spero che questo sistema valga.. anche per altri.. "pensieri"..
con affetto... Maurizio...

maurizio sbrogio' 29.08.05 02:00 | Rispondi al commento |


15.000 euro per una pagina di un Giornale........

La repubblica, che è di quel De Benedetti giustamente vituperato come esempio di "Cattivo Imprenditore".
Per dire ad uno come Fazio, che se ne strafega di quello che pensa l'opinione pubblica, di dimettersi.......
(La Banca d'Italia che come qualcuno ha già fatto notare è privata in mano alle più importanti Banche Private Italiane. E il famoso debito pubblico che ognuno di noi ha è con la Banca d'Italia.)
Non capisco caro Beppe e sinceramente non approvo.
Allora stiamo dicendo che comunque, anche se internet è un mezzo potentissimo dobbiamo ricorrere a pubblicare una pagina su un quotidiano tradizionale per venire ascoltati.

allora perchè non fare un sito www.faziovattene.net (costa 9 euro registrarlo)fare un guestbook per la raccolta di firme e poi inviarle alle più alte cariche dello Stato compreso quelle del fantomatico Fazio.
E i 15.000 euro magari li usiamo per fornire di farmaci un'intera comunità di bambini in Africa o in un'altra parte del mondo.

Se usiamo i mezzi che usano tutti e che sono più o meno in mano ai poteri forti cominciamo ad essere quello che tanto detestiamo.

Credo che sia fondamentale affermare che le nostre convinzioni sono più forti di una pagina o meno su repubblica o il Corsera.

Questo è semplicemente il mio pensiero che esprimo come contributo alla discussione.

Fazio ha fatto il Suo tempo, vada in pensione ma basta che non si butti in politica come DIni & C.

Franco

Franco Colombo 29.08.05 01:31 | Rispondi al commento | Discussione


Ciao Beppe,
ho appena fatto il bonifico, preso da un raptus d'incazzamento generale. Ti prego, fanne buon uso!

forza!

andrea b.

andrea bezzecchi 29.08.05 01:21 | Rispondi al commento |


grande grillo, ho il conto ancora per poko all intesa, ho mandato l email con via fazio,..
sè non va via, giuro kiudo il konto||
vai kosì,

sardone vincenzo 29.08.05 01:03 | Rispondi al commento |


Appunto: ora è inevitabile schierarsi, come è inevitabile attaccare Fazio. Non che mi faccia pena, anzi, ma..
ma

In ogni caso tu dici che è un'esperimento, e ti do ragione in pieno.
Speri in una lunga serie.. io no, per un po' di ragioni.
Non possiamo essere noi che continuiamo a comprare pagine su quotidiani..le cose *dovrebbero* funzionare da sole..e se saremo ancora lì vuol dire che le cose vanno sempre peggio. Non so..come dire a un bambino di lavorare per mantenere la sua famiglia, quando i genitori sonnecchiano in giardino o davanti al tv.
E poi potremmo solo colpire i personaggi in vista, le punte degli iceberg o le code di lucertola..il resto- che non conosciamo- non lo possiamo scalfire.
A sua volta questo ci porterebbe a pensare di essere liberi, influenti...mentre in realtà la lucertola rigenera la sua coda.
Per ora posso solo aspettare.
***

Umberto Mas 29.08.05 00:59 | Rispondi al commento |


Fatto bonifico anche io. Ci credo e mi pare giusto.
Un suggerimento però: va assolutamente rifatta l'immagine da pubblicare.
Giulio Seregni ha ragione, trovo sia meglio ritoccarla la grafica ;)

Eleonora Mazzola

Eleonora Mazzola 29.08.05 00:58 | Rispondi al commento |


mi sono espresso a caxxo,si anch'io credo che continui a fare il suo lavoro,
non ce lo vedo proprio in politica,credo lui x primo non ci si vedrebbe e non vorrebbe,
il non schierarsi nel 2001 è relativo,
nella situazione odierna è inevitabile chierarsi
a maggior ragione se porti avanti campagne d'informazione,proprio x un discorso di responsabilita' morale.....neanche a me cambierebbe + di tanto il mio "metronomo",ne mi darebbe fastidio vederlo sventolare la pagina ai suoi spettacoli.
spero che cmq quest'iniziativa porti + in la'
che sia la prima,tipo una prova,x poi andare piu' a fondo.....

p.s. bella quella di del piero heheheheheh

Crhistian Fufu' 29.08.05 00:47 | Rispondi al commento |


Potrebbe essere, Christian, ma non so..
credo che continuerà a fare il comico senza proporre candidati
a parte che non sarebbe "etico" (sembrerebbe Del Piero che consiglia qualcosa in tv)
ma poi non si era schierato nemmeno nel 2001
e infine non credo che ci siano candidati che possa condividere appieno.
Da parte mia so per certo che se Beppe proponesse un candidato o si candidasse, farei la mia scelta senza tenerne minimamente conto.
Il discordo dell'annuncio: credo proprio che ci sia un fatto morale non disgiunto da quello materiale. Una pagina su Repubblica significa avere molti più bloggers, ossia gran parte dei lettori di Repubblica muniti di pc e internet.
Inoltre-ripeto- non mi stupirei di vedere Beppe che, nel prossimo spettacolo, sventola la pagina...è un bene o un male? Una via di mezzo?
Non mi rovinerebbe certo lo spettacolo.
Vedremo..
***

Umberto Mas 29.08.05 00:32 | Rispondi al commento |


Umbe secondo me hai colpito nel segno....
sicuramente cerchera' di canalizzare i suoi "adepti"
verso un qualcuno....e forse anche la scelta di repubblica ,oltre il prezzo della pagina è piu' volta al bacino d'utenza del quotidiano stesso,cioè un target + giovane del corsera.....

Crhistian Fufu' 29.08.05 00:20 | Rispondi al commento |


Ciao a tutti...
Sono rimasto sconcertato dalla mole di messaggi presenti e devo dire compiaciuto del fatto che comunque ci sia del dibattito... almeno qui visto che altrove sembra di vedere i precostruiti incontri del wrestling... anche se forse è meglio guardare quegli omaccioni che _rischiano_ veramente di farsi male piuttosto che ascoltare della gente alla quale ti verrebbe voglia di *fare* male per le assurdità che dicono... :/

Cmq oggi mi sono letto tutti i post (non finiscono mai!!) e sono in linea con il pensiero di chi dice "facciamolo e basta".

Capisco chi si pone domande sulle modalità di questa operazione e sull'efficacia... ma non penso sia quello il punto: se si dovesse puntare a qualcosa di già "corposo" bisognerebbe passare ad uno strumento diverso da un blog. Questo è uno strumento valido e bello ma molto dispersivo e vagamente... come dire... "gruppista" (scusate ma a quest'ora il cervello è in fase calante e un termine più appropriato non mi viene). Quello che intendo è che se uno non si legge per almeno una settimana tutti i post non può farsi un'idea di chi è seduto in questo foro e quindi in che assemblea va ad infilarsi... e sinceramente il tempo che servirebbe per formarsi una chiara idea va un po' oltre le mie presonali risorse di "tempo". Ovviamente perché ritengo importante capire "con chi" sono qui in quanto più che un blog personale di grillo ormai sta diventando il blog di chi qui si ritrova e quindi partecipa a "questa identità di gruppo"...

Con questo - si intenda bene - non voglio sminuire questo mezzo ma voglio solo far notare che utilizzare un sistema più "accessibile" renderebbe più semplice l'immissione di "nuove teste" in questa "piazza"... se a qualcuno interessa si può approfondire l'argomento.

Tornando all'apertura del post... 40€ da me e dalla mia compagna per il messaggio alla nazione... e anche se Repubblica è letto da gente già orientata verso la nostra causa tanto meglio: sbandiererà una pagina di giornale (che fa cmq impressione) in faccia all'amico filo-nano: delle persone -senza possedere alcun media- si sono fatte sentire in tutta la nazione gridando a chiare parole quello che i giornalisti & co. non hanno il coraggio di dire.

Salutoni pacifici a tutti.

Andrea Fabretto 29.08.05 00:19 | Rispondi al commento |


Beh, ma allora spiegami due cose:
- a chi andrebbe il loro "voto politico"?
- è giusto che migliaia di persone accettino acriticamente un eventuale candidato che Beppe proporrà?
***

Umberto Mas 29.08.05 00:01 | Rispondi al commento |


@ Umberto mas

Intanto si inizia a creare un movimento di opinione, e non ad avere migliaia di persone che pur pensandola allo stesso modo, non sanno dove concentrare il loro voto politico, con il risultato che risultano quindi disgregati.

daniele casali 28.08.05 23:57 | Rispondi al commento |


Postato da: daniele casali il 28.08.05 23:29
---
Beh, ma allora i lettori che non si identificano in girotondi e partiti classici (comunque organizzazioni politiche)
potrebbero (secondo la tua ipotesi) seguire Beppe. Giusto?
Il problema è:
-lo seguono come comico? In questo caso comunque non hanno rappresentanza politica, e seguire Grillo significherebbe solo andare ai suoi spettacoli e comprare i suoi dvd. Oltre che visitare il blog (e qui c'entra di nuovo il marketing)
-Lo seguono come politico? Ma Beppe ha detto (per fortuna) che non è sua intenzione candidarsi.. e allora cosa fanno? Alle prossime elezioni votano Grillo, anche se non è tra i candidati (ripeto, per fortuna)?

L'appello non servirebbe a compattare la gente sotto l'ala di Grillo, e non servirebbe a mandare Fazio a casa (tanto più che, ripeto, Fazio è IL MENO). Sarebbe un gesto di dissenso, questo si, e servirebbe a far conoscere il blog e a contarci.
Tutto qui.
***

Umberto Mas 28.08.05 23:51 | Rispondi al commento |


Andrea:
piano con la faccenda visitatori: in realtà i 50 mila erano CONTATTI...e c'è una bella differenza...ci sono persone qui che si collegano anche 10 o 20 volte al giorno..e se ogni utente si collega 10 volte i 50 mila contatti equivalgono a 5000 visitatori.
In quanto agli autori satirici..in realtà il discorso è molto complesso. Ci sono molti che denunciano i problemi, e anche in modo duro. Penso a Luttazzi (http://www.luttazzi.it/luttazzi.htm) o Rossi, ad esempio. Ad esempio se leggi o vedi Luttazzi che dal 2000 in avanti critica Berlusconi e D'Alema, Fini e Rutelli..beh, dice delle cose per cui rischia la querela continuamente. Ora, non è per criticare..ma ricordo un discorso di Grillo in cui diceva che Berlusconi non era il problema, era solo un ometto..sai, un po' sotogamba, un po' sottotono. Quindi occhio a dire: questo dice sempre le cose esattamente come stanno, gli altri no!
E a me piace Grillo, figurati.
Il caso Parmalat..beh, però Beppe aveva altri modi di far sapere le cose..anche ora, sul blog, l'accesso è limitato. 5 anni fa, se avesse voluto, credo che Espresso o Repubblica o Unità sarebbero stati ben felici di pubblicarlo mentre diceva "occhio alla parmalat". Oppure uno spazio a Striscia, dall'amico Ricci...in fondo ha fatto il servizio su Fiat e auto ad idrogeno, poteva farlo pure su Parmalat..
In quanto al mio disagio, personalmente non cerco testimonials..

Comunque scrivo dalla città della Mole, del gianduja e del bicerin..la "fantastica" Torino..
***

Umberto Mas 28.08.05 23:39 | Rispondi al commento |


Ecco la mia opinione del perche' e' necessario e fondamentale pubblicare la pagina sul giornale:
Anche se viene pubblicata su un giornale i cui lettori pensano in grande magioranza che fazzio debba andare a casa, tali lettori non hanno un punto di riferimento dietro il quale aggregarsi.
I partiti? I girotondi? mi sembra che ormai si siano entrambi seduti, e dietro le proteste di facciata non vadano oltre. Forse la pagina servira' anche a questo, a dire: "siamo tanti e stfi di vedere incicui che non sono degni neanche dell'ultmio degli stati sudamericani".
Forse e' il momento di far cambiare aria; certo e' assurdo che in Italia debba prendere tali iniziative un comico; ma se dobiamo avere un premier che quando va al governo deve far ridiere, almeno mandiamoci un professionista.

daniele casali 28.08.05 23:29 | Rispondi al commento |


@Umbe seguivo la vostra discussione,condivido,
ma secondo me non sono verosimili le cifre_50000,
questo forse avvalora ancora di + la vostra tesi....

Crhistian Fufu' 28.08.05 23:26 | Rispondi al commento |


Postato da: Elisabetta Carosi il 28.08.05 23:14
---
Ci sto, ma il mio Bastone Buffo da Cardinale non lo lancio! :-D
***

Umberto Mas 28.08.05 23:23 | Rispondi al commento |


x Umberto

non me la sento di darti torto si tratta di una serie di indizi che fanno una prova.
Mi spiego meglio :
il blog è nato meno di un anno fa e ha subito riscosso grande successo.
Nel dvd dello spettacolo 2005 che ho acquistato e visto è lo stesso Grillo a dire che "sono 40/ 50000 accessi al giorno..."
è come avere un piccolo quotidiano che si allarga di giorno in giorno
Ed eravamo all'inizio , quindi adesso quanti saranno ?
75.000?
100.000?
ormai il pc è in tutte le case e ci sono sempre + persone che cercano informazioni in maniera nuova.
Una pubblicità del genere avrebbe un impatto notevole e forse da buon genovese la farà pagare a noi ( io ho già dato un piccolo contributo)
Ma cosa ci spinge a collegarci , iscriverci alla newsletter e postare su questa pagina?
Perchè scegliamo questo mezzo per comunicare?
Perchè non ne abbiamo altri.
Chi è Grillo?
E' il "testimonial" del nostro disagio
Perchè lui e non Biagi , Santoro , Luttazzi o chissà quale altro personaggio ?
Perchè sono anni che dice cose che altri non dicono.
Prendi Parmalat
Non ne ha parlato nessuno e se avesse avuto un blog come questo quanta gente avrebbe evitato di buttare i soldi in Parmalat?
Quindi sono anni che anticipa i tempi ed è cosi' che si guadagna la fiducia delle persone.
Quindi lo vedo solo in parte come uno dei tanti che cavalca l'argomento del giorno alla ricerca di facili consensi.
Adesso pero' vado quindi rispondi pure che domani leggo.
Buona serata
p.s.
Io scrivo da Milano e tu?


andrea ripamonti 28.08.05 23:15 | Rispondi al commento |


Postato da: Umberto Mas il 28.08.05 21:56

Io accanto a te vestita da majorette,paillettes, lustrini e bastone che lancerò...in aria.

Vecchietti d'Italia uniteviii...compriamo una pagina?

Elisabetta Carosi 28.08.05 23:14 | Rispondi al commento |


Andrea:
c'è anche del marketing;
in fondo da mesi in ogni intervista Beppe parla del blog, citando anche l'indirizzo. Perchè arrivare con giorni di ritardo a fare quello che altri avevano già fatto, detto, invocato? Perchè prendersela con Fazio e con centrodx e centrosx (in un'epoca in cui la gente NON SOPPORTA né Fazio, né centrodx, né cestrosx)? Ha scritto quello che la gente vuole leggere. Ha messo in evidenza beppegrillo.it. E ha scelto prima il quotidiano più letto, poi quello più letto da gente di "centro-centrosinistra-sinistra" (che tra l'altro non ha IL MINIMO bisogno di sentirsi dire che Fazio deve andare a casa...perchè lo chiede dal primo giorno).
Non lo biasimo, è liberissimo di fare pubblicità a lui e al suo blog. E se serve a dare più rilevanza a certi temi..
però
però non m'illudo che sia solo per mandare via Fazio. Lo sa benissimo anche Beppe che Fazio non lo manderà certo a casa una pagina di giornale.
Per cui secondo me c'è un po' di tutto in quest'appello:
la denuncia dei fatti, la presa di distanza, la pubblicità (o marketing, come lo chiami), il "contare i bloggers".
M'immagino già che nel prossimo spettacolo estrarrà il paginone di Repubblica per mostrarlo al pubblico..e io mi divertirò a guardare lo spettacolo, non mi fraintendere, però penso fin da ora che non sia un gesto per mandare a casa Fazio o per educare l'opinione pubblica (ripeto, il lettore di Repubblica in genere è contro Fazio, inciuci, ladronerie, centrodestra..)
***

Umberto Mas 28.08.05 22:56 | Rispondi al commento |


@ umberto mas


Marketing?
Vedi tutta questa operazione come marketing?

Forse l'ipotesi più plausibile è quella del conteggio.
Vedere quante persone sono disposte a fare qualcosa di concreto per un cambiamento.

andrea ripamonti 28.08.05 22:38 | Rispondi al commento |


Caro Alessandro

se ho avuto espressioni troppo forti verso di te nei miei post le ritiro immediatamente.

Quello di Fazio è uno dei tanti casi assurdi che accadono in Italia.
Ora hai visto benissimo che questa iniziativa è partita dai frequentatori di questo sito, Grillo l'ha raccolta ed ha pubblicato le sue coordinate bancarie per fare questa benedetta colletta.

Io non so se un giorno i nomi dei contribuenti verranno pubblicati, non so come andrà a finire, so che presto quella pagina sarà pubblicata, ci credo in questa cosa.

Al massimo ci rimetto 20-30 euro. A me non interessa, non mi sento preso in giro da nessuno.
Sono felice di esserci, tutto qui.

Cordialmente

Marco

Marco Sanchioni 28.08.05 22:33 | Rispondi al commento |


Postato da: andrea ripamonti il 28.08.05 22:14
----
Oh, si, i precedenti ci sono eccome. Non credere che sia un'idea tanto rivoluzionaria.
Anche perchè è uno spazio pubblicitario comprato per fare pubblicità (a un concetto, si, ma anche al blog).
Ad esempio una cosa simile l'avevano fatta scienziati ed intellettuali in occasione dell'approvazione della legge anti-staminali..è cambiato qualcosa? No.
Credi che con tutti gli esempi che hanno avuto in questi anni loro non sappiano che le gente (o buona parte di essa) è ARCISTUFA di loro? No, lo sanno, e lo sanno benissimo.
Ma il loro fondoschiena poggia su poltrone dalle quali li smuovi (se va bene) ogni 5 anni, e a cui si aggrappano disperatamente.
Non sarà certo per una pagina pubblicitaria su Repubblica che scapperanno terrorizzati (sempre che leggano Repubblica..in questo caso o passano alla pubblicità seguente-un'auto, di solito- oppure allo sport)...forse se li inseguiamo con temibilissime pistole ad acqua, o se facciamo "bù" quando voltano l'angolo..
Non illuderti.
E in quanto alla funzione EFFETTIVA della pagina, le due ipotesi a mio avviso più probabili sono:
-contare i bloggers (ipotesi di Max e Christian)
-fare pubblicità al blog (e farsi pubblicità), come ripete Mirco, lì sotto.

Saluti.
***

Umberto Mas 28.08.05 22:27 | Rispondi al commento |


domani faro' il mio bonifico, non servirà a niente ma intatnto è anche una grossa pubblicità del Blog, che consentirà di aumentare le presenze e far prendere coscienza più persone di come stanno andando le cose nel nostro amato paese...
Forza e coraggio!!

marciasini mirco 28.08.05 22:14 | Rispondi al commento |


@ umberto mas

Non è possibile fare ipotesi perchè non ci sono precedenti nella storia della repubblica e di nessun paese europeo le tre alternative sono poche.
Penso che possa servire soprattutto per le ragioni che ho elencato ma anche a risvegliare l'opinione pubblica e qualche parlamentare dell'opposizione e la stampa estera sicuramente presterà attenzione a un evento simile almeno questa è la mia speranza

andrea ripamonti 28.08.05 22:14 | Rispondi al commento |


Postato da: Danila Fava il 28.08.05 14:52
_______________________________________________

Ho dato un'occhiata al sito, così tanto per averne un'idea;in un tuo post precedente, dicevi che da Settembre cominciate a raccogliere le firme: ho capito bene?

Rita

Rita Porrega 28.08.05 22:12 | Rispondi al commento |


Postato da: andrea ripamonti il 28.08.05 21:57
---
Beh, hai tutta la mia comprensione, ma il tuo ragionamento è un po' ingenuo..

"atto di democrazia diretta..capiranno che devono rendere conto a noi.."

hem.. non vorrei angustiarti, ma sono ANNI che non rendono conto a popolazione, elettori (hai presente le ultime tornate elettorali?), sindacati, leggi, politici stranieri, appelli, scioperi, scioperi generali, girotondi, proteste, scioperi scolastici, pensionati, lavoratori, giornalisti, intellettuali, opinionisti, articoli, servizi, filmati, re, fante, coppe e bastoni..
secondo te come reagiranno davanti alla pagina di "Repubblica"?
a) "oh mamma mia non ci amano più, andiamo tutti a casa!"
b) "oh c..o! ci hanno scoperti! non sfuggiremo al loro controllo!"
c) una sonora risata
?

per cui metti pure i soldi, ma ricordati che è un gesto simbolico..sull'effettiva utilità non metterei neanche un mignolo vicino al fuoco.
***

Umberto Mas 28.08.05 22:06 | Rispondi al commento |


Che serva o nn serva l'articolo al giornale non conta. Che sia su la Repubblica o Il Corriere nn conta. Conta farlo perchè da cittadini ci è doveroso non stare zitti difronte a questi abissali disastri della politica, dell'economia e della finanza italiana. Lunedi Grillo arriverà anche un piccolo contributo da parte mia e da parte di mio padre. è doveroso

federico bonaffini 28.08.05 21:59 | Rispondi al commento |


Che serva o nn serva l'articolo al giornale non conta. Che sia su la Repubblica o Il Corriere nn conta. Conta farlo perchè da cittadini ci è doveroso non stare zitti difronte a questi abissali disastri della politica, dell'economia e della finanza italiana

federico bonaffini 28.08.05 21:59 | Rispondi al commento |


Ciao Beppe, sono già sicuro che ce la faremo! Ma intanto pensavo...Se con i soldi in più che arriveranno e un'aggiuntina si potesse scrivere un'altro articolo?...Magari, aggiuntina oggi aggiuntina domani, ce lo compriamo noi il Corriere.

Lorenzo Frosi 28.08.05 21:57 | Rispondi al commento |


Ragazzi dobbiamo essere uniti in questo monento , abbiamo una grande possibilità e cioè quella di fare un

ATTO DI DEMOCRAZIA DIRETTA

, creare un precedente unico nella storia del paese e con questo gesto far capire a

TUTTA LA CLASSE DIRIGENTE DEL PAESE

che noi ci siamo e

DEVONO RENDERE CONTO A NOI

di quello che fanno!!
Un abbraccio a tutti e un saluto a Grillo

andrea ripamonti 28.08.05 21:57 | Rispondi al commento |


Postato da: Elisabetta C(a)rosi il 28.08.05 21:46

Ok, e allora io unisco l'utile al dilettevole e marcerò alla loro testa vestito da cardinale. E con un buffo bastone.
Tanto ci separano solo una cinquantina d'anni.
Rullo di tamburi.
:-D

e ora riposto, dopo altre ricerche:
§ § § § § §

"Fazio non si tocca almeno finchè non sarà stata fatta una grande banca del nord"
(R. Calderoli intervistato da La7, 28/08/2005)

RISPARMIO: FAZIO DIVIDE MONDO POLITICO; LEGA, SI DIMETTA
(...)E' la Lega Nord ad aver sparato le bordate piu' pesanti. Le affermazioni di Fazio davanti alle
commissioni parlamentari sono una ''vergogna'', il governatore di Bankitalia ''si deve dimettere'', ha chiesto il capogruppo del Carroccio alla Camera Alessandro Ce'. Per rimarcare il concetto Ce', insieme con i vicepresidenti del gruppo, ha
innalzato alcuni cartelli con la richiesta di dimissioni al termine di una conferenza stampa. E il vice presidente del Senato Roberto Calderoli ha ironizzato: ''oggi in audizione si sono gia' sentite suonare le campane a morto'', il governatore ''non aspetti la celebrazione delle esequie'' (Ansa, 28/01/2004)

Fiaccolata della Lega a Milano. Nel mirino, il governatore della Banca d’Italia, al quale sono stati dedicati quasi tutti gli slogan: «Fazio vattene», «Fazio va a lavorare». «La sua non è una carica a vita e se ne deve andare», ha sentenziato il coordinatore della Lega, Roberto Calderoli. Che ha anche chiesto al governo di scegliere Milano come sede della nuova Authority del risparmio. «Con un presidente padano», ha concluso l’esponente del carroccio. (Il Mattino, 1/2/2004)

"Franza o Spagna
purchè se magna"
(anonimo italiano, presumibilmente secc XVI-XVII)

Postato da: Umberto Mas il 28.08.05 21:07

Umberto Mas 28.08.05 21:56 | Rispondi al commento |


Postato da: Roberto Cauli il 28.08.05 13:33
e da altri che la pensano come lui....
------------------------------------------

Basta!Ci rinuncio...è tempo perso!!!!
Rita

Rita Porrega 28.08.05 21:53 | Rispondi al commento |


Postato da: Umberto Mas il 28.08.05 21:16

E'anche il mio sogno Umberto!

Come si dice:chiodo schiaccia chiodo.

In questo caso:vecchi schiacciano vecchi!

Che sia questo il sergreto?

Organizziamoli.

Un baciocomplice a Rita.

Elisabetta Crosi 28.08.05 21:46 | Rispondi al commento |


@ Riccardo

....dimenticavo: immagino come siamo considerati all'estero, ho degli amici spagnoli che mi tengono informta, purtroppo!!!!
Rita

Rita Porrega 28.08.05 21:34 | Rispondi al commento |


Postato da: Riccardo Rossi il 28.08.05 12:29

-------------------------------------------------
Il tempo fa schifo...non sembra neppure di essere ad Agosto...ma forse sono io che mi porto dietro la nuvola di Fantozzi, perchè quando ero in vacanza e telefonavo a Genova mi dicevano che il tempo era bellissimo (mentre nelle Marche... pioveva...ovviamente) ed adesso che sono ritornata ....è brutto qui!
.....eh, non ci sono più le stagioni di una volta......
Ciao,
Rita

P.S..se sei a Genova fra 15 giorni forse sei in tempo per partecipare al Meetup...se hai tempo e ti interessa...bye,bye....

Rita Porrega 28.08.05 21:31 | Rispondi al commento |


@ roberta..
non credo che avrai delucidazioni come nessuno che qui le ha chieste.
sono abbastanza le info che mancano e oltretutto hanno già cambiato la testata d'interesse ( che prima era il Corriere) e nessuno ha spiegato perché......:P

endora pavoni 28.08.05 21:31 | Rispondi al commento |


Ma poi c'è la sicurezza che LA REPUBBLICA accetti e pubblichi un tale annuncio? Ho qualche dubbio in merito. Se qualcuno o lo stesso Beppe mi dà qualche delucidazione in merito, sarò ben felice di contribuire. Ciao.

Roberta Dal Corso 28.08.05 21:22 | Rispondi al commento |


Postato da: Cinzia Rossi il 28.08.05 11:49

GO HOME!

Postato da: Elisabetta Carosi il 28.08.05 12:16
_________________________________________________

Ciao Elisabetta.....mi associo e "raddoppio":
GO HOME!GO HOME!

Rita

Rita Porrega 28.08.05 21:16 | Rispondi al commento |


Postato da: Elisabetta Carosi il 28.08.05 19:58
-----
Guarda che intendevo tuo zio e gli altri della briscola...vorrei vedere una marcia di ultrasettantenni che scioperano e protestano. Che marciano lenti, magari zoppicando, magari no.
Vorrei vedere se la polizia carica anche loro.
(e ne sarebbero capaci).

Il magnifico Luttazzi scriveva, a proposito di Genova, che i manifestanti avrebbero dovuto vestirsi da cardinali: l'intero mondo avrebbe visto la polizia che picchiava a sangue dei cardinali..
***

Umberto Mas 28.08.05 21:16 | Rispondi al commento |


rieccomi.
Ecco un interessante siparietto che mi ha rischiesto qualche ricerca:
§ § § § § §

"Fazio non si tocca almeno finchè non sarà stata fatta una grande banca del nord"
(R. Calderoli intervistato da La7, 28/08/2005)

RISPARMIO: FAZIO DIVIDE MONDO POLITICO; LEGA, SI DIMETTA
(...)E' la Lega Nord ad aver sparato le bordate piu' pesanti. Le affermazioni di Fazio davanti alle
commissioni parlamentari sono una ''vergogna'', il governatore di Bankitalia ''si deve dimettere'', ha chiesto il capogruppo del Carroccio alla Camera Alessandro Ce'. Per rimarcare il concetto Ce', insieme con i vicepresidenti del gruppo, ha
innalzato alcuni cartelli con la richiesta di dimissioni al termine di una conferenza stampa. E il vice presidente del Senato Roberto Calderoli ha ironizzato: ''oggi in audizione si sono gia' sentite suonare le campane a morto'', il governatore ''non aspetti la celebrazione delle esequie'' (Ansa, 28/01/2004)

«Fazio, vattene!» (manifestazioni leghiste all'epoca del caso Cirio)

"Franza o Spagna
purchè se magna"
(anonimo italiano, presumibilmente secc XVI-XVII)

Postato da: Umberto Mas il 28.08.05 21:07

Umberto Mas 28.08.05 21:09 | Rispondi al commento |


@ maurizio pierdomenico

l'idea è carina e contribuirebbe a creare quel minimo di trasparenza che, a mio avviso, sarebbe necessaria.

saluti

Alessandro Marino 28.08.05 20:15 | Rispondi al commento |


e il bello è che adesso il cattivo sarò io, immagino...

Alessandro Marino 28.08.05 20:12 | Rispondi al commento |


@ sua maestà il coerente, crhistian fufu'


1) al posto che scervellarvi su scenari fantapolitici ai quali non si varrà mai a capo...com'é che nessuno nota i messaggi che ogni tanto spariscono dall'elenco degli interventi?
tra l'altro (ovviamente) pure interessanti!

Postato da: endora pavoni il 27.08.05 16:57

2) fino ad ora non é successo con i miei post...il che non mi rende ancora direttamente incattivita di fronte alla gestione del blog
ma non si trattava né di turpiloquio né di ot....
:)
aggiungo anche che é una abitudine cancellare i messaggi scomodi. é successo ad alcuni amici che non hanno avuto la prontezza di salvare ciò che scrivevano...

meditate gente meditate

Postato da: endora pavoni il 27.08.05 17:08


Con questo semplice doppio copia incolla, ti dimostro che sei due volte "troll" (e non intendo "civetta" intendo proprio c*glione). Perchè Endora è stata GRATUITAMENTE insultata due volte da te, semplicemente perchè tu non sai leggere.

Ma come? Mi scrivi tutte quelle belle parole e 2 post dopo sei di nuovo lì che insulti? Ma che c*zzo mi vieni a parlare a fare di netiquette? Tu? A me? Ciro è un c*glione maleducato perchè scrive cose che non condivido, ma più che legittime, in maiuscolo e tu che lo insulti in minuscolo vorresti passare dalla parte del giusto? Tu saresti quello educato? Si è meritato i tuoi vaffanc*lo? Sei ridicolo! Altro che i vaffanc*lo meriteresti tu... Leggili, leggili bene i post della Pavoni qui sopra. Quelli per cui la insulti pesantemente da due giorni. Le vedi quelle paroline tra le righe? Sì sì, c'è proprio scritto che sei un C*GLIONE... Ops, scusa... Che razza di maleducato che sono... Volevo dire c*glione. Ma pensa te! Vieni qua, fai tutto il filosofo, l'aperto di mente, spari sentenze, giudichi... Ma chi c*zzo ti credi di essere? Sei solo un tracotante ed inutile cafone.

Alessandro Marino 28.08.05 20:11 | Rispondi al commento |


x Alessandro Marino
Ti confesso che anch'io ho sviluppato i concetti che hai espresso e che hanno un valido fondamento. Ho aggiunto anche altro nel mio appoggiare l'iniziativa. Potrebbe essere un modo per verificare se la disponibilità e l'indignazione espresse possano avere un seguito concrete (mettere mano al portafoglio) ed è già qualcosa. Al di là di Fazio (che certo non se ne andrà per questa iniziativa) potrebbe essere un modo per far sentire la nostra presenza nache a chi non naviga ed accede al blog. Potrebbe creare una cassa di risonanza (come già apparso su organi di stampa) da smuovere qualche coscenza assopita ..... e per ciò ho deciso di dare il mio contributo.
P.S. a proposito della somma da raccogliere (che vedo dura da raggiungere) sarebbe utile un monitoraggio della cifra raggiunta con l'inserimento di un contatore sul sito. E se la cifra non fosse raggiunta di lasciare la somma depositata per eventuali altre azioni future (caso mai meno dispendiose).
maurizio pierdomenico

maurizio pierdomenico 28.08.05 20:07 | Rispondi al commento |


Postato da: Umberto Mas il 28.08.05 18:45

Anche la mia risata è per la chiosa.

Il resto è cruda realtà che solo Umberto,su questo Blog, sa rendere!

Smack2

Elisabetta Carosi 28.08.05 20:02 | Rispondi al commento |


Postato da: Umberto Mas il 28.08.05 18:45

Ihihihihihihihihihihih

smack!

Bacisemprericonoscenti

P.s.:ci stiamo vestendo.Pajllettes e lustrini!

Elisabetta Carosi 28.08.05 19:58 | Rispondi al commento |


@ quanto Postato da: Umberto Mas il 28.08.05 18:45

Ahahahahah grazie Umberto

Grande post (la risata è per la chiosa :)

Ciao ciao

federico carboni 28.08.05 19:57 | Rispondi al commento |


@ quanto Postato da: Danila Fava il 28.08.05 17:16

In altre parole secondo te l'ingresso di capitali stranieri (leggi nuove banche straniere operanti in Italia) ha come scopo la filantropia e aiutare il sistema italia a riprendersi, magari finanziando le iniziative delle piccole e medie imprese nostrane?

...uhm...Condivido buona parte della tua analisi ma perdona il sarcasmo ho smesso di credere a Babbo Natale da un pezzo...

Ciao ciao

federico carboni 28.08.05 19:41 | Rispondi al commento |


@ Marco

Lieto dell'avvenuto riappacificamento!
Ben lungi dal volerti imporre il mio pensiero, per concludere, credo che la sostanziale differenza tra le nostre vedute sia, per usare la tua stessa metafora, che per me guardare, non tutte le punte di spillo - mio malgrado, non sono onnipotente - ma almeno tutti i sassolini sul mio tracciato prima di fare un passo, è una necessità. In particolare, poi, la censura sul blog di Grillo è, a mio avviso, uno scoglio, non un sassolino. Ed è per questo che mi infoio tanto con chi la giustifica o finge di non vederla.
Per quel che riguarda Fazio... Il mio problema, anche qui, è la mancanza di trasparenza. Troppe cose mi "puzzano" e mi puzzano perchè sono ambigue, non perchè mi diverta vedere complotti a destra e a manca. In primis, il fine. E' evidente, a mio avviso, che l'acquisto di una dispendiosa pagina di un quotidiano non porti a niente. Poi... Dovesse anche dimettersi (e non certo grazie a questa iniziativa) siamo davvero convinti che al suo posto metterebbero Dawson? Mmm... Poi... Perchè comunicare il costo della pagina DOPO che la colletta è già abbondantemente partita? Perchè comunicare il cambio della testata scelta a colletta già decollata? Io, per esempio, se, con un po' più di chiarezza da parte di Beppe, forse sarei potuto essere interessato a pubblicare l'articolo sul Corsera, di certo non lo sarei stato per la Repubblica. Perchè si parla di target e visibilità ben diversi. Sicuramente il lettore medio di Repubblica è più in sintonia con la linea di Beppe, di quanto non lo possa essere quello del Corsera, ergo l'iniziativa perderebbe parte del suo significato. E se io avessi bonificato per pubblicare sul corsera? Che razza di accordo è se ne vengono cambiati i termini? Che garanzie avete, voi che i soldi li avete messi? Solo la cieca fiducia che riponete in Grillo? Ma è Grillo stesso che ci insegna a non fidarci di nessuno, no?
Ma tutto questo non lo scrivo per smontare chi invece approva l'iniziativa... E', come dice Endora, solo un mettere a disposizione quello che io ho pensato a riguardo, di chi, invece, magari ancora non l'ha pensato. Il mio intento è solo sviluppare tutti gli aspetti di quanto proposto, fondendo il mio contributo al blog con quello di tutti gli altri, perchè la gente possa scegliere con la propria testa basandosi sulla maggior parte delle sfaccettature possibili. In pratica, con cognizione di causa. Ma, credimi, non è mia intenzione imporre la mia scelta a nessuno. Cordiali saluti

Alessandro Marino 28.08.05 19:21 | Rispondi al commento |


guarda...mi vien solo da dire che sei un cafone.....e magari pure un po' maschilista..
e con la memoria tranquillo che non ho problemi.
sisi...devo dire che la profondità delle tue critiche mi é rimasta bene impressa.
...e soprattutto va a giocare con tua madre

endora pavoni 28.08.05 19:14 | Rispondi al commento |


memoria.....
fai cosi'
prendi un po + di fosforo poi quando sei piu' allenata/o giochiamo ancora

Crhistian Fufu' 28.08.05 19:12 | Rispondi al commento |


@ fufù...
vatti a rileggere i posts...perché non ho mai asserito che i post cancellati fossero i miei. ho solo detto di aver notato che ne é stato cancellato uno sotto i miei occhi e di aver saputo da diretti interessati che era praticamente una consuetudine, che personalmente ritengo discutibile.
tra l'atro mi aveva risposto lo stesso marino dicendo che lui conservava ancora i posts che gli avevano censurato.
inoltre visto l'attendibilità dei nomi non credo ceh tu possa sapere quanto ho scritto ...quello che vale sono i contenuti, quindi non credo di dovermi affermare prima come personaggio perché quello che dico sia preso sul serio.

endora pavoni 28.08.05 19:07 | Rispondi al commento |


20€ inviati.

Ho letto vari commenti a questo post: sono d'accordo che dopo Fazio verrà un altro personaggio della stessa pasta ma secondo me vale la pena partecipare all'iniziativa. Non si sa mai che altre persone si sveglino leggendo quella pagina di giornale.

Una domanda alla quale desidererei una risposta: per curiosità come mai non sul Corsera ma su Repubblica?

Un saluto a tutti

Luca Mazzotti 28.08.05 19:01 | Rispondi al commento |


@Alessandro vorrei fare ancora un appunto,
nei riguardi di mr. ciro napoli:
uno che entra in un blog facendo minacce di denuncia,ripetute e continue
scrivendo solo ed esclusivamente in stampatello=urlare=neel comunity è maleducazione,i miei vaff. glieli mando tutti.

nei riguardi di ednora pavoni,una persona che entra in un blog e la prima cosa che scrive:
avete notato?hanno cancellato dei messaggi oltrtutto interessanti....
prima sostenendo che le hanno cancellato un post solo a lei,(che cmq lei se li salva)
poi sostenendo che era successo ad altri quando le ho chiesto prove....
quando era palesemente una balla...
xchè affermo cio?
xchè tipo ieri c'erano pochi meess. ed io quando sto qui ho l'abitudine di leggerli tutti o quasi.
quindi qlc me la perdo sicuro
ma le prese x il culo tipo queste mi fanno incazzare assai
ci sono fessi che se le bevono altri che non ci cascano cosi' facilmente
continuo a rimanere dell'idea di ieri a riguardo
pidocchi squallidi

Crhistian Fufu' 28.08.05 19:00 | Rispondi al commento |


Rieccomi.
Dunque, piccolo riassunto:
-un'intercettazione telefonica svela che un certo sig.Fazio non era propriamente imparziale, e che ha rischiato di danneggiare una banca estera. Sempre nell'ambito delle intercettazioni emerge un quadro di inciuci e ladronerie e accordi tra politica, finanza, aziende. Ma quello che si scopre è la punta dell'iceberg.
-calo di credibilità.All'ESTERO (è l'ennesimo di una lunga serie).
-in Italia finalmente i "nostri" "rappresentanti" si muovono e cominciano a chiedere dimissioni. Ma non con forza, e solo alcuni. Ad esempio fi e lega nord no, per motivi d'interesse.
-Berlusconi (coinvolto nelle intercettazioni) non se la prende con Fazio, ma con le intercettazioni, e tuona da una delle sue magioni sarde contro magistratura e giornalisti (e quando mai).
-molti chiedono a Fazio di andarsene, tra cui economisti ed esperti (v. Sole 24 Ore)
-il blog di Grillo si riscalda, e Grillo lo infiamma con un paio di post.
-Si decide (?) di comprare una pagina del Corriere per pubblicare un appello. L'appello è contro Fazio e ironizza sui politici di entrambi gli schieramenti, ma non coinvolge il vero male: quello che c'è ALLE SPALLE di Fazio. Anyway..
- A questo punto il blog si divide: Ci sono: entusiasti che fanno subito il versamento (chiedendo una candidatura di Beppe e una renna di peluche per natale); scettici (variante normale e variante incallita); timorosi ("e se ci arrestano?"); gente che non vuole che si tocchi Fazio perchè non vorrebbero mai e poi mai danneggiare Berlusconi (implicato nello scandalo) o la lega nord; gente che ruggiva contro i mali italiani chiedendo interventi veri e concreti, e ora si defila belando; gente che non si fida della gestione dei soldi raccolti; gente che vuole vedere il suo nome a chiare lettere sulla pagina, magari leggibile con lente d'ingrandimento (senso civico, "io c'ero" o "guarda mamma sono in tv"?); infine, gente che non gliene può fregar di meno.
-Nel frattempo si scopre che la pagina non andrà più sul Corriere (dove aveva molto senso per due motivi: pubblico moderato e numero di cope vendute) ma su Repubblica (che apprezzo e stimo, ma il pubblico di Repubblica VUOLE GIA' vedere Fazio a casa). Ovviamente costerà di meno, circa 15.000 euro. Nuovi borbottii.
-Intanto Fazio sta dov'è (la commissione composta da lui e qualche ministro s'è riunita e, stranamente, non ha concluso nulla), ma soprattutto TUTTO IL MONDO CUI LUI FA DA FACCIATA rimane dov'è (ma tanto non lo si smuove né con appelli-e infatti la pagina su corriere-poi-repubblica se ne guardava bene-, né con pagine, né con una magistratura imbavagliata dall'ultima riforma piduista-- a proposito di p2: questa vicenda piacerebbe molto a Gelli).

Questo era un quadro della situazione, per aiutare a capire qualcosa ai distratti e a chi s'è sintonizzato solo ora.
A seguire, le previsioni del tempo.
Più tardi, veline sculettanti sculetteranno.
Buona visione.

Umberto Mas 28.08.05 18:45 | Rispondi al commento |


X W Fazio

Postato da: Crhistian Fufu' il 28.08.05 16:23

Postato da: Elisabetta Carosi il 28.08.05 16:41

.............

Postato da: W Fazio il 28.08.05 16:48

Allora?

Volevi essere divertente?

BEPPE,ANNOTA L'INDIRIZZO!

Elisabetta Carosi 28.08.05 18:31 | Rispondi al commento |


Ho piena fiducia in te Beppe;
Lunedì (giuro, croce sul cuore) ti invio 10€ spero siano abbastanza e spero sia solo un inizio. Auguri!!!

Giovanni Minenna 28.08.05 18:30 | Rispondi al commento |


@ Crhistian Fufu'

Niente da dire. Concordo con buona parte delle cose che hai detto. E colgo l'occasione per sottolineare che ti ho tirato in mezzo solo perchè sei stato quello di cui mi sono rimasti più impressi i numerosi insulti che, giusti o sbagliati che siano (e, se è vero che molti erano "giustificabili", qualcuno - in particolare nei confronti di Endora - era a mio avviso un po' tirato per i capelli... :) ) contravvengono le sacre regole del blog invocate dal Sanchioni. Ed è solo in questo che devi ricercare il motivo del tuo coinvolgimento nel mio intervento. Oltretutto io stesso non sono proprio un santo (chi la forma, chi la sostanza) :)
E, per concludere, preso in pieno anche il fulcro della mia critica a Beppe: la mancanza di chiarezza. Chiarezza che mi sembra lecito pretendere da un personaggio di spessore quale Grillo, fino a prova contraria, è.
Saluti!

Alessandro Marino 28.08.05 18:29 | Rispondi al commento |


@Eli ciao, cintura?
non credo nel martirio....

Postato da: Crhistian Fufu' il 28.08.05 17:05

E'vero,scusa,non avevo pensato a questo piccolo dettaglio.

A volte si vuole aiutare e,invece, si fa peggio.

Baci

ElisabettaCarosi 28.08.05 18:23 | Rispondi al commento |


@ marco...
scusa...una precisazione....
ma secondo te, se uno dubita delle modalità in cui viene svolta un'azione oppure ha delle idee migliori o semplicemente alternative...oppure uno fa emergere delle tematiche ceh forse ad altri nn erano venute in mente...;ecc ecc....t sta spingendo ad abbandonare l'iniziativa, oppure ad abbandonare il blog?
io non credo.
l'iniziativa mi lascia dubbiosa, ma continuo a leggere e continuo a scrivere, così come continuano a fare le persone civili che scrivono nel blog.
semplicemente non si é sempre d'accordo su tutto.
é in questo spirito che andrebbero presi certi interventi.
non come polemica gratuita. non credi?

endora pavoni 28.08.05 18:21 | Rispondi al commento |


al di la delle regole del blog....la tua mi sembra una bella risposta, ma in ogni caso non giustifica i tuoi attacchi immotivati a chi non é che diffonde il "non pensiero" ma semplicemente dissente. credo che tali attacchi andrebbero allargati anceh a chi più che idolatrare non fa. credo ceh prima le cose si debbano dire con le buone e al massimo dopo......non con insulti ma magari un po' di sana dialettica, non trovi?

il commento me lo consento da sola visto che della troll (secondo me a gratis) me lo sono cmq presa!

endora pavoni 28.08.05 18:16 | Rispondi al commento |


Alessandro

ci mancherebbe che non accetti le tue scuse!
Perchè ti preoccupi della mia stima nei tuoi confronti? Il mio pensiero su di te è nullo se tu hai stima in te stesso, e poi neanche mi conosci.

Non c'è dubbio che alcune non omissioni sono decisamente strane, come quella su Bolzano e Trento, o la storia di Net-strike, che non ho verificato, ma posso credere che sia vero quello che mi dici, questo però non m'impedisce di credere ancora in questo blog e nell'iniziativa riguardante Fazio.

Non volermene Alessandro, ma se guardassi ogni punta di spillo sul tracciato smetterei di camminare, rinuncerei a partecipare all'appello di Grillo per la pagina di giornale, rinuncerei a partecipare a questo blog.

Voglio esserci anche io, non starò li a puntare il dito sulla redazione per questo.

Ciao

Marco

Marco Sanchioni 28.08.05 18:12 | Rispondi al commento |


@Alessandro,dato che mi hai tirato in mezzo(a ragione)ti rispondo x me,quello che hai scritto è ineccepibile,non provo neanche a contestare cio' che hai scritto,
vorrei solo precisare alcune cose che mi riguardano.
innanzi tutto i contesti da i quali hai estrapolato le mie frasi, gli insulti, ( certe volte sono spesso lo so',mi faccio prendere la mano e esagero)non sto qui a spiegarli uno per uno in quanto non credo ce ne sia necessita',basta andarsi a leggere i post ed i loro contesti.

x quanto riguarda le regole di questo blog,gia' tempo fa mi trovai in disaccordo con le regole "messe li' x esserci", della insufficente sicurezza x noi utenti,port scan. ecc. e delle "strane censure" x le quali + volte ho alzato vespai.come molti di noi hanno avuto modo di notare capitano solo ed esclusivamente quando ci sono "argomenti sensibili"o prese di posizione contro "il grillo pensiero".....piu' volte e non solo io abbiamo sollevato richieste di chiarimenti da parte di Grillo e del suo staff,mai avvenute e chi ha un po' di memoria, come me,certe cose le tiene presenti.

infatti spesso questo blog è affollato di "utenti civetta"come li definisce pascu. o pidocchi come li definisco io,
la regola migliore sarebbe ignorarli,anzi la regola sarebbe che grillo o chi x esso non ci facessero trovare in queste situazioni....

il blog è frequentato da persone intelligenti_che cioè usano la testa,ma anche di pecore come le definiscono altri,che non guardano + in la del proprio naso,ce ne sono un infinita' di esempi,ma come dicevo prima anche di "pidocchi" o troll se preferisci,che hanno come unico scopo lo sceditare,il diffondere il non pensiero,definiamolo cosi'

questo blog è molto o poco frequentato, dipende da come lo si guarda,da quante certezze si hanno o da quanti dubbi ci possono venire,pensando a quello sopra scritto.
sta di fatto che è un collante che ha e da molte potenzialita'x chi lo frequenta o lo legge soltanto.
in un momento tale nel quale le palle di stato sono diventate come l'ostia della messa, cioè un punto fermo,si puo' pensare quel che si vuole e probabilmente non si sbaglia di molto cmq.

dovremmo chiederci tutti un po + spesso, cosa è e cosa sembra che sia,senza smettere di riflettere.
io nel mio piccolo lo faccio (spesso sbagliando).
ti faccio un esempio.
non ho mai creduto un attimo che la proposta dell'articolo sul giornale potesse risolvere i problemi italiani,sono convinto che fazio-so abbia solo fatto quel che gli è stato detto,ne + ne -
sono altre le pagine da far pubblicare a mio avviso,sono altre le posizioni che andrebbero prese,cmq qlc euro glielo verso lostesso,che mi frega,se poi anche lui si dimostra un furbone(grillo)tutt'al + si sara' messo in tasca qualche 1000 euro,ma avra' perso credibilita';sono molto disilluso a riguardo di molte cose.....

alla base di tutto manca chiarezza
in italia siamo ormai abbituati a questo,
la differenza secondo me sta nell'assorbire o nel farsi assorbire.....

Crhistian Fufu' 28.08.05 18:07 | Rispondi al commento |


@ Alessandro Marino

>E con le iniziative quali quella appena proposta da Stefano consumatori che si manda a casa la gente. Non con la paginetta della repubblica

==========================================

No dai... con tutte e due si manda a casa la gente, almeno se, come sembra avvenire in questi giorni, la gente in questione perde l'appoggio dei poteri forti.

Il problema e' che con queste regole una delle poche cose delle quali possiamo essere certi e' che il successore di Fazio sara' pulito e credibile quanto lui, e se siamo di quelli che ci tengono alla credibilita' del nostro paese all'estero dovremo solo sperare che sia piu' accorto di Fazio e riesca a non farsi beccare...

Francesco Angiolieri 28.08.05 18:06 | Rispondi al commento |


@ stefano consumatori

grazie per l'informazione. credo ceh appena possibile richiederò il rimborso.

@cauli

sono d'accordo.
esistono molte cause dove l'influenza dell'opinione pubblica potrebbe essere più influente ed utile...oltre che l'allocazione delle risorse economiche

endora pavoni 28.08.05 18:04 | Rispondi al commento |


@ Roberto Cauli

Mi trovi pienamente d'accordo su tutto. E ci aggiungerei un altro spunto di riflessione. Credete che Beppe queste cose non le sappia o non le immagini? Se è così, è davvero deprimente. Ma se, molto più plausibilmente, Beppe sa tutto questo... qual è il suo reale obiettivo?

Alessandro Marino 28.08.05 18:03 | Rispondi al commento |


Ho eseguito il versamento. In bocca al lupo!
Roberto

Roberto Corbezzolo 28.08.05 18:03 | Rispondi al commento |


Cari bloggers è ora che si facciano un po di considerazioni, che vadano un tantino oltre i soliti

(((W Beppe, Beppe for President, Mandiamo via Fazio, Con Fazio Fazio fuori dalle palle avremmo ottenuto un grande successo, Fazio ha minato la libera concorrenza tra le banche etc etc)))

1) L'obbiettivo è completamente appannato e va a colpire la parte sbagliata. A meno che con questa operazione non vi sia sotto sotto la volonta' di attuare come al solito le proprie battaglie politiche di parte. Mandato a casa Fazio un'altro ne subentrerà, e niente cambiera' nel sistema attuale di gestione delle banche.

2) State spendendo soldi per una questione che riguarda battaglie di potere fra banche/aziende private. Come ho detto prima la Banca d'Italia è privata, quindi è come voler spendere i soldi per mandare a casa Giovanni Rana che fa' le scarpe a quelli della Pasta Agnesi sull'acquisizione di un fabbricato da adibire a pastificio. . Sono questi gli obbiettivi della vostra democrazia diretta? O nascondete qualche altro interesse nel voler mandare a casa Fazio? Fazio o non Fazio, non avreste risolto i veri problemi di noi italiani.

2) Non è vero che la vicenda abbia comportato la distruzione della libera concorrenza tra banche. Infatti le banche estere operano in Italia gia' da parecch anni. Come vedete quindi la libera concorrenza esiste eccome tra banche italiane ed estere.

Io non spendo soldi per cose che hanno a che vedere con battaglie di potere fatte da aziende con interessi privati, chiaro?

Spendete soldi per appelli in favore della diminuzione dei prezzi, contro le tasse sulla prima casa, contro l'aumento della benzina.... insomma, cercate obbiettivi che riguardino direttamente le nostre tasche, dell'etica in politica, contro i privilegi da casta dei nostri parlamentari, ecco su cosa dovete battervi, e vi giuro mi unirei anche io.

Delle battaglie fra banche non ci interessa niente! Ci interessa porre fine alla tempesta di tasse ingiuste e medioevali come quella dell'Ici sulla prima casa, del costo di cotruzione che si aggiunge a quello degli oneri di urbanizzazione, e tante altre.
Possibile che non vi siate accorti che questa iniziativa è completamente sballata? Fazio avra' sbagliato, ma per dio, visto che state chiedendo soldi chiedeteli per cose che ci riguardano direttamente.
LA VICENDA FAZIO E' UNA LOTTA DI POTERE TRA AZIENDE PRIVATE, SE NE TOGLI UNO NE SUBENTRA UN'ALTRO, E COSA AVREMMO RISOLTO? AVREMMO RISOLTO CHE LA PROSSIMA VOLTA STARANNO PIU' ACCORTI E NON SI FARANNO INTERCETTARE.

Spendete i soldi per fare battaglie in maniera che le nostre tasche siamo meno leggere, altro che battaglie di potere tra banche!!!!!!

Roberto Cauli 28.08.05 17:56 | Rispondi al commento |


@Alessandro Marino:

So che con il tema del blog non centra ma cercavo di essere d'aiuto e di dare qualche informazione sui diritti dei consumatori.
Grazie!

Stefano Consumatori 28.08.05 17:54 | Rispondi al commento |


io domani do l'obulo per la pagina da pubblicare, è una vergogna, noi ad arrabbatarci e questi a fare i loro affari con i nostri soldi, ciao
anna

anna quercia 28.08.05 17:54 | Rispondi al commento |


A tutto il blog

E con le iniziative quali quella appena proposta da Stefano consumatori che si manda a casa la gente. Non con la paginetta della repubblica

Alessandro Marino 28.08.05 17:52 | Rispondi al commento |


@ Stefano Consumatori

non ho ancora verificato, ma... questi sì che sono post degni dello spirito originario di questo blog. grazie per il contributo

Alessandro Marino 28.08.05 17:49 | Rispondi al commento |


Siamo il solito paese delle banane,come Italiano mi sento offeso da questo personaggio e dai suoi amici ormai non ci sono più speranze viviamo nella corruzione istituzionale a tutti i lvelli di maggiranza e di opposizione di controllori e controllati.L'unica speranza e che un bel virus ho una meteorite stermini tutta questa razza bastarda che siamo diventati dalla morte viene sempre una rinascita.Per me e meglio morire subito adesso piuttosto che farci dominare da sti BASTARDONI.

Claudio Tomei 28.08.05 17:47 | Rispondi al commento |


Bogiorno a tutti. oggi è il 20 settembre 2005 e Fazio ha dato le proprie dimissioni.

Il successore verrà designato secondo le stesse regole che misero il ciociaro a capo della Banca D'Italia.

Intanto Alan Greenspan si appresta a lasciare la Fed con una pensione inferiore a quella di qualunque governatore italiano.

marco pighetti 28.08.05 17:47 | Rispondi al commento |


Ho solo la Postepay/visa... Come posso fare il versamento online? Beppe hai fatto una pagina per versare on line?

Antonio Rossi 28.08.05 17:46 | Rispondi al commento |


Anche se si riuscisse a espellere Fazio dalla Banca d'"Italia", in realtà appartenente a varie banche private, che cosa si otterrebbe? Promoveatur ut amoveatur...
Quando un intervento sulle SCIE CHIMICHE SCIE CHIMICHE SCIE CHIMICHE SCIE CHIMICHE SCIE CHIMICHE SCIE CHIMICHE?

Antonio Marcianò 28.08.05 17:44 | Rispondi al commento |


Ok, hai ragione, scusami... Mi sono lasciato prendere la mano e mi è scappata una parola di troppo. Ora che ti ho chiesto scusa, puoi darmi le risposte che ti ho chiesto? Non eri tu che auspicavi confronti civili? Ti chiedo solennemente scusa per averti offeso. Anche se il tuo non avere più tempo per me di certo non è un attestato di stima nei miei confronti. Scusa. Chiedo pubblicamente scusa a tutti bloggers per aver scritto la parola "pentiti" a Marco Sanchioni. Ora posso avere, civilmente (e magari lasciandone fuori i membri della mia famiglia) le risposte alle domande che ti ho posto di modo che tra di noi ci possa essere un confronto... Altrimenti potrei cominciare a pensare che tu non sia in grado di darmene...

Alessandro Marino 28.08.05 17:43 | Rispondi al commento |


Le compagnie fornitrici (telefoniche, del gas, dell'acqua,ecc.) pretendono illegalmente il pagamento delle spese di spedizione della bolletta.


Pretendere il pagamento delle spese di spedizione delle bollette è assolutamente vietato dall'art. 21 comma 8 del DPR del 26 ottobre 1972 n. 633, sostituito dall'art. 1, d.p.r. 29 gennaio 1979, n. 24 secondo cui “le spese di emissione della fattura e dei conseguenti adempimenti e formalità non possono formare oggetto di addebito a qualsiasi titolo”.
Quindi tutti gli utenti che hanno pagato tali imposte, possono richiederne il risarcimento delle spese sostenute negli ultimi 10 anni.
Al momento è sicuramente possibile richiedere il risarcimento a Telecom Italia S.p.A, che è già stata sottoposta a giudizio dal Giudice di Pace di Bologna, con sentenza del 21 febbraio 2003, che ha quantificato il danno subito in 10,20 euro più interessi legali.
Per ogni fattura emessa, infatti la Telecom Italia richiede la somma di euro 0,17 (L. 325) a titolo di "spese di spedizione fattura". Moltiplicando la somma di L. 325 per 6 fatture spedite dalla Telecom ogni anno per 21 milioni di utenti Telecom, si ottiene la ragguardevole somma di circa 41 miliardi l’anno di vecchie lire. Trattandosi di indebito opera la prescrizione ordinaria di dieci anni. Sono circa 410 i miliardi che gli utenti possono ora richiedere alla Telecom oltre gli interessi legali.
Tutti gli utenti possono richiedere il risarcimento inviando a Telecom Italia per posta ordinaria il modello di lettera compilato in ogni sua parte.

SPETT. TELECOM ITALIA Spa
Via .....

Oggetto: Richiesta di rimborso “contributo spese spedizione”

Il sottoscritto utente
nome : ____________________________
Cognome : __________________________
indirizzo completo : _______________________________________________
C.A.P. ___________ Città : ___________________________ Provincia : _______


Se utente affari:

in qualità di _______________________________
della (società, associazione, ditta, impresa, ente) : _______________________________
Iindirizzo completo : _______________________________________________
C.A.P. ___________ Città : ___________________________ Provincia : _______


Titolare delle utenze telefoniche n. _____________________________

CONSIDERATO

• Che l’art 21 comma 8 del DPR del 26.10.72n.633 sostituito dall'art. 1, d.p.r. 29 gennaio 1979, n. 24 prevede che le spese di emissione della fattura e dei conseguenti adempimenti e formalità non possono formare oggetto di addebito a qualsiasi titolo.
• Che Telecom Italia Spa contravvengo a tale divieto ha espressamente addebitato a tale titolo per “contributo spese spedizione fattura” la somma di 0.17 più IVA;
• Che l’illegittimità della pretesa è stata confermata con sentenza del Giudice di Pace di Bologna del 21 Febbraio 2003 in conclusione di una specifica causa contro Telecom Italia spa per la restituzione di tali importi;
Tanto premesso e considerato
INVITA E DIFFIDA
La società in indirizzo a cessare immediatamente di richiedere tale addebito ed a restituire le somme incassate indebitamente pari 12,2 euro oltre interessi legali legali.
In mancanza entro 10 giorni si darà corso all’azione di recupero nei termini di legge avvalendosi del gratuito sostegno dell'As.C.I.I.- Associazione Consumatori Italiani Internet.


FIRMA (timbro e firma)


Stefano Consumatori 28.08.05 17:41 | Rispondi al commento |


... è bello, necessario, sentire di appartenere ad una causa capace di dare senso alla vita stessa, quell'etereo senso di appartenenza che ci fà star bene, perchè sentiamo di costruire..!


Ho appena provveduto al contributo con un bonifico ..!

Edmo_.

Edmo Ferrini 28.08.05 17:41 | Rispondi al commento |


Mi sa che l'unico modo per far svegliare gli italiani, per farli scendere nelle strade incazzati neri, è BOICOTTARE IL CAMPIONATO DI SERIE A

ve l'immaginate un anno senza il campionato?? Lì sì che si scatena la rivoluzione!!

Io non so dire come, ma la 'palla' l'ho lanciata..troviamo insieme un modo perchè il calcio scompaia dalle tv e vedrete che le cose cambieranno...

Pace e Bene e Figa al 90' minuto

vincenzo ricchiuto 28.08.05 17:39 | Rispondi al commento |


Bonifico fatto ;)

Stefano Vitta 28.08.05 17:35 | Rispondi al commento |


X Francesco Angiolieri

grazie per la risposta

ciao


Marco

Marco Sanchioni 28.08.05 17:35 | Rispondi al commento |


Caro Alessandro Marino

Pentiti dillo a tua sorella! Questa è pura presunzione!

Come già detto non perderò altro tempo con te, non ne vale la pena.

Marco

Marco Sanchioni 28.08.05 17:34 | Rispondi al commento |


LA LEGA E FAZIO (di Stella Gian Antonio)
«Dottore in teologia mortale»: quando La Padania lo chiamava così tempestandolo di richieste di dimissioni, l' idea che Antonio Fazio sarebbe stato accanitamente difeso un giorno dalle milizie celtiche pareva impossibile. Mai dire mai. Lo dimostra uno dei tanti titoli di questi giorni del quotidiano leghista. Il titolo è: «Roma padrina / Chi c' è dietro l' attacco a Fiorani e alla nuova finanza padana?». Un voltafaccia stupefacente perfino in un Paese trasformista come il nostro. Incoraggiato dal miracoloso salvataggio, mesi fa, di quella che avrebbe dovuto essere la Gran Banca Padana. Sprofondata in pochi mesi in un abisso di debiti. Scrive oggi Gianluigi Paragone, che della Padania è il quinto direttore in sette anni: «Fiorani non lo conosco. So che ha comprato Credieuronord, la banca considerata della Lega...». Ed è lì, la storia da raccontare: nella scelta furbina di quel distaccato aggettivo: «considerata». Gli oltre tremila sventurati caduti nella trappola, quasi tutti leghisti duri e puri, se la ricordano bene, infatti, la campagna che portò all' avventura finanziaria nella quale molti hanno perso tutti i loro risparmi. «Anch' io sono socio fondatore della Credieuronord. E tu?», sorrideva rassicurante in una foto l' Umberto. Il quale, in altre pubblicità, tuonava: «Finalmente una banca nostra». Cioè «una banca padana e dei padani». Lui stesso illustrava lo sforzo chiesto: «Ogni azione vale 50 mila lire e il minimo d' acquisto è di 20 azioni, un milione, per studenti, casalinghe e pensionati». Appello: «Avanti, non perdiamo la grande occasione». E nacque, la banca padana. Era il gennaio 2001, aveva 2.615 soci, poco più di 17 miliardi di capitale e Gian Maria Galimberti, allora vicepresidente, gongolava sul quotidiano leghista: «Abbiamo dato concretezza agli ideali del Carroccio». Cioè? Cioè, rispondeva il «banchiere», la «realtà nata sul prato di Pontida» si presentava «come una banca estremamente moderna». E basta con le voci maligne: «certo non saranno fatti dei prestiti graziosi». Un anno dopo, la Padania pubblicava un pezzo esultante: «Credieuronord, una sfida vinta». Diventato presidente, Galimberti spiegava stavolta che il pareggio era lì lì: «Anzi, l' abbiamo già raggiunto con il primo trimestre 2002». Un trionfo: «Le cifre parlano chiaro: 54 miliardi di raccolta e 20 miliardi di prestiti erogati nei sei mesi del 2001». Di più: «Ora il capitale è di 13 milioni di euro, circa 26 miliardi». E il futuro era ancora più roseo: «Abbiamo presentato un piano di apertura per 15 sportelli in 5 anni, 4 solo nel 2002 a Bergamo, Brescia, Treviso e Milano. Parallelamente sorgeranno sportelli a Vicenza, Fossano, Cuneo, Busto Arsizio, Como...». Insistere, insistere, insistere, raccomandavano le segreterie provinciali come quella di Bergamo controllata da Roberto Calderoli: «Occorre che i nostri risparmi finiscano sui conti della Banca Popolare Credieuronord». Come andassero le cose, nella realtà, l' avrebbero ricostruito nel marzo 2003 gli ispettori di Bankitalia: «incoerenze nella politica creditizia nonché labilità dei crediti»; «scarni resoconti delle riunioni consiliari» talvolta «redatti a distanza di mesi»; «ridotta cultura dei controlli»; «scarsa cura prestata alle evidenze sui grandi rischi»; «ripetuti sconfinamenti autorizzati dal Capo dell' esecutivo» e «acriticamente ratificati dall' organo collegiale». Insomma: un colabrodo. Al punto che, a meno di due anni dalla nascita, il buco era già di 8 milioni e mezzo di euro in crediti difficilmente esigibili di cui 4,7 già dati per persi. Cos' era successo? Lasciamo rispondere a Bruno Tabacci: «Con 4-5 affidamenti si sono mangiati tutto il capitale». Soldi dati «senza preventiva individuazione di fonti e tempi di rimborso», scrissero gli ispettori, ad amici. Come la moglie di Franco Baresi Maura Lari. O il leader dei Cobas del latte Giovanni Robusti. O la società (fallita) Bingo.Net che aveva come soci leghisti di spicco quali Enrico Cavaliere (già presidente del consiglio del Veneto) e Maurizio Balocchi, tesoriere della Lega, sottosegretario e addirittura (sic!) membro del Cda della banca. Peggio: stando alle inchieste, la banca era servita a far girare (senza una segnalazione all' Ufficio Italiano Cambi) un fiume di soldi fatti sparire al tribunale fallimentare da Carmen Gocini per conto di Angiolino Borra, il padrone di Radio 101 che la Lega aveva a suo tempo suggerito per il Cda della Rai. Risultato: i poveretti che avevano messo i risparmi nella banca della Lega («cosa che si erano ben guardati dal fare troppi ministri, deputati e senatori», accusano negli esposti e nei forum su internet che traboccano di amara delusione) si sono ritrovati con un pugno di mosche: 2,69 euro ad azione contro i 25 (o 28) investiti. E sulle teste dei leader coinvolti ai massimi vertici del moribondo istituto bancario (Stefano Stefani, Maurizio Balocchi, Giancarlo Giorgetti...) si addensavano nubi foschissime. Era tale, il nervosismo, che la rabbia contro Fazio per la gestione dei casi Cirio e Parmalat pareva trarre nuova forza. Sergio Rossi accusava il Governatore di essere «un incapace». Francesco Moro lo abbinava a Don Abbondio. Federico Bricolo gli intimava di dimettersi giacché «la gente si chiede come mai Beppe Grillo sapesse mentre il Governatore ignorava tutto». Mimmo Pagliarini strillava ai «grandi truffatori della finanza italiana, che con la complicità anche di alti vertici istituzionali vogliono appropriarsi dei risparmi degli italiani». Alessandro Cè ordinava: «Deve dimettersi». E per le strade di Milano sfilavano fiaccolate leghiste: «Fazio, vattene!». Poi, miracolo, si affacciò un uomo: Gianpiero Fiorani. Che si fece carico, con la sua Popolare di Lodi, dell' ormai defunta banca leghista. Spazzando via gli incubi, anche penali, dei protagonisti della catastrofica impresa. Era il 5 ottobre 2004. E le ostilità, improvvisamente, cessarono come di colpo si quietano certi uragani caraibici. Come non voler bene a Fazio, venerato ora come il Sant' Antonio della finanza padana?

Che coraggio!... La risposta del Direttore Gianluigi Paragone apparsa su La Padania del 9 Agosto 2005.
Visualizza l' articolo.

Herman Lopez 28.08.05 17:34 | Rispondi al commento | Discussione


X dan sallo
...Vuoi per questioni di diritti televisivi, vuoi per scelte di palinsesto, chi vuole seguire il calcio lo deve fare per interposta persona; seguendo in tv quelli che guardano la partita e la commentano. Non è follia questa ?
Eppure, pare che si abitui a tutto. Ma quando ci decideremo a svegliarci da questo crepuscolo delle coscienze ?
SI DAN SALLO.... SVEGLIATEVI, E NON GUARDATE PIU' IL CALCIO, IN NESSUNA FORMA..

Salvatore Ermenegildi 28.08.05 17:32 | Rispondi al commento |


scusate, ma approfitto della coda di questo post per lanciare uno spunto di riflessione che, magari, Grillo potrebbe fare su :

si tratta del calcio in tv

in estrema sintesi, avete fatto caso che ormai le cronache calcisitche ci propongono di tutto, fuorchè il calcio giocato ?

Vuoi per questioni di diritti televisivi, vuoi per scelte di palinsesto, chi vuole seguire il calcio lo deve fare per interposta persona; seguendo in tv quelli che guardano la partita e la commentano. Non è follia questa ?
Eppure, pare che si abitui a tutto. Ma quando ci decideremo a svegliarci da questo crepuscolo delle coscienze ?

dan sallo 28.08.05 17:28 | Rispondi al commento |


Perchè non iniziamo noi ad eliminare tutti quei rompi dai nomi falsi, quelli che riempiono i post di oscenità di vario genere (gratuite) non rispondendo loro? Più gli si risponde più godono! Più ci dimostriamo disturbati più scrivono. Lasciateli scrivere. Se sono stronzate non meritano risposta.
maurizio pierdomenico

maurizio pierdomenico 28.08.05 17:18 | Rispondi al commento |


@ meo patacca

Chi sei?

Difficile spiegare qui una domanda che affascina i pensatori ed i filosofi da molto prima che io e te fossimo in giro.

Diciamo che - rispetto alla tua curiosita' su rotten.com - sono un lettore di questo blog infastidito dall'utilizzo pubblicitario che molti titolari di blog destinano alla voce "URL - Il tuo indirizzo web (se disponibile) " presente nella maschera di inserimento messaggi. Uno che considera l'inserimento del sito che tanto ti ha scandalizzato come una provocazione in questo senso, specialmente considerando rotten.com e' un sito tra i piu' famosi della rete e immaginavo

Purtroppo per te il senso di quanto ho detto fin dall'inizio non cambierebbe di una virgola anche se fossi un amante del lato nefando della vita, e che la tua mancata risposta a tono stavolta mi fanno davvero dubitare della tua onesta' intellettuale. Peccato.

Ah, se clicchi adesso troverai un sito un po' piu' rappresentativo. Non voglio piu' ferire animi troppo sensibili...

Francesco Angiolieri 28.08.05 17:17 | Rispondi al commento |



Per Roberto Cauli

>Con questo mi vuole dire che in Italia non
>possono operare banche estere? A me pare che le
>banche straniere operino in Italia gia' da
>parecchi anni.

Forse le sfugge il concetto di controllo del
territorio, eh? Per una banca straniera, entrare
nel mercato italiano vuol dire dover comprare
banche che già esistono, non aprire nuovi
sportelli.
L'unico modo di garantire a gruppi stranieri
di rompere il cartello bancario italiano
del "salotto buono" è quello di comprare
banche che già esistono e solo in seguito
presentare, con queste, nuove offerte
concorrenziali.
Aprire una banca dal nulla è difficilissimo,
ecco perchè impedire l'acquisto (con accordi
dietro le quinte con quelli che dovrebbero
essere i garanti poi) è un atto che indebolisce
di fatto l'operare delle banche straniere
in italia.
Quindi la sua premessa, e cioè che esiste
già una concorrenza equa poichè le
banche straniere possono già aprire nuove
agenzie, è sbagliata. Entrare da quella
porta infatti è svantaggioso rispetto
al semplice acquisto di una rete già
consolidata sul territorio.

>Di quale situazione stagnante parla? Guardi che
>il businnes delle banche è l'unico che funziona
>in Italia

Certo che funziona. Ma per le banche, non per
i cittadini! Si sa che in Italia le concentrazioni
bancarie (fusioni, incorporazioni, acquisizioni)
sono andate avanti negli ultimi quindici anni a un
ritmo davvero impetuoso. In questo arco temporale
il numero delle banche si è ridotto di circa il
30% e i cinque più grandi operatori hanno
raggiunto una quota di attività che copre la metà
dell'intero mercato.
Ebbene, considerato che di crescita di efficienza non se ne è vista molta, quali sono stati i reali effetti di queste profonde mutazioni del capitalismo bancario del nostro paese?
La verità è che con le privatizzazioni e con le
concentrazioni si è assistito a una crescita di
potere nelle mani di pochi grandi signori della
finanza. Progressivamente estromesso lo Stato e
progressivamente liquidato il piccolo capitale
locale, i soli grandi banchieri hanno preso le
redini del comando. Le concentrazioni hanno
determinato una riduzione del grado di concorrenza,
hanno conseguentemente accresciuto il potere di
monopolio e hanno infine determinato una crescita
dei profitti bancari. Come si è lasciato scappare
Fazio in una sua audizione, le banche italiane non
hanno gravi difficoltà ad affrontare la bufera
Parmalat grazie ai lauti profitti di cui godono.
E la crescita del potere e dei profitti dei pochi
grandi banchieri, perseguita per la via delle
privatizzazioni e delle concentrazioni, ha
conseguenze disastrose per l'economia italiana.

Ciò significa che la crescita economica del nostro paese - di cui il nostro apparato produttivo ha assoluto bisogno - è ostacolata dal potere di mercato delle banche; insomma: la concentrazione del capitale finanziario genera difficoltà al capitale industriale e tende a contrarre i livelli di attività dell'economia (e di conseguenza i tassi di occupazione).

>Allora, le lotte di potere tra banche non mi
>interessano, cosi' come non mi interessa se la
>Fiat fa' le scarpe alla Ford, al cittadino non ne
>viene niente in tasca.

Ed è qui l'errore. Se in un mercato (italiano)
viene impedito l'acquisto di banche da parte di
capitali stranieri, questo lascia le banche nelle
mani dei soliti nomi e l'intero sistema paese ne
risente, impedendo non solo lo sviluppo delle
piccole imprese, ma anche la crescita di
occupazione e di conseguenza la ripresa dalla
attuale crisi economica.

Fazio è più di ogni altro responsabile
del mancato entrare nel nostro paese di
quei capitali che tanto avrebbero aiutato
la nostra economia e che nel contempo
avrebbero ridato vita ad un mercato del
credito stagnante.

Chiedergli di dimettersi è il minimo che
i cittadini italiani posso chiedergli.

http://www.internetcrazia.com

Danila Fava 28.08.05 17:16 | Rispondi al commento |


Grazie Beppe,

25 € + 0,75 € per il bonifico on-line con la mia banca (alla faccia di chi parla di 5 € per un bonifico).

Certo avrei preferito il Corriere, ma il senso dell'iniziativa non cambia.

Mi raccomando solo di predisporre un report con i soldi entrati, così ci contiamo e se ne dovessero avanzare (... ne dubito!) li utilizzaremo per la prossima iniziativa.

Ciao!

Alessandro Lazzarini 28.08.05 17:14 | Rispondi al commento |


Grazie Beppe,

25 € + 0,75 € per il bonifico on-line con la mia banca (alla faccia di chi parla di 5 € per un bonifico).

Certo avrei preferito il Corriere, ma il senso dell'iniziativa non cambia.

Mi raccomando solo di predisporre un report con i soldi entrati, così ci contiamo e se ne dovessero avanzare (... ne dubito!) li utilizzaremo per la prossima iniziativa.

Ciao!

Alessandro Lazzarini 28.08.05 17:14 | Rispondi al commento |


Il mio vecchio post che ti proponevo era questo:

"Mi hai dedicato troppo tempo? "Addio"? Ma com'è che quando si comincia a discutere con certa gente dopo un po' finiscono sempre il tempo? ma tu hai finito il tempo o le idee? vai, vai a fartene prestare un altro paio che quelle di oggi le hai già usate tutte

Postato da: Alessandro Marino il 23.06.05 20:39"

Non capisco perchè non sia apparso nel post precedente...

Alessandro Marino 28.08.05 17:09 | Rispondi al commento |


E' VERAMENTE VERGOGNOSO VEDERE ANCORA FAZIO AL SO POSTO MENTRE IN GERMANIA X UN CASO MOLTO MINORE IN 2 GIORNI HANNO SOSTITUITO IL CAPO DELLA BANCA TEDESCA...E SENZA POI CONTARE KE CI SONO 167 ARTICOLI DEL FINALCIAL TIME SULL'OPERATO ALLEGRO DEL NS FAZIO...BASTA ANDARE A LUGANO X VEDERE ORMAI KE LA NS CREDIBILITA' E' FINITA SOTTO LE SUOLE...ORA NN MI MERAVIGLIEREI SE ALCUNI FONDI ISTITUZIONALI GROSSI COMINCIASSERO A DISINVESTIRE NEL NS PAESE...ORMAI IL PAESE DI PULCINELLA...BASTI GUARDARE I NS POLITICI QUASI LA META SONO INQUISITI O CONDANNATI X QUALCOSA..
CARO GRILLO SAI IO COSA PROPORREI???...PROPORREI DI ISTAURARE UNA FILIALE DELLA S.E.C. L'ORGANO DI CONTROLLO AMERICANO E QUELLI NN SKERZANO..E DIKIAREI LE AZIENDE CON BILANCI """MANIPOLATI"""(VEDI PARMALAT KE ORA SI RIQUOTA IN BORSA)L'ESTINZIONE E LA KIUSURA A VITA!!! COSI COME X IL GOVERNATORE FAZIO LO LICENZIREI DAL SUO INCARICO IMMEDIATAMENTE..
MA CARO GRILLO KE CI VUOI FA'....SIAMO IN ITALIA

MAURO DONDOSSOLA 28.08.05 17:06 | Rispondi al commento |


ma si tanto è domenica quindi un po' di polemica non fa male a nessuno:
http://www.altrementi.org/modules.php?name=News&file;=article&sid;=389


causa fazio complimenti sei un pota!
xo' sai io sono un caprone e le poesie non le ho mai afferrate....
pasiensa,qlc ti avra' apprezzato


@Eli ciao, cintura?
non credo nel martirio....

Crhistian Fufu' 28.08.05 17:05 | Rispondi al commento |


@ Marco Sanchioni

"Senti mio caro
non perderò altro tempo con te, tanto non ne vale la pena.
La democrazia è fatta di regole, quelle di questo blog stanno scritte infondo ad ogni pagina.
Marco

Postato da: Marco Sanchioni il 28.08.05 11:35"


Guarda, la tua risposta è così originale e imprevedibile che mi coglie totalmente impreparato. Tanto che per risponderti mi è sufficiente copiare e incollare qui sotto un post che ho pubblicato mesi fa.


Poi... Continui ad aggrapparti alle tue certezze tanto sconsideratamente che neghi a te stesso persino l'evidenza. Come puoi essere davvero convinto che il motivo delle censure sia il non rispetto di quelle regolettine in fondo alla pagina? Per agevolare la comprensione della mia tesi, visto che un normale dialogo non è possibile, ti faccio degli esempi pratici e diretti, pregandoti, se non sei troppo offeso per tutto il fastidio che ti ho dato (scusa, ma è più forte di me...), di rispondermi punto per punto.

Dunque:

non sono consentiti:

- messaggi inviati privi di indirizzo email

Ok. La maschera che si utilizza per postare blocca i messaggi privi di indirizzi email, quindi è inutile parlarne oltre.

- messaggi anonimi (quindi privi di nome e cognome reali)

Ok. Spiegami allora perchè Max Stirner, Crhistian Fufù, Steppen Wolf, etc... lo fanno regolarmente e nessuno batte ciglio, anzi...

- messaggi pubblicitari.

Ok. Questa regola è decisamente ambigua, come tutte le altre. Chi stabilisce il confine tra un amichevole consiglio e una pubblicità? In base a che criteri? In fondo anche solo "consigliare" il proprio sito, piuttosto che blog, è una forma di pubblicità...

- messaggi con linguaggio offensivo e messaggi che contengono turpiloquio

Ok. Queste due regole mi sono permesso di raggruparle, giacchè praticamente identiche (anche se credo che le intenzioni originarie dell'autore fossero di distinguere tra forma e sostanza). Mi piacerebbe, in merito, conoscere la tua opinione riguardo alla mancata e inspiegabile censura di (ed è solo un esempio...) un personaggio tipo Crhistian Fufu' (che, per altro, ritengo comunque uno dei pochi qui dentro che, quando non impegnato ad insultare, ogni tanto arricchisca questo luogo tetro di qualche spunto di riflessione) che nel solo post di ieri ha: dato degli stupidi ai frequentatori del blog (15:26); del pezzente a Pascucci (16:13); affermato di sentirsi in dovere di "tirare un po' il belino" a Stirner (16:42); dato della rompiballe, della cialtrona e della azzurra a Endora Pavoni (17:15); accusato di vittimismo e definito "troll, subdola e piccola" ancora Endora Pavoni (17:33); dato nuovamente della cialtrona, disfattista e azzurra sempre a Endora (17:55); sempre troll e pidocchia a Endora (18:04); mentecatto, squallido, viscido e pidocchio a Ciro Napoli (19:30); sottilmente, del coglione a Benito Le Rose (19:39); offerto un compendio di insulti velati (tra cui spicca un grottesco "parente di ricucci e fazio") sempre a Ciro Napoli (21:48); nuovamente dato del coglione a Benito (21:56); suggerito a Ciro di ammazzarsi e subito dopo anche a Pascucci (proponendo anche il gas come soluzione) (00:24 e 00:58); dato del Berlusconi e del megalomane di nuovo a Pascucci (01:09); Spiegami, sono curiosissimo. La regola parla chiaro: niente offese. E niente offese vuol dire che non possono essere tollerate neanche quelle a Pascucci (e non perchè ritenga che Pascucci meriti insulti. tutt'altro. ma visto che sembra sia il vostro passatempo preferito...). Se c'è una regola dev'essere valida per tutto e tutti. E' questa la democrazia, non quella di cui vaneggi tu.

- messaggi con contenuto razzista o sessista

Ok. Il giorno che venni censurato sulla pagina del giorno vennero cancellati tutti i miei messaggi, mentre un paio di messaggi che riportavano testualmente:

"W TRENTO!!!
BOLZANO = TEDESCHI DI MERDA!!!!
Postato da: odio bolzano il 22.06.05 19:50"

sono inspiegabilmente rimasti visibili. Hai una spiegazione anche per questo?

- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane

A riguardo hai avuto una dimostrazione lampante proprio ieri. C'è stato su questo blog un invito diretto a partecipare ad un Net-strike. Ora, checchè ne dicano i sedicenti esperti di legge del blog, trattasi di vera e propria istigazione a delinquere. Non discuto del fatto che sia impossibile provare la volontarietà (e, quindi, l'indiscutibile colpevolezza) di tutti i partecipanti al net-strike. Ma nel momento stesso in cui un'iniziativa viene proposta come net-strike perde tutta la sua legalità. Non è uscendone puliti che si legittima un crimine. Ma questo è un concetto che gli italiani non afferrano facilmente. Ti faccio un esempio un po' più immediato: se rubi una macchina e non ti beccano non vuol dire che il furto di macchine sia legale. Perchè, quindi, il post di Pisanò non è stato eliminato come previsto dalle regole del blog?
Una precisazione onde evitare inutili battibecchi: con questo non voglio dire che sono contrario al net-strike

- messaggi non inerenti al post

Questa non ha neanche bisogno di essere commentata. Prova anche solo a prendere un campione casuale di commenti e prova a farne una statistica obiettiva. Noterai, ne sono certo (nonostante i dubbi che nutro riguardo alla tua obiettività), che gli ot non mancano. Per altre delucidazioni a riguardo, rileggiti il post di Giovanni Senzaterra postato il 28.08.05 alle 11:41 (che, tra l'altro, sarà certamente il suo vero nome, giacchè non è stato censurato...) e pentiti.

Aspetto con ansia le tue risposte. Tue o di chi abbia voglia di darmene. Magari anche voi dello staff. E scusate, di nuovo, per la lunghezza.

Alessandro Marino 28.08.05 17:05 | Rispondi al commento |


Ormai è chiaro:

Questo post verrà depurato da quella insulsa sequenza pseudocasuale di lettere che tanto teme Grillo: p@scucc1.

Provare per credere, anche gli Infamatori.
Scrivete e ammirate l'opera di bonifica.

Fabrizio Romano 28.08.05 17:03 | Rispondi al commento |


@ Marco Sanchioni

Nauralmente so che i patrimoni di Grillo e Berlusconi non sono neanche lontanamente paragonabili (sono anche certo che siano entrambi nettamente superiori al mio :).

Penso solo che tutti e due siano in grado di spendere 15.000 euro per un annuncio, ma che la mia stima per Grillo aumenta nel momento in cui, nonostante potrebbe permetterselo, sceglie di coinvolgere altre persone, in particolare i frequentatori di questo blog, nella sua iniziativa.

Per questo, come te, ritengo Grillo un personaggio credibile e seguo questo blog ogni giorno.

Ciao. Francesco

Francesco Angiolieri 28.08.05 17:03 | Rispondi al commento |


Ho disegnato una vignetta che mi piacerebbe fosse pubblicata direttamente in questo spazio e che potete visionare al link

http://www.klum.it/article.php?story=20050828164938325

Non siate troppo critici, non sono un vignettista professionista.

Per suggerimenti ed opinioni alfonsobalducci chiocciola libero.it

Alfonso Balducci

Alfonso Balducci 28.08.05 17:02 | Rispondi al commento |


Ok Francesco
è molto difficile chiarirsi via blog, ma quando tu dici "potenza di fuoco legata al patrimonio individuale", intendi riferirti ai patrimoni sia di Grillo, sia di Berlusconi se ho ben capito.

Se questo è ciò che intendi, penso che al di là di tutto Grillo abbia un forte impatto ed una forte visibilità, ma non credo che ciò sia dovuto alla "potenza di fuoco" del suo patrimonio.

Ha una reputazione che permette me ed altri di seguire i suoi spettacoli ed anche il suo blog.
Lo reputo una persona credibile.

Ciao

Marco

Marco Sanchioni 28.08.05 16:57 | Rispondi al commento |


Emilio da Zena ti suggerisco una lettura molto interessante completa e soprattuto "semplice" sull'argomento... si chiama "La fine del petrolio" di Ugo Bardi insegnate di fisica all'universita di Firenze... forse capirai che Beppe anche stavolta (pur essendo solo un comico!!!) ha effettivamente ragione. Grazie ciao

Resto Anonimo 28.08.05 16:50 | Rispondi al commento |


Un alieno che guardasse questo pianeta
questo Paese
e perfino questo blog
un alieno, dicevo, con telecamera per filmare
e portre i suoi filmini alla sua famiglia
sarebbe molto divertito

Umberto Mas 28.08.05 16:49 | Rispondi al commento |


Postato da: Crhistian Fufu' il 28.08.05 16:23

Postato da: Elisabetta Carosi il 28.08.05 16:41

Inginocchiati per un foglio di carta, inginocchiati.

Intingi la penna negli occhi di tuo figlio e scrivi quello che ti ordina:

I connotati di colui che ti massacro'

Sulla soglia di casa con la penna.

Ammucchia i tuoi giorni davanti a te come carta,

non essere timido… chiedi un fiammifero al tuo oppressore…

fabbrica col torbido miscuglio di cenere e fumo

qualche foglio per il tuo libro.

Vorrei che i morti sapessero come stai fabbricando una corda di parole

Per appendervi il verso.

Mordi il cuore dell'amata come un lupo… e presentalo

Su un vassoio di carta gialla,

tagliale le trecce per bendare la ferita d'una iena nera,

mordile gli occhi come uno scorpione… non esitare.

Vieni come una rana e suona

La tua campana per la palude stagnante

Firma in fondo a questo foglio, entra nella tua casa come un ladro,

stai attento, strada facendo, non cada la tua ombra su una fabbrica.

Mastica la tua ombra, ingoiala come s'ingoia uno straccio avvelenato.

Affrettati e bussa alla tua porta

Fino a che la tua mano vada a pezzi,

colei che ti amava non ti udra'.

Il suo braccio che fremeva in mano tua

Come una bandiera sventolante o una spada di diamante,

ora il tuo anello e' simile a un anello di cenere, fumo e cardo…

Guarda se puoi immaginarti Farid* crocifisso sul mio cuore,

una lama di luce , un rosso caravan** cantare sommesso

gola per ogni muro, non cessera' mai il canto,

non finiranno mai le faville del mio canto.

La matita ubriaca di veleno barcolla:

inutilmente la sorreggerebbe il carceriere, o I tuoi versi.

I ricordi irrompono come onde di cardi sulle tue palpebre,

ti tengono sveglio fino al silenzio.

Tu continui a pestare a piedi nudi il pavimento della cella,

la notte sul tuo petto come una porta chiusa,

il carceriere giunse come un martello o un fossato.

Dove vorresti andare? A casa tua?

La tua casa e' un pugnale alle spalle.

Da tuo figlio? Tuo figlio e' su una croce di carta,

gelato nel suo pigiamino.

Tu sarai trascinato nella strada,

cammina e inciampa,

cammina e inciampa

davanti al tuo oppressore.

Dove vorresti andare, quando il vento ti sparpaglia sulla carta.

Inginocchiati per la carta, inginocchiati.

*Prigioniero politico morto di torture

** Uccello canoro

W Fazio 28.08.05 16:48 | Rispondi al commento |


Postato da: Crhistian Fufu' il 28.08.05 16:23

Postato da: Elisabetta Carosi il 28.08.05 16:41

Inginocchiati per un foglio di carta, inginocchiati.

Intingi la penna negli occhi di tuo figlio e scrivi quello che ti ordina:

I connotati di colui che ti massacro'

Sulla soglia di casa con la penna.

Ammucchia i tuoi giorni davanti a te come carta,

non essere timido… chiedi un fiammifero al tuo oppressore…

fabbrica col torbido miscuglio di cenere e fumo

qualche foglio per il tuo libro.

Vorrei che i morti sapessero come stai fabbricando una corda di parole

Per appendervi il verso.

Mordi il cuore dell'amata come un lupo… e presentalo

Su un vassoio di carta gialla,

tagliale le trecce per bendare la ferita d'una iena nera,

mordile gli occhi come uno scorpione… non esitare.

Vieni come una rana e suona

La tua campana per la palude stagnante

Firma in fondo a questo foglio, entra nella tua casa come un ladro,

stai attento, strada facendo, non cada la tua ombra su una fabbrica.

Mastica la tua ombra, ingoiala come s'ingoia uno straccio avvelenato.

Affrettati e bussa alla tua porta

Fino a che la tua mano vada a pezzi,

colei che ti amava non ti udra'.

Il suo braccio che fremeva in mano tua

Come una bandiera sventolante o una spada di diamante,

ora il tuo anello e' simile a un anello di cenere, fumo e cardo…

Guarda se puoi immaginarti Farid* crocifisso sul mio cuore,

una lama di luce , un rosso caravan** cantare sommesso

gola per ogni muro, non cessera' mai il canto,

non finiranno mai le faville del mio canto.

La matita ubriaca di veleno barcolla:

inutilmente la sorreggerebbe il carceriere, o I tuoi versi.

I ricordi irrompono come onde di cardi sulle tue palpebre,

ti tengono sveglio fino al silenzio.

Tu continui a pestare a piedi nudi il pavimento della cella,

la notte sul tuo petto come una porta chiusa,

il carceriere giunse come un martello o un fossato.

Dove vorresti andare? A casa tua?

La tua casa e' un pugnale alle spalle.

Da tuo figlio? Tuo figlio e' su una croce di carta,

gelato nel suo pigiamino.

Tu sarai trascinato nella strada,

cammina e inciampa,

cammina e inciampa

davanti al tuo oppressore.

Dove vorresti andare, quando il vento ti sparpaglia sulla carta.

Inginocchiati per la carta, inginocchiati.

*Prigioniero politico morto di torture

** Uccello canoro

Causa Fazio 28.08.05 16:46 | Rispondi al commento |


@ Marco Sanchioni

Scusami ma mi permetto di pensare che tu non abbia letto con attenzione il mio post precedente.

Io ho paragonato Grillo a Berlusconi per dire che condivido l'agire del primo e non quello del secondo.

A meno che si reputi insultante addirittura l'usare i due nomi nella stessa frase, la mia intenzione era evidentemente complimentosa nei confronti di Grillo.

Forse non sono stato abbastanza chiaro, ma vedrai che rileggendo il post troverai che ho detto esattamente questo.

Aggiungo che, nonostante ne' lui ne' nessun'altro sia "il mio idolo", ho molta stima di Grillo, nonostante alcuni suoi (per fortuna rari) scivoloni demagogici e populisti.

===========================================

@ Meo Patacca

Io preferisco prendere per certa la tua onesta' intellettuale e presumere che se hai letto gli altri miei post ti sarai gia' accorto che non e' assolutamente mia intenzione *denigrare* questa iniziativa e/o il lavoro di Beppe Grillo.

Se avessi aderito anch'io all'iniziativa probabilmente proverei il tuo stesso fastidio nel vedere altri che sembrano *remare contro*, e avendo seguito il post (e il blog) dall'inizio so bene che molte di queste discussioni nascono e proseguono grazie alla faziosita' e al desiderio di boicottare di alcuni. Non a caso il mio primo post era un tentativo di togliere loro degli argomenti, visto che costoro irritano profondamente anche me.

Pero' non dobbiamo fare l'errore di perdere un'occasione per discutere insieme di questa o altre iniziative, o di rischiare di mettere in fuga da questo posto intelligenze ed entita', dando la sensazione che l'unico modo per scrivere qui dentro senza essere aggrediti sia quello di essere sempre perfettamente d'accordo con quanto scritto nei post di Grillo.

Spero tu non annoveri anche questo tra i post *inutili*, altrimenti siamo davvero destinati a non capirci.

Con simpatia. Francesco

Francesco Angiolieri 28.08.05 16:43 | Rispondi al commento |


Non è un OT, considerato che parlerò del Sig. Grillo.
Leggete cosa dice nella sua introduzione al libro di Maurizio Pallante, riguardo l'energia.

"...Ho sperimentato le fonti alternative installando pannelli fotovoltaici per una potenza di 5 kw e mi sono reso conto che con questa tecnologia siamo distanti da una minima autosufficienza. Invece col solare termico siamo già a buon punto..."

Ciò che - in ordine cronologico - ho capito io:
1) Il Sig. Grillo installa il fotovoltaico;
2) il Sig. Grillo nota che non è proprio la soluzione ottimale;
3) il Sig. Grillo, sul suo blog, consiglia caldamente il fotovoltaico.

Sono sicuro: mi sfugge qualcosa.
Come in questo caso, della vicenda Fazio...

Link all'introduzione:
http://www.sidoli.org/documenti-introduzione-di-beppe-grillo-al-libro-un-futuro-senza-luce-come-evitare-il-black-out-senza-costruire-nuove-centrali-di-maurizio-pallante.html

Grazie per l'attenzione.

Emilio da Zena 28.08.05 16:43 | Rispondi al commento |


http://www.unita.it/index.asp?topic_tipo=&topic;_id=%2044315

Meo Patacca 28.08.05 16:41 | Rispondi al commento |


Postato da: Crhistian Fufu' il 28.08.05 16:23

Ti presto la cintura!

Elisabetta Carosi 28.08.05 16:41 | Rispondi al commento |


Noi siamo qui a ridere e scherzare e intanto fuori c’è gente che non ha neanche i soldi per comprarsi una Range Rover.

Causale Fazio 28.08.05 16:38 | Rispondi al commento |


Postato da un esaltato: e allora dammelo,poi l'indirizzo lo trovo da me,
p.s. ti porto anche una bella bottiglia di chinotto

Il chinotto non mi piace preferisco la sebada

Causale Fazio 28.08.05 16:37 | Rispondi al commento |


Causale Fazio ti ringrazio ma non è l'informazione che cercavo, sono ancora più indietro.. la lettura di quello che mi hai scritto può essere a me comprensibile (a parte dopo aver letto il Faust) ma soprattutto dopo aver capito con qualche dato oggettivo sufficientemente attendibili (numeri) il problema, l'inchiesta... è come se Beppe fosse più più dalla causa in se che dalla volontà di far capire agli altri... cosa abbastanza comune... ma del resto lui è un comico!

Resto Anonimo 28.08.05 16:31 | Rispondi al commento |


Postato da: Causale Fazio il 28.08.05 16:06
e allora dammelo,poi l'indirizzo lo trovo da me,
p.s. ti porto anche una bella bottiglia di chinotto

Crhistian Fufu' 28.08.05 16:29 | Rispondi al commento |


Postato da: Causale Fazio il 28.08.05 16:06
ok, mi basta il tuo ip cosi' te le vengo a portare a domicilio....magari con uno zainetto

Mi raccomando erano 2 i sacchetti non barare
Ti accolgo a braccia aperta ti aspetto.

Causale Fazio 28.08.05 16:26 | Rispondi al commento |


Se può interessare io l'ho gia fatto.

Non a partiti politici, ma a siti ideologicamente vicini a questo.

Saluti

Meo Patacca 28.08.05 16:26 | Rispondi al commento |


FAZIO VATTENEEEEE, SEI UNA VERGORNA PER IL PAESE!
SEI UNO SCANDALO! UN OBBROBRIO PER TUTTI GLI ITALIANI! UNA FECCIA!

Rosario Pisanò 28.08.05 16:25 | Rispondi al commento |


Ma 15000 euro e poi ce l hai per sempre la pagina del giornale peppe!? non è così...!?
A parte gli scherzi, anche se l'idea di averla per più tempo non e del tutto ingiusta, cerca di specificare un po meglio, come di comune opinione quì sul blog, la procedura di questa operazione, in pratica com è la storia nei dettagli! Credo che dopo anni di "penetrazione posteriore" non consensuale sia giusto chiedere questo, senza meschinità ma con realismo...
aspetto fiducioso e con la mano a parare dietro!
(l'idea del conta soldi non e che mi piaccia più di tanto a prima vista...) non per i pochi euro unitari ma più per quelli complessivi, moralmente di tutti.
Non credi poi che 15000 anche se divisi in tanti siano sempre eccessivi!? Un alternativa...?
Anche per il principio: così fai il gioco che hai ed ho anche io sempre rifiutato. (quanto credi che paghino le aziende per le loro pubblicità inproponibili, ai giornali, e poi per far cosa, tutto per correre dietro lo chiamerei al "sistema" poi le conseguenze da valutare sono un po di più.)
Penso che per sentirci e renderci evidenti "pubblicamente" si possa anhe spendere un po meno, senza per forsa fare nostra pubblicià.
Voi come la pensate? grazie
Ciao




Alessio Socci 28.08.05 16:24 | Rispondi al commento |


Postato da: Causale Fazio il 28.08.05 16:06
ok, mi basta il tuo ip cosi' te le vengo a portare a domicilio....magari con uno zainetto

Crhistian Fufu' 28.08.05 16:23 | Rispondi al commento |


Invece che continuare a perdere tempo a tiravi per i capelli su questo blog, o anche peggio a rispondere ai vari trolls , che su Internet non mancano mai, non sarebbe piu` produttivo che tutti ci impegnassimo a mandare emails per segnalare l'iniziativa a tutti i giornali che conosciamo ed ai siti di tutti i partiti che pensiamo possano in qualche modo, almeno in parte, sostenerci ?
Prepariamo assieme un 'email e raccogliamo gli indirizzi a cui spedirla, mettendo in copia l'indirizzo email del Blog, cosi` poi Beppe ci puo` contare ?
Sarebbe un atto concreto, alla portata di tutti anche per chi non vuole o non puo` sostenere economicamente questa iniziativa.
Chi ci sta` ?

Roberto Gerola 28.08.05 16:23 | Rispondi al commento |


Caro Beppe, cari Bloggers,
non credete che 15.000,00 euro siano un poco tanti, per destinarli quest'appello.... Tanto Fazio (anche dopo aver letto il suo intervento autodifensivo presso Circ, dove si vede che lo stesso è dettato + da orgoglio personale che da elementi sostanziali a rigetto del caso), sa che l'ultimo evento, è per lui di una tale portata nefasta, che va al di là dell'agire nel bene o nel male e nel torto o nella ragione.

Mi ha molto colpito il fatto che persino i suoi collaboratori in Bci hanno minacciano lo sciopero se egli non se ne va. Ha ragione Rutelli (aimè me mi tocca dirlo), che se si fosse dimesso prima, avrebbe almeno salvato l'onore delle armi, riscoprendo, con un gesto rinnovata umiltà cristiana, nuovi interessi alternativi alla figura di governatore che ormai ha bruciato. Invece così, tocca faticare un poco di + per farlo fuori.

Percio' stante la certezza di cui ho appena accennato... perchè non accantoniamo la missiva -Dimettiti Fazio - nonchè la somma che si spenderebbe per delle dimissioni che andranno sicuramente in porto a questioni + difficili di questa???

Donatella Brunello 28.08.05 16:19 | Rispondi al commento |


Permettetemi ma questa la devo proprio dire:

Ministro Maroni: ma vaff... và. Leccaculo che non sei altro.

Rosario Pisanò 28.08.05 16:19 | Rispondi al commento |


Allora:
I contenuti li ho abbondantemente inseriti, e le mie ragioni le ho spiegate, tra l'altro non sono sole le mie ragioni ma quelle di molti.

Se non leggete (ed uso volutamente il plurale) i post e le discussioni che da essi scaturiscono non è problema mio.

Ho letto i tuoi commenti e li trovo in parte giusti, non ho fatto accuse personali a te ma in generale a chi sta screditando l'iniziativa sollevando problemi e dubbi.

Ho spiegato più volte quale sia secondo me e secondo il blog, l'idea alla base dell'inizitiva, un atto dimostrativo, niente più.

Continuano ad inserire commenti che vanno in tutt'altra direzione, le banche, la politica, i soldi, i bonifici, i metodi di pagamento, e se avanzano i soldi, e la Repubblica e il Corriere, ecc., ecc.

Cosa devo fare per spiegarlo? Io dico Roma e la gente continua a scrivere Toma, non si tratta di pensarla come me o meno, si tratta di lasciare a casa le ideologie e capire il senso dell'iniziativa.

Ho già risposto parecchi post fa... niente... continuate a battere sullo stesso chiodo e allora mi insospettisco. Che dietro ci siano degli interessi diversi da quelli del blog?

Sarebbe legittimo e allora scrivo: lasciate perdere il blog, avete fatto sentire la vostra voce, vi abbiamo risposto costruttivamente, continuate a non voler capire il nocciolo del problema, insistete e (ecco che arriviamo al punto) ROMPETE I COGLIONI.

Tu credi che davvero io mi illuda di zittire qualcuno sul blog?
Non ci rieco nella vita "reale" e ci dovrei riuscire qui?

Però dopo uno due tre quattro commenti che non collimano con il senso dell'iniziativa uno sai si scoccia, perchè occupano più i post inutili che quelli utili (questo è un giudizio personale).

Adesso è abbastanza chiaro? Devo cominciare a dubitare anche della tua onestà intellettuale?

Più di così non riesco, scusa sai ma sono limitato anche io.

Saluti

Meo Patacca 28.08.05 16:17 | Rispondi al commento |


Ciao Francesco

grazie per la tua puntualizzazione.

Credo che la forza di Beppe Grillo stia nelle sue idee, e non nei suoi patrimoni, a differenza di Berlusconi che ha potere nei suoi patrimoni (e nella sua immagine), ma non certo nelle sue idee.

Scusami Francesco, ma il paragone non regge: hai paragonato Grillo che non va più in tv, con il nostro presidente del consiglio, che in tv ci sta tutti i giorni.

Tu stesso giustamente ricordavi quando Grillo ando' l'ultima volta in televisione (va bè, non teniamo conto delle più recenti fugaci apparizioni su Striscia, comunque significative e taglienti), e che dopo la tv in toto lo ha censurato, sia in Rai che in Mediaset. Se non erro lo spettacolo del '93 fu totalmente finanziato da lui.
Nonostante questo teatri, palasport e piazze sono sempre piene nei suoi spettacoli; il suo lo vedo davvero come il potere delle idee, e non certo quello del patrimonio o dell'immagine.
Non è più andato in tv, questo lo sappiamo tutti!

Sinceramente m'interessa poco conoscere le sue proprietà, so che ha lo yacht, e la cosa non mi scandalizza.

Io credo in questa iniziativa e la appoggio.

Cordialmente

Marco

Marco Sanchioni 28.08.05 16:17 | Rispondi al commento |


Mamma mia.... c'è tanta italianità in tutti questi discorsi che fate...
Prima non si faceva niente di concreto, e ci si lamentava.
Ora stiamo per fare qualcosa di concreto, ci siamo organizzati, ci mettiamo anche i soldi.... e ci tiriamo indietro, siamo titubanti, cominciamo a dire se, ma, però boh.....

Ragazzi non facciamo così, siamo concreti!
Forse Fazio non andrà via grazie a noi, però quando leggeremo quella pagina sul giornale ci sentiremo più forti, e potremo senz'altro puntare anche a qualcosa di più

Forza!

Paolo Maresca 28.08.05 16:14 | Rispondi al commento |


Per Resto Anonimo te lo spiego attraverso questo articolo:

Uno squillo dal quartierino
Il caso Fazio tra Goethe e Vanzina


8 agosto 2005

di Massimo Gramellini

ROMA. E’ come se il Faust di Goethe fosse stato riletto dai Vanzina. La Telefonovela dell'estate si basa su una solida trama di potere: un gruppo di miliardari che hanno fatto i soldi coi soldi, senza mai produrre nemmeno un bottone in vita loro, tentano la scalata alla banca Antonveneta (appetita dagli olandesi) e a tante altre belle cose, sostenuti in incognito dal governatore Fazio, che pur di tenere lontano lo straniero decide di sacrificare la sua quiete (qualcuno dice la sua anima) per conservare intatta la propria influenza sul Paese, che i beneficiari del suo agire avevano, come Mefistofele, messo per primi in discussione. Quello che altrove sarebbe un dramma di titaniche passioni rivela subito l'italica tendenza a deteriorarsi in bisticcio fra comari ossessionate da pettegolezzi e complessi di inferiorità. I sogni grandi e terribili che agitano il racconto si perdono dentro i soliti dialoghi da avanspettacolo, smozzicati e contorti, spesso grotteschi, talvolta irresistibili come un canovaccio di Totò.
TONINO (Fazio Antonio, governatore della Banca d'Italia. Gli altri personaggi lo chiamano anche Numero Uno o Number One, come nei film di James Bond. In scena indossa una quantità imprecisata di panciotti e un carattere tormentato e incline al sospetto, che al telefono lo induce a cospargere le frasi di puntini di sospensione).
E' il fratello ciociaro di Faust, simbolo dell'uomo in cammino verso la redenzione. L'intellettuale che dopo una vita di studi sente franare le certezze e accetta di vendere l'anima a Mefistofele (Fiorani Gianpiero, detto Gianpi, vedi sotto) pur di riavere la giovinezza, incontrare la sapienza e consolidare il potere. Alla fine, nell'opera di Goethe, la pietà divina riconoscerà a Faust il desiderio di bene che era stato all'origine di tanto peccare. Fondamentale si rivelerà l'intercessione di Margherita, la ragazza che lui aveva condotto alla follia, qui interpretata dalla moglie Cristina, ma solo fino a un certo punto, perché lei non impazzisce per niente.
La prima battuta che Faust Fazio rivolge a Mefistofele è gonfia di trepida titubanza: «Ti ho svegliato...?». Ma la seconda già s'inabissa nel cuore del dramma: «Va beh, va beh... allora ho appena messo la firma eh...». La Banca Popolare può scalare l'Antonveneta, ma non c'è entusiasmo nelle sue parole, solo l'eco dell'ineluttabile. Sia rimorso o semplice imbarazzo, dinanzi all'ombra diabolica Faust non riesce a sentirsi a suo agio, mai. Ha paura di essere intercettato, o anche solo di essere visto in sua compagnia: «Allora l'unica cosa passa come al solito dietro di là.... dal retro... sì sempre sempre guai guai.... guai sempre, dietro allora...». Teme soprattutto che l'altro esplori il terreno accidentato dell'imprudenza e per questo cerca continuamente di ammansirlo: «Stai tranquillo, stai sereno, calma calma... A quelli (i controllori della Consob ndr) ci penso io... Ma che colpa tua, vabbè... va benissimo... Non bisogna sbagliare nessuna mossa adesso... Tu vai avanti con quella cosa che... adesso non mi dire quello che... insomma bisogna andare avanti, ecco, va bene adesso, eh va bene?» Insomma, mica tanto.
GIANPI (Fiorani Gianpiero, presidente della Banca Popolare di Lodi poi Bpi, vuole impossessarsi di Antonveneta come Amelia del primo cent di Paperone). Fa il matto a freddo con tutti («io mi incateno!»), ma solo per spaventarli e indurli ad agire. Al telefono pianifica tali spostamenti di denaro che dopo una decina d'intercettazioni verrebbe il mal di testa a un ragioniere. Tendenza tipicamente italica a indentificare il proprio tornaconto col bene supremo della Nazione (è uno che ha cominciato a leggere Machiavelli, ma ha smesso appena si è reso conto che lo conosceva già).
Mefisto Gianpi possiede almeno tre maschere. Con Fazio usa quella del patriota. Dapprima insinuante: «Fossi in te, Tonino, la firmerei stanotte la cosa». Poi piagnone-riconoscente: «Tonino, io sono commosso, con la pelle d'oca, io ti ringrazio ti ringrazio. Tonino, io guarda ti darei un bacio, in questo momento, un bacio sulla fronte. So quanto hai sofferto, credimi, ho sofferto anch'io. Prenderei l'aereo e verrei da te, se potessi». Ancora pochi giorni prima telefonava a un amico: «Sono amareggiato col governatore. Il rapporto con lui mi ha solo danneggiato». Memorabile il suo promemoria a un assistente di Number One: «Devo piangere una cosa importantissima». Ma la frase che si sarebbe attirata gli sghignazzi di Montanelli è questa: «Caro Tonino, il Paese - oltre a Gianpiero - ti saranno per sempre grati». Il Paese e Gianpiero: una cosa sola.
La seconda maschera del Gianpi rimanda a Fouché, l'ex giacobino che si riciclò sotto Napoleone come ministro degli Interni, grazie al rapporto di fiducia instaurato con la moglie dell'Imperatore, Giuseppina. Quando telefona alla signora Fazio, Fiorani sciorina l'armamentario completo del vero amico. Compatendone il marito: «Poverino... E' talmente buono, è talmente buono, è talmente, talmente, sì». Poi librandosi nei cieli della poesia: «Tu, Cristina, sei il nostro aquilone. Noi possiamo tirare i fili, ma l'aquilone che deve volare alto sei tu». E atterrando infine sulla prosa: «Domani ti porterò il primo documento di versamento che t'ho fatto da.... mmh, da noi e poi da anche altri che saranno fatti su quel conto corrente di conto terzi, ricordi. Ma cambiamo discorso...». E con levità davvero diabolica si mette a parlare dell'intervento cardiaco che sta per subire la mamma di un sacerdote amico loro. L'ultima maschera, il Gianpi la indossa coi soci d'affari ed è quella del duro. Al finanziere Chicco Gnutti dice: «Noi siamo pronti con i bazooka. Gli uomini lavorano per paura, bisogna partire noi con le minacce». E a un interlocutore ignoto: «Ho augurato ieri davanti al giudice la morte di Geronzi (presidente di Capitalia, ndr). E' il cancro del Paese. Spero che mi ascoltino al telefono». Accontentato.
SORA CRISTINA (Rosati Cristina in Fazio, casalinga per nulla disperata. Dietro l'aspetto da telespettatrice di Cucuzza si nasconde una donna dai nervi d'amianto. Rispetto alla Margherita di Goethe, la trama le assegna un rapporto privilegiato con Mefistofele, che lei sembra governare con maggior piglio del marito).
E' la vestale della Banca e del gran sacerdote ciociaro. «E' in gioco la reputazione di mio marito, di 40 anni di vita» dice a Mefisto Gianpi. E quando lui insinua: «Ma vogliono farlo fuori, Cristina...», lei reagisce con la fermezza di carattere dei vittoriosi: «Lo so, stai tranquillo, stavolta guardo io... e tu lo sai...». Sottinteso: di cosa sono capace. La sua missione consiste nel rassicurare Gianpi di essere Gianpi, cioè il cocco di Tonino. Si assegna perciò il ruolo di garante gianpiana alla corte di Number One: «Ho detto a mio marito: va’, perché tu, dico, mica mi puoi trattare così Gianpiero». Lei sola sa come trattarlo, ricorrendo a qualsiasi arma, anche le più vezzose: «Non mi vuoi più bene, Gianpiero.... Sono gelosa, gelosa... Adesso mi devi fare una promessa. Fino a domani devi stare zitto. Non parlà (licenza ricucciana, ndr) con nessuno. Sei in una botta di ferro, tran-quil-lo... Io che fai, mi butto dal balcone domani?». Ovviamente no. «Ascolta, Titanic mica l'hanno fatto già due volte... Ma guarda, io sono notti che non dormo ma stasera, chiamala pazzia, stasera sono molto tranquilla». Tranquilla e però ossessionata dalla segretezza, anche più del marito: «In questo momento meno si parla con i telefoni e meglio è. Compriamoci due, tre, acquistiamo una decina di numeri, qual è il problema?» Che ve li hanno intercettati tutti, signora mia.
MACCARONE (Ricucci Stefano, coniugato Falchi, odontotecnico miliardario che parla come l'Americano di Sordi: «Maccarone tu me provochi e io mo' me te magno». Compagno di cordata del Gianpi, forse impresentabile, sicuramente ruspante e quindi simpatico. Trent'anni fa avrebbe fatto l'attore con Risi e Monicelli. Adesso fa il finanziere con Gnutti e Fiorani: il declino dell'Italia, in fondo, è tutto qui).
Le intercettazioni che lo riguardano hanno ridotto le barzellette di Totti a letteratura stucchevole per intellettuali. Fin dall'esordio: «Stanno a fa’ i furbetti der quartierino». Segue monologo degno del Maccarone: «Ma quando uno deve seguì la strada maestra, p'annà a Napoli tocca piglià l'autostrada del Sole, nun è che tocca annà sulla Casilina, no? Eh? No, guarda, io vado al manicomio. Ma che, uno ha rubato? E' ‘na robba incredibbile.... No, dice, er concerto. Ma che me ne frega a me de sto concerto, o no? Ma che è, na cosa penale?» E io mo' me la magno.
FURBETTI DEL QUARTIERINO In Faust appariva l'Homunculus, qui un'umanità da Billionaire. C'è il Chicco Gnutti da Brescia che «abbiamo pure trovato un trucchettino bancario, perché con i pierini bisogna giocare da pierini», e al telefono usa lo stesso intercalare ispido del Tremonti satireggiato da Corrado Guzzanti. (Ricucci: «Eccoci». Gnutti: «Porca tr...». Ricucci: «Da oggi siamo ufficialmente concertisti». Gnutti: «Ma pensa te, porca tr...». Un poeta.
Poi c'è Falchi Anna, coniugata Ricucci, che manda al marito sms d'amore pieni di maiuscole (ma quelli sono, giustamente, fatti loro) e altri da vera ossessionata: «A mio fratello Sauro è scoppiata una gomma. Potrebbe essere un attentato?». Ci sono i politici che smentiscono di conoscere Ricucci e quelli che si limitano a non confermarlo. E due don Gigi, uno prete e l'altro senatore, tanto per confondere le acque. Ma c'è soprattutto Flavio Briatore, il manager con la faccia da capovillaggio del Club Med, che con Ricucci forma una coppia sensazionale di caratteristi, entrambi interpretabili da Christian De Sica. A un certo punto, proprio come in un film di Natale, Christian chiama De Sica: «Vorrei darti una mano. Sto organizzando una cena, vieni? Ci sarà Aznar e inviterà anche Berlusconi e Galliani». Mancano solo Alonso, Zaparero e Ancelotti. E Moratti: come al solito non lo chiamano mai. Per Ricucci, Briatore è un amico multiforme. Una volta gli serve per andare a cena con Aznar, un'altra per diffidare la Ventura dal fare la sua imitazione a «Quelli Che». «Ho parlato con Simona», assicura il sollecito Flavius, «dovrebbe aver bloccato tutto». Tanto nessun sosia reggerebbe il confronto con l'originale.
IL SALOTTO BUONO L'elenco dei nemici, in questa storia, lo stila quasi tutto Fiorani. Si va da Cardia, il presidente della Consob che non vuol dare l'autorizzazione alla scalata, «questi maledetti, è come ammazzarti col piede e poi schiacciarti, allora mettiamogli paura anche noi perché sono veramente stufo stufo stufo». Si prosegue con l'economista Guido Rossi e il già citato Geronzi, che non sta tanto simpatico neppure alla sora Cristina, che «non vado al funerale di sua suocera, perché ho paura che lui possa approfittare di Tonino». In genere tutto il cosiddetto salotto buono, gli eredi delle dinastie industriali che un tempo si stringevano intorno a Cuccia. In chiusura, Ricucci li gratifica di un altro monologo dei suoi: «Ma tu l'hai letta l'intervista di quel deficiente di Tronchetti Provera, stamattina?», chiede al sodale Chicco Gnutti, quello che «porca tr.» «E leggitela va, che parla de me e de te. L'intervista del dottor Tronchetti Provera, che loro sono il salotto sano... C'ha 45 miliardi de debbiti... Il salotto sano lui c'ha!». Sipario. Purtroppo si replica.

Causale Fazio 28.08.05 16:09 | Rispondi al commento |


Caro Beppe, cari Bloggers,
non credete che 15.000,00 euro siano un poco tanti, per destinarli quest'appello.... Tanto Fazio (anche dopo aver letto il suo intervento autodifensivo presso Circ, dove si vede che lo stesso è dettato + da orgoglio personale che da elementi sostanziali a rigetto del caso), sa che l'ultimo evento, è per lui di una tale portata nefasta, che va al di là dell'agire nel bene o nel male e nel torto o nella ragione.

Mi ha molto colpito il fatto che persino i suoi collaboratori in Bci hanno minacciano lo sciopero se egli non se ne va. Ha ragione Rutelli (aimè me mi tocca dirlo), che se si fosse dimesso prima, avrebbe almeno salvato l'onore delle armi, riscoprendo, con un gesto rinnovata umiltà cristiana, nuovi interessi alternativi alla figura di governatore che ormai ha bruciato. Invece così, tocca faticare un poco di + per farlo fuori.

Percio' stante la certezza di cui ho appena accennato... perchè non accantoniamo la missiva -Dimettiti Fazio - nonchè la somma che si spenderebbe per delle dimissioni che andranno sicuramente in porto a questioni + difficili di questa???

Donatella Brunello 28.08.05 16:08 | Rispondi al commento |


Caro Beppe, cari Bloggers,
non credete che 15.000,00 euro siano un poco tanti, per destinarli quest'appello.... Tanto Fazio (anche dopo aver letto il suo intervento autodifensivo presso Circ, dove si vede che lo stesso è dettato + da orgoglio personale che da elementi sostanziali a rigetto del caso), sa che l'ultimo evento, è per lui di una tale portata nefasta, che va al di là dell'agire nel bene o nel male e nel torto o nella ragione.

Mi ha molto colpito il fatto che persino i suoi collaboratori in Bci hanno minacciano lo sciopero se egli non se ne va. Ha ragione Rutelli (aimè me mi tocca dirlo), che se si fosse dimesso prima, avrebbe almeno salvato l'onore delle armi, riscoprendo, con un gesto rinnovata umiltà cristiana, nuovi interessi alternativi alla figura di governatore che ormai ha bruciato. Invece così, tocca faticare un poco di + per farlo fuori.

Percio' stante la certezza di cui ho appena accennato... perchè non accantoniamo la missiva -Dimettiti Fazio - nonchè la somma che si spenderebbe per delle dimissioni che andranno sicuramente in porto a questioni + difficili di questa???

Donatella Brunello 28.08.05 16:08 | Rispondi al commento |


SOLO PER I MINCHIONI

Sì condivido ma, bisognerebbe vedere perché si condivide, dal momento che tutto è chiaro ma dipende dal punto di vista, a prescindere che non bisogna mai buttare l'acqua sporca con il bambino.

Mi dispiace, ma mi fa piacere che anche altri bloggers condividano l'iniziativa del Beppe, ma però quando si tratta di tirare fuori i quattrini, bisogna vederci chiaro perchè fare chiarezza è lo scopo di questo blog, e anche perchè tanto và la gatta al lardo... e soprattutto non ci sono più le mezze stagioni e questo è incontestabile.

Poi volete mettere le motivazioni per cui vale la pena di tirare fuori 5 eurini? Il mattino ha l'oro in bocca e chi dorme non piglia pesci, questo è chiaro, ma ricordatevi che non bisogna mai abbassare la guardia. voi cosa credete che io non sia d'accordo con voi? Vi sbagliate! Condivido ma dissento! E' una questione di stile, mi pare chiaro. Uno vi diche che è disposto a esaudire un vostro desiderio espresso nel blog e voi, al primo venuto fate un bonifico di 5 euro? Ma va là se fosse per un'altra causa, fate voi, purché non sia una qualunque e mi chiediate preventivamente se la condivido...che cazzo, siamo o no in democrazia!

So che sono stato chiaro come sempre cazzo, e siccome non sono più i tempi di una volta e non ci sono più neanche le donne di una volta, andate a cagare voi e le vostre iniziative che non si capisce dove vogliono parare perché grillo non è stato trasparente.

Più chiaro di così...

Max Stirner PV

Max Stirner 28.08.05 16:06 | Rispondi al commento |


@Crhistian Fufu'
si mi piacciono molto.
Manda pure

Causale Fazio 28.08.05 16:06 | Rispondi al commento |


Seguo molto il tuo blog praticamente da quando è nato o quasi... ma stavolta non ho capito ne da te ne tanto meno dai giornali e dei telegiornali che c...o è successo... è possibile dare una informazione semplice anche per chi capisce poco di economia... è possibile che o si è addetti ai lavori o non si deve capire un niente!!!

Resto Anonimo 28.08.05 16:06 | Rispondi al commento |


@ endora pavoni

>hai ragione, non si escludono. però una prevede una spesa di 15000 euro. l'altra é fattibile sempre e comunque e secondo me sarebbe un tipo di mobilitazione più utile.
lì sarebbe veramente un gesto spontaneo, gratuito e tutti avrebbero voce in capitolo con proprio nome e cognome, visto ceh in tanti voglio partecipare in prima persona
giusto per aggirare i dubbi riguardo questa mossa finanziaria....
dopo di che é ovvio che io nn pensi che uno si sputtana per 5 euro che manda...ma qui non é da chiarire la motivazione ( oooook Fazio a casa ..e sono d'accordo) ma la trasparenza delle modalità.
d'altronde se ne sta facendo una questione di chi ci mette la faccia. io rpeferisco mettere la mia piuttosto che presentarmi dietro ad una sorta di partito non formalizzato con il nome di Beppe.

===========================================

Condivido profondamente la tua ultima frase: non voto da 15 anni (referendum esclusi) proprio perche' non intendo lasciarmi rappresentare da nessuno, o in ogni caso non certo dai personaggi che la politica nostrana ci propone.

Proprio per questo, quando non sono di fronte a movimenti nelle cui linee fondanti esistono idee in contrasto con la mia etica individuale, ritengo indispensabile partecipare a qualsiasi iniziativa della quale io condivida il merito.

Non credendo nella rappresentativita' politica e non essendo un qualunquista cerco di essere attivo in ogni modo, sia partecipando ad un'iniziativa di Grillo che spiegando ai miei studenti che il dubbio e' un valore (se riusciamo a non farlo diventare paralisi) o intervenendo come posso quando vedo qualcosa che a me sembri un'ingiustizia.

Per questo, anche se non partecipo a "questa" iniziativa di Grillo non escludo di farlo un domani per un'altra, se la trovero' maggiormente condivisibile.

Ciao. Francesco

Francesco Angiolieri 28.08.05 16:06 | Rispondi al commento |


due sacchetti di arachidi ti vanno bene?
sig. casusa fazio?

Crhistian Fufu' 28.08.05 16:04 | Rispondi al commento |


Fatto, 30 euro, se siamo in 600 è fatta.
Giusto per dare un segnale, per provare e per esserci.
Diciamo che ho investito 5 ore del mio lavoro per lanciare un urlo.
Che, vero, diventerà solo un sibilo nelle orecchie.
Almeno quello.

Mirco Rizzi 28.08.05 16:03 | Rispondi al commento |


@Crhistian Fufu':
continua così e farai molta strada.
Nel frattempo manda altri soldi che dei tuoi miseri 2 euro non ci pago nemmeno le commissioni.

Causale Fazio 28.08.05 15:59 | Rispondi al commento |


@ Danila Fava

LEI DANILA SCRIVE: Innanzitutto la prima cosa ad essere difesa da questa azione di Beppe è proprio la libera concorrenza del mercato bancario.

Con questo mi vuole dire che in Italia non possono operare banche estere? A me pare che le banche straniere operino in Italia gia' da parecchi anni. Come vede non si tratta si un problema di concorrenza quello che si vuole mettere in gioco, questo è quello che lei e molti altri vogliono far credere. Mi scusi, ma un ...attimino di informazione!

LEI DANILA SCRIVE: La situazione stagnante attuale è la causa in italia dei prezzi delle commissioni per i servizi bancari più alti d'Europa.

Di quale situazione stagnante parla? Guardi che il businnes delle banche è l'unico che funziona in Italia, funziona grazie alle imprese che falliscono, falliscono perchè strozzate da concorrenza sleale e dalle banche. Se poi si riferisce al fatto che i prezzi per le commissioni bancarie sono i piu' altri sono d'accordo con lei, piuttosto esistono le banche estere. Lei ad esempio si affida ad una banca? Se si, ha preso in considerazione le offerte che le vengono proposte da banche estere? Nessuno vieta a lei, italiana, di porre i sui risparmi in un banca estera operante qua in Italia. Come vede la concorrenza tra banche italiane ed estere esiste eccome.

LEI DANILA SCRIVE: Se non ci fosse chi gioca sporco come Fazio per proteggere gli interessi di pochi gruppi..

Allora, le lotte di potere tra banche non mi interessano, cosi' come non mi interessa se la Fiat fa' le scarpe alla Ford, al cittadino non ne viene niente in tasca. Preferisco pagare per iniziative che finalmente riguardino le nostre tasche, mandare a casa Fazio significa niente per me, non mi pongo nemmeno il problema di correttezza istituzionale in quando la Banca d'Italia è un'azienda privata.
Prima ho fatto l'esempio di Giovanni Rana che fa' le scarpe a quelli della Pasta Agnesi, per non essere ripetitivo le rifaccio l'esempio della Fiat che fa' le scarpe a quelli della Ford per l'acquisizione di un fabbricato. Ecco, voi state facendo raccolta di soldi per queste cose, per battagli di potere economico privato. Mi dica adesso quanto questo incide sulla mia vita quotidiana. Un corno, ecco quanto incide.

Inoltre mi pare anche una battaglia condotta fregandosene altamente della trasparenza, poco onestamente, altrimenti si sarebbe dovuto chiedere soldi in altre sedi e con altre modalita', io ad esempio avrei costantemente fornito la lista di chi ha contribuito, con indicazione della cifra versata, e avrei spiegato il motivo che ha indotto a scegliere la Repubblica piuttosto che il Corriere della Sera (molto piu caro) come inizialmente stabilito.

Roberto Cauli 28.08.05 15:54 | Rispondi al commento |


Buon giorno a tutti,
come gia' ripetuto all'infinito da molti
si è liberi di contribuire all'iniziativa,
quindi chi non è d'accordo non lo faccia e smetta di rompere le palle al prossimo.
a questi signori in particolar modo voglio rivelare un segreto......

la pagina sul quotidiano è un modo x far sentire la nostra voce,
siamo credo tutti consapevoli che fazio-so è l'orsacchiotto del tirassegno,non lo zingaro che gestisce la baracca.
detto questo
è un modo x contarci,si xchè io sono un po' + caro di una pagina su un quotidiano......
se si raggiungera' una cifra adeguata
state pur sicuri che andro' a sparare a sale, nel culo a tutta quella benemerita classe dirigente/politica

vi ho tolto i dubbi che ancora avevate?
no?
allora non avete + speranza.....

Crhistian Fufu' 28.08.05 15:52 | Rispondi al commento |


@ meo patacca

Ti sei appena dimostrato il tipico individuo che cerca di risolvere le questioni alzando la voce e/o insultando chi non la pensa come te. Trova tu una definizione a questo tipo di individuo, sono certo che molti altri lettori di questo spazio pubblico l'hanno gia' trovata.

Purtroppo per te questo e' un blog e non puoi zittire me, ne' nessun altro. Se continui cosi' e' inutile scambiarsi opinioni e da me non riceverai altre risposte.

Se invece proverai a inserire qualche contenuto nei tuoi post magari comunicheremo ancora.
Chissa'...

Francesco Angiolieri 28.08.05 15:50 | Rispondi al commento |


Ave Altissimo!

Ma io già ho i miei problemi mentali, poi se censurano soltanto i miei messaggi....dibattere per me diventa impossibile.

....e poi scattano anche gli applausi!!

Dai prof. scrivine ancora!!!

geppo il mentecatto/minchione 28.08.05 15:48 | Rispondi al commento |


@ cecco angiolieri

hai ragione, non si escludono. però una prevede una spesa di 15000 euro. l'altra é fattibile sempre e comunque e secondo me sarebbe un tipo di mobilitazione più utile.
lì sarebbe veramente un gesto spontaneo, gratuito e tutti avrebbero voce in capitolo con proprio nome e cognome, visto ceh in tanti voglio partecipare in prima persona
giusto per aggirare i dubbi riguardo questa mossa finanziaria....
dopo di che é ovvio che io nn pensi che uno si sputtana per 5 euro che manda...ma qui non é da chiarire la motivazione ( oooook Fazio a casa ..e sono d'accordo) ma la trasparenza delle modalità.
d'altronde se ne sta facendo una questione di chi ci mette la faccia. io rpeferisco mettere la mia piuttosto che presentarmi dietro ad una sorta di partito non formalizzato con il nome di Beppe.

endora pavoni 28.08.05 15:45 | Rispondi al commento |


@Marco Sanchioni

Volentieri.

Mi riferisco al fatto che trovo politicamente ambigui gli appelli effettuati alla popolazione solo grazie alle proprie possibilita' economiche.

E' grazie a questo metodo che Berlusconi ha inviato non so quanti milioni dei suoi libretti azzurri qualche anno fa, dimostrando esclusivamente di potersi permettere un tipo di informazione non grazie alla forza delle sue idee e ad una qualche forma di consenso popolare, ma solo grazie al suo immenso patrimonio personale.

Trovo questo metodo profondamente antidemocratico, e penso che grillo non lo abbia utilizzato non per risparmiare dei soldi, ma perche' condivida questo tipo di ragionamento. Per questo plaudo al metodo dell'iniziativa, anche se nello specifico non ne condivido il merito.

Francesco Angiolieri 28.08.05 15:45 | Rispondi al commento |


Perche' tutta quasta diffidenza: il mio conticino etico si stava prosciugando e allora ho inventato un motivo qualsiasi per abbindolare un po' di bonaccioni.
La prossima causale sarà Berlusconi.
Dopo se mi serviranno altri soldi faro' altri nomi.
Nel frattempo continuate a "bonificare" in fondo 5 euro cosa sono...

Causale Fazio 28.08.05 15:44 | Rispondi al commento |


Beppe con un postepay avrei già versato il mio obolo.. cmq vedrò che potrò fare col CC Bancario

Rosario Pisanò 28.08.05 15:43 | Rispondi al commento |


A TUTTA LA RETE:

DOMANI LUNEDI 29 AGOSTO ALLE ORE 11.00

NETSTRIKE SUL SITO WWW.BANCADITALIA.IT SE FAZIO NON SI DIMETTE.

DIFFONDIAMO

Rosario Pisanò 28.08.05 15:42 | Rispondi al commento |


Si hai ragione non riesco a spiegare ai coglioni, al massimo alle testi di cazzo ma non è il tuo caso.

Farò dei disegnini.

Condoglianze

Meo Patacca 28.08.05 15:39 | Rispondi al commento |


@ endora pavoni

>é lontano dalle mie intenzioni giudicare dall'alto.
mi sembra solo che l'andazzo si allontani sempre più dalle stesse indicazioni della persona che da la faccia al blog e che manda avanti l'iniziativa. Beppe Grillo stimola alla critica, alla curiosità, all'insistenza anche ..;e se vedete bene anche alla rottura di coglioni , perché a volte é il solo modo di fare arrivare un messaggio.
non voglio preoccuparmi dei vostri soldi, ma fare notare che in fondo non sapete esattamente per che causa li state mandando.
credo che un cittadino serio dovrebbe essere un attimo più diffidente, non per disfattismo ma per tutelarsi. esiste un modo più palese di essere credibile, insomma.
dopo di che...credo che sia imporante farsi sentire, anceh se non mi risulta che l'opinione pubblica abbia tutto questo rilievo.
e al posto ceh spendere 15000 euro le stesse persone del blog scrivessero singolarmente ai giornali...tutti i giornali, invece che presentarsi tutti sotto la bandiera del blog di Grillo?
se proprio bisogna metterla la faccia, non lasciate che sia solo Beppe a metterla.

===================================

Scusa ma in questo caso la causa per la quale si stanno mandando i soldi e' chiarissima. E' possibile non condividerla, ma questo non la rende meno chiara.

Sono d'accordo quando dici che l'opinione pubblica non conta piu' di tanto, ma l'insieme delle opinioni espresse e delle azioni, individuali e non, con il passare del tempo diventa storia e mi sembra comprensibile che il desiderio di molti di lasciarvi un segno visibile si concretizzi anche in un'azione come questa, anche se sotto la bandiera di un blog.

Tra l'altro il "tipo" di iniziativa e' molto importante in se, in quanto e' uno dei rari momenti di collisione tra l'informazione nel mondo della rete (che per quanto sia fondamentale e' ancora una specie di maxighetto) e quella del mondo dei tecnolesi (definizione geniale letta in questo blog :).

Sono anche pienamente dalla tua per quanto riguarda scrivere lettere ai giornali o impegnarsi in qualche modo per tentare di migliorare il mondo, pero' questo ed il partecipare all'iniziativa di cui stiamo parlando non mi pare si escludano a vicenda in nessun modo.

Francesco Angiolieri 28.08.05 15:39 | Rispondi al commento |


Postato da: endora pavoni il 28.08.05 15:17

----------------------------------------------------

Scusa cara

forse non è affare mio ma siamo tra amici...

Una sola domanda: Tu contribuisci con un versamento oppure no? Solo per capire perchè non ci sono ancora riuscito.

Se puo darmi una risposta chiara es. " sì contribuisco" oppure "no non contribuisco" ti sarei grato.

Ciao

Max Stirner

Max Stirner 28.08.05 15:39 | Rispondi al commento |


Beppe credo ci sia forte necessità di rispondere a queste domande:
1 - Perchè La Repubblica e non il Corriere della Sera come proposto originariamente?
2 - Perchè non dirlo apertamente se la risposta alla domanda precedente è "perchè non ce la pubblicano"?
3 - Perchè nessuna informazione su come procedere per quel che avanzerà/mancherà rispetto al costo della pagina?
3 - Perchè solo C/C bancario se ho 4 cazzo di euro e mezzo di commissioni? Se è per decidermi a trovare una banca che le faccia pagare di meno sei perdonato...

Beppe sei grande, ma su queste iniziative stai dando troppe poche informazioni e peccando di autoritarismo, ricorda che la forza di questo blog è anche e forse soprattutto delle persone, come me, che ti seguono...

fabbb

Fabio Di Niro 28.08.05 15:34 | Rispondi al commento |


Che roba!!!

Gli unici 2 che difendono Fazio sono Berlusconi e la Lega ...

ROMA LADRONA ... MAGNA MAGNA ... S'E' MAGNATA PURE LA LEGA ...

Stefania Pregadio 28.08.05 15:33 | Rispondi al commento |


Francesco Angiolieri ha scritto:

Ma il valore dell'annuncio di una persona sola sarebbe un uso dei media uguale a quello di Berlusconi, basato unicamente sulla potenza di fuoco legata al patrimonio individuale.

Ciao Francesco

mi puoi spiegare meglio il concetto espresso in questo periodo?

Ciao grazie

Marco

Marco Sanchioni 28.08.05 15:33 | Rispondi al commento |


@ meo patacca

ok, non sei in grado di spiegarti. Succede.

Francesco Angiolieri 28.08.05 15:26 | Rispondi al commento |


Idea per il contributo:

perche' Beppe non inserisci nel sito un contatore che dice (piu' o meno) quanti soldi sono stati raccolti finora? (tenendolo aggiornato...)

Questo aiuterebbe sia te che noi nel regolarci... e se i soldi avanzano.. saranno usati per la prossima iniziativa..

Inoltre: e' possibile qualche altra forma di versamento per chi e' all'estero...

Ciao,
Marco

Marco Ruffini 28.08.05 15:23 | Rispondi al commento |


QUANDO INSISTE.

quant'è difficile sto mondo...

Condoglianze

Meo Patacca 28.08.05 15:20 | Rispondi al commento |


é lontano dalle mie intenzioni giudicare dall'alto.
mi sembra solo che l'andazzo si allontani sempre più dalle stesse indicazioni della persona che da la faccia al blog e che manda avanti l'iniziativa. Beppe Grillo stimola alla critica, alla curiosità, all'insistenza anche ..;e se vedete bene anche alla rottura di coglioni , perché a volte é il solo modo di fare arrivare un messaggio.
non voglio preoccuparmi dei vostri soldi, ma fare notare che in fondo non sapete esattamente per che causa li state mandando.
credo che un cittadino serio dovrebbe essere un attimo più diffidente, non per disfattismo ma per tutelarsi. esiste un modo più palese di essere credibile, insomma.
dopo di che...credo che sia imporante farsi sentire, anceh se non mi risulta che l'opinione pubblica abbia tutto questo rilievo.
e al posto ceh spendere 15000 euro le stesse persone del blog scrivessero singolarmente ai giornali...tutti i giornali, invece che presentarsi tutti sotto la bandiera del blog di Grillo?
se proprio bisogna metterla la faccia, non lasciate che sia solo Beppe a metterla.

endora pavoni 28.08.05 15:17 | Rispondi al commento |


Condivido l'iniziativa, ma credo che per correttezza andrebbe organizzata meglio.
Ad esempio cosa succede se si raccolgono più soldi? Oppure se ne vengono raccolti meno? I nomi di chi contribuisce come verranno utilizzati?
Ripeto, condivido l'iniziativa e sono convinto che i soldi saranno ben utilizzati, ma per correttezza bisognerebbe essere più precisi ed invito Beppe Grillo (che seguo da tempo) a farlo nei prossimi giorni; oltretutto sono convinto che così facendo molte più persone contribuirebbero.
Ciao
Andrea

Andrea Pierini 28.08.05 15:09 | Rispondi al commento |


Dove sei Marco Morosini????

Moderaci il dibattito.

Gianluca Nicoletti 28.08.05 15:08 | Rispondi al commento |


e non hai neanche la più vaga idea di quanto sia grossa, la lucertola in questione...

Postato da: mario uccella il 28.08.05 14:54
--------------------------------------------------
Credo che nessuno possa averne un'idea precisa. Forse si fa meglio pensando a un qualcosa d'immenso.
Della serie: quant'è grande l'oceano?

ps: Mas, non Max
***

Umberto Mas 28.08.05 15:05 | Rispondi al commento |


Io darò domani il mio piccolo contributo alla causa, perché uno sforzo "in pratica" bisogna farlo tutti, ed è un bene iniziare a muoversi senza tanto pensare ai risultati. Appena fatto, ne darò conferma sul blog e invito tutti quelli che possono a una partecipazione, seppure minima. Personalmente però non credo che porterà alla fine del mandato di fazio che, per conferma del saggio tre-monti, "è inamovibile"... Ah, ah! :-)
Ma è giusto far sentire le nostre voci di "dissenso" indipendentemente dai risultati che otterremo...

Eleonora Bolsi 28.08.05 14:58 | Rispondi al commento |


x Mario, Clarisimo como el agua.-
La matematica es perfecta 2 + 2 = 4
Saludos.-

Herman Lopez 28.08.05 14:56 | Rispondi al commento |


@ meo patacca

>>Chi la pensa diversamente da me è libero di farlo, di dirlo, ma non di ROMPERE COGLIONI (NON mi riferisco a te Endora).

A cosa ti riferisci esattamente?

Se uno e' libero di non pensarla come te ed e' libero anche di dirlo, dov'e' che scatta la rottura di coglioni?

Francesco Angiolieri 28.08.05 14:56 | Rispondi al commento |


X Umberto Max:
e non hai neanche la più vaga idea di quanto sia grossa, la lucertola in questione...

mario uccella 28.08.05 14:54 | Rispondi al commento |



Per Roberto Cauli

>Mi chiedo con quanta onestà morale voi chiedete
>soldi per una causa che gia' in partenza è persa,
>e che sopratutto è combattuta per cose che non
>riguardano l'interesse effettivo del cittadino,
>bensi' per lotte di potere tra banche.

Innanzitutto la prima cosa ad essere difesa
da questa azione di Beppe è proprio la
libera concorrenza del mercato bancario.
La situazione stagnante attuale è la causa
in italia dei prezzi delle commissioni
per i servizi bancari più alti d'Europa.
Se non ci fosse chi gioca sporco come
Fazio per proteggere gli interessi di pochi
gruppi, noi avremmo un sistema bancario
più aperto, non solo per il comune cittadino,
ma anche per i piccoli imprenditori che
potrebbero ricevere prestiti che oggi gli
vengono negati, e che invece vengono garantiti
ad aziende con milioni di debiti come Parlamat
o Telecom.

A Fazio è stato dato il mandato dal Parlamento
Italiano per essere GARANTE delle leggi
di equa concorrenza, eppure hai letto nelle
sue telefonate quanto gli possa importare
poco di tale mandato. Non sta dicendo solo
che se ne frega del parlamento. IN QUELLE
INTERCETTAZIONI STA DICENDO CHE SE NE FREGA
DEGLI ITALIANI CHE LO HANNO MESSO SU QUELLA
POLTRONA. Il minimo che gli italiani possono
fare è scrivergli pubblicamente su un giornale
che è il caso che se ne vada a casa.

In secondo luogo la causa non è persa in
partenza, ma al contrario, vinta in partenza.
Infatti la semplice pubblicazione della
pagina di Beppe fatta a nome del popolo del
Blog, sarebbe un messaggio fortissimo per
la gente. Darebbe una svegliata alle coscienze
di chi crede che si debba vivere a testa bassa
e senza poter mettere parola negli intrighi
di palazzo, mentre non è vero!
Siamo in una DEMOCRAZIA! Questo significa che
è la gente, il popolo, ad avere il potere,
mentre questi Fazio e questi politici di turno
sono solo funzionari, che debbono servire
noi cittadini.

E se una tale consapevolezza si risvegliasse,
forse nel nostro paese la gente comincerebbe
a riflettere su quella "idea pericolosa" che
Beppe ha contribuito a diffondere anche
in Italia: la DEMOCRAZIA DIRETTA.

I nostri figli guarderanno indietro alla
Democrazia Rappresentativa e ci diranno: come
avete potuto vivere in quel mondo di inganni?

FAQ della DEMOCRAZIA DIRETTA
http://tinyurl.com/cowrb

Danila Fava 28.08.05 14:52 | Rispondi al commento |


Ma infatti, cara Endora,
proprio noi che abbiamo messo i soldi non ci poniamo nessun problema gli unici che se li pongono siete voi, ancora una volta qualcuno ci mette la faccia (e i soldi) e altri gli dicono che sono degli sprovveduti.

Come con i lavori stradali, gli operai sudano imprecano e si spaccano la schiena, altri dall'alto commentano... "ma no, dovreste fare così, sarebbe stato meglio cosà, io avrei detto io avrei fatto, ecc.".

Ti preoccupano 5,00 Euro a testa? Ce ne sputtaniamo molti più per cose meno utili che arricchiscono persone molto meno meritevoli di Grillo.

Non volete darli i soldi?

CE NE FAREMO UNA RAGIONE.

Avete espresso tutti i vostri pensieri e imaniera molto più radicale della mia, io al limite sono colorito nel linguaggio e me ne vanto.

Chi la pensa diversamente da me è libero di farlo, di dirlo, ma non di ROMPERE COGLIONI (NON mi riferisco a te Endora).

Per il resto è solo aria fritta e disfattismo.

Felicitazioni.

Meo Patacca 28.08.05 14:51 | Rispondi al commento |


Ops... ho sbagliato nome...

volevo scrivere "per Endora..." ;)

Ciedo scusa...

Roberto Venturelli 28.08.05 14:50 | Rispondi al commento |


Quello che fa Grillo è CIVILE. E in un paese dove la gente scende in piazza a bloccare i traghetti perchè il Messina potrebbe andare in B, un gesto del genere è STRAORDINARIAMENTE civile. Chi se ne importa della fascia di reddito di Grillo? Lui i soldi se li guadagna facendo l'attore, e in questo non c'è niente di disdicevole. Se coinvolge la gente comune lo fa affinchè noi, attraverso lui, possiamo esercitare un gesto di DEMOCRAZIA DIRETTA. Un conto è Grillo che compra una pagina di giornale, un altro è Grillo che, insieme a migliaia di persone compra una pagina di giornale. Servira? Forse no. Ma, ripeto, è un gesto CIVILE che chi ha anche soltanto vagamente a cuore le sorti di questo paese dovrebbe fare. Se non capiamo nemmeno questo, allora tanto vale infilare la testa sotto la sabbia come gli struzzi e lasciare che, chiunque passi, faccia del nostro didietro quello che vuole.

Emiliano Severoni 28.08.05 14:49 | Rispondi al commento |


per Eleonora:
> io credo che i nostri doveri siano quelli di
> votare, di essere dei buoni cittadini, di
> conoscere i proprio diritti e doveri, anche
> perché la legge non ammette ignoranza.

Si certo hai perfettamente ragione, ma non sempre la legge è sinonimo di giustizia.
E in questo caso, visto che dovremmo essere una democrazia, credo che stia a noi ad alzare la voce... :)

> il fatto che beppe risponderà alle vostre
> domande...potrebbe anche essere, ma da un
> personaggio tendenzialmente corretto mi
> aspettavo che lo facesse prima che chiedesse
> del denaro. attenzione....questo discorso é
> valido per QUALSIASI iniziativa e QUALSIASI
> motivazione.
> d'altronde si sta parlando di informazioni
> riguardo quattrini vostri. dovreste essere i
> primi ad interessarvene.

La proposta è partita dagli utenti del blog quindi non vedo perchè Beppe Grillo avrebbe dovuto prima metterceli di tasca sua i soldi.
Anzi credo che il suo operato nell'organizzare tutto ciò sia stato lodevole.

> per il resto ho solo avanzato dei dubbi e non
> mi sembra di aver minato alla credibilità di
> nessuno...

E' giusto che sia così ed è anche giusto essere in tanti per portare avanti un'iniziativa che in Beppe Grillo ha solo l'organizzatore e il "collettore" dei nostri pensieri...

:)

Roberto Venturelli 28.08.05 14:49 | Rispondi al commento |


X Herman Lopez:
come chiosa finale del tuo post, inutile qui ricordare cos'è (o meglio COS'ERA) la popolare di Lodi...Do you remember la banca Rasini dov'era plenipotenziario un certo (fu) Berlusconi Luigi, padre di cotanto virgulto? Banca di comprovata fede (massonica e mafiosa)...
Eppoi uno si chiede perchè quando si deve decidere sul serio qualcosa, il cavalier bellachioma si astiene, si dà ammalato, o corre dal tricologo di fiducia a rifarsi il trucco (e anche l'inganno) pilifero...
Il suo conflitto d'interesse è ovunque. Ci sarebbe da vergognarsi anche solo a salutarlo.
E c'era (ed ancora c'è, vero "Cicoria"?) chi voleva accreditarlo come nuovo padre costituente...

n.b. giusto per concludere: visto il caos della serie B di calcio? Volessimo pensare male (e qualcuno direbbe che facciamo peccato ma ci indoviniamo) si direbbe studiata a tavolino la pensata delle partite al sabato pomeriggio, cosicchè le domeniche sarebbero poi state ad unico appannaggio di mediaset e del "suo" nuovo novantesimo minuto...

mario uccella 28.08.05 14:48 | Rispondi al commento |


ATTENZIONE DOPO IL 26 FAZIO NON E' IL SOLO :

Secondo Fazio la Banca P. di Lodi aveva le caratteristiche finanziarie per poter effettuare legalmente l'operazione ma allora :

Secondo la relazione di Proia già nell'autunno del 2000 la Popolare di Lodi era discesa ad una "ratios" del 4 per cento (il minimo previsto dalla Banca d'Italia è l'8) e a quel livello era rimasta per lunghi periodi.
L'ispezione si concludeva con una raccomandazione imperativa: la Lodi non avrebbe dovuto procedere a ulteriori acquisti di banche senza aver predisposto, prima e non dopo, le risorse patrimoniali necessarie. Fiorani disse sì e fece no.

Mi domando come mai su questi pubblici elementi di fatto non siano state poste domande al governatore durante la riunione del Cicr da parte dei ministri Siniscalco, La Malfa, Alemanno, Lunardi, Scajola.
Come e perché Fazio non dette alcun peso a posizioni assunte dalla Popolare Italiana che comportavano rischi elevatissimi configurando altresì veri e propri reati da parte del predetto bancario di Lodi?
Perché Fazio dispose la sospensione dell'Opa soltanto dopo l'analoga decisione della Consob mentre l'aveva autorizzata dopo aver ricevuto e letto la relazione dei suoi ispettori che confermavano la pericolosità dei metodi di Fiorani cinque anni dopo analoghe denunce da parte del capo ispettore Umberto Proia?
Quei cinque ministri, dopo la scena muta al Cicr del 26 agosto, hanno commesso un peccato di omissione di inaudita gravità, che dal punto di vista della responsabilità politica li colloca sullo stesso piano di Antonio Fazio.

Se c'è una responsabilità del governatore nell'aver recato danni gravi alla credibilità dell'economia italiana (e certamente c'è) la stessa responsabilità incombe ora sui ministri del Cicr che avevano l'occasione di chiarire l'intera vicenda e sanzionarne il principale responsabile mentre hanno platealmente eluso il loro dovere.

MANDIAMO A CASA ANCHE LORO !!!

Felice Lanzetti 28.08.05 14:46 | Rispondi al commento |


ATTENZIONE DOPO IL 26 FAZIO NON E' IL SOLO :

Secondo Fazio la Banca P. di Lodi aveva le caratteristiche finanziarie per poter effettuare legalmente l'operazione ma allora :

Secondo la relazione di Proia già nell'autunno del 2000 la Popolare di Lodi era discesa ad una "ratios" del 4 per cento (il minimo previsto dalla Banca d'Italia è l'8) e a quel livello era rimasta per lunghi periodi.
L'ispezione si concludeva con una raccomandazione imperativa: la Lodi non avrebbe dovuto procedere a ulteriori acquisti di banche senza aver predisposto, prima e non dopo, le risorse patrimoniali necessarie. Fiorani disse sì e fece no.

Mi domando come mai su questi pubblici elementi di fatto non siano state poste domande al governatore durante la riunione del Cicr da parte dei ministri Siniscalco, La Malfa, Alemanno, Lunardi, Scajola.
Come e perché Fazio non dette alcun peso a posizioni assunte dalla Popolare Italiana che comportavano rischi elevatissimi configurando altresì veri e propri reati da parte del predetto bancario di Lodi?
Perché Fazio dispose la sospensione dell'Opa soltanto dopo l'analoga decisione della Consob mentre l'aveva autorizzata dopo aver ricevuto e letto la relazione dei suoi ispettori che confermavano la pericolosità dei metodi di Fiorani cinque anni dopo analoghe denunce da parte del capo ispettore Umberto Proia?
Quei cinque ministri, dopo la scena muta al Cicr del 26 agosto, hanno commesso un peccato di omissione di inaudita gravità, che dal punto di vista della responsabilità politica li colloca sullo stesso piano di Antonio Fazio.

Se c'è una responsabilità del governatore nell'aver recato danni gravi alla credibilità dell'economia italiana (e certamente c'è) la stessa responsabilità incombe ora sui ministri del Cicr che avevano l'occasione di chiarire l'intera vicenda e sanzionarne il principale responsabile mentre hanno platealmente eluso il loro dovere.

MANDIAMO A CASA ANCHE LORO !!!

Felice Lanzetti 28.08.05 14:45 | Rispondi al commento |


Certo che molti di voi sono in malafede, o non conoscono la storia personale di Grillo...

Grillo e' apparso in RAI l'ultima volta nel 1993, dopo 5 anni di esilio. In quell'occasione ha inaugurato uno stile molto importante: quello in base al quale ha smesso di sfottere i politici di turno per cominciare ad attaccare direttamente le storture di questo tipo di capitalismo, prendendosela quindi con le aziende e le persone che le guidano.

Da allora la sua epurazione da rai e mediaset e' stata definitiva, ma il dato importante e' che gli italiani da allora sono sempre accorsi in massa ai suoi spettacoli, riempiendo piazze e teatri ad ogni sua rappresentazione.

Non ci vuole molta immaginazione per presumere che Beppe Grillo sia posizionato in una fascia di reddito tale da consentirgli di pagare di tasca sua la cifra necessaria alla pubblicazione dell'annuncio. Ma il valore dell'annuncio di una persona sola sarebbe un uso dei media uguale a quello di Berlusconi, basato unicamente sulla potenza di fuoco legata al patrimonio individuale.
La pubblicazione di un annuncio pagato (e quindi di fatto "firmato" nel piu' efficace dei modi) da un elevato numero di singoli cittadini ha tutt'altro valore sociale e quindi politico.

Io non intendo partecipare perche', per quanto certo della buona fede dell'iniziativa, non la ritengo utile, se non inserita in un quadro di profondo rinnovamento del sistema bancario e soprattutto di creazione di un vero sistema anti-trust in Italia, ma nemmeno credo abbiano un qualche valore le critiche dei disinformati o dei dietrologi di professione.

Francesco Angiolieri

Francesco Angiolieri 28.08.05 14:42 | Rispondi al commento |


Ho raccolto l'appello di Beppe riportando il testo dell'appello e l'icona di Fazio nel mio blog:
http://freedomofword.blog.excite.it

Speriamo di arrivare alla mitica cifra soprattutto coinvolgendo quanta più gente possibile.

Ciao a tutti
Filippo Borghesi

Filippo Borghesi 28.08.05 14:41 | Rispondi al commento |


Ma che succede?????

Perchè stà ca22o di Lega difende stò MERDA???

Marco Sitzia 28.08.05 14:36 | Rispondi al commento |


Postato da: Riccardo Simiele il 28.08.05 12:52
---
Purtroppo noi col giornale e l'"a casa" colpiamo solo la facciata...i registi occulti, i banchieri, gli imprenditori, i politici che contano davvero non li immaginiamo nemmeno...e loro continueranno. Con Fazio e i suoi simili noi tagliamo la coda della lucertola. Ma la lucertola vera è un'altra cosa, ed è viva e vegeta.

Saluti anche a Max
***

Umberto Mas 28.08.05 14:35 | Rispondi al commento |


Postato da: Elisabetta Carosi il 28.08.05 12:48
---
Letto e risposto, dottor K all'opera.
E l'esercito dei vecchi...oh, sarebbe una cosa grandiosa!
:-D
***

Umberto Mas 28.08.05 14:30 | Rispondi al commento |


GRANDE MEO PATACCA

MI SA CHE QUALCUNO VOGLIA ANCHE IL DISEGNINO!
---------------------

alessandro bellucci 28.08.05 14:27 | Rispondi al commento |


@ meo patacca
non essendo una minus habens non ho bisogno di disegni e gradirei che abbandonassi questo tono di supponenza, comprese le virgolette riguardo l'accettazione di un post.
sono convinta ch tu abbi aragioen pretendendo l'assoluzione di doveri. ma pagare per questa causa alla cieca ti sembra uno di quelli. io credo che i nostri doveri siano quelli di votare, di essere dei buoni cittadini, di conoscere i proprio diritti e doveri, anche perché la legge non ammette ignoranza.
il fatto che voi abbiate capito non mi risulta. il fatto che beppe risponderà alle vostre domande...potrebbe anche essere, ma da un personaggio tendenzialmente corretto mi aspettavo che lo facesse prima che chiedesse del denaro. attenzione....questo discorso é valido per QUALSIASI iniziativa e QUALSIASI motivazione.
d'altronde si sta parlando di informazioni riguardo quattrini vostri. dovreste essere i primi ad interessarvene.
e riguardo le mie motivazioni, non ne altre se non la pretesa di coerenza ( e per questo già ieri mi sono presa della tesserata forza italia....)
per il resto ho solo avanzato dei dubbi e non mi sembra di aver minato alla credibilità di nessuno e per quanto riguarda i bloggers...tanti ci pensano già da soli a screditarsi...non credi?

endora pavoni 28.08.05 14:25 | Rispondi al commento |


Come consiglio per migliorare le cose io credo che bisognerebbe aumentare le possibilita' di contribuzione:

suggerisco lo staff di grillo di fare un account PAYPAL e di inserirlo nei modi di donazione: e' gratuito, senza balzelli, e senza contributi a perdere da regalare alle banche (che non credo ne abbiano bisogno).
Eventualmente anche la crezeione di un cc postale (per poter usare postepay) sarebbe buono.
il mio 2 cent.

ivan cavalloni 28.08.05 14:22 | Rispondi al commento |


A tutti i bloggers

mi avvilisce il fatto che aleggi uno spirito di diffidenza nei confronti di questa iniziativa.

Male che vada ognuno di noi ci avrà rimesso 10, 20, 30 euro, ma intanto vediamo di crederci a questa cosa.

Per una volta vediamo di credere davvero che un azione di questo tipo possa avere degli effetti, sia pur minimi (non è detto, può andare anche meglio di quel che ci aspettiamo).

Capisco che in Italia non ci si possa fidare più di nessuno, ma almeno per una volta proviamoci.

Marco

Marco Sanchioni 28.08.05 14:20 | Rispondi al commento |


grande max!
sottoscrivo e firmo!
è la solita usanza italiota....armiamoci e partite!
vorremmo che il beppe pagasse di tasca sua x dire che NOI ci siamo, e siamo tanti.
tipico.....salire sul carro che tira, e non schiodare un cent, anzi, se possibile cercare pure di guadagnarci qualcosa.
minima spesa...massima resa
..........e così
..........dai e dai
..........negli anni
..........ci ritroviamo con la cacca fino alle orecchie

se volete dire BASTA vi dovete impegnare un minimo!
o no?

fly robin silvia 28.08.05 14:11 | Rispondi al commento |


@ Meo Patacca

traducendo il tuo ultimo gentilissimo post:
chi non è d'accordo con me è una m..da?

Spero il tuo sia solo uno sfogo del momento....

Ciao ciao

federico carboni 28.08.05 14:11 | Rispondi al commento |


Cara Endora,
il tuo ultimo post lo "accetto", mi sembra corretto (per quel che vale il mio giudizio), solo una considerazione ed un consiglio:

Prima di PRETENDERE i propri diritti, dovremmo iniziare ad assolvere i nostri DOVERI.

Tu credi realmente che Beppe Grillo non darà le risposte alle domande lecite che avete posto?

Credi che si sputtani per così poco? 15.000 o 50.000 euro?
E se se li intascasse che figura ci farebbe?

AVREBBE CHIUSO BOTTEGA!
Secondo te è realistico? Vuoi dirmi che siamo tutti così rincoglioniti da non capirlo? Ma dai!

Quinde ne segue che molti vostri commenti più che altro mirino a demolire e a screditare Beppe Grillo, i bloggers e l'iniziativa e le motivazioni sono facilmente deducibili.

È più chiaro adesso? Devo passare ai disegnini?

Congratulazioni

Meo Patacca 28.08.05 14:09 | Rispondi al commento |


LA LEGA E FAZIO (di Stella Gian Antonio)
«Dottore in teologia mortale»: quando La Padania lo chiamava così tempestandolo di richieste di dimissioni, l' idea che Antonio Fazio sarebbe stato accanitamente difeso un giorno dalle milizie celtiche pareva impossibile. Mai dire mai. Lo dimostra uno dei tanti titoli di questi giorni del quotidiano leghista. Il titolo è: «Roma padrina / Chi c' è dietro l' attacco a Fiorani e alla nuova finanza padana?». Un voltafaccia stupefacente perfino in un Paese trasformista come il nostro. Incoraggiato dal miracoloso salvataggio, mesi fa, di quella che avrebbe dovuto essere la Gran Banca Padana. Sprofondata in pochi mesi in un abisso di debiti. Scrive oggi Gianluigi Paragone, che della Padania è il quinto direttore in sette anni: «Fiorani non lo conosco. So che ha comprato Credieuronord, la banca considerata della Lega...». Ed è lì, la storia da raccontare: nella scelta furbina di quel distaccato aggettivo: «considerata». Gli oltre tremila sventurati caduti nella trappola, quasi tutti leghisti duri e puri, se la ricordano bene, infatti, la campagna che portò all' avventura finanziaria nella quale molti hanno perso tutti i loro risparmi. «Anch' io sono socio fondatore della Credieuronord. E tu?», sorrideva rassicurante in una foto l' Umberto. Il quale, in altre pubblicità, tuonava: «Finalmente una banca nostra». Cioè «una banca padana e dei padani». Lui stesso illustrava lo sforzo chiesto: «Ogni azione vale 50 mila lire e il minimo d' acquisto è di 20 azioni, un milione, per studenti, casalinghe e pensionati». Appello: «Avanti, non perdiamo la grande occasione». E nacque, la banca padana. Era il gennaio 2001, aveva 2.615 soci, poco più di 17 miliardi di capitale e Gian Maria Galimberti, allora vicepresidente, gongolava sul quotidiano leghista: «Abbiamo dato concretezza agli ideali del Carroccio». Cioè? Cioè, rispondeva il «banchiere», la «realtà nata sul prato di Pontida» si presentava «come una banca estremamente moderna». E basta con le voci maligne: «certo non saranno fatti dei prestiti graziosi». Un anno dopo, la Padania pubblicava un pezzo esultante: «Credieuronord, una sfida vinta». Diventato presidente, Galimberti spiegava stavolta che il pareggio era lì lì: «Anzi, l' abbiamo già raggiunto con il primo trimestre 2002». Un trionfo: «Le cifre parlano chiaro: 54 miliardi di raccolta e 20 miliardi di prestiti erogati nei sei mesi del 2001». Di più: «Ora il capitale è di 13 milioni di euro, circa 26 miliardi». E il futuro era ancora più roseo: «Abbiamo presentato un piano di apertura per 15 sportelli in 5 anni, 4 solo nel 2002 a Bergamo, Brescia, Treviso e Milano. Parallelamente sorgeranno sportelli a Vicenza, Fossano, Cuneo, Busto Arsizio, Como...». Insistere, insistere, insistere, raccomandavano le segreterie provinciali come quella di Bergamo controllata da Roberto Calderoli: «Occorre che i nostri risparmi finiscano sui conti della Banca Popolare Credieuronord». Come andassero le cose, nella realtà, l' avrebbero ricostruito nel marzo 2003 gli ispettori di Bankitalia: «incoerenze nella politica creditizia nonché labilità dei crediti»; «scarni resoconti delle riunioni consiliari» talvolta «redatti a distanza di mesi»; «ridotta cultura dei controlli»; «scarsa cura prestata alle evidenze sui grandi rischi»; «ripetuti sconfinamenti autorizzati dal Capo dell' esecutivo» e «acriticamente ratificati dall' organo collegiale». Insomma: un colabrodo. Al punto che, a meno di due anni dalla nascita, il buco era già di 8 milioni e mezzo di euro in crediti difficilmente esigibili di cui 4,7 già dati per persi. Cos' era successo? Lasciamo rispondere a Bruno Tabacci: «Con 4-5 affidamenti si sono mangiati tutto il capitale». Soldi dati «senza preventiva individuazione di fonti e tempi di rimborso», scrissero gli ispettori, ad amici. Come la moglie di Franco Baresi Maura Lari. O il leader dei Cobas del latte Giovanni Robusti. O la società (fallita) Bingo.Net che aveva come soci leghisti di spicco quali Enrico Cavaliere (già presidente del consiglio del Veneto) e Maurizio Balocchi, tesoriere della Lega, sottosegretario e addirittura (sic!) membro del Cda della banca. Peggio: stando alle inchieste, la banca era servita a far girare (senza una segnalazione all' Ufficio Italiano Cambi) un fiume di soldi fatti sparire al tribunale fallimentare da Carmen Gocini per conto di Angiolino Borra, il padrone di Radio 101 che la Lega aveva a suo tempo suggerito per il Cda della Rai. Risultato: i poveretti che avevano messo i risparmi nella banca della Lega («cosa che si erano ben guardati dal fare troppi ministri, deputati e senatori», accusano negli esposti e nei forum su internet che traboccano di amara delusione) si sono ritrovati con un pugno di mosche: 2,69 euro ad azione contro i 25 (o 28) investiti. E sulle teste dei leader coinvolti ai massimi vertici del moribondo istituto bancario (Stefano Stefani, Maurizio Balocchi, Giancarlo Giorgetti...) si addensavano nubi foschissime. Era tale, il nervosismo, che la rabbia contro Fazio per la gestione dei casi Cirio e Parmalat pareva trarre nuova forza. Sergio Rossi accusava il Governatore di essere «un incapace». Francesco Moro lo abbinava a Don Abbondio. Federico Bricolo gli intimava di dimettersi giacché «la gente si chiede come mai Beppe Grillo sapesse mentre il Governatore ignorava tutto». Mimmo Pagliarini strillava ai «grandi truffatori della finanza italiana, che con la complicità anche di alti vertici istituzionali vogliono appropriarsi dei risparmi degli italiani». Alessandro Cè ordinava: «Deve dimettersi». E per le strade di Milano sfilavano fiaccolate leghiste: «Fazio, vattene!». Poi, miracolo, si affacciò un uomo: Gianpiero Fiorani. Che si fece carico, con la sua Popolare di Lodi, dell' ormai defunta banca leghista. Spazzando via gli incubi, anche penali, dei protagonisti della catastrofica impresa. Era il 5 ottobre 2004. E le ostilità, improvvisamente, cessarono come di colpo si quietano certi uragani caraibici. Come non voler bene a Fazio, venerato ora come il Sant' Antonio della finanza padana?

Che coraggio!... La risposta del Direttore Gianluigi Paragone apparsa su La Padania del 9 Agosto 2005.
Visualizza l' articolo.

Herman Lopez 28.08.05 14:07 | Rispondi al commento | Discussione


X Filippo Litti

Non posterò altri commenti.
Apprezzo molto Grillo ma non capisco come, una persona che crede in quel che fa e che guadagna ben più di un operaio metalmeccanico (vedesi Yacht ecc.), debba richiedere una colletta collettiva per raccimolare 15.000 euro, senza contare che mediamente una banca si ciuccia 2,5 euro per bonifico quando immagino che un versamento medio possa aggirarsi su 10 Euriiiiii.
Ci sono diversi punti che non mi quadrano.
Non so!
Complimenti comunque per la ineccepibile carriera di Beppe Grillo però questa mi puzza....

Comunque l'idea è partita dai frequentatori del blog, Grillo l'ha raccolta ed ha messo le sue coordinate bancarie a disposizione per fare un offerta libera e facoltativa.

Ciao

Marco

Marco Sanchioni 28.08.05 14:01 | Rispondi al commento |


Per quelli che vogliono sapere subito quanti soldi sono gia` stati versati :
la maggior parte dei versamenti e` stata fatta oggi, ci impieghera` minimo minimo 2 giorni per arrivare a destinazione. Un po` di pazienza.

Ho scritto a RaiTre per segnalare l'iniziativa, fatelo anche voi :

http://www.raitre.rai.it/R3_FAQ

Roberto Gerola 28.08.05 14:00 | Rispondi al commento |


BEPPE TI PREGO HO BISOGNO DI METTERMI IN CONTATTO DIRETTO CON TE! DEVO PARLARTI, AIUTAMI A CAMBIARE QUALCOSA..NON LASCIARMI SOLO. davidecunsolo@libero.it
TI PREGO CONTATTAMI PRIMA POSSIBILE

TUO PROFONDO AMMIRATORE
DAVIDE

Davide Cunsolo 28.08.05 13:59 | Rispondi al commento |


Caro Beppe,

apprezzo lo stimolo di questo blog. Da quando ho letto la lettura (ops!) che fa Fazio del suo comportamento, mi frulla in testa questa considerazione: lui si autoassolve perché non ha agito in contrasto con la Legge. Un po’ pochino per un uomo chiamato ad arbitrare. Possibile che non abbia un sistema di valori che orientano il suo agire? Il rispetto delle regole, delle leggi, a me sembra il minimo…
Beh, almeno non si sente “legibus solutus”, come altri, in altre “chiese”.
Recentemente ho cannibalizzato da un sito di amici (segnalo.it) questo brano di M.Weber che mi sembra quanto mai attuale e che a mio parere aggiunge un ennesimo angolo visuale ai commenti, appassionati, del tuo blog “Pecunia olet”:


....Qui sta il punto decisivo. Dobbiamo renderci chiaramente conto che ogni agire orientato in senso etico può oscillare tra due massime radicalmente diverse e inconciliabilmente opposte: può esser cioè orientato secondo l' « etica della convinzione» (gesinnungsethisch) oppure secondo l'« etica della responsabilità» (verantwortungs-ethisch).
Non che l'etica della convinzione coincida con la mancanza di responsabilità e l'etica della responsabilità con la mancanza di convinzione. Non si vuol certo dir questo.
Ma v'è una differenza incolmabile tra l'agire secondo la massima dell'etica della convinzione, la quale — in termini religiosi — suona: « II cristiano opera da giusto e rimette l'esito nelle mani di Dio», e l'agire secondo la massima dell'etica della responsabilità, secondo la quale bisogna rispondere delle conseguenze (prevedibili) delle proprie azioni.
Max Weber, (1864-1920), Il lavoro intellettuale come professione.
Un caro saluto a tutti i bloggers, qui c’è il sole e “com’è bello quando è bello” J
v.

valeria meroni 28.08.05 13:58 | Rispondi al commento |


PER TUTTI E PER NESSUNO

Uomini/Donne

Mezzi uomini/Mezze donne

Ominicchi/donnette-|
-------------------|
Pigliainculo-------|> Minchioni
-------------------|
Quaquaraqua--------|


così e meglio

Max Stirner

Max Stirner 28.08.05 13:58 | Rispondi al commento |


non capisco perchè il mio pcredente commento è statto tolto dal blog...volevo solo dei chiarimenti su ciò che si farà con i soldi della gente...

Giorgio Simonetti 28.08.05 13:56 | Rispondi al commento |


scettici? disfattisti?
non ti sembra di esagerare>. qui alcune timide voci cominciano semplicemente a chiedere la trasparenza che si é sempre professata.
io non voglio mettere in dubbio l'onestà di nessuno...però, dovreste convenire che esistono dei sistemi perché questo tipo di operazioni siamo più chiare..anche solo dichiarare definitivamente il prezzo, la testata, la pagina, che fare con gli esuberi ( ben venga la beneficienza..ma anche lì dove quando come e perché).
se é tutto pulito come, comunque mi auguro per chi ci spende, perché non farcelo vedere?

endora pavoni 28.08.05 13:55 | Rispondi al commento |


PER TUTTI E PER NESSUNO

Uomini/Donne

Mezzi uomini/Mezze donne

Ominicchi/donnette |
|
Pigliainculo |> Minchioni
|
Quaquaraqua |


Tale suddivisione del popolo italiano è frutto di una grande intuizione.
Io vedo italiani all'estero che, pur essendo relativamente interessati alle questioni italiane, stanno facendo l'impossibile pur di farsi contare tra i contribuenti.
Vedo però molti bloggers che, pur intasando giornalmente con i loro post "W BEPPE" il blog, hanno sempre un motivo o una causa alternativa a cui sarebbero disposti a contribuire economicamente ma, alla proposta fresca di giornata no, proprio no; minchioni, pidocchi, miserabili!
Se pure non condivideste l'iniziativa, dovreste contribuire anche solo per pagarvi il sollazzo che ricevete dall'entrare gratis in questo blog.

Il fatto che quel tale che mi pare si chiami Fazio se ne vada oppure no, é secondario e anche quel volpone del Beppe lo sa; chi non contribuisce perché percepisce l'attività del blog come una iniziativa contro le proprie idee politiche, contrasta legittimamente, ma tutti coloro che s'ingrassano di "W BEPPE" sappiano che l'IMPORTANTE E' CONTARCI, NON IMPORTA CON CHE APPORTO PERSONALE E chiunque di costoro non comprenda questo ed è nel blog, o è un troll o è un MINCHIONE.

Un caro saluto agli amici

Max Stirner PV

Max Stirner 28.08.05 13:54 | Rispondi al commento |


@ Postato da: Sara Canal il 28.08.05 09:39

-è molto difficile capire da che parte sono i torti e da che parte sta la verità.

Fede: hai ragione

-ma come fare a capire dove si nasconde chi usa bene le parole.....

Fede: esercitando per quanto possibile il senso critico: informarsi, pensarci su cercando di vedere i fatti, o come diceva uno un po più importante di me, riconoscerne i frutti

-ma spesso non è sempre bene ascoltare solo chi piace a noi magari chi la pensa in modo diverso può avere ragione....

Fede: concordo al 100%

-io non mollo

Fede: brava :)

-spero solo di capirci qualcosa e di votare le persone che realmente riusciranno a togliere all'italia questa fama di ladri e mafiosi.

Fede: secondo me è un ottimo inizio :)

Ciao ciao

federico carboni 28.08.05 13:48 | Rispondi al commento |


Fate bene a CRITICARE, a fare gli scettici A FARE I DISFATTISTI, lo scopo le persone intelligenti lo hanno capito, siete chiaramente schierati politicamente e cercate di demolire una niniziativa che non vi aspettavate, è sempre stato così in tutti i regimi annunciati.

FATE BENE dicevo, perchè così ci contiamo, come altri hanno già scritto, ci contiamo e vediamo da chi dobbiamo difenderci.

Meglio sarebbe se metteste anche i vostri orientamenti politici e dei dati reali sulla vostra persona, così sappiamo con chi abbiamo a che fare.

Sarebbe anche utile che ve ne andaste a rompere i COGLIONI da un'altra parte, mi spiego non è censura o mancanza di dsemocrazia e che dopo un po' non servirte più a questo blog.

L'avete detto, vi abbiamo risposto... adesso andate via.


Felicitazioni

Meo Patacca 28.08.05 13:47 | Rispondi al commento |


Vai Beppe, bonifico eseguito!
E speriamo che questo non sia che l'inzio di una una forma di democrazia.... ;-)

Gaspare Cannavò 28.08.05 13:46 | Rispondi al commento |


Visti gli eventi degli ultimi anni, in parte taciuti e poi scoperti ed in parte denunciati subito e messi sempre sotto silenzio... NON CREDO PIU' ALLE FAVOLE, SONO STANCO DI QUESTI GIOCHETTI CHE... NON ARRIVANO MAI ALLA META AGOGNATA E CHE SI RIVELANO UNA PRESA PER IL....

antonio la barbera 28.08.05 13:38 | Rispondi al commento |


Ma da non dimenticare che questa operazione sicuramente andrà sulle reti televisive PUBBLICHE (Rai 3) perchè operazioni di questo genere non se ne vedono tutti i giorni.
Quindi un maggior numero di lettori e curiosi.
Ma vorrei sapere una cosa:
L'articolo di Beppe Grillo andrà in prima pagina, in economia, in ultima pagina....
Dove andrà questo articolo?
Anche questo ha la sua importanza..

Andrea Pavat 28.08.05 13:34 | Rispondi al commento |


Caro Sig Cauli,
condivido pienamente la sua logica, dopo Fazio non credo che la sua poltrona in Banca d'Italia verrà colmata da buoni intenti. Ma....queste prese di acquiescenza di noi italiani, stanno sgretolando il nostro paese, BASTA, dobbiamo mandare a casa questa gente, dobbiamo far sentire la nostra voce, bisogna educare queste persone che ci rappresentano a capire che se non fanno il loro dovere, siamo pronti a fare le rivoluzioni.
Senza ostacoli, non si fermeranno!!!

Postato da: Gianluca Nicoletti il 28.08.05 12:45
-
-
-
-
-

Fossi in lei mi preoccuperei della trasparenza di tutta questa operazione sponsorizata dal Blog di Grillo e dalla sua redazione.
Mi chiedo con quanta onestà morale voi chiedete soldi per una causa che gia' in partenza è persa, e che sopratutto è combattuta per cose che non riguardano l'interesse effettivo del cittadino, bensi' per lotte di potere tra banche.

In una lotta tra banche, che c'entra il comune cittadino? Dovè l'interesse che tutela il cittadino? Lo ripeto, è come se Giovanni Rana facesse le scarpe a quelli della Pasta Agnesi per l'acquisizione di un fabbricato da adibire a pastificio. Nient'altro che questo.

Se foste veramente onesti avreste chiesto soldi in altre sedi, ad utenti registrati, e sopratutto avreste spiegato chiaramente chi era in gioco nella battaglia, invece che scrivere le parole degli intercettati senza indicarne il nome e senza dare alcuna spiegazione a chi legge.

Mi domando dove sta' l'onesta' morale di chi sta' sponsorizzando un'azione come quella del Blog e della sua redazione.
Ma ripeto, viviamo nella nazione piu' idiota al mondo, e certe cose sono possibili.
Per le vostre battaglie politiche non vedrete un soldo bucato da me e da persone che la pensano come me.

Nel nome della trasparenza che tanto andate sbandierando, chiedete a Grillo il perche' è stata scelta Repubblica (che è meno cara) e non il Corriere della Sera (molto piu' caro?) come inizialmente stabilito.
Non è stata raggiunta la quota o la differenza di costo fa' gola a qualcuno? Cominciate ad essere trasparenti voi.

Roberto Cauli 28.08.05 13:33 | Rispondi al commento |


Non posterò altri commenti.
Apprezzo molto Grillo ma non capisco come, una persona che crede in quel che fa e che guadagna ben più di un operaio metalmeccanico (vedesi Yacht ecc.), debba richiedere una colletta collettiva per raccimolare 15.000 euro, senza contare che mediamente una banca si ciuccia 2,5 euro per bonifico quando immagino che un versamento medio possa aggirarsi su 10 Euriiiiii.
Ci sono diversi punti che non mi quadrano.
Non so!
Complimenti comunque per la ineccepibile carriera di Beppe Grillo però questa mi puzza....

Filippo Litti 28.08.05 13:31 | Rispondi al commento |


Domani bonifico per iniziare la bonifica!

Smack sl a Riccardo

Elisabetta Carosi 28.08.05 13:22 | Rispondi al commento |


L' "auto-difesa" di Fazio è un insulto all'intelligenza di tutti gli italiani... FAZIO SCHIODATI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Girerò il post a più persone possibili. Domani bonifico.BASTAAAAA

Lucia Stella 28.08.05 13:18 | Rispondi al commento |


Fxnculo. Versamento in arrivo, Beppe...
cominciamo a fare collette: tutti a casaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!

Niccolò Petrilli 28.08.05 13:15 | Rispondi al commento |


Per tuti quelli che criticano in questo blog sparano stupidaggini su banca etica senza nemmeno sapere cos'è e da cosa deriva il suo nome: prima di parlare o scrivere (visto il caso..) INFORMATEVI! se così fosse ci risparmieremo di leggere molti commenti inutili e superflui.
Vi consiglio un libro (ma ce ne sono molti altri): "CALVI M., Sorella banca. Passato, presente e futuro di Banca Etica. Monti, Saronno (Va) 2000"
..un po' i buona volontà!
..un'altra cosa, in banca etica esistono anche i volontari non solo dipendenti..


elisa bacci 28.08.05 13:07 | Rispondi al commento |


Ecco, bravi. Invece di discutere sulla presunta "scorrettezza" di Grillo, pensate a questo zozzone di Fazio e tutta la sua cricca che magnano e bevono coi soldi nostri e ci fanno fare tali figure di merda. E' la solita mentalità provinciale italiana: prima dobbiamo sempre preoccuparci di casa nostra, delle quattro mura di casa. Poi se succede un casino internazionale di questo genera andiamo a rompere le palle a Grillo. Io non solo parteciperò a questa iniziativa (soldi in esubero? Grillo ci faccia quello che vuole, li dia in beneficenza: da noi la beneficenza la fa Pavarotti, evadendo le tasse, figuriamoci se non può farla Beppe!) ma chiedo anche se sia possibile che il mio nome appaia tra i partecipanti, in qualche modo. Vorrei che questi zozzoni sappiano che IO li voglio mandare via.

Emiliano Severoni 28.08.05 13:05 | Rispondi al commento |


...per le lotte di potere non sgancio un soldo bucato
bye
Postato da: Roberto Cauli il 28.08.05 12:37

Lotte di potere,LOTTE DI POTERE?

Ma che ce l'ha chiesto Bertinotti il contributo?

Guarda che di BUCATO troveremo il NOSTRO bilancio,caro,se continuiamo a fare sì con la testa come i cagnolini del lunotto posteriore delle auto ai tempi della DC!

Bacincreduli

Elisabetta Carosi 28.08.05 13:03 | Rispondi al commento |


Filippo Litti, gente come te fa cadere ogni entusiasmo. Secondo me Grillo metterà la sua quota, e comunque, anche se non lo facesse, mi sembra abbia già fatto tanto. Non credi?

Marco Messina 28.08.05 13:02 | Rispondi al commento |


In Germania il governatore della banca nazionale si è dimesso per aver accettato un fine settimana pagato da una banca privata !!!. Fazio non se ne andrà perchè ha una terribile faccia di bronzo, ma almeno proviamoci. Comunque spero che questa iniziativa alzi un po' di polverone mediatico.
Bonifico fatto.

Ciao a tutti

Giovanni Mastrangelo 28.08.05 13:01 | Rispondi al commento |


Io non credo che ritrovarsi un governatore della Banca d'Italia inaffidabile/colluso/poco credibile sia una questione lontana ai comuni cittadini. il problema è la credibilità del sistema bancario italiano, ormai ai minimi storici.

Con un sistema bancario così poco credibile:

** gli stranieri, che già ci vedono come mafiosi (cfr. WallStreet Journal sul caso Fazio) saranno meno propensi ad investire in Italia

** gli italiani, dopo i vari crack cirio, parmalat, bond argentini (ebbene si, molti italiani si sono ritrovati nel loro portafoglio anche quelli senza sapere come) si cakeranno sotto ad affidare i loro risparmi alle banche .... piuttosto meglio investire nel "mattone" ... e prezzi delle case salgono (Ricucci e consorte ringraziano) mentre l'economia italiana va a puttane ...

... ma questa sfiducia da cosa è determinata? le imprese italiane vanno così male?

NO, SEMPLICEMENTE LA GENTE SI KAKA SOTTO AD AFFIDARE I PRORPI RISPARMI ALLE BANKE ... E GLI STRANIERI, A CAUSA DELLA BELLA FIGURA CHE CI FA FARE LE BANKE ITALIANE, NON INVESTONO IN ITALIA

... QUINDI SE VOGLIAMO RIPRENDERCI, OCCORRE DARE UN SEGNALE FORTE: SI, E' VERO ABBIAMO AVUTO UN GOVERNATORE CORROTTO, MA LO ABBIAMO ANCHE SILURATO COME SI MERITA ...

... L'ALTERNATIVA E' CONTINUARE IN UNA RECESSIONE DA INCUBO ...

Mario Verri 28.08.05 13:01 | Rispondi al commento |


Il problema non sono i SOLDI,
io voglio farlo sapere a tutti che VOGLIO LE DIMISSIONI DI FAZIO!

L'ho scritto sul blog, l'ho detto ai miei conoscenti e ora voglio con questo atto SIMBOLICO farlo sapere al resto del paese, sulla pagina compariranno i nomi o un riferimento (credo proprio di si) e io ci voglio essere.

MA È COSI DIFFICILE DA CAPIRE? forse oltre ai gesti simbolici dovremmo iniziare a fare un po di autoanalisi per capire perchè siamo così "ottusi".

Saluti

Meo Patacca 28.08.05 13:00 | Rispondi al commento |


Tra l'altro,
se si dovessero fare bonifici per 50.000 Euro ad esempio, dove finirebbero?
Verrebbero restituiti? Usati per altre opere???
Non che voglia esser critico ma prima di mettere in piedi tali iniziative ci sarebbe da riflettere

Filippo Litti 28.08.05 12:58 | Rispondi al commento |


Una relazione farcita di tecnicismi per mascherare la verità. Domani faccio il versamento.

Marco Messina 28.08.05 12:57 | Rispondi al commento |


Siamo a un vicolo cieco

Sandro La Manna 28.08.05 12:57 | Rispondi al commento |


Forse sarò ripetitivo ma non ho letto tutti i messagi del blog.
Ma come mai non paga Beppe????
€ 15.000,00 sono una bazzecola!!

Filippo Litti 28.08.05 12:56 | Rispondi al commento |


Buongiorno Elisabetta, Rita, Umberto, e tutti gli altri,
riguardo il futuro della Banca d'Italia, come dissi ieri "morto un papa se ne fa un altro", ma bisogna dimostrare a queste iene che il popolo italiano non rimane a guardare in silenzio. Il sottoscritto, come tutti immagino, si è definitivamente stancato nel vedere il potere che conta, in mano a degli ignobili individui, sepolcri imbiancati, ipocriti che fanno la morale a noi, sul tirare la cinghia, quando loro hanno da sempre tirato giù le mutande, mettendosi a 90 gradi di fronte al dio DENARO! Devono sparire per una consapevolezza che l'onestà e la legalità istituzionali devono essere il valore supremo se vogliamo mantenere una democrazia degna di tale nome. Poi destra o sinistra non conta poi così tanto ora. Ripeterò fino alla nausea che, in questo momento storico, occorre una sacra unità di intenti contro quelle che definisco LE FORZE DEL MALE (non ho termini migliori)! Mi sono stancato di essere definito un corrotto da tutto il mondo. BASTA!
Concludo invitando chiunque a partecipare, nel suo piccolo, a questa iniziativa UNICA, e ripeto UNICA, nella storia italiana recente, grazie a questo strumento di informazione e, se servirà a qualche cosa, chi verrà dopo dovrà fare i conti con il fatto che NOI CI SIAMO! Chi non capisce questo, sarà per sempre complice dello scempio.

Buona giornata a tutti

Riccardo Simiele 28.08.05 12:52 | Rispondi al commento |


Ciao Umb,

mail
problema rimarrà,temo!
Ieri ho comperato"Il Tempo" da tenere come manifesto del "nostro" tempo.Titolava:

"TUTTO A POSTO"

...e questo rassicurerà gl'Italiani disratti!E sono tanti.

Appena tornata a casa l'ho fatto vedere a mio zio, settantenne, che ha tirato fuori tutto il repertorio di parolacce e improperi conosciuti nell'universo.

Gli ho chiesto una cortesia.

Negli anni '70 sono stati i giovani a credere in una società diversa possibile e,per questo,a pagare carissimo.

Caro zio,gli ho detto,perchè non vi organizzate VOI vecchietti,siete anche più di noi e quindi la vera forza oggi, e tuuuutti insieme andate a fare un cu_o così a quei signori?

Sta riflettendo!

Baci,baci,bacistanchiuffffff

Elisabetta Carosi 28.08.05 12:48 | Rispondi al commento |


Caro Sig Cauli,

condivido pienamente la sua logica, dopo Fazio non credo che la sua poltrona in Banca d'Italia verrà colmata da buoni intenti. Ma....queste prese di acquiescenza di noi italiani, stanno sgretolando il nostro paese, BASTA, dobbiamo mandare a casa questa gente, dobbiamo far sentire la nostra voce, bisogna educare queste persone che ci rappresentano a capire che se non fanno il loro dovere, siamo pronti a fare le rivoluzioni.

Senza ostacoli, non si fermeranno!!!

Gianluca Nicoletti 28.08.05 12:45 | Rispondi al commento |


Oggi è domenica, quindi le banane vado a darle domani.

Ho fiducia in Grillo! Magari questa cosa non cambierà la triste situazione italiana, ma può essere un inizio... altrimenti pazienza! tanto... banana in più o banana in meno..

Sono una debole.. ho ricominciato a fumare!

Gaia Bracco 28.08.05 12:44 | Rispondi al commento |


Come al solito..io sarò un defecato solido, ma te mi sa che sei sciolta.
Magari Fazio non andrà via, magari dopo tutte quelle mail per la questione irachena il governo si spaccherà dalle risate come suo solito, ma NOI e ripeto NOI ci siamo e questo è giusto che lo sappiamo.
NOI vigiliamo e se lo avessimo fatto da sempre con QUESTI MEZZI a nostra disposizione forse certe cose in ITALIA non sarebbero mai accadute. Facciamo valere i nostri diritti e alziamo la voce in un Paese, che sulla carta (vd.Costituzione), è ancora DEMOCRATICO.

Carla Toni 28.08.05 12:44 | Rispondi al commento |


Buondi a tutti

In effetti serebbe utile sapere come mai su Repubblica e nn sul Corriere ?!?!?
Soprattutto sapere quali testate hsnno rifiutato la richiesta, l'avevamo chiesto tutti per una questione di trasparenza e correttezza.

Ad ogni modo io ho fatto il bonifico sin da ieri, spero serva a qualcosa.


Massimo Carboni 28.08.05 12:41 | Rispondi al commento |


Le parole prima o poi si perdono nell'etere, sono i fatti quelli che rimangono.

Luca Gibello 28.08.05 12:41 | Rispondi al commento |


OK I MIEI SONO PARTITI ORA.... COME PROMESSO BONIFICO FATTO!!

ANKE SE NN SERVIRà COME MOLTI DICONO, ALMENO CERCHIAMO DI CREARCHE IL NOSTRO DISSENSO !!!

SALUTI A BEPPONE!!

Andrea Pezzini 28.08.05 12:41 | Rispondi al commento |


Postato da: Cinzia Rossi il 28.08.05 11:49
------
PAGLIACCI

Pensate veramente che comperando una pagina di Giornale FAZIO vada VIA??

Poveri ILLUSI


P.S Siete dei KOGLIONI

DEFECATI SOLIDI
------

è mai possibile che delle dita digitino parole su una tastiera senza essere collegate ad almeno uno delgi organi elaboratori di pensieri? non pretendo mica che sia il cervello (non tutti sono consapevoli della sua presenza), mi accontenterei del un kulo. sono sicuro che formulerebbe pensieri molto più elaborati e consistenti di quello di cui sopra.

forse la signora cinzia rossi è amica dell'altra "apro bocca e sparo cazzate", la moglie di Fazio.

Rossi Cinzio 28.08.05 12:38 | Rispondi al commento |


caro Beppe
forse sarò ripetitivo, ma ti consiglio vivamente di creare un account paypal per ricevere le donazioni per questa giustissima causa
I costi totali sono suppergiù uguali, e puoi farti accreditare i soldi su un qualsiasi conto bancario
ciao
Dario

Dario Palumbo 28.08.05 12:37 | Rispondi al commento |


@ Riccardo Simiele

tu dici che è una questione di correttezza istituzionale??

AHI VOGLIA ALLORA DI SPENDERE SOLDI SE PER OGNI MAGAGNA ITALIANA DI QUESTO TIPO CI CHIEDESSERO SOLDI PER FARE APPELLI SUI GIORNALI!!!!!

No, mi spiace per voi, combattiamo per cose che ci riguardano piu' da vicino, per queste cose sono disposto a seguirvi, per le lotte di potere non sgancio un soldo bucato
bye

Roberto Cauli 28.08.05 12:37 | Rispondi al commento |


Chi non è daccordo con questa iniziativa E' PREGATO DI ASTENERSI e punto.

Questa pagina è dedicata a coloro che intendono SOSTENERE L'INIZIATIVA.

Se proprio non ce la fate a tenere i vostri commenti per voi scrivete direttamente a beppe usando l'apposita form.

Marco Staffoli 28.08.05 12:34 | Rispondi al commento |


@ luigi
Invece, ai "maligni" che pensano male e che si lamentano della censura voglio dire: apritevi il vostro blog, così quando qualcuno vi risponderà che avete scritto delle idiozie, non lo "censurerete". Se qualche pirla scrive sul mio blog che quello che dico non gli sta bene, e se quello che LUI dice non sta bene a me, il suo commento finisce sai dove? Non è censura: nel mio spazio (leggi "in casa mia") ci voglio le mie idee; se una cosa mi pare fuori luogo la tolgo, se una critica è costruttiva -a mio insindacabile giudizio- la lascio.

Censura? Se qualcuno scaricasse escrementi sull'uscio di casa tua, li lasceresti lì solo perché è un'espressione di dissenso?


bhe effettivamente mi sembrano proprio questi i principi fondanti della democrazia ..;" e questa é casa mia...;e qui comando io"....giàgià....bella poi l'equiparazione dei pareri contrari alla merda davanti al tuo uscio. questa é proprio un'immagine rappresentativa al massimo della dialettica.
non credo che sia furbo invitare persone che si permettono di dissentire ad aprire un proprio blog. non ha senso....dove lo metti allora il confronto? tra simili con idee simili.....mmm...sai? il confronto non esiste!
se poi parliamo di interventi gratuiti a titolo escusivamete personale e dai contenuti piuttosto discutibili, poiché riconducibili ad un paio di insulti...allora é un altro discorso. ma non mi sembra che questi, tra l'altro, vengano censurati.

invece a me sembra che la critica assumesse la faccia di eresia solo nei regimi totalitaristi. ed é proprio questo il punto. dici che le malignità vengono a galla nel momento in cui le iniziative devono essere lodate.
questa é una tua opinione e non credo sia corretto delegittimare ogni critica che una persona si sente di fare ad una iniziativa (che ..bho ...non mi sembra neanche troppo trasparente oltre che inutile. non é in vostro credo ceh la rende inattaccabile) solo perché a te piace.

lo stesso Beppe dice " non fidatevi neanche di me" ....e ,giusto per dimostrare di aver capito, tutti i bloggers del sito si sono addirittura emozionati quando hanno saputo di poter dare dei soldi a Beppe Grillo ( si, potrebbe tirarli su in due spettacoli....mmmm....;anche Berlusconi era già ricco...figurati che se ne faceva dei soldi nostri)
un po' di tempo fa sarei stata contenta anche io, ma al momento qualche dubbio ce l'ho, visto le modalità in cui si sta svolgendo questa azione.
la cifra, innanzi tutto, é stata comunicata solo oggi (mmmmm). in realtà non credo ci volesse tanto per saperlo. e il denaro in esubero? che ci facciamo? campagna elettorale Grillo? a tanti starebbe sicuramente bene..ma almeno dirlo, no?
garanzie su come e dove? ecco...e già oggi si é visto che su questo punto vi hanno gabbati! indipendentemente da quale sia la testata migliore....QUESTE COSE SI DICHIARANO PRIMA DI CHIEDERE SOLDI!!!!!
e se uno che li ha già mandati non volesse la pagina sulla Repubblica???????
Indipendentemente dalle proprie motivazioni personli ( prima che qualcuno cominci con insulti o attacchi perché "l'imporante é comunque partecipare") che sono insindacabili....già oggi avrebbe diritto ad un rimborso, non trovate?
é come quando una persona stipula un contratto...esistono delle condizioni..;se le condizioni non sussistono si recide!

non mi addentro nella diatriba del motivo dell'iniziativa....ma mi chiedo...visto che Grillo si é sempre presentato come uno che sta dalla parte dei consumatori, perché non sono state chiamate in cause delle associazioni per i diritti dei consumatori? ( come giustamente leggevo ieri di un ragazzo che proponeva il codacons)
vi sentite proprio così tanto sicuri e fiduciosi? e sì che il messaggio di grillo predicava esattamente il contrario!

endora pavoni 28.08.05 12:32 | Rispondi al commento |


E' soprattutto una questione di correttezza istituzionale e di salvare la faccia, o quello che ne rimane, agli occhi del mondo civile che ci circonda, almeno in Europa. Non ti sei stancato di farti prendere per il sedere, ogni volta che ti affacci all'estero, per colpa di quattro sciacalli?

Postato da: Riccardo Simiele
-
-
-
-
@ Riccardo Simiele

Senti, a me della questione Fazio importa quanto mi importerebbe se Giovanni Rana facesse le scarpe a quelli della Pasta Agnesi. Lotta di potere tra banche, nient'altro, il comune cittadino è distante da queste lotte, che esse si risolvano a favore di uno piuttosto che dell'altro, al cittadino non ne viene in tasca proprio niente.
E su questo fatto comunque sta' indagando la magistratura.


Mi sono invece stancato di farmi prendere per il culo dai governi italiani (destra e sinistra) che possono far leva sulla idiozia degli ITALIOTI. Coloro cioè che il governo puo' tassare a morte senza che battano ciglio.

Roberto Cauli 28.08.05 12:31 | Rispondi al commento |


credo anch'io che per queste iniziative potresti utilizzare gli sms con devoluzione di 1€ o comunque un sistema più efficiente. comunque domani ti mando il mio contributo.

luca di benedetto 28.08.05 12:31 | Rispondi al commento |


Ciao Rita,
il blog lo leggo quasi tutti i giorni ma e' vero che non commento da un po'. Ad essere sincero non c'erano molti argomenti che mi interessavano personalmente.

Sulla questione di Fazio credo che sia importante dare un segno anche dall'estero. Ti posso assicurare che leggendo i giornali stranieri (Financial Times, Economist, Wall Street, Le Soir) siamo citati quasi tutti i giorni per casi poco edificanti come quello della Banca d'Italia o berlusconate varie. Quindi ben vengano queste iniziative di Grillo.

Che tempo fa a Genova? Vengo li fra due settimane...

Ciao

Riccardo Rossi 28.08.05 12:29 | Rispondi al commento |


No caro non sono un troll, anche se il nome quello si è di fantasia ma non ci vuole un genio per capirlo.

L'italietta che descrivi è fatta di gente come te, sei arrivato sul blog e non HAI CAPITO UN CAZZO di quello che per 3 giorni è stato scritto e detto, come tutti i piccoli di testa e di spirito ti interessa il "tuo" e tutto il resto sono stronzate, ti interessa diminuire l'ICI perchè magari ti sei appena comprato la casa da 200 mila Euro interamente finanziata e ti rode pagarci pure le tasse, non hai capito che questa iniziativa non è una azione politica ma un atto dimostrativo del fatto che in Italia c'è una parte della popolazione che non condivide le scelte politiche ed neconomiche.

Non hai capito che in gioco c'è LA MORALITA', non i soldi.
La moralità di un paese fatto di tante persone come te opportuniste e piccole, che si affacciano alla finestra e si preoccupano che il proprio giardino sia verde e pulito e di quello che gli succede accanto se ne sbattono le palle.

Su questo sito critichiamo e ci opponiamo alle persone come te, per questo ribadisco che secondo me sei di troppo.

Sinceramente non darei soldi per iniziative del genere se in gioco ci fosse ad es. la riduzione delle tasse.

E non perchè non mi interessa ma perchè certe cose dovrebbe farle la politica ed i partirti al governo.

Queste iniziative sono trasversali e si oppongono non ad ideologie di partito ma a problemi di MORALITA'.

Guarda non credere che abbia scritto così tanto per te, perche di convincerti non mi interessa, per me sei una fronda d'albero, vai solo potato per l'asciare respirare la pianta.

Il problema che sicuramente hai dei figli e sicuramente hai trasmesso certi valori anche a loro, l'italietta in cui viviamo l'hai crata anche tu. GRAZIE

UN Caro saluto

Meo Patacca 28.08.05 12:28 | Rispondi al commento |


Postato da: Umberto Mas il 28.08.05 11:52
-------------------------------------------------
Non posso che darti ragione, Umberto, se Fazio si dimette (?!?) con o senza il nostro merito, quello che lo sostituisce potrebbe essere anche peggio....vedremo....in effetti è il sistema che è completamente marcio e c'è ben poco da sperare!
Ciao,
Rita

Rita Porrega 28.08.05 12:27 | Rispondi al commento |


Oh..
bentornata Elisabetta
ciao Riccardo
:-D
***

Umberto Mas 28.08.05 12:26 | Rispondi al commento |


Ciao Ragazzi e ciao Grillo!
Nel mio piccolo ho partecipato,ho versato un piccolissimo contributo di 10 euro! spero di vedere la faccia di Fazio & c. dove sarebbe più giusto vedere!

Marilena Costa 28.08.05 12:25 | Rispondi al commento |


Bonifico effettuato..

Su.. che ce la facciamo

Antonio Paterno 28.08.05 12:25 | Rispondi al commento |


E facciamolo 'sto' bonifico.
Non facciamo troppe disquisizioni sulle commissioni alla banca o sul nome ('Etica'[...]) ecc.
In fin dei conti una strada la dobbiamo pur trovare. Forse si potrebbe saltare la banca andando direttamente a casa di Beppe a portargli i soldi ma dovremmo usare l'automobile e quindi petrolio [...] e pagare l'autostrada [...........], quindi la soluzione più etica sarebbe quella di andare a piedi ma occhio a non indossare scarpe di qualche multinazionale altrimenti il consumo di suola provocato da qualche centinaio di chilometri a piedi si riverserebbe su qualche bimbo (sigh) indiano...
E poi il fatto che siate qui vuol dire che date soldi a telecom [...] o a qualche altro operatore che forse tanto etici non lo sono e quindi conviene spegnere il computer....
Insomma l'iniziativa è buona ma più che altro è nuova e dobbiamo usare i mezzi che abbiamo a disposizione nella maniera più rapida possible (non dobbiamo aspettare che Fazio vada in pensione mentre non disquisiamo sull'eticità degli strumenti utilizzati...nell'ambito della legalità sintende)
Ritengo che questa iniziativa abbia un valore che va ben oltre il target che si è prefissato. E una forma nuova di partecipazione democratica. Certo è triste che per far passere delle idee in una 'Democrazia' la gente sia costretta a comprare pagine di giornali in seguito all'estinzione [tranne rare eccezzioni..] del giornalismo di inchiesta . Ma se questo può portare a qualcosa lo si vedrà solo se lo si mette in atto.
Insomma il messaggio che si vuol fare passare è:
"occhio che gente che si informa e che conosce le porcherie che fate ce n'è e si sta muovendo, cercando soluzioni alle vostre malefatte...".
Forse questo potrà anche mettere in imbarazzo qualche leader politico facendolo sentire fuori luogo e non in grado di accogliere il malumore che sale (sia a destra che a sinistra...).
Insomma proviamo a fare qualcosa, io purtroppo non posso perchè ho appena acquistato la macchina nuova e....Scherzo ho già bonificato ;-)

fabio togna 28.08.05 12:23 | Rispondi al commento |


Postato da: Roberto Cauli il 28.08.05 11:43

-------------------------------------------------

Mi pare di capire...tra le righe...che...forse...
non sei d'accordo.....E CHI SE NE FREGA!!!!!
Rita

P.S.: penso anch'io che non servirà a molto....ma proviamo...a forza di dire che non si può fare niente, siamo arrivati dove siamo...perciò tentiamo...almeno possiamo dire di averci provato!
Rita

Rita Porrega 28.08.05 12:19 | Rispondi al commento |


buongiorno,
ho stima di Grillo, ma penso che qualche volta prenda delle cantonate (meno male!, significa che è umano, intelligente, ma umano). Questa iniziativa della pagina sul giornale è una vera fregatura. Certo, agisci a livello mediatico, ma ancora non ci siamo quanto a emulazione del MEdiocre per eccellenza, il diabolico nano pelato. Cosa cambierebbe una cazzo di pagina su un giornale? niente!! solo a farci ridere dietro dai ricchi, a farci snobare dai poveri, a regalare 15000 euro a un giornale già ricco (diverso sarebbe stato se quei soldi li avessimo destinati a giornali piccoli che sono liberi da padroni, tipo il manifesto). Morale? Grillo stai facendo un enorme cazzata. Io farò il bonifico (se solo fosse più semplice, p es siccome non voglio avere conti in banca, come faccio a mandarti i soldi dalle poste?), ma vorrei che con i 15 mila euro si realizzassero pozzi per l'acqua in africa, o scuole o ospedali nei paesi divorati dall'occidente.

con affetto
pietro

pietro annicchiarico 28.08.05 12:18 | Rispondi al commento |


Postato da: Cinzia Rossi il 28.08.05 11:49

GO HOME!

Elisabetta Carosi 28.08.05 12:16 | Rispondi al commento |


Postato da: Riccardo da Brussels il 28.08.05 11:38

-------------------------------------------------
Se non mi sbaglio vivi nelle Fiandre:giusto?
Sono io che non ho più visto i tuoi commenti o sei sparito da un po'?
Rita

Rita Porrega 28.08.05 12:12 | Rispondi al commento |


@ Meo Patacca
sicuramente sei un troll, comunque...
dimostra a Grillo che i suoi insegnamenti non sono stati vani, fatti spiegare che il cambiamento improvviso nel decidere la testata che dovrà ospitare il vostro appello dipende dal fatto che non si è raggiunti la cifra chiesta dal Corriere (notoriamente molto piu' caro di Repubblica) e non dal fatto che la differenza di costo possa aver fatto gola a qualcuno.

Per ultimo, perchè non fate degli appelli contro cose che riguardano piu' direttamente le tasche degli italiani? Vi giuro che se fate la stessa cosa per abolire alcune tasse ingiuste come quelle che gravano sulla casa, sono disposto a fare versamenti significativi... invece, se permettete questo appello contro Fazio non ci riguarda, è solo una lotta di potere fra banche; eliminato Fazio, che succede secondo te? Te lo dico io, non succede niente, la Banca d'Italia continuera' ad essere tale e quale a prima.

CAPISCI CHE FAZIO O NON FAZIO A ME E A TE NON CI CAMBIA NIENTE??
CHIEDETE SOLDI PER COSE PIU' SERIE, E NON PER LE VOSTRE LOTTE POLITICHE

Roberto Cauli 28.08.05 12:12 | Rispondi al commento |


Basta con le chiacchiere tirate fuori i soldi e poi vedremo che cosa succedera'?
O CORRIERE O REPUBBLICA E' UGUALE!
vai vai vai peppe vedrai che ce la faremo!!
ITALIANI FUORI I COGL...IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!

Piero Lestingi 28.08.05 12:08 | Rispondi al commento |


Ragazzi ma se va via Fazio in questo momento, al suo posto ci metteranno uno che va bene all'attuale governo ...
fate un po' voi se vi sembra una cosa buona ...
Meglio mandarlo via quando ci sara' un governo (in teoria) contro il nano.
O no ?

Patrick Benji-ji 28.08.05 12:06 | Rispondi al commento |


Sempre dalla Repubblica:

=================================
Ministro [Maroni], la prima domanda è quasi obbligatoria: perché voi della Lega difendete in maniera acritica l'operato del governatore Fazio?

"Lo so, tutti vorreste che rispondessimo dicendo che siamo riconoscenti al governatore perché ha tolto dai guai, con l'intervento dell'allora Popolare di Lodi di Fiorani, la nostra banca Credieuronord. Ma questa è una stupidaggine. In realtà è vero il contrario".
=================================

DIRE CHE MARONI HA LA FACCIA COME IL CULO E' COME DIRE CHE IN SIBERIA, LA SERA, FA UN PO' FRESCUCCIO ....

Mario Verri 28.08.05 12:06 | Rispondi al commento |


Una sola considerazione: MA UN QUOTIDIANO SERIO NON DOVREBBE PUBBLICARLA GRATUITAMENTE UNA LETTERA DEL GENERE?

Dico, sono lì per fare informazione... e che faccino informazione allora.

Marco Datteri 28.08.05 12:05 | Rispondi al commento |


x Roberto Cauli

piano piano... Robè... piano piano. Vediamo se questa iniziativa andrà in porto, prima di tutto. E' soprattutto una questione di correttezza istituzionale e di salvare la faccia, o quello che ne rimane, agli occhi del mondo civile che ci circonda, almeno in Europa. Non ti sei stancato di farti prendere per il sedere, ogni volta che ti affacci all'estero, per colpa di quattro sciacalli?

Buona giornata

Riccardo Simiele 28.08.05 12:05 | Rispondi al commento |


Buongiorno,

sono proprio curioso di vedere, dopo tutti i post relativi a quest'ottima iniziativa di acquistare la pagina, quanti si faranno avanti veramente versando i loro soldi. Spero saranno molti altrimenti vuol dire che ce le meritiamo proprio!

Io non potevo credere a quel poverino di Maroni e alle sue dichiarazioni da troglodita della foglietta verde (un partito che ben accetta gente di quel tipo a quanto pare). Adesso avanti, se avete gli attributi, versate i soldi e agite o andate a...!

Piero Scarato 28.08.05 12:02 | Rispondi al commento |


Beppe vorrei comprare il DVD del tuo spettacolo a Roma ,ma non ho la carta di credito e non la voglio neanche.A quando la spedizione in contrassegno o il pagamento con bollettino postale in anticipo????
Ciao

Danilo Scarponi 28.08.05 12:02 | Rispondi al commento |


Caull,
sai come si dice?

TUTTI SIAMO UTILI MA NESSUNO È INDISPENSABILE.

Hai già espresso il tuo pensiero quindi adesso perchè non VAI FUORI DAI COGLIONI e ti porti dietro il tuo "italioti" del CAZZO?

È arrivato il professore di sta CIPPA...

Ma vaa vaa

Meo Patacca 28.08.05 12:01 | Rispondi al commento |


Ragionate prima di spendere.
La Banca d' Italia è completamente privata, non è statale, è come spendere i soldi per mandar via Giovanni Rana dalla presidenza della sua azienda di pastasciutta...ITALOTI

Se Beppe vuol fare le sue crociate le faccia da solo, sopratutto se sono idiote come questa.

Fate un appello per chiedere di abolire certe tasse ingiuste, e vedrete che ad unirvi a voi saranno cento volte di piu'

Roberto Cauli 28.08.05 11:58 | Rispondi al commento |


quando andranno a fanculo sti leghisti?

http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/economia/banche12/vianazionale/vianazionale.html

neanche commento l'articolo

Giorgio Simonetti 28.08.05 11:58 | Rispondi al commento |


Dalla Repubblica di oggi:

=================================
Ministro [Maroni], ma dalle telefonate emerge un intreccio di discutibili rapporti confidenziali tra un arbitro (Fazio) e un suo controllato (Fiorani). Non le pare?

"Non si può impedire alle persone di avere rapporti di amicizia.
=================================

CERTO CHE DE MICHELIS ERA UN DILETTANTE RISPETTO A MARONI ....

LEGA LADRONA!!!!!!!!!!!!!!!!

Mario Verri 28.08.05 11:56 | Rispondi al commento |


CONSIGLIO FRATERNO

APRITEVI TUTTI UN CONTO ON LINE

TUTTO PRATICAMENTE GRATIS

COSTO ALL'ANNO QUASI ZERO
MASSIMO 10 EURO
si arriva anche a zero
BONIFICI GRATIS
PRELIEVI BANCOMAT GRATIS DA TUTTI GLI SPORTELLLI
CARTA DI CREIDTO GRATIS
MA CHE VOLETE DI + UN LUCANO??

volete anche il nome della banca???........

fabio dimmi 28.08.05 11:56 | Rispondi al commento |


...bonifico effettuato...direi di non cascare nella trappola "tipo beghe da condominio...che poi è quello che fanno i politici"...rimaniamo compatti...piena fiducia a beppe grillo (non ci serve la prima nota spese )...o dentro o fuori...!!!

bob clemence 28.08.05 11:54 | Rispondi al commento |


Fatto il bonifico ed inserito il link nel mio blog.

Mi piacerebbe sapere quanti sono i visitatori di questo blog per capire la cifra che in media dovremmo versare per coprire le spese di pubblicazione.

Se facessimo tutti un minimo sforzo, lo sforzo sarebbe ancora inferiore.

Purtroppo per lamentarsi di come stanno le cose la gente si trova sempre, ma quando si tratta di fare un bonifico anche di pochi euro sono in molti a tirare indietro le mani....

Aspettiamo aggiornamenti sulla cifra raccolta!

Alessandro Ronchi 28.08.05 11:54 | Rispondi al commento |


Postato da: Sara Canal il 28.08.05 09:39
_________________________________________________

Cara Sara, mi sembri molto spaventata...forse sei solo molto giovane....non c'è niente da aver paura...è la vita, va vissuta nel bene e nel male...forse sarà più male che bene, ma non importa....si tira avanti!Volevo già risponderti ieri, quando hai detto che usi il TAVOR: mi unisco al consiglio di qualcun'altro...non usarlo, buttalo via!!!!!Dormire, dormire, dormire...non serve a molto; capisco che chi è cresciuto a "pane e buoni insegnamenti" fa molta più fatica di chi ha già un po' di pelo sullo stomaco, ma alla fine la spunterai tu!Quindi non dormire,informati, senti anche le campane di chi non la pensa come te,(... forse qualche lato positivo ce l'ha anche lui...), leggi e stai bella sveglia...altrimenti è più facile che ti freghino!
Baci ed un "forza Sara"!
Rita

Rita Porrega 28.08.05 11:53 | Rispondi al commento |


LUNEDI' MATTINA FARO' (COLLETTA CON AMICI) BONIFICO DI 80 EURO.

CIAO

SANDRO GOZZI 28.08.05 11:53 | Rispondi al commento |


Anch'io dico "attenzione".
Il pericolo che al posto di Fazio finisca qualcuno peggiore esiste.
Ma c'è anche un altro pericolo, e riguarda l'intero mondo politica/finanza/industrie.
Mi spiego: ce la prendiamo (GIUSTAMENTE) con Fazio, ma le intercettazioni indicano che è l'intero sistema ad essere malato, ed anche profondamente. Fazio ha sbagliato ed è evidente, ma credo (e non sono il solo) che sia solo la punta dell'iceberg. Noi colpiamo lui, ma risolveremo i problemi?
Al posto di dire "FAZIO VATTENE" dovremmo dire "VOGLIAMO CHIAREZZA E TRASPARENZA DA PARTE DI TUTTI".
Detto questo, anch'io vorrei che andasse a casa. Ma insieme a mezzo mondo della politica e della finanza.
Senza contare che esiste il pericolo che venga sostituito da un uomo di comodo per il governo attuale. Fazio da quant'è governatore? Ha fatto il gioco di Berlusconi? Spesso, ma non sempre. Come le critiche mosse per la faccenda pil/deficit, le relazioni, le denunce di qualche tempo fa.
Insomma: occhio a non fare il tiro al bersaglio su una persona (che reputo IMMORALE, ANTIPATICA, POCO CREDIBILE, SCORRETTA) lasciando impunito un intero covo di serpi.
Saluti.
***

Umberto Mas 28.08.05 11:52 | Rispondi al commento |


10 euro, appena bonificati.

Per gli impazienti: calma, oggi è domenica...

Paolo Gaggini 28.08.05 11:51 | Rispondi al commento |


SUGGERIMENTI:

Le commissioni, i pagamenti online, PayPal, OK, tutti i commenti sono legittimi ma poi?

Se gli strumenti sono questi cosa possiamo farci?

Per il momento facciamo sto bonifico da 5,00 e non rompiamo le palle con il "principio".

Tutti noi facciamo le ricariche del telefonino e regaliamo ogni volta 5,00 Euro al gestore, chi si è mai indignato pubblicamente di questo?

E stiamo ancora a pensarci e a discuisire sul perchè e sul per come?

Ma facciamo sto cazzo di bonifico e chi se ne fotte delle commissioni!

È un gesto simbolico NON LO AVETE ANCORA CAPITO!

CI DOVEDTE METTERE LA FACCIA, o avete paura?
E di cosa poi?
Non siamo in un paese democratico e libero?

Cosa temete? Tanto siamo tutti chi più o chi meno sotto i riflettori del sistema. In 5 minuti si può risalire agli indirizzi di metà dei fruitori del blog. E allora?

Saluti

Meo Patacca 28.08.05 11:49 | Rispondi al commento |


Fatto un bonifico...Speriamo di raggiungere la cifra!(vabbè senò Beppe ci metti tu la differenza... a dimenticavo, sei di Genova...)
:)
Ma non si doveva comprare una pagina sul Corriere della Sera? Vabbè anche Repubblica va benissimo!
Cià

Michele Carandente 28.08.05 11:49 | Rispondi al commento |


ragazzi... PayPal è improponibile
è un metodo di pagamento esageratamente costoso
per chi riceve i soldini. Gratuito invece per chi li versa.

Per pagamenti inferiori ai 2.500 euro
(ed è il caso nostro)
l'intestatario del conto lascia a PayPal
il 3,4% + €0,35 euro; le tariffe aumentano
se il pagamento proviene da paesi non europei.

Per non parlare poi dei costi di prelievo e
della possibilità che il conto venga sospeso
per una qualsiasi minchiata.
Basterebbe che un pico-pallino-disturbatore qualsiasi denunci via fax che Beppe Grillo gli abbia rifilato una bufala che il conto venga bloccato.
Chi frequenta assiduamente eBay non può darmi torto.

Inoltre PayPal fa parte del gruppo eBay
che di etico non ha proprio niente.

Chi vive all'estero potrebbe chiedere ad un parente o a un amico che vive in Italia il favore di fare il bonifico.

Raffaele Colaianni 28.08.05 11:49 | Rispondi al commento |


Prima leoni e poi cog...i
Quando si passa all'azione è facile tirarsi indietro. Qualsiasi iniziativa concreta non è mai priva di controindicazioni ma è pur sempre meglio di insulti e lamenti. No si voleva tutti passare dalle parole ai fatti??
Chi rischia di beccasri la solita denuncia? Noi o Grillo? Chi si espone in prima persona?
Dai dai, bonificate...

Bell'articolo questo:
http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/esteri/casambe/casambe/casambe.html


davis de marchi 28.08.05 11:47 | Rispondi al commento |


PER MARCO DETTERI

MARCO AVREI INTENZIONE DI ANDARE A VIVERE IN IRLANDA ... SI PUO' FARE??

fabio dimmi 28.08.05 11:43 | Rispondi al commento |


Mah, valli a capire gli italiani.....prima si lamentano perchè non parte niente di concreto e poi...spariscono.....
Rita
Postato da: Rita Porrega il 28.08.05 11:16
-
-
-
-
-
@ Rita Porrega
Valli a capire gli italiani?????? Preindo in prestito questo tua frase e la faccio mia, dicendo: "VALLI A CAPIRE GLI ITALIOTI!!"
Ma non hai capito che state mettendo il naso su un affare che significa lotta di potere tra banche e su questo sta' pure indagando la magistratura??
Spendeteli pure i vostri soldi ITALIOTI.
Mandar via Fazio vi migliorera' la vita? (non ci riuscirete comunque)

Perche' non spendete i soldi per far appelli per diminuire alcune tasse ingiuste come l'ICI o altro? ITALIOTI

ps giusto per dmostrare a Grillo che i suoi insegnamenti non sono andati vani e non siete degli idioti, fatevi spiegare come spende i soldi. Fatevi spiegare se la decisione di cambiare testata (il Corriere è 10 piu' caro di Repubblica) è dovuta al fatto che non si è riusciti a raggiungere la cifra, e che la differenza tra i due costi non faccia gola a qualcuno....capisci a me....!!

Roberto Cauli 28.08.05 11:43 | Rispondi al commento |


fatto

Giordano Bigarelli 28.08.05 11:42 | Rispondi al commento |


CONSIGLIO FRATERNO

APRITEVI TUTTI UN CONTO ON LINE

TUTTO PRATICAMENTE GRATIS

COSTO ALL'ANNO QUASI ZERO
MASSIMO 10 EURO
BONIFICI GRATIS
PRELIEVI BANCOMAT GRATIS DA TUTTI GLI SPORTELLLI
CARTA DI CREIDTO GRATIS
MAV E RAV ON LINE GRATUITI
MA CHE VOLETE DI + UN LUCANO??

fabio dimmi 28.08.05 11:40 | Rispondi al commento |


@Fabio Dimmi

Vivo in UK, un bonifico mi costa l'ira di Dio e devo smadonnare in banca per spiegargli la situazione. In piu' di giorno lavoro non ho tempo di andare in banca, dovrei prendere un giorno di vacanza solo per andare alla banca.

Quindi se non c'e' paypal o metodo simile online, io non posso fare la mia offerta.

Meglio (miaofferta X 0.985)Euro che 0 Euro non credi?

PS: - Fare un bonifico anche dall'Italia è uno sbattimento maggiore che un semplice pagamento online al volo e questo incentiverebbe molte persone.

Marco Datteri 28.08.05 11:39 | Rispondi al commento |


Per favore evitate di scrivere i commenti in maiuscolo (per la "netiquette" è da maleducati).

Stefano Botta 28.08.05 11:39 | Rispondi al commento |


Spett.le Redazione del Blog :-)
MI CONFERMATE I DATI PER FARE I BONIFICI DALL'ESTERO?

a me servirebbe il codice IBAN (27 lettere) e il Codice SWIFT/BIC. Cercando su Google "swift banca etica" e utilizzando i dati forniti sul blog sono arrivato a questo:

Iban: IT37 U05018 12100 000000116276

Swift/BIC: CCRTIT2T84A

se me li confermate lunedi vi mando i miei soldini dal Belgio. Dank u well


Riccardo da Brussels 28.08.05 11:38 | Rispondi al commento |


se serve ad eliminare questo individuo, concordo. ma ho l'impressione di aver ucciso una zanzara in questo sciame italiano.
questo essere somiglia al joker di batman.
l'italia è il paese dei joker. il paese della schizofrenia dalla parte della legalità.
si ride e si soffre ma, si ride..
ciao.

evaldo amatizi 28.08.05 11:38 | Rispondi al commento |


Caro Verdi,
SINCERAMENTE, anche il tuo intervento lo trovo superfluo.

L'Italia è piena di SUPERFLUI. Questo su sto blog lo sappiamo bene.

Saluti

Meo Patacca 28.08.05 11:38 | Rispondi al commento |


PER ATTENZIONE TUTTI

NON ROMPERE LE PALLE ANCHE TU.....

SE NE ARRIVA UN ALTRO PEGGIO SCRIVEREMO UN ALTRO ARTICOLO O SI FARA' DELL'ALTRO

BASTA PAROLE
TANTO SE LA STORIA NON CAMBI, LA POSSIAMO CAMBIARE SOLO NOI

fabio dimmi 28.08.05 11:37 | Rispondi al commento |


CONSIGLIO FRATERNO

APRITEVI TUTTI UN CONTO ON LINE

TUTTO PRATICAMENTE GRATIS

COSTO ALL'ANNO QUASI ZERO
MASSIMO 10 EURO
BONIFICI GRATIS
PRELIEVI BANCOMAT GRATIS DA TUTTI GLI SPORTELLLI
CARTA DI CREIDTO GRATIS
MA CHE VOLETE DI + UN LUCANO??

fabio dimmi 28.08.05 11:35 | Rispondi al commento |


PERCHE' IL BONIFICO?

Voto anch'io, decisamente per il pagamento on-line tipo poste pay o carta di credito, sennò con la commisione di 5€. per il bonifico, finisce che regaliamo un sacco di soldi alle banche. Soldi buttati, direi!
Beppe, com'è che non ci hai pensato? Eppure il tuo DVD l'abbiamo comprato on-line...

Fabio Amoretti 28.08.05 11:32 | Rispondi al commento |


PAYPAL... per favore.

Marco Datteri 28.08.05 11:32 | Rispondi al commento |


SCUSATE

MA STO PAYPAL è 'GRATUTITO??

MEGLIO UN BONIFICO ..., NON COSTA NIENTE

fabio dimmi 28.08.05 11:31 | Rispondi al commento |


Postato da: Stefano Rossi il 28.08.05 01:21
_________________________________________________

E basta con questa storia della barca, della Ferrari, della villa....ognuno con i soldi che guadagna fa quello che vuole...lo fanno anche quelli che li RUBANO...figurati un po'!!!(..perchè, i nostri politici sono dei poveracci? Per caso vuoi fare una colletta per loro?...)
Non vuoi metterci i soldi?E non farlo, ne faremo a meno!
Rita

Rita Porrega 28.08.05 11:30 | Rispondi al commento |


Rimango perplesso
La pubblicazione della pagina su repubblica è, secondo me, meno "efficace" che sul corsera
Ad ogni buon conto gradirei partecipare ma non approvo l'uso di una banca (etica o meno)
Vivo all'estero e, se non si utilizza paypal, l'unico modo per far arrivare il mio contributo è di spedire una lettera con banconote o assegno intestato e non trasferibile a Giuseppe Grillo (perkè diamine dovrei pagare 5 euro di commissioni sul mio versamento!?!?!)
Beppe pf mandami una email privata con il tuo recapito postale.
Grazie e buona domenica

ps ragazzi è domenica mattina, i 1800 bloggers devono ancora ridestarsi dal coma della scorsa serata

pp ss per me la denominazione "Banca Etica" rimane la madre di tutti gli ossimori

Angelo Laghi 28.08.05 11:29 | Rispondi al commento |


http://www.corriere.it/gallerie/2005/08_Agosto/27/giannelli.shtml

PIer Luigi Rocca 28.08.05 11:26 | Rispondi al commento |


Appena possibile faccio il bonifico.
Però se Repubblica dovesse rifutarsi di pubblicare il messaggio io opterei, come suggeriva già qualcun altro, per qualche grossa testata straniera, come El Pais, The Times, Figaro o altro.
I costi immagino sarebbero proibitivi, ma lo "schiaffo" sarebbe ancora più forte!

Sarebbe bello anche poter mettere in calce, magari in piccolo, nome e cognome di quanti hanno aderito all'iniziativa, così da far capire che si tratta di un pensiero condiviso da molte persone.

Matteo D'Agord 28.08.05 11:25 | Rispondi al commento |


Queste iniziative, e mi spiace dirlo, lasciano il tempo che trovano.

Tempo fa con un mio amico commentavamo incazzati il marcio che esiste nell’ambito dei concorsi pubblici. Uno schifo. I bandi escono nel rispetto della legge sulla gazzetta ufficiale della repubblica italiana (!!). Ma tanto si conoscono già prima nome e cognome del vincitore. Questo sia che si tratti del concorso per netturbino, che del concorso per professore ordinario all’università. E concludevamo: invece di incazzarsi genericamente si dovrebbe cogliere con le mani nel sacco questi stronzi che truccano i concorsi e sbattere in galera loro e chi, vincendo i concorsi truccati, ha fottuto gli altri. Commissari venduti, alti funzionari ministeriali, ministri…..tutti tutti!! Ci si dovrebbe adoperare per fare in modo di farli cadere in trappola, piuttosto che, semplicemente, partecipare ai concorsi e subire passivamente le conseguenze. Semplice a scriversi….impossibile a farsi!! Avete mai sentito di un concorso sospeso perché truccato e dei responsabili severamente puniti?? Io no.

Veniamo all’amico Fazio. Colto con le mani nel sacco mentre rimesta merda per falsare una importante operazione finanziaria. E’ semplicemente reato di truffa. Risposta di Fazio in audizione al Cicr: abbiamo agito correttamente nel rispetto della legge!! Vai a dimostrare il contrario.

E l’altro amico. Avvisi di garanzia a palate. Processi in corso e conclusi. Corruzioni di giudici, turbative d’asta, irregolarità fiscali ed amministrative ecc ecc.
Qualche anno fa i politicanti avevano preso la sana abitudine di suicidarsi al semplice ricevimento di un innocuo avviso di garanzia. Tutti a spiegare che l’avviso di garanzia in sé, non voleva dir niente. Anzi era una tutela per l’indagato che poteva organizzarsi al meglio per la difesa. Ma quelli nel dubbio, per non sbagliare, si ammazzavano. Il nostro amico riceve cataste di avvisi. Uno addirittura durante il G7 a Napoli (ma come si permettono?). E che fa? Tra i primi nella storia non si ammazza ma tira dritto: non ho fatto niente quindi perché mi devo addirittura ammazzare? Dimettermi poi, non se ne parla. Niente da fare, passo e chiudo. Se ce la fate ritentate al prossimo giro.

In sostanza occorrerebbe, per liberarsi di tutto ciò, scoprire e comprovare reati molto gravi. Meglio ancora se contro la persona più che contro il patrimonio. E probabilmente non basterebbe.

Ecco perché sono convinto che la semplice paginetta del giornale, seppure commovente, è un’iniziativa superflua.

Ciao a tutti.

ivan verdi 28.08.05 11:22 | Rispondi al commento |


Mi chiedo, invece di scrivere cose fuori luogo o quantomeno poco pertinenti, dove sono finiti i 1800 bloggers di ieri?

TIRIAMO FUORI I SOLDI!

Non conta la cifra e a questo punto non conta più neanche la pagina sul giornale, adesso bisogna fare la conta per vedere se l'Italia che critichiamo è tanto diversa da noi stessi.

Saluti

Postato da: andrea Spinazzola il 28.08.05 00:18

-------------------------------------------------
L'ho detto anch'io nel post di Beppe di ieri...
Mah, valli a capire gli italiani.....prima si lamentano perchè non parte niente di concreto e poi...spariscono.....
Rita

P.S: Preferivo il corsera,ma va bene anche repubblica...purchè si riesca a farlo....

Rita Porrega 28.08.05 11:16 | Rispondi al commento |


SIGNORI
ora il gioco è iniziato, se ci state cacciate fuori sti soldi, poi se sono sufficienti si pubblica su Repubblica o altro giornale. Quello che conta è farlo. chi non vuole non lo faccia ed eviti sterili polemiche di sorta.
non ci si può lamentare per qualsiasi cosa.
diversamente è giusto il mare in cui navighiamo ogni giorno.

carlo piero

carlo piero 28.08.05 11:11 | Rispondi al commento |


Quoto quanto detto in precedenza.
METODO DI PAGAMENTO ON-LINE CON PAYPAL.

L'Informazione prima di tutto.

Davide De Tommaso 28.08.05 11:11 | Rispondi al commento |


caro beppe se posso permettermi, vi consiglio di pubblicare su corriere della sera dato che la repubblica è letta da persone che in maggioranza penso siano d'accordo con te (e con me) nella cacciata di fazio , addirittura converebbe pubblicarlo su il giornale (anche + economico probabilmente).
Cari saluti.
vittorio muolo

vittorio muolo 28.08.05 11:04 | Rispondi al commento |


News :
http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/economia/banche12/vianazionale/vianazionale.html

Roberto Gerola 28.08.05 11:02 | Rispondi al commento | Discussione


Ok fatto versati 20 euri. Ho messo Genova nel Comune di residenza del destinatario tanto Beppe mi pare abiti lì!
Grande Beppe!!!!
Saluti a tutti

Paolo Pittaluga 28.08.05 10:54 | Rispondi al commento |


Domani aggiungo i miei 25 euro.
Per fortuna che hai suggerito la causale del versamento. Mi sarei divertito a crearne una io.

Luigi Cecchi 28.08.05 10:53 | Rispondi al commento |


AVVISO PER I GESTORI DEL BLOG:


C'e' un errore nel codice HTML per includere il logo dell'iniziativa in pagine esterne. Infatti, nel codice esempio da copiare e' indicata l'immagine con estenzione ".gif" che non esiste nell'archivio immagini. La corretta estenzione e' ".jpg".

Mauro Cherubini 28.08.05 10:49 | Rispondi al commento |


C***o 15.000 euro, ma davvero costa così una pagina di giornale?? cmq fatto !! :-)
cmq se si potesse cambiare il banner di "Fazio vattene", ve lo faccio io... è un po' moscietto !! :-)

moy

Mohamed Keilani 28.08.05 10:39 | Rispondi al commento |


Altre video interviste da diffondere :
http://www.viralvideo.it/elenco.html

Roberto Gerola 28.08.05 10:34 | Rispondi al commento |


Caro beppe,mi svegliuo la mattina e mi viene da vomitare,sara' per quello che leggo ,tutti rubano ma rubano davanti alle nostre facce e ci vogliono convincere che non è vero,ma tangentopoli è servita solo per fare spazio ai nuovi ladri ?Mio papa' si è rotto la schiena tutta la vita sognando la pensione ,risultato 850 euro al mese .voglio rubare anche io ,ma tantissimo,chi ruba tanto è un eroe e gli danno la pensione e il cavalierato.viva la rivoluzione dei pansoti !!!

mancini michele 28.08.05 10:34 | Rispondi al commento |


Domani ti sparo 25 € sul conto etico. sebbene dubito di ogni cosa vorrei dire ad Angelo Laghi che parlava della banca etica (ti giuro che non voglio essere polemico... si fa solo per chiaccherare un po') che comunuque è pur sempre una banca e gli stipendi li deve fare quindi non è difficile pensare di non pagare nulla di spese. La cosa importante è dove investono i loro soldi e quali e a chi fanno finanziamenti. E' li che la cosa deve necessariamente essere etica! Io non lo so xchè non ho un conto presso di loro ma forse un giorno Grillo ci spiegherà xchè usa quella banca e se su principi validi ed etici si possa pensare di mettere i nostri risparmi nella banca etica piuttosto che in un altra banca. Ciao a tutti.

davide wiffena 28.08.05 10:34 | Rispondi al commento |


soldi? compra il video dello spettacolo....manda la tua sofferta offerta... contribuisci... manda un msm per una buona causa... oh sempre soldi ci si chiede... per comprare una pagina di un giornale...? per impedire a certi concertisti ricconi ricucci di comprarseli tutti i giornali... per scacciare fazio e magari mandarci il pupo a venderci i pacchi...
pagare per faziosità riproposta e magari tenerci la solita berlusconità decomposta ? mentre se ne va a catafascio un intero paese nel nome del.... calcio!!! e ci si immagina la faccia degli storici futuri quando dovranno descrivere la nostra triste attualità... si guarderanno tra loro increduli chiedendosi " ma come è potuto succedere tutto questo ? " ma che stadio di (dis)umana evoluzione aveva mai raggiunto l'homo italicus mediaticus degli inizi del secondo millennio ?
vabbè..

massimo ossimori 28.08.05 10:32 | Rispondi al commento |


io quindici euro vado in posta e ce li metto tutti!!!!
spero di essere ancora in tempo

giuseppe casucci 28.08.05 10:31 | Rispondi al commento |


Lunedi' mattina faremo un bonifico di 20 euro.
Dimmi solo quando pubblicherai l'articolo che compero il quotidiano.
Forza Grillo.
20 euro mi sembrano una cifra minima visto che le spese bancarie sono di 5 euro.
20 +5=25
Se tutti mandano 20 euro le banche ci guadagneranno 3750 euro.Anche quella di Fazio.
Vabbe' pazienza.

massimiliano bugno 28.08.05 10:27 | Rispondi al commento |


Tramite Web della mia banca non riesco a fare il bonifico poichè mi chiede il Comune dell'intestatario. Staff mi dite cosa devo mettere?
Grazie

Paolo Pittaluga 28.08.05 10:19 | Rispondi al commento |


Serve assolutamente un metodo di pagamento online!

Paypal è la cosa migliore!

http://www.paypal.com/it/

Ciro di Marzo 28.08.05 10:17 | Rispondi al commento |


ho visitato il sito della banca etica, in particolare:
http://www.bancaetica.com/spot/trasparenza.php

non ho trovato simboli massonici nel logo dei Soci (due V sovrapposte a formare due W, world wide? ...) mah! ad ogni modo la squadra dovrebbe essere a 90 gradi e qui non lo è.

di etico ho trovato ben poco visto che le condizioni/spese per i correntisti o chi vuole chiedere un mutuo o investire i propri risparmi sono né più né meno "strozzinose" come per tutte le altre banche! "etica" non pervenuta dunque!!

angelo laghi 28.08.05 10:16 | Rispondi al commento |


Anche io, dopo il 1800 post di approvazione mi aspettavo altrettanti post di conferma il giorno dopo e invece ora sembra che la metà della gente ci stia ripensando.
Io non ho il conto corrente online altrimenti avrei già mandato i soldi, mi tocca aspettare lunedi per andare in banca. Come me penso altra gente.

Quindi non c'è motivo di affliggersi vedrete che le conferme arriveranno, arriveranno!

AVANTI COSI!

FAZIO IN GALERA!!!!!!!!!!!

Marco Staffoli 28.08.05 10:14 | Rispondi al commento |


Fatto. 25 euro e se dovessero avanzarne utilizzali per un VERO costruttore di pace.
Grazie Beppe

Beppe Bravi 28.08.05 10:14 | Rispondi al commento |


Caro Beppe e cari amici del blog,

coloro che criticano questa iniziativa non hanno capito proprio nulla. A parte il cambiamento da correre a repubblica, del tutto secondario, i 15.000 euro poteva benissimo metterceli anche Grillo, non sono un problema per lui. Ma l'impatto di una pagina pagata da Grillo sarebbe stata una cosa, l'impatto di una pagina pagata da migliaia di persone è una manifestazione di dissenso forte e chiara. Sono sicuro che arriveremo a quella cifra senza problemi, io i miei 50 euro li verso domani mattina. Chiedi a Peppe un po di cose per maggiore chiarezza, al fine di ammutolire gli scettici:

- allegare sul blog ricevuta del versamento per la pagina pubblicitaria

- Pubblicare un elenco di coloro che hanno versato con il realtivo importo, in una forma discreta del tipo:
Giorgio G. 50 euro
Francesco D. 20 euro
In questo modo sapremo in quanti abbiamo collaborato e tutti noi sapremo che i nostri soldi risultano in elenco. In poche parole massima trasparenza. Lo so, non ne hai bisogno, ma se vuoi stroncare ogni minuscola polemica negativa rivolta verso questo genere di iniziative che intrampreremo in futuro, dovrai per forza di cose agire cosi.

Spero di aver dato un piccolo contributo alla discussione.
Cordiali saluti a tutti....e Fazio Vattene!

Salvo Montalbano 28.08.05 10:12 | Rispondi al commento |


Io ho messo il tuo annuncio FAZIO VATTENE sul mio blog http://blog.libero.it/eccociochepenso ___ GRAZIE BEPPE ... Massimo

Massimo Greco 28.08.05 10:11 | Rispondi al commento |


Bonifico effettuato.
Riguardo alla diffusione di videoclips tramite Internet e sul satellite vi dò 2 links :

http://www.arcoiris.tv/
http://www.nessunto.tv/

Già trasmettono su satellite, magari ci si può appoggiare a loro e poi diffondere la notizia.

Andate su http://www.arcoiris.tv/ e sulla spalla di sinistra cercate Travaglio.

Ecco un link diretto ad un clip di Beppe :
http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Downloads&d;_op=getit&lid;=945&ext;=_big.ram

E' l'intervento di Beppe alla IX CONFERENZA REGIONALE SULL'AMBIENTE.

Roberto Gerola 28.08.05 10:08 | Rispondi al commento |


Ho stampato l'articolo e fatto volantinaggio fra parenti e amici poi se qualcuno di loro vorrà aiutarci per provare ad avere un'Italia migliore farà la sua parte, intanto io lunedì darò il mio piccolo contributo...

Ciao
Roberto.

Roberto Bagnoli 28.08.05 10:04 | Rispondi al commento |


Il codice da utilizzare per l'immagine "Fazio vattene" è errato in quanto si tratta di un .jpg e non di .gif
Questo comunque il codice esatto:

Primo Di Saverio 28.08.05 10:02 | Rispondi al commento |


@ Christian Fufù

Rifuardo all'Europa, per gli USA metterci uno contro l'altro è stato come rubare il leccalecca ad un bambino.

Come possiamo pretendere di essere uniti se continuiamo ad avere politiche estere diverse?
Come possiamo pretendere di fare la voce grossa se il Presidente è un fantoccio messo lì per fare bella figura?

Che il presidente sia eletto dal popolo, che esista un ministro degli esteri europeo, che l'Europa converta le basi USA in basi per l'esercito europeo.

Solo quando avremo questo avremo l'Europa.
Ognuno di noi dovrà certo rinunciare a qualcosa, ma se restiamo nella condizione attuale siamo destinati a subire passivamente qualsiasi cosa (guerra, caro petrolio, Cina, crisi economica, ecc...)

Spero di non essere ripetitivo e noioso, ma la riforma dell'ONU si inserisce in tutto questo. Se ci sarà un unico seggio per l'Europa, forse potremo avere qualche speranza di costruirla davvero questa cavolo di Europa.
Altrimenti, rassegnamoci.

Aldo Brandi 28.08.05 10:01 | Rispondi al commento |


ooops...il sito esclude il codice html scusate.
cambiate solo GIF con JPG.
(Staff del sito ci siete?! Correggete il codice, please)

Angelo Secci 28.08.05 09:58 | Rispondi al commento |


il link da incollare nei nostri siti è sbagliato.
(trattasi di JPG e non di gif)
quello giusto è questo:

Angelo Secci 28.08.05 09:55 | Rispondi al commento |


ALTRO ARGOMENTO, SCUSA SE RUBO SPAZIO, MA CREDO CHE SI DEBBA FARE QUALCOSA PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI, CIOE' SUBITO.
DALLA LOMBARDIA
Qualche giorno fa mi sono recato presso l’ufficio postale per pagare una bolletta. Nonostante non fosse giorno di pensioni, c’era una lunga coda. Mi sono armato di pazienza e ho preso posto, ma dopo pochi minuti una gentile signora mi ha detto che la mia coda era riservata alle persone che dovevano consegnare il consenso al trattamento dei dati e ritirare il codice PIN della nuovissima Carta Regionale dei Servizi (C.R.S.). Io l’avevo ricevuta all’inizio di aprile, ma non avevo letto le istruzioni e non sapevo nulla. Ho provato a chiedere alle persone in coda ed ho avuto informazioni vaghe: «Serve se usi Internet», «Sostituisce il libretto sanitario», «E’ anche una carta di credito».
Tornato a casa mi sono collegato al sito della regione (www.crs.lombardia.it) e ho scoperto molte cose interessanti, alcune piacevoli, altre meno. Prima di tutto la C.R.S. è: una tessera sanitaria nazionale, uno strumento della carta nazionale dei servizi, tessera europea di assicurazione malattia, carta di pagamento ad elevata sicurezza (in via di attivazione), tesserino del codice fiscale, sostituisce il tesserino sanitario cartaceo, consente l’accesso al Sistema Informativo Socio-Sanitario regionale (S.I.S.S.), permette di usufruire dei servizi della Regione Lombardia e della Pubblica Amministrazione, consente l’autenticazione digitale di ogni cittadino in rete e la firma elettronica.
Testualmente: «è una card elettronica, delle dimensioni di una carta di credito, dotata di un microprocessore che contiene una grande innovazione: un certificato elettronico che consente di essere identificati con certezza e di firmare on line documenti, domande o istanze con valore legale.». Quindi è dotata di memoria, e in questa memoria cosa c’è, o ci sarà?
Ci sono i nostri dati anagrafici, i referti, la storia clinica, i dati d’emergenza, le lettere di dimissione, i risultati degli esami di laboratorio (ma anche di radiologia eccetera), i referti di pronto soccorso. In poche parole ci sono tutti quei dati che vanno sotto la definizione di «dati sensibili», essendo informazioni strettamente personali.
Chi può accedere a questi dati? Tante persone. Gli uffici (e quindi gli impiegati) dell’A.S.L., come l’ufficio «Scelta e revoca», gli uffici che si occupano dell’esenzione dal ticket, dell’invalidità, dell’handicap, dei moduli per l’espatrio eccetera; il medico di base; l’ospedale; il laboratorio privato; la struttura ospedaliera privata accreditata; il farmacista e tutti quelli che curano l’aspetto tecnico della Carta.
Inoltre la Regione ci dice che la C.R.S. «permette l’erogazione dei servizi (e quindi anche l’accesso ai dati, n.d.r.) da parte di gestori differenti, garantendo loro ampia autonomia anche in materia di sicurezza».
Ma, in soldoni, chi è accreditato a trattare i nostri dati sensibili? E’ un po’ contorto, ma ne vale la pena: le A.S.L. conferiscono alla Regione la «titolarità» del trattamento dei dati personali, come prevede la legge. La Regione ha designato i responsabili del trattamento dati attraverso una gara (Delibera Giunta Regionale n. VII/15633 del 12/12/2003), e questi sono i soggetti depositari dei nostri dati: Lombardia Informatica s.p.a. ; LISIT s.p.a. e suoi sub-fornitori (si tratta di una società appositamente costituita dalla Regione per la conduzione operativa del progetto); TELECOM Italia s.p.a. e suoi sub-fornitori (sì, avete letto bene…); IT TELECOM s.p.a. e sub-fornitori; LUTECH s.p.a. e sub-fornitori; SIEMENS Informatica s.p.a. e sub-fornitori; J. Walter Thomson Italia s.p.a. e sub-fornitori. Queste sono le prime otto voci di un elenco di 57, le restanti 49 sono A.S.L. delle diverse zone della Lombardia e aziende ospedaliere, ad esempio l’Azienda Ospedaliera Mellino Mellini di Chiari e le A.S.L. di tutta la nostra provincia.
E’ chiaro che i dati circolano solo se noi firmiamo il consenso e lo spediamo, come è spiegato nelle istruzioni allegate alla carta. Ma siamo sicuri? Pensiamo, un po’ malignamente, a Laziomatica, la società della regione Lazio coinvolta nello scandalo delle firme false che scatenò un putiferio prima delle elezioni regionali: risultarono firmatari di liste elettorali (con tanto di dati anagrafici) migliaia di cittadini inconsapevoli, colpevoli solo di essere registrati nella banca dati dell’anagrafe del Comune di Roma. Questo non mi fa stare molto tranquillo. Non voglio dire che Lombardia Informatica e le altre compagnie useranno i nostri dati sensibili per scopi diversi da quelli previsti (e sarebbero molti… pensate a quanto sono appetibili questi dati per le compagnie d’assicurazione…), ma il precedente del Lazio dimostra che è possibile. La Regione scrive che i sistemi di sicurezza sono all’avanguardia e a prova di hacker, e io ci credo.
Ma nell’ultima pagina dell’allegato che si trova nel sito citato all’inizio si dice: «Il medico di pronto soccorso può assumersi la responsabilità di vedere comunque i dati, anche se oscurati (ovvero protetti n.d.r.)»; è giusto, non è detto che in pronto soccorso si arrivi coscienti, ma, pensiamoci bene, questo vuol dire che è possibile! Accedere ai dati protetti dal sistema di sicurezza che la regione garantisce inattaccabile è possibile, e si può farlo legalmente! Se lo fa il medico di pronto soccorso, il quale non è tenuto ad essere un esperto in informatica, non deve essere neppure difficile.
Quindi una risposta potrebbe essere «Non firmo il consenso», in questo caso la Regione specifica «Solo dando il Consenso la C.R.S. permette agli operatori sanitari di offrire tutti i servizi previsti dal Progetto; in caso contrario la C.R.S. rimane ugualmente attiva ma con funzioni limitate».
Tempo fa ho letto un articolo in cui si analizzava il sistema sanitario inglese, e si criticava la fuga di notizie dagli istituti privati, il redattore arrivava a sostenere che il 40% delle donne inglesi non fa la mammografia per paura di ritorsioni da parte delle assicurazioni o del datore di lavoro. Vogliamo veramente rischiare di arrivare a questo?

manuel galbiati 28.08.05 09:55 | Rispondi al commento |


In italia, se tutto va bene, l'unico parametro per valutare la correttezza dell'operato di un personaggio pubblico è la legge. Non esiste altro: morale, etica, decenza, non contano niente. Formigoni, intervistato da una giornalista che le chiedeva come mai avesse inserito nel suo listino una persona condannata per reati contro la pubblica amministrazione, si limitò a rispondere che la legge non glielo impediva, ergo, tutto ok. Questo è l'unico paese "civile" in cui si ragione al contrario; si ritiene che ai politici, ai potenti ed agli uomini delle istituzioni,sia consentito, proprio in quanto tali, qualcosa in più del semplice cittadino, per cui il comportamento di un povero cristo va valutato anche dal punto di vista della morale, mentre per gli altri è sufficiente la conformità (anzi, non contrarietà) alle leggi... PAESE DI MERDA

Carlo Ingicco 28.08.05 09:51 | Rispondi al commento |


ok, era meglio il corriere, era più "dentro" però va bene anche repubblica, per cominciare! :)
allora io fino a mercoledì non riesco a fare il versamento però perchè lune e marte lavoro dalle 7 alle 7 e non riesco. mercole MOLTO VOLENTIERI!
POI LA INCORNICERO'! :)
a presto!

alessia frangipane 28.08.05 09:45 | Rispondi al commento |


Appena posso faccio il mio piccolo versamento. Dubito che cambi qualcosa, pero' sempre meglio del lamento misto all'inazione.

Credo che la transizione dal Corriere a La Repubblica si spieghi col fatto che una pagina del Corriere costa intorno ai 100.000 euro. Cosi' mi pare di ricordare da un polverone sollevato di recente dal governo contro la procura di Milano per l'acquisto di una pagina del Corriere.

saluti a tutti

Matteo Pellegrini 28.08.05 09:40 | Rispondi al commento |


@federico carboni
Caro federico grazie per avermi dato delle parole di sostegno. Purtroppo qui, per una che si affaccia come me nella realtà di questo mondo, è molto difficile capire da che parte sono i torti e da che parte sta la verità. E' vero che nella vita poche persone usano il cervello ma come fare a capire dove si nasconde chi usa bene le parole..... Sarà banale dirai tu, ma spesso non è sempre bene ascoltare solo chi piace a noi magari chi la pensa in modo diverso può avere ragione.... io non mollo spero solo di capirci qualcosa e di votare le persone che realmente riusciranno a togliere all'italia questa fama di ladri e mafiosi.

Sara Canal 28.08.05 09:39 | Rispondi al commento |


Sig. Grillo,
due righe di spiegazione per il cambio di quotidano penso siano doverose.
Magari anche la pubblicazione delle richieste economiche fatte dai due quotidiani sia un bel gesto di trasparenza.
Distinti saluti.

davide di vece 28.08.05 09:34 | Rispondi al commento |


Se siete osservatori, a questo punto avrete compreso che nel nostro Paese, soltanto i disonesti e i furbastri, sguazzano".
Se vogliamo cambiare le cose in meglio, in modo graduale , costante, prendiamo atto che acquistare una pagina su Repubblica o il Corriere o un' altra testata, è si un fatto importante ma, è bene non illudersi. Quella gentaglia (qualifica attribuita da qualcuno dei commentatori, che io condivido)ha creato un sistema tale , così intricato e organizzato, che soltanto dei grandi osservatori, potrebbero aver intuito e inquadrato. Per smontare tutto questo, una pagina di giornale non basterà.
Ma , accidenti, bisogna pure cominciare a ridimensionare , questi rodomonti nazionali!

Ciao a tutti coloro che scrivono quì.
Ciao ,Beppe.

Ireneo Gerosa\ 28.08.05 09:31 | Rispondi al commento |


Divulgate Divulgate... io gia' ho provveduto con il mio Blog e poi lo faro' con il mio forum e sito!

Facciamoci Sentire Raga!

Massimiliano Destri 28.08.05 09:28 | Rispondi al commento | Discussione


Post del 25/8: [...] una pagina sul Corriere della Sera
Post del 26/8: [...] da pubblicare su un quotidiano
Post del 27/8: [...] acquisto della pagina su Repubblica
Curioso questo morphing dal Corriere a Repubblica... mi piacerebbe saperne il motivo.

Cristiana Pascutto 28.08.05 09:13 | Rispondi al commento |


ma due paroline a Berlusconi che scriverà una legge di suo pugno contro le intercettazioni telefoniche dopo che hanno dato risultati a lui non graditi? Non lo mettiamo anche un piccolo invito a lui a non toccare la penna (visto che il pc non lo sa usare)?

E possibile che non ci sia mai stata nessuna intercettazione sul tronchetto (xesempio)con tutte le merdate che ha in corso?

Purtroppo la pubblicazione di quelle di Fazio è avvenuta solo per comodità di qualcuno e noi non faremo che aiutarli.

D'accordo per il gesto, perchè da qualche parte dovremo pur cominciare a dare un segno all'Italia, mi chiedo se questo sia un buon inizio.

Mirko Cuter 28.08.05 08:49 | Rispondi al commento |


Cari tutti,
quelli d'accordo e quelli no....
tralasciamo le polemiche su quale testata sarebbe piu' o meno opportuna, tralasciamo pure la querelle se sia un gesto utile o meno...
sapet COSA significa tutto cio?
E' la dimostrazione tangibile che un nutritissimo gruppo di persone che seguono un medesimo pensiero (siamo quindi definibil un MOVIMENTO) , attuano un'azione a livello nazionale.
Quindi automaticamente ci diamo un IDENTITA'.
Piu' di qualcuno se la farà sotto...è praticamente il primo atto di una rivoluzione...
atti che "dal basso" si muovono per dissesta il sistema "comandante" che li sovrasta bypassando le strutture del sistema stesso...
Buoni tutti dunque...
E non è che Grillo è il fautore di questa azione perchè è noto o ha soldi di suo...è il fautore perchè è (qui) un leader...uno qualsiasi di noi con le medesime palle avrebe potuto guidare l'iniziativa....
noi abbiamo lui, il carisma non si vende dal droghiere....

N.B. inutile dirlo ma sul COME e PERCHE' ci sarà quella pagina sul corriere bisognerebbe scrivercelo...se poi qualce giornalista avrà le palle per farci un articolo, allora......

federica Mib 28.08.05 08:24 | Rispondi al commento |


La posizione del corriere sembra comunque chiara


http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2005/08_Agosto/27/bragantini.shtml

Flavio Sartori 28.08.05 07:57 | Rispondi al commento |


Caro Beppe Grillo,

Siccome ti vorrei spedire soldi da una banca estera mi servono anche i varii indirizzi della banca.
La cosa migliore per me sarebbe un pagamento online. Dovresti creare un fondo per la Liberazione dell'Italia, dove tutti possono spedire soldi usando l'INTERNET

Ivan Bettelli

Ivan Bettelli 28.08.05 07:54 | Rispondi al commento |



PERCHE' FAZIO NON E' INDAGATO?

Ho letto l'ordinanza del Giudice Forleo e non capisco perchè tra gli indagati non ci sia anche il nome di Fazio. Risultano indagati infatti solo Fiorani, Gnutti, Ricucci e Boni.

Possibile che non ci sia una norma penale, o di qualsiasi altro genere, che non sanzioni il comportamento tenuto da Fazio?

Possibile che Fazio abbia formalmente ragione quando afferma che:" La correttezza dei provvedimenti e dei comportamenti non può che derivare dalla loro conformità alla legge. Non sussistono altri parametri. Ciò che fuoriesce da questo ambito, non attiene ai fattori da prendere in esame, soprattutto in Sedi istituzionali...".

Insomma, il Governatore con il suo comportamento può dissestare la credibilità del sistema bancario nazionale e del Paese eppoi non è tenuto a risponderne davanti alla giustizia ordinaria cavandosela invece soltanto con una "relazione al CICR"?

MA VOGLIAMO SMETTERE DI SCHERZARE IN QUESTO PAESE!

Beppe scrivici anche questo sulla pagina del Corriere.

mario bruni 28.08.05 07:20 | Rispondi al commento |


RAGAZZI,

1. FUORI I SOLDI (SECONDO LE POSSIBILITA')

2. PARLIAMO DELL'INIZIATIVA AD AMICI, PARENTI ... CHIUNQUE VOGLIA RIDARE CREDIBILITA'/COMPETITIVITA' A QUESTO PAESE

Mario Verri 28.08.05 07:12 | Rispondi al commento |


Grande Luigi Viggiano.

Finalmente parole di buon senso. Qualcuno scambia democrazia e liberta' per fare come vuole a discapito degli altri.

Non dimentichiamoci che liberta' e' si fare quello che si vuole ma, nei limiti nei quali non si danneggiano i diritti degli altri.

Nello Castellano 28.08.05 05:57 | Rispondi al commento |


Due domande:

1. Io sto all'estero. Come contibuisco? Perche' non c'e' un'altra forma di pagamento (Paypal)?

2. Ho visitato il sito della Banca Etica. Come mai come logo della pagina "SOCI" c'e' un simbolo massonico??

Cosi' tanto per domandare.....

Nello Castellano 28.08.05 05:51 | Rispondi al commento |


ho provveduto essendo d'accordo sull'iniziativa, mi auguro che le offerte siano tante in modo da tenere a disposizione denari per un altra pagina da stampare sotto le elezioni, con tutti i nomi degli aspirfanti senatori o deputati i quali hanno dei conti in sospeso con la giustizia.

Giovanni Federico 28.08.05 04:49 | Rispondi al commento |


15000 euro + IVA = 18.000.
se siamo 1800, con 10 euro a testa andiamo bene.

(forse è pochino)?

;-)

Marco Sitzia 28.08.05 04:29 | Rispondi al commento |


ahahhaah...ciao Christian...sei sempre "mitico" nella ricerca in internet...sia di cose curiose..comiche..o di siti con notizie importanti....GRANDE !!!!!!

Salvatore Ermenegildi 28.08.05 04:16 | Rispondi al commento |


quando siete insicuri o titubanti
guardate questa foto e ritroverete la strada:
http://www.cryogenteam.com/risate/silvio-FAMILY.htm

Crhistian Fufu' 28.08.05 03:58 | Rispondi al commento |


Ribadisco il mio supporto per la splendida iniziativa, che pero' avrebbe un effetto dirompente se la pagina venisse pubblicata sul Corriere o sul Sole 24-Ore.

La scelta invece di utilizzare Repubblica (quotidiano per eccellenza etichettato come "schierato") per comunicare il nostro pensiero solo a quelli che la pensano gia' come noi (a chi giova?), beh mi sembra un po' una stronzata. Un po' un petardo bagnato. Credo che quei soldi potrebbero essere spesi in maniera piu' efficace.

A proposito: nessuno sa ancora quanto costera' la pagina su Repubblica o Corriere.

Un abbraccio.

Beppe

Beppe Citrani 28.08.05 03:39 | Rispondi al commento |


ho appena seguito blob di rai extra si vedevano i girotondini con vari personaggi televisivi con il leader del movimento c'era Benigni Santoro rutelli e Bertinotti dopo di che hanno fatto vedere l'entrata trionfale di Prodi con il sottofondo musicale (una vita da mediano di Ligabue) Dalema con la sua camminata da velista snob e fassino che non parlava mai perche aveva paura di scombussolare i 4 globuli ke ha.
ora capisco perchè il nostro Beppe non ne ha fatto parte
ora capisco perchè sono anni che non vado a votare
per chi voto Prodi?
dopo il casino che ha fatto con la Cirio?
se va al governo ci rovina a tutti
oppure Dalema, come dice Luttazzi ( Fede dice che Dalema è il miglior politico della sinistra se io fossi in lui qualche domanda me la farei.)
questa gente mi fa paura come la destra perke mi sembrano tutti incompetenti.
se devo dare qualche euro per sperimentare per la prima volta la democrazia diretta anche se per comprare una pagina di un giornale che farebbe il suo affare gia regalandocela visto che tutti poi ne compreranno una copia,BEN VENGA
ho gia fatto il bonifico con il conto di mia moglie(il mio e in rosso a causa delle tasse chi è in regola con il lavoro in proprio non può sopravvivere).
mi auguro è lo auguro a tutti voi di non dover votare quelle beline della sinistra anche se meglio della destra(beline vuol dire minchioni, per chi non è ligure)è di scamparla dalla destra perchè l'uomo è facilmente corruttibile è non abbiamo nessun bisogno di leader ci basta la rete per tirare avanti.
come disse il grande beppuzzo il problema e chissa quando ci arriveremo

francesco cuvato 28.08.05 03:35 | Rispondi al commento |


Ultima cosa, voglio dirla alla redazione di beppegrillo.it, e poi taccio per un po':

Sul mio sito ho aggiunto il banner con la bandierina "via dall'Iraq", dove però ho modificato il link mailto: per fare in modo che il corpo della email venga composto automaticamente, senza fare il copia e incolla. La cosa funziona con (io credo) un gran numero di mail client. Con Outlook e Outlook Express bisogna verificare, ho sentito dire che hanno un bug in proposito, ma magari non è vero. Con gli altri client di posta (anche se in minoranza), sono sicuro che funziona. Se verificate che con Outlook e Outlook Express funziona, allora siamo a cavallo: potete usare l'url così come l'ho scritto io, e semplificare i passi per inviare la mail a Ciampi, in un solo click!

Per la storia del Parlamento Pulito, penso che si possa anche fare anche lì, ma sul mio sito mi piace di più ospitare un banner per il ritiro delle truppe dall'Iraq. Tanto credo che i cialtroni & delinquenti, non li sradicheremo mai dalle poltrone. Ma spero di sbagliarmi.

Ciao.
Luigi

Luigi R. Viggiano 28.08.05 03:32 | Rispondi al commento |


Il Fazio Vattene l'ho appoggiato, il bonifico l'ho fatto (ma alle 3 di notte il sito della banca mi ha risposto che l'hanno accodato e lo eseguiranno lunedì).

Ci ho messo 10 minuti, mi è 'costato' qualche euro (non voglio fare lo sborone e dire quanto). Quando il giornale uscirà, incornicerò quella pagina.

Vedo nei commenti polemiche su quelli che non volendo partecipare trovano scuse... io dico: siamo in democrazia (più o meno), hanno il diritto di fare come vogliono e di spendere i loro soldi come credono.

Io, la soddisfazione me la sono tolta. Se/quando la pagina uscirà, potrò dire: io c'ero.

NIENTE POLEMICHE ragazzi, a ciascuno la sua scelta, secondo ciò che pensa e ciò che può, fate i bravi.
Direi, se non appoggiate un'iniziativa astenetevi. punto. Non fate i maligni, non fate i primi della classe... evitiamo i "si, ma..." e i "eh, però..." : non si possono mettere d'accordo sempre tutti.

Invece, ai "maligni" che pensano male e che si lamentano della censura voglio dire: apritevi il vostro blog, così quando qualcuno vi risponderà che avete scritto delle idiozie, non lo "censurerete". Se qualche pirla scrive sul mio blog che quello che dico non gli sta bene, e se quello che LUI dice non sta bene a me, il suo commento finisce sai dove? Non è censura: nel mio spazio (leggi "in casa mia") ci voglio le mie idee; se una cosa mi pare fuori luogo la tolgo, se una critica è costruttiva -a mio insindacabile giudizio- la lascio.

Censura? Se qualcuno scaricasse escrementi sull'uscio di casa tua, li lasceresti lì solo perché è un'espressione di dissenso?

Siate intelligenti: non mi aspetto che Fazio commenti il blog di beppe grillo, perché sarebbe troppo stupido, perfino per lui! Se non siete d'accordo, e non vi va di dimostrare il vostro dissenso in maniera obiettiva, costruttiva ed educata, andate a scrivere sul blog di Emilio Fede :-)

Luigi R. Viggiano 28.08.05 03:20 | Rispondi al commento |


Stimato Beppe e bloggisti tutti, ancora una volta nel Belpaese si ricade nel dibattito sterile, quando una persona pone il suo nome e la sua immagine pronta a sputtanarsi a livello nazionale, sorgono come funghi i detrattori dell`iniziativa, che cominciano a cavillare su quale testata é meglio pubblicare....alcuni poi solleticano l`idea che il Grillo possa intascarsi qualcosa, ( basterebbe una serata o due per giungere alla stessa somma e senza bisogno di scoprirsi e di veicolare una protesta che è di tutti) come sempre le miserabili critiche vengono a galla nel momento in cui occorre lodare la iniziativa. Un giorno quei pochi opinionisti che lottano in prima persona si stancheranno di tutto ciò, ed allora i detrattori avranno sicuramente qualcosa da ridire anche in quel caso. Se ci pensate bene siamo noi che ci stiamo servendo di Grillo per avere una voce un po` più forte, tutto il resto è polemica sterile che non farà giammai avanzare le cose......siamo già stanchi di ritardi storici causati ad hoc da menti contorte e "radical chic".
Un saluto ( se qualcuno si sente offeso, mi spiace e mi scuso )

danilo castellano 28.08.05 02:57 | Rispondi al commento |


ciao Beppe,
ma la pagina la compri del Corriere o della Repubblica o tutt'e due ?

ciao

marco giuliani 28.08.05 02:55 | Rispondi al commento |


http://www.bananabis.splinder.com/
buona lettura :)

Crhistian Fufu' 28.08.05 02:48 | Rispondi al commento |


Mi sono posto alcune domande per quel "Fazio a casa".

Perchè a casa ? A casa cosa vuol dire fare il pensionato d'oro, oppure via dalla banca d'Italia ma liberissimo di scegliersi un altro lavoro che non sarà certo quello di fare il muratore per 800 euro al mese. Fazio a casa, se decidesse di continuare a "lavorare" diventerà il numero uno di chissà quale organo direttivo. Magari Fazio alla FIGC e Carraro alla banca d'Italia. Ci sarà sempre e solo uno scambio di poltrone. Fazio a casa, ma quale casa, chi sbaglia porco caxxo va in galera. É mai possibile che i nostri politici che hanno criticato Fazio hanno solo saputo dire che così va in gioco la credibilità del nostro paese, solo questo. Ok "Tonino", che cosa hai fatto, non lo dovevi fare, ora vai via dalla banca d'Italia su, per te c'è un'altra poltrona che ti aspetta.
I poveri lavoratori con contratti a termine che magari aspettavano anche investimenti esteri, loro si che andranno a casa. Magari anche in galera, ma solo perchè avranno lanciato un treppiede contro Fazio.

Dario Del Giudice 28.08.05 02:46 | Rispondi al commento |


Con tutte le persone che dicono che faranno un versamento, su quel conto corrente dovrebbe accumularsi qualche milionata di euro in poco tempo....che non siano solo parole amici del blog eh!!! :) ...e tu Beppe che ne farai col resto dei soldi? fatti venire altrettante buone idee.....

giovanni medici 28.08.05 02:45 | Rispondi al commento |


Vada per Repubblica, anche se avrei preferito il Corriere.

Marco

Marco Sanchioni 28.08.05 02:43 | Rispondi al commento |


Ah, la lungimiranza....forse davvero quell'ottimo e obiettivo giornale non era pensabile e nemmeno sfiorabile da parte nostra... mi spiegate invece, quale impatto simbolico assuma pubblicare la pagina su repubblica?

Eva Denerle 28.08.05 02:38 | Rispondi al commento |


O.K. Per me va bene comunque. La cosa piu importante consiste nel fa sentire concretamente la nostra voce, anzi le nostre furibonde urla di indignazione, nei confronti di questi sciacalli che si avventano su quello che resta della carcassa delle nostre istituzioni democratiche prendendoci tutti quanti per i fondelli ed agguantando i nostri soldi ed i nostri risparmi. Fuori i Barbari !!!
P.S. A quando la sottoscrizione per invitare tutta quanta la Banda Bassotti ad andarsene?
Giorni fa sono rientrato da un viaggio in Austria e Germania, dove sono tutti meravigliati su come possiamo sopportare ancora un governo del genere, privo di alcuna credibilita' e di chiaro stampo mafioso. Non sono stato in grado di dare una risposta plausibile se non sbiascicare le solite cose che da tempo si dicono generalmente in strada e nei bar in Italia, ma ho provato un certo imbarazzo quando mi hanno chiesto e allora che cosa state facendo per cambiare le cose? Ora almeno potro dire che abbiamo acquistato una pagina di un giornale per ristabilire chiarezza e credibilita per una delle nostre piu autorevoli e collaudate istituzioni!!

flavio zenari 28.08.05 02:33 | Rispondi al commento |


Ah, la lungimiranza....forse davvero quell'ottimo e obiettivo giornale non era pensabile e nemmeno sfiorabile da parte nostra... mi spiegate invece, quale impatto simbolico assuma pubblicare la pagina su repubblica?

Eva Denerle 28.08.05 02:33 | Rispondi al commento |


http://www.bloggers.it/aghenor/index.cfm?idKeyword=26E08C93-C791-34C8-B517B68C245278F7

Crhistian Fufu' 28.08.05 02:25 | Rispondi al commento |


@Luigi complimenti x il sito.....
prova questo di link:


Crhistian Fufu' 28.08.05 02:24 | Rispondi al commento |


Il significato del gesto è più importante del gesto stesso. consideriamoci come un'avanguardia
forza beppe

maurizio guerra 28.08.05 02:21 | Rispondi al commento |


Sono in fase di bonifica...entro lunedì conto di versare la mia quota :-)

Danilo Rizzo 28.08.05 02:05 | Rispondi al commento |


Ma no guarda non voglio polemizzare con te,
e che dopo la pubblicazione delle coordinate bancarie da parte di Beppe, ho visto delle ore di quasi totale indifferenza (rispetto al sollevamento popolare di ieri), poi dei post "ambigui", però Beppe dovrebbe, era meglio se, magari però prima, sarebbe meglio se avesse fatto così o cosà, sono deluso, sono sconcertato, ecc. ecc.

Non ti nascondo che mi girano le palle, inizio davvero a credere che l'italia è marcia perchè gli italiani sono marci.

Ecche cazzo, sembra quasi che la cosa si fosse dovuta fare con i soldi del monopoli.
Dopo i 1800 post arriva il momento che bisogna forlo sto bonifico.
Perchè i dubbi e i consigli non sono stati sollevati ieri?

Sai come si dice, a pensar male non si fa peccato e la sensazione che dietro i dubbi e alle riserve di molti ci sia invece la poca voglia di esporsi personalmente ed economicamente è forte.

Niente di personale ho preso un tuo commento come spunto alle mie riflessioni.

Saluti

Andrea Spinazzola 28.08.05 02:02 | Rispondi al commento |



Scusate, dimenticavo questi:

QUOTIDIANO: Il Giornale
TIRATURA: 300.000 copie
SCHIERAMENTO: il figlio di Berlusconi è nel
consiglio di amministrazione.

QUOTIDIANO: Libero
TIRATURA: meno di 100.000 copie
SCHIERAMENTO: destra liberale

QUOTIDIANO: Il Foglio
TIRATURA: 20.000 copie
SCHIERAMENTO: destra

Danila Fava 28.08.05 02:01 | Rispondi al commento |


Grande Beppe... io ho già fatto il mio bonifico ieri notte, tienici aggiornati sull'andamento dei contributi raccolti e se fossimo ancora lontani dall'obbiettivo vedrò di racimolare qlch altro obolo... ciao a tutti

mauro gregori 28.08.05 02:00 | Rispondi al commento |


Ciao a Beppe e a tutti i lettori.

Appoggio con entusiasmo ogni iniziativa di democrazia diretta. DEMOCRAZIA DIRETTA questa (per me) grande scoperta! Da passivi cittadini di uno stato delle banane (quello degli imbroglioni, quello delle corruzioni, dei regimi) ad attivi protagonisti della libertà, della politica, della DEMOCRAZIA. Democrazia è quando la politica la fa il popolo, perché rendiamocene conto, nella stanza dei bottoni abbiamo solo più cialtroni, e da anni. La democrazia, se la vogliamo, la dobbiamo fare noi, piccoli ingranaggi di un paese allo sbando. Ma gli ingranaggi piccoli fanno muovere lentamente anche quelli grossi!

Perché bisogna appoggiare Beppe Grillo quando ci chiede di spedire una email a Ciampi o a Barroso? Perché a volte fare qualcosa che (ci crediate o no) è utile, può costare veramente poco! Niente addirittura!

Perché appoggiare Beppe Grillo in questa iniziativa: una colletta per una pagina di giornale, e per informare quei pochi italiani che sanno leggere ? Perché secondo le mie possibilità voglio dare ogni contributo possibile a chi invita gli Italiani a fare politica, anche direttamente, per rendere il nostro Paese un Paese migliore (e per come siamo ridotti, ci vuol poco...).
Allora basta che ogniuno dia quel che si sente, quel che può, per mandare un missile nel sedere di politicanti e cialtroni che CREDONO di poter fare il bello e il cattivo tempo, ma che non hanno fatto i conti con gli Italiani, i caproni con cui CREDONO di avere a che fare.

Vogliamo togliercela una soddisfazione? Vogliamo infilare un siluro tra le chiappette pallide e flosce di questo zombie? Bastano anche 10 euro, ne varrà la pena o no?!

Fazio, vergogna! Fiorano, vergogna! Berlusconi vergogna! Andate a piantar carote, che fate qualcosa di più utile al paese! O quanto meno, di non dannoso...

Il mio (piccolo) contributo economico, a sostegno di questa iniziativa, e il mio blog riecheggia il grido di sdegno di beppe grillo: Fazio Vattene!!! (http://www.jroller.com/page/jigi/ )

Appoggiamo questa iniziativa. Dobbiamo esserci tutti. Se noi ci siamo, c'è anche questa piccola rivoluzione: quella in cui ci appropriamo delle nostre responsabilità, del nostro destino e del nostro Paese!

Best luck Beppe! Di cuore.

Luigi

P.S.
Occhio che l'immagine indicata per il banner è un jpg e non un gif, quindi il banner per il cut & paste non funziona!

Luigi R. Viggiano 28.08.05 01:59 | Rispondi al commento |


Andrea,
a me non pesa dare 5 euro, non è questo ciò che ho scritto, io parlo di trasparenza e chiarezza,cosa che nessuno da + in questo paese quindi non creare una polemica sterile visto che non sto chiedendo ne + ne - di ciò che è giusto che Beppe faccia...cosa può costare darci spiegazione del cambiamento dal corriere alla repubblica?non ti dico neanche dei 15mila eurini perchè per quanti siamo è una somma che si raggiunge con molta facilità, quindi...

Giorgio Simonetti 28.08.05 01:52 | Rispondi al commento |


PER LO STAFF,
visto alcune lamentele riguardo il Banner di "Fazio Vattene!"
mi sono permesso di inviarvi via mail una gif animata del banner, graficamente "più accattivante".

Se lo ritenete opportuno...
Un pensierino.

Saluti

Andrea Spinazzola 28.08.05 01:52 | Rispondi al commento |



Ho trovato queste informazioni sulle tirature
dei giornali e i relativi schieramenti politici:


QUOTIDIANO: Il Corriere della Sera
TIRATURA: 800.000 copie
SCHIERAMENTO: è stato per 50 anni il giornale del
mondo imprenditoriale italiano,ma da quando è
arrivato alla direzione Ferruccio De Bortoli,tanto
caro a Lucio, ha cambiato orientamento non
diventando comunista, ma espressione di una
sinistra moderata e progressista. Dal periodo De
Bortoli questo giornale si distingue per i suoi
editoriali anti-Berlusconi.


QUOTIDIANO: La Repubblica
TIRATURA : 700.000 copie
SCHIERAMENTO: sinistra


QUOTIDIANO: La Stampa
TIRATURA : 300.000 copie
SCHIERAMENTO: questo giornale è di proprietà della
famiglia Agnelli. Gli Agnelli,come tutta la grande
industria italiana, si sono sempre dichiarati di sinistra.


QUOTIDIANO: Il Messaggero
TIRATURA: 300.000 copie
SCHIERAMENTO: centro-sinistra.


QUOTIDIANO: L'Avvenire
TIRATURA : 150.000 copie
SCHIERAMENTO: centro, espressione della Chiesa
cattolica che ai suoi vertici è per la maggior
parte di quell'orientamento politico.


QUOTIDIANO: Il Riformista
TIRATURA: sotto le 100.000 copie
SCHIERAMENTO : centro-sinistra


QUOTIDIANO: Il Tirreno
TIRATURA: sotto le 100.000 copie
SCHIERAMENTO: sinistra


QUOTIDIANO: L'Unità
TIRATURA: sotto le 100.000 copie
SCHIERAMENTO: estrema sinistra


QUOTIDIANO: Il Manifesto
TIRATURA: sotto le 100.000 copie
SCHIERAMENTO: sinistra


QUOTIDIANO: Il Mattino di Napoli
TIRATURA: oltre 100.000 copie
SCHIERAMENTO: espressione del pensiero Bassoliniano


QUOTIDIANO: Il Giornale di Sicilia
Tiratura: sotto le 100.000 Copie
Schieramento: anti berlusconiano


A me sembra che Repubblica vada bene
ugualmente, voi che ne dite?

Se avete altre informazioni o correzioni,
aggiungetele.

Danila Fava 28.08.05 01:51 | Rispondi al commento |


Ma sopratutto...dvoe sta tutta la gente che ha detto di "si" all'iniziativa di Beppe!?!? Secondo me qui non si raggiungerà il "quorum"...beh aspettiamo lunedì per saperlo...forza gente...ehi Trochetto fai anche tu la tua parte si?

Giorgio Simonetti 28.08.05 01:46 | Rispondi al commento |


Per Giorgio Simonetti,
mi permetto:
è proprio perchè viviamo in un mondo dove non basta più una stretta di mano che dovresti inviare 5,00 Euro A beppe Grillo.

Ti fidi di quello che mangi, del telefono che usi, della televisione, dell'energia che usi, ti fidi perfino del fatto che il costo del petrolio sale proprio in occasione delle vacanze d'agosto, insomma ti fidi del mondo in cui vivi e non ti fidi di Beppe Grillo?

E anche se ti fotte cosa ci perdi? 5,00 Euro?

O è una questione di principio?
No perche se la mettiamo sul principio noi solo perchè siamo italiani siamo creativi per principio e non creiamo più un cazzo da anni, per principio sosteniamo il made in italy e poi spostiamo le produzioni all'estero, ecc. ecc.

Ripeto, pensa che invece di darli a BEPPE GRILLO te li sei bevuti al bar, e invece di rincoglionirti ti sei svegliato fuori...

BASTA SCUSE, sporchiamoci le mani di merda anche noi qualche volta.

Saluti

Andrea Spinazzola 28.08.05 01:43 | Rispondi al commento |


Repubblica invece del Corriere ... contribuirò lo stesso - peccato però.

Pubblicare la pagina sul Corriere avrebbe probabilmente avuto un risalto diverso.

Repubblica è schierata, si sa, anche se ultimamente trovo che il Corrierone sia più sferzante di Repubblica. Oggi per esempio c'era un bel articolo sulla figura di menta che ha fatto il Governatore che non aveva nulla da invidiare ai fondi di Mauro.

Non so, forse mi sbaglio, ma mi sembra che Repubblica stia diventando filo-governativa con un anno di anticipo...

Comunque, caro Grillo, hai deciso per Repubblica, e così sia...
Se, di grazia, ci potessi anche comunicare le ragioni della tua scelta, tanto di guadagnato (visto che paghiamo noi...).

Con Simpatia.

dan sallo 28.08.05 01:43 | Rispondi al commento |


Per tutti coloro che aspettano ancora la spiegazione della finta intercettazione: magari è stata solo una provocazione di Grillo ragazzi?ora cosa vi aspettate,che vi spieghi perchè lo ha fatto?beh non credo che ci sia bisogno...ha voluto solo prendere per il culo qualcuno e provare a...predire il futuro...e io credo che ci sia andato molto vicino

Giorgio Simonetti 28.08.05 01:39 | Rispondi al commento |


Ma scusate, perchè raccoglire soldi per far dimettere Fazio che tanto non si dimetterà??? Visto che Beppe è tanto amico della sinistra raccogliamo soldi per candidarlo alle primarie e facciamogli campagna elettorale, non è una buona idea??? Ciao a tutti simone

Bonu simone 28.08.05 01:34 | Rispondi al commento |


A me sembra logico che la Repubblica costi meno. In fondo lo pubblichera'piu'volentieri del Corriere....
Per chi dice che 15.000 sono troppi, hai mai provato a mettere un annuncio mortuario sul giornale della tua citta' e vedere quanto costa ?
E si parla di un riquadro in un giornale locale, non di una pagina su Repubblica, quotidiano nazionale.
Comunque ho fatto il versamento, spero lo facciamo in molti. Ciao

Alex Berto 28.08.05 01:24 | Rispondi al commento |


Vedo che la coerenza di Grillo continua: prima dice di pubblicare su un giornale poi cambia idea. Con il prossimo post ci dirà che i 15000 eurini sono serviti per aggiustarsi la sua BARCHETTINA.
Continuate a mandare...forse arriverà a comprarsi uno yacht

Stefano Rossi 28.08.05 01:21 | Rispondi al commento |


Sono un po' deluso: mi aspettavo da Beppe Grillo un chiarimento sull'enigmatico post di ieri. Ingenuamente avevo sperato che, con un colpo di scena, alle 16 e 43 esatte di ieri, Beppe intervenisse svelandoci il senso di una intercettazione telefonica che doveva ancora avvenire. E invece niente! Qualcuno di voi ci ha capito qualcosa?

PS: l'immagine del "Fazio vattene" è veramente brutta. Beppe, tu sei un ottimo comunicatore. Non sottovalutare l'importanza della comunicazione visiva. Ricorda, anche l'occhio vuole la sua parte!

Alfonso Balducci 28.08.05 01:20 | Rispondi al commento |



Vai così Beppe!

La cifra è 15.000 euro? Siamo almeno 1500 ad aver
confermato nei commenti di fare il bonifico.
A 10 euro a testa ci siamo. (anzi, io ho raccolto
molto di più).

Questa iniziativa resterà nella storia!!
Devono smetterla di credere di poter fare
quello che gli pare senza che nessuno se
ne accorga!
Smetterla di trattare i cittadini come
pecoroni incapaci di reagire ed intontiti
dalla TV!
Smetterla di credere che siamo tutti imbecilli
come quelli del forum html.it!

Questo è il primo passo verso la vera
DEMOCRAZIA DIRETTA, e se il virus della
partecipazione democratica si diffonderà
da quella pagina di giornale, forse un
domani ci risveglieremo in un paese migliore.

http://www.internetcrazia.com

Danila Fava 28.08.05 01:19 | Rispondi al commento |


per me va benissimo repubblica.
vista l'iniziativa mi andava bene anche il corsera, però mi sembrava quasi di fare un'elemosina a ricucci.....forse non è così, ma le impressioni a volte !
Riguardo al post precedente (intercettazione di telefonata tra silvio e gianni):
secondo me non conta se è vera o non lo è;
il problema semmai, è che la maggior parte di noi non faticherebbe a guidicarla autentica.
cazzo. ci siamo talmente abituati a queste porcherie che forse non ci faremmo nemmeno troppo caso.... o no ??
ciao a tutti, vincenzo .

vincenzo gitti 28.08.05 01:16 | Rispondi al commento |


Caro Beppe e caro staff del Blog,
credo che sia giusto dare spiegazione alla gente come me che darà il suo contributo, di come mai avete cambiato dal corriere alla repubblica ( anche se per me non fa differenza ) ma sopratutto il prezzo di 15mila eurini che a me sembra esorbitante...lo so, sono peggio di un Genovese e un po rompipalle ma amo la correttezza e la trasparenza,sono sicuro che il caro Beppe potrà illustrarci un documento che mostri quanto ha chiesto il Corriere della sera e quanto la Repubblica, perchè ci sarà qualcosa di scritto no!??!nulla ormai si fa con una stretta di mano...quindi aspetto tue notizie Beppe, confermandoti la mia partecipazione alla tua iniziativa :-) con il mio bonifico di lunedi.

Giorgio Simonetti 28.08.05 01:14 | Rispondi al commento |


15.000 euro non sono tanti...
che sia Repubblica o Corriere chi se ne frega

ci saranno stati dei problemi...
non si può criticare Beppe Grillo per ogni stronzata.

Secondo me la cifra la raggiungiamo facilmente.

Raffaele Colaianni 28.08.05 01:08 | Rispondi al commento |


Oggi pomeriggio ho fatto il bonifico, poi per caso sono andato sul sito del sole 24 ore e trovato un articolo intessante ecco il link...

http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=art&codid;=20.0.1351801694&DocRulesView;=Libero&chId;=30

sembra incredibile la bankitalia è privata ed
è al tempo stesso un organo di vigilanza, avevo
letto qualcosa in proposito ma ora e confermato
dal sole 24 ore. Un piccolo conflitto di
interesse ?

questo e l'inizio dell'articolo (leggete il resto sul sito):


banca d'italia

L'assetto proprietario sarà trasparente
La richiesta del Fondo monetario in vista del Financial sector assessment programme: divulgare il peso delle banche azioniste.

di Isabella Bufacchi


La Banca d'Italia renderà nota l'identità di tutti i suoi azionisti, che attualmente non è di dominio pubblico, entro la fine di quest'anno: con tanto di rispettive quote di partecipazione.


Luigi Salomone 28.08.05 01:08 | Rispondi al commento |


x Davide Dalfiume

ho cliccato su questo link: http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=10b0c6165a55eb2423720d550db38251&threadid;=872511

Alla faccia di chi ci crede, tre personaggi che si replicano da soli, tra cui uno ha la foto del berlusca...

Complimenti vivissimi, siete ridicoli.

Bruno Esposito 28.08.05 01:06 | Rispondi al commento |


DIrei che farla sul Corriere della Sera è preferibile in quanto non solo non si danno ai diretti interessati come stanno facendo notare i due prima di me, ma anche perché la Repubblica lo legge solo gente di un certo pensiero politico, mentre credo che sia opportuno arrivare a coprire un bacino d'utenza più vasto.

Fabrizio Bianchi 28.08.05 01:04 | Rispondi al commento |


Soldi inviati....
Avanti cosi

Alfredo Pezzicoli 28.08.05 01:01 | Rispondi al commento |


A me l'idea piace e non mi occorre nient'altro per aderirvi. Lunedì mando i soldi.

Matteo Filippone 28.08.05 01:00 | Rispondi al commento |


15 MILA come inizio potrebbero andare bene.
Continuate cmq a mandare soldi che presto ci saranno nuove iniziative simili "UTILISSIME" (per le mie tasche).
Con sincero ringraziamento il vostro amato Stefano.

Postato da: Stefano Ricucci il 28.08.05 00:50

Sapete che lo spiritosone non ha tutti i torti? opterei per un altro quotidiano :-P

Davide Colma 28.08.05 00:56 | Rispondi al commento |


Ma io non capisco,
questa iniziativa serve SOLO PER DIMOSTRARE che ci sono alcuni italiani che vogliono che le cose cambino.

Esattamente come le grandi società che possono comunicare alle masse i loro messaggi promozionali, così l'iniziativa in maniera provocatoria vuol dimostrare che non basta più censurare o manipolare le informazioni per nascondere il malcontento e la sfiducia che gli italiani prima e il mondo intero dopo, hanno nei confronti dell'Italia.

Mi chiedo e domando agli scettici ad oltranza:

IN QUALE ALTRO MODO POTRESTE COMUNICARE ALL'ITALIA E AL MONDO INTERO LE VOSTRE IDEE?
Intendo dire in modo così immediato e diretto.

E ancora, VOI CE LI AVETE 15.000 Euro da spendere per una pagina sul Corriere?

Allora smettete di fare gli scettici e prendete la cosa per quello che è, un atto di democrazia diretta e "popolare".

Perchè vi nascondete dietro il sospetto che Grillo possa "fottersi" i soldi, quando il vero motivo di molte critiche sono i soldi da tirare fuori.

Ieri tutti pronti e daccordo e oggi nascono gli scetticismi, gli offesi, i contrariati, gli sconcertati.

5,00 Euro ce li fottiamo un giorno si e l'atro pure in cazzate, i messaggini la telefonatina, la partita su Sky, le sigarette, la cannetta, l'aperitivo...

E allora, ve la menate perchè Grillo ci chiede i soldi?
Non li mettete e chi si è visto si è visto.

Non cercate giustificazioni screditando l'iniziativa.

Saluti

PS: mi riferisco a tutti e a nessuno, quindi non sentitevi necessariamente presi in causa.

Andrea Spinazzola 28.08.05 00:54 | Rispondi al commento |


evviva la trasparenza

ps.avanti così

walter mia 28.08.05 00:49 | Rispondi al commento |


motivazioni ce ne possono essere molte,
che sia stata magari una questione di prezzo della pagina richiesta?
che sia stato un prendere le distanze dal probabile connubbio che avrebbero creato_è si l'ha scritto sul corriere di montezemolo,quindi è il suo servo_
che al corsera gliel'abbiano rifiutata.
non saprei proprio forse un giorno magari ci spieghera' la sua decisione....
cmq 15mila non sono molti x una pagina credevo molto di +...e cosideriamo che da noi users se tutto va bene gli entreranno si e no 5000 euri....
l'importante è che ci si faccia sentire a livello nazionale.

Crhistian Fufu' 28.08.05 00:43 | Rispondi al commento |


..."Vieni in Bankitalia ma come al solito passa da dietro".....
( A ME SEMBRA CHE SOLITAMENTE... PASSA DIETRO SI... MA A NOI ITALIANI... CONTINUAMENTE... )
Bene cosi'.... o Corriere o Repubblica... è lo stesso...sono due giornali a tiratura alta...
...il dado è tratto, e la minestra è cotta.... stavolta balliamo fino in fondo...
( Lunedi faccio il mio versamento )

Salvatore Ermenegildi 28.08.05 00:40 | Rispondi al commento |


Ok, entro lunedì vedrò di dare il mio contributo.
Però, cavolo, sono d'accordo con interventi precedenti al mio: non si era detto che il messaggio di protesta sarebbe stato pubblicato sul "Corriere"? E' stato il quotidiano a rifiutare, o ci hai ripensato tu?
Ad ogni modo sarà qualcosa di nuovo e importante. Non servirà certo a influenzare il corso degli eventi. Ma è ora di dirle, le cose. Di far sentire la propria voce.

Federico Bagni 28.08.05 00:32 | Rispondi al commento |


dove sono i bloggers... quelli che si aspettavano di trovarsi di fronte a qualcuno che finalmente non spostasse il gioco.. qua e la... solo perchè ...qualcun'altro ha detto che fazio così isolato sarà costretto a dimettersi comunque...

bel risparmio...

non ti giustifico in quanto genovese... le barche di carta mi fanno un po paura...

Davide Dalfiume 28.08.05 00:30 | Rispondi al commento |


Se volete rifaccio il logo di fazio che e' un po' pessimo.. e lunedi il bonifico : )

Giulio Seregni 28.08.05 00:29 | Rispondi al commento |


Beppe, perchè non apri un account paypal, così è più facile mandarti i soldi?

Francesco De Collibus 28.08.05 00:29 | Rispondi al commento |



50 Euro inviati come promesso.
HO PIENA FIDUCIA IN GRILLO e so che i miei soldi serviranno a qualcosa di utile.
Chi ha coscienza di dover agire, agisca. Stare fermi serve meno che a pubblicare singoli interventi in un quotidiano; significa subire passivamente tutto questo schifo e a lamentarsi poi.

Saluti
Pippo Aperti

Pippo Aperti 28.08.05 00:28 | Rispondi al commento |


Bonifico FATTO!

Mi chiedo, invece di scrivere cose fuori luogo o quantomeno poco pertinenti, dove sono finiti i 1800 bloggers di ieri?

TIRIAMO FUORI I SOLDI!

Non conta la cifra e a questo punto non conta più neanche la pagina sul giornale, adesso bisogna fare la conta per vedere se l'Italia che critichiamo è tanto diversa da noi stessi.

Saluti

andrea Spinazzola 28.08.05 00:18 | Rispondi al commento |


15.000 BANANE!!!

la peppa!

Gaia Bracco 28.08.05 00:11 | Rispondi al commento |


Bonifico FATTO!

Andrea Spinazzola 28.08.05 00:10 | Rispondi al commento |


mi sono accorto che per caso ho beccato il blog subito dopo la pubblicazione ... non è possibile però...

ti invito solo a guardare questo link che è una bella discussione cresciuta in uno dei forum tecnici più frequentati in italia...

http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=10b0c6165a55eb2423720d550db38251&threadid;=872511

beppe... se ci sei... dai un'occhiata...sono pareri... ma valuta un attimo anche con chi hai a che fare... tra cui mi comprendo...

Davide Dalfiume 28.08.05 00:06 | Rispondi al commento |


Non mancherò di contribuire.

Mi raccomando facci sapere il giorno in cui esce e di' a quelli di Repubblica di notare la differenza di vendite per quel giorno...

Se almeno la metà di noi ne compra una copia, la prossima volta l'annuncio te lo fai fare gratis.
:-)

Luca Intoppa 28.08.05 00:01 | Rispondi al commento |


no... per favore... avevi detto sul corriere della sera...

perchè... ce la facevi di sicuro... ti bastava davvero l'sms da un euro...

perchè... devo pensare ad una azione commerciale dai... mi sono schierato proprio per il coraggio in altri forum... una difesa convinta...

....siamo davvero in italia... speravo meglio... su repubblica si sa costa meno... ma si sa già anche che fazio è isolato e che probabilmente verrà costretto ad andarsene...

spero non ti attribuisca il merito almeno...

la repubblica... che bel contentino... mi hai un po sconcertato stasera...

Davide Dalfiume 28.08.05 00:00 | Rispondi al commento |


Ma non doveva essere il corriere della sera?
Hanno rifutato l'inserzione o ci hai ripensato tu?
Non nascondere la mano dopo aver lanciato il sasso, anche se singolarmente ognuno versa un contributo minimo, insieme fanno un mucchio di quattrini.
Magari essere informati di ciò che succede, almeno da questa parte della barricata, non ci farebbe schifo!
Già hai deciso di lasciare la leccata a Montezemolo...

Edo

Edoardo Ambrosio 27.08.05 23:58 | Rispondi al commento |


Si può fare. Si deve fare. E non credo che sia inutile, tuttaltro. Io intanto il mio contributo l'ho già mandato, tramite home banking. Non tiratevi indietro e ce la faremo.

Patrizia L. 27.08.05 23:58 | Rispondi al commento |


CONTENTI ora??
15000 euro per la pagina su repubblica.
Qualcuno pensava costasse di meno?
Anche se non penso che servira a nulla..E una cosa che sa da fare..

mattia sacheli 27.08.05 23:50 | Rispondi al commento |


Caro Donato

spero di precederti anche in quel caso! :))))))

Ciao
Marco

Marco Sanchioni 27.08.05 23:46 | Rispondi al commento |


SECONDO!!
Lunedì saro' il primo a fare il versamento!!

Donato Tinari 27.08.05 23:45 | Rispondi al commento |


Primo (credo)

Ciao

Marco

Marco Sanchioni 27.08.05 23:41 | Rispondi al commento |


Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Inserisci il tuo commento.




Si ricorda che saranno eliminati i messaggi anonimi (quindi privi di
nome e cognome reali)


Memorizza i miei dati?



Numero di caratteri disponibili:


* Campi obbligatori

Informativa art. 13 D.lgs. 196/2003
Desideriamo informarla che il D.lgs. n. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali.
Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.
Ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo, quindi, le seguenti informazioni:
- I dati da Lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità concernenti l'attività informativa del blog
- Il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza.
- I dati da Lei forniti non saranno oggetto di diffusione.



Invia il post ad un amico.

 

Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


* Campi obbligatori























 

 

-->