AVVISO IMPORTANTE : Le informazioni contenute in questo sito sono soggette ad una Clausola di esclusione della responsabilitÓ e ad un avviso relativo al Copyright.

Salute Dei Vegetali
EUROPA > Commissione europea > DG per la Salute e la tutela dei consumatori > Quadro generale > Salute Dei Vegetali   Mappa del sito | Ultime novitÓ | Indice | Cassetta delle lettere
 
Sementi e riproduzione - Introduzione

Un principio guida attraverso il Libro bianco della Commissione del 12 gennaio Libro Bianco Sulla Sicurezza Alimentare della Commissione pdf 2000sulla sicurezza alimentare consiste nel fatto che la politica di sicurezza alimentare deve basarsi su un approccio esauriente attraverso la catena alimentare e che per tutelare la salute dei consumatori ogni maglia di questa catena debba essere solida come le altre. L'industria europea delle sementi rappresenta il fornitore primario della catena alimentare e di mangimi dell’Europa. A motivo dell’importanza concessa all’interdipendenza sulla produzione alimentare, nel settembre 1999, la responsabilità per le sementi è stata trasferita dalla Direzione generale per l’Agricoltura alla Direzione generale per la salute e la tutela dei consumatori.

Il Libro bianco sulla sicurezza alimentare afferma che tutti gli Stati membri dovrebbero offrire ai consumatori prodotti sicuri e di alta qualità, cio’ che costituisce il ruolo essenziale del mercato interno. Le direttive per la commercializzazione delle sementi e dei materiali di moltiplicazione che riguardano prodotti agricoli, orticoli, forestali, frutticoli e specie ornamentali e vigne, contribuiscono al funzionamento del mercato interno nel garantire che sementi e materiale di moltiplicazione commercializzati all’interno della Comunità soddisfino i criteri sanitari e qualitativi.

L’obiettivo è appoggiato dalla direttiva del Consiglio 2002/53/CE pdf 13 giugno 2002 sul catalogo comune delle varietà di specie di piante agricole e dalla direttiva del Consiglio 2002/55/CE pdf del 13 giugno 2002 sulla commercializzazione di semi vegetali che costituiscono la base legislativa per i due rispettivi cataloghi comuni, che elencano le varietà accettate per certificazione o controllo e commercializzazione all’interno della Comunità. Per poter essere repertoriate, le varietà devono soddisfare le norme, soprattutto in materia di precisione, uniformità, stabilità e nel caso dell’agricoltura, devono possedere un valore per la coltivazione e l’uso. Nel caso di varietà di specie di piante agricole, il loro valore soddisfacente di coltivazione e uso si basano sulle rese, la resistenza agli organismi nocivi, il comportamento in presenza di fattori dell’ambiente fisico e delle caratteristiche qualitative. Qualora una varietà di specie di piante agricole, orticole, forestalo o specie viticola venga geneticamente modificata, sarà accettata solo per essere inserita in un catalogo nazionale su riserva delle seguenti condizioni supplementari. Innanzitutto deve essere stata accettata per la commercializzazione in conformità con la direttiva del Consiglio 90/220/CEE sulla diffusione volontaria nell’ambiente di organismi geneticamente modificati o dopo aver subito una valutazione del rischio ambientale equivalente a quello stabilito dalla direttiva 90/220/CEE in base ad una procedura che sarà presentata, su proposta della Commissione, in un regolamento del Consiglio. In secondo luogo, qualora del materiale derivato da una tale specie debba essere utilizzato come alimento o ingrediente alimentare, tale alimento o ingrediente alimentare devono già essere stati autorizzati in virtù del regolamento del Consiglio (CE) n. 258/97/CE sui nuovi prodotti e i nuovi ingredienti alimentari.

La Commissione è assistita dagli Stati membri attraverso tre Comitati permanenti: Comitato permanente per le sementi e i materiali di moltiplicazione agricoli, orticoli e forestali, il Comitato permanente per i materiali di moltiplicazione delle piante ornamentali e il Comitato
permanente per i materiali di moltiplicazione e le piante da frutto. Consulenza scientifica indipendente è fornita dal Comitato scientifico per le piante .

 
Affari internazionali
Organizzazioni en
Codex en
Condizione per lĺimportazione en
Benessere degli animali e animali da compagnia en
Allargamento

Sicurezza degli alimenti uomo e animali
Salute e benessere degli animali
Salute Dei Vegetali
Ufficio alimentare e veterinario