ArtistsAndBands
.Artists & Bands

.Adv

.Redazione
Nome utente:

Password:



.Contatti
Per inviare il proprio
materiale promozionale
o per qualsiasi contatto
utilizzate il seguente
indirizzo e-mail
Recensioni

.




Artists & Bands : Recensioni : 


Recensioni
  The vision bleak - Carpathia ( a dramatic poem )  Popular Letto: 929 volte
Data: 6/6/2006

Anno: 2005
Label: Prophecy Production
Genere: Gothic Metal

di Salvatore Siragusa


THE VISION BLEAK
Carpathia
( a dramatic poem )





Ulf Theodor Schwadorf
Allen B. Konstanz



Official site

Anno: 2005
Etichetta: Prophecy Production
Genere: Gothic / Doom

Tracklist

1. The Drama of the Wicked
2. Secrecies in darkness
3. Carpathia
4. Dreams in the Witchhouse
5. Sister Najade (The tarn by the firs)
6. The curse of Arabia
7. Kutulu!
8. The charm is done


Mai titolo si potrebbe definire più azzeccato, già Carpathia rende bene l'idea delle ambientazioni sonore che troveremo all'interno ma il sottotitolo "A dramatic poem" altro non fa che rafforzarle.
Drammatica, intensa, scura, tetra è la musica dei The Vision Bleak così come drammatica, scura e tetra è la terra dei Carpazi.
Un album finalmente, veramente e pienamente Gotico, nel vero senso della parola, riffs tagliati, secchi e potenti intarsiati dagli eterei crescendo delle tastiere, la chitarra solista ad incidere precise linee, voce cupa e profonda che ricorda Fernando Ribeiro, una voce quasi narrante quella di Ulf Theodor Schwadorf affiancata in alcune canzoni dall'elegante presenza di un soprano ed una sezione ritmica potente e quasi ossessiva, questi gli ingredienti che fanno di Carpathia una vera delicatezza, in grado di miscelare con sapienza svariati sapori.
I teutonici The Vision Bleak ( Ulf Theodor Schwadorf e Allen B. Konstanz ) dopo l'ottimo esordio nel 2004 con Deathship has a new Captain fanno nuovamente centro con un disco veramente bello, un vero muro sonoro su cui danzano, oscure ed intriganti melodie.
Per gli amanti del Gothic più oscuro quasi dark, del doom ma anche per gli amanti del black sinfonico, con orchestrazioni alla Dimmu Borgir questo è un album da non perdere.

Brani da segnalare: Secrecies in darkness - Carpathia - The curse of Arabia - Tha charm is done.



Giudizio: 8,5/10

di Salvatore Siragusa









.

Cerca
Google
Partners & Friends

Recensioni più lette

A&B; Consiglia



.