Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA)

Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA)
Nutrition and Health Claims FAQs
Domande frequenti sulle indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari
Che cos’è un’indicazione sulla salute?
Un’indicazione sulla salute è una qualunque indicazione usata sulle etichette, in fase di commercializzazione o promozione, in cui si affermi che, consumando un determinato alimento o grazie ad un suo ingrediente, si possono ottenere benefici per la salute; per esempio le affermazioni che un prodotto alimentare può contribuire a rafforzare le difese naturali dell’organismo o migliorare la capacità di apprendimento. Oppure le affermazioni sulla diminuzione del rischio di contrarre una malattia, o ancora le dichiarazioni relative a sostanze nutritive o di altro genere che possono migliorare o comunque modificare il normale funzionamento del nostro organismo, del tipo “Gli acidi grassi Omega 3 ti proteggono dalle cardiopatie coronariche” o “Il calcio può contribuire ad accrescere la densità ossea”.
 
Che cos’è un’indicazione nutrizionale?

Un’indicazione nutrizionale afferma o suggerisce che un alimento possiede proprietà nutrizionali benefiche; tra gli esempi tipici figurano le indicazioni “a basso contenuto di grassi”, “senza zuccheri aggiunti” e “ricco di fibre”.
 
Che cosa sono i profili nutrizionali?

Per definire le condizioni in cui si possa proporre un’indicazione nutrizionale o sulla salute è necessario fissare criteri fondati su prove scientifiche. La prima condizione, come prevede la normativa, è definire i criteri nutrizionali di base che gli alimenti dovrebbero soddisfare per poter essere considerati adatti a recare un’indicazione dell’uno o dell’altro genere. A tale scopo si dovrebbero creare profili nutrizionali fondati su pareri scientifici forniti dall’EFSA. I profili nutrizionali, applicati agli alimenti, serviranno a garantire che vengano utilizzate soltanto indicazioni nutrizionali affidabili e scientificamente fondate. In tal modo si avrà la garanzia che il consumatore non venga fuorviato, ma possa fare scelte mirate ad una dieta sana ed equilibrata.
 
Cosa si prefigge di fare la nuova normativa?

La Commissione europea ha pubblicato informazioni esaustive sugli obiettivi e sul campo di applicazione del regolamento concernente le indicazioni nutrizionali e sulla salute, nonché i vari aspetti a questo correlati. Per avere una panoramica di tali informazioni è possibile consultare le Domande e risposte sul tema delle indicazioni nutrizionali e sulla salute pubblicate dalla Commissione all’indirizzo: http://europa.eu.int/rapid/pressReleasesAction.do?reference=MEMO/06/200&format=HTML&aged=0&language=EN&guiLanguage=en

Come ha reagito l’EFSA alla nuova normativa?

L’EFSA condivide il principio di introdurre una normativa sulle indicazioni nutrizionali e sulla salute valida a livello comunitario e accoglie di buon grado l’opportunità di essere consultata e di fornire solidi pareri scientifici che possano dare fondamento al nuovo regolamento. A tal fine l’EFSA è pronta a collaborare con tutte le parti interessate, comprese le autorità nazionali per la sicurezza alimentare, la Commissione europea, le associazioni dei consumatori e dell’industria, e le ONG.
 
Quali compiti spetteranno all’EFSA nell’attuazione della normativa?

Stando al testo della normativa, l’EFSA avrà quattro compiti principali:
Verrà consultata per la costituzione di un elenco comunitario delle indicazioni sulla salute consentite, diverse da quelle riferite alla riduzione di malattie o allo sviluppo e alla salute dei bambini.
Entro tre anni dall’entrata in vigore del regolamento, la Commissione europea redigerà un “elenco” delle indicazioni sulla salute consentite, costituito dalle indicazioni già approvate a livello nazionale negli Stati membri dell’Unione europea. L’EFSA dovrà essere consultata per la stesura di questo elenco. Le indicazioni che verranno inserite nell’elenco riguarderanno:
  • crescita, sviluppo e funzioni corporee
  • funzioni fisiologiche e comportamentali
  • controllo del peso
Tale elenco non comprenderà le indicazioni relative alla riduzione del rischio di malattia o allo sviluppo e alla salute dei bambini, che dovranno essere valutate caso per caso.
 
L’EFSA fornirà un parere sulle singole domande di autorizzazione all’uso delle indicazioni sulla salute non comprese nell’elenco delle indicazioni autorizzate

o Qualsiasi indicazione riferita alla riduzione del rischio di malattia o allo sviluppo e alla salute dei bambini dovrà essere esaminata dall’EFSA e approvata dalla Commissione
o Tutte le altre nuove indicazioni non ancora inserite nell’elenco dovranno essere esaminate dall’EFSA e approvate dalla Commissione
o L’EFSA è tenuta a verificare che l’indicazione sulla salute in esame sia corroborata da prove scientifiche
 
L’EFSA fornirà consulenza scientifica sui profili nutrizionali

o L’EFSA dovrà fornire consulenza scientifica che costituirà la base per la realizzazione dei profili da parte della Commissione e degli Stati membri
o Scadenza: 12 mesi dal ricevimento della richiesta della Commissione
 
L’EFSA fornirà alla Commissione una consulenza particolareggiata in relazione agli orientamenti comunitari per la preparazione di domande di autorizzazione all’impiego di indicazioni sulla salute. L’EFSA dovrà essere consultata dalla Commissione in fase di redazione degli orientamenti tecnici per la preparazione delle domande di autorizzazione da parte delle imprese produttrici che desiderassero utilizzare un’indicazione sulla salute non ancora autorizzata, e quindi non inserita nell’elenco comunitario. La legislazione non specifica alcuna scadenza temporale.
 
L’EFSA è pronta ad assumersi le sue nuove responsabilità nel settore della nutrizione?

Il nuovo regolamento è stato preannunciato da tempo e l’EFSA sta già discutendo delle sue nuove responsabilità con la Commissione, organizzandosi di conseguenza. In previsione dell’adozione della nuova normativa il gruppo di esperti scientifici dell’EFSA sulla nutrizione (NDA) ha già istituito un gruppo di lavoro sulle indicazioni sulla salute. Grazie al suo gruppo scientifico NDA, l’EFSA dispone delle necessarie competenze. Tale gruppo collaborerà con esperti nazionali nel settore della nutrizione, offrendo all’EFSA accesso alle migliori competenze disponibili a livello mondiale. Il gruppo di esperti scientifici opererà congiuntamente con le autorità nazionali degli Stati membri dell’Unione europea e in aperta consultazione con le proprie parti interessate. Nel corso della conferenza dell’EFSA sulle indicazioni nutrizionali e sulla salute, in programma dall’8 al10 novembre, l’EFSA si consulterà con tutte le parti interessate per scambiare opinioni e condividere esperienze, di cui terrà conto al momento di redigere il proprio piano di lavoro.
 
Per ulteriori informazioni, rivolgersi a:

Carola Sondermann, addetto stampa senior,
Tel.: +39 0521 036 294

Domande frequenti sulle indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari