Il finanziamento del'EFSA

L’Autorità ha accesso a competenze scientifiche considerevoli al suo interno e prevede di reclutare per lo meno 460 unità entro il 2010, con un budget che supererà i 73 milioni di euro, interamente sovvenzionato dall’Unione europea. Benché l’EFSA non finanzi ricerche proprie, avrà comunque la possibilità di accedere a sovvenzioni mirate in caso di particolari e comprovate necessità. Inoltre l’EFSA collaborerà da vicino con la Direzione generale Ricerca e impiegherà le proprie risorse finanziare per sovvenzionare studi di breve durata, in caso di necessità specifiche.

Le risorse finanziarie verranno impiegate in un certo numero di settori riguardanti la scienza, la comunicazione, le relazioni istituzionali e l’amministrazione.

Il lavoro di rete e la collaborazione rivestono altrettanta importanza, poiché l’Autorità è impegnata a reperire esperti di punta in una vasta gamma di settori scientifici collegati al settore alimentare. Esperti da tutta Europa sono impegnati nell’esteso programma di lavoro dell’Autorità, che presenta componenti annuali e pluriennali, alcuni dei quali necessiteranno dell’ausilio di servizi scientifici esterni.